1 17 Agosto 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for agosto 17th, 2020

17
Ago

Esposizione alle radiazioni ionizzanti in vigore dal 27 agosto


DECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2020, n. 101 Pubblicato in GU il Dlgs 31 luglio 2020 n° 101, che recepisce la Direttiva 2013/59/Euratom e riordina la normativa relativa alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti. Entrerà in vigore dal 27 agosto, abroga, tra gli altri, il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230 e contiene alcune novità importanti. 

DECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2020, n. 101 

Attuazione della direttiva 2013/59/Euratom, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti, e che abroga le direttive 89/618/Euratom, 90/641/Euratom, 96/29/Euratom, 97/43/Euratom e 2003/122/Euratom e riordino della normativa di settore in attuazione dell'articolo 20, comma 1, lettera a), della legge 4 ottobre 2019, n. 117. (20G00121) (GU Serie Generale n.201 del 12-08-2020 - Suppl. Ordinario n. 29)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/08/2020

Il presente decreto stabilisce norme di  sicurezza  al  fine  di proteggere  le  persone  dai  pericoli  derivanti  dalle  radiazioni ionizzanti, e disciplina: 
    a) la protezione sanitaria delle  persone  soggette  a  qualsiasi tipo di esposizione alle radiazioni ionizzanti; 
    b) il mantenimento e la  promozione  del  continuo  miglioramento della sicurezza nucleare degli impianti nucleari civili; 
    c) la gestione responsabile e sicura  del  combustibile  nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi; 
    d) la sorveglianza e il controllo  delle  spedizioni  di  rifiuti radioattivi e di combustibile esaurito e materie radioattive. 
  2. Le disposizioni del presente decreto fissano  i  requisiti  e  i regimi di controllo relativi alle diverse situazioni di esposizione. 
  3.  Il  sistema  di  radioprotezione  si  basa  sui   principi   di giustificazione, ottimizzazione e limitazione delle dosi. 
  4. In attuazione dei principi di cui al comma 3: 
    a) gli atti  giuridici  che  consentono  lo  svolgimento  di  una pratica garantiscono che il beneficio per i singoli individui  o  per la collettivita' sia prevalente rispetto al detrimento sanitario  che essa potrebbe causare. Le determinazioni che introducono o modificano una via di esposizione e  le  determinazioni  per  le  situazioni  di esposizione esistenti e di emergenza devono apportare  piu'  benefici che svantaggi; 
    b)  la  radioprotezione  di  individui  soggetti  a   esposizione professionale e del pubblico e' ottimizzata allo scopo  di  mantenere al  minimo  ragionevolmente  ottenibile  le  dosi   individuali,   la probabilita' dell'esposizione  e  il  numero  di  individui  esposti, tenendo conto dello stato delle conoscenze  tecniche  e  dei  fattori economici e sociali. L'ottimizzazione della protezione  di  individui soggetti a esposizione medica e' riferita all'entita'  delle  singole dosi, compatibilmente con il  fine  medico  dell'esposizione.  Questo principio si applica non solo in termini di  dose  efficace  ma,  ove appropriato, anche  in  termini  di  dose  equivalente,  come  misura precauzionale  destinata  a  mantenere  le  incertezze  relative   al detrimento sanitario  al  di  sotto  della  soglia  per  le  reazioni tissutali; 
    c) nelle situazioni di esposizione pianificata,  la  somma  delle dosi cui e' esposto un individuo non puo' superare i  limiti  fissati per  l'esposizione  professionale  o  del  pubblico.  Le  esposizioni mediche non sono soggette a limitazioni delle dosi. 

E-learning_1.pngDECRETO LEGISLATIVO 31 luglio 2020, n. 101 


17
Ago

Settembre 2020 è tempo di scuola e di avvio corsi sicurezza! Per la formazione e Aggiornamento Preposti vieni in MODI a Mestre.

Il corso formativo della durata di 8 ore è rivolto alle figure dei preposti, ovvero a quelle persone che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati al ruolo ricoperto (capostazione, capoturno, caposquadra, ecc.) devono sovraintendere altri lavoratori. Formazione obbligatoria per lavoratori con il ruolo di “preposti” durata 8 ore la quota è € 150,00 + IVA. giovedì 24 e venerdì 25 settembre 2020 orario 14.00/18.00 Ogni cinque anni i Preposti devono seguire un corso di aggiornamento obbligatorio per il mantenimento della qualifica di “preposto” della durata 6 ore e può essere seguito anche on-line. Le date del corso che parte in aula a Mestre Via Volturno 4 sono giovedì 24 orario 14.00/18.00 e venerdì 25 settembre 2020 orario 14.00/16.00 La quota di partecipazione è pari a € 139,00 + IVA. Questa nostra sede è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi. Il costo del corso online attivo 24 ore su 24 con uso di piattaforma interattiva e di € 89,00 + IVA. Sono previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Per  visionare cosa ne pensa chi ha partecipato ai nostri corsi cliccare alla pagina dicono di noi.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
17
Ago

re: re: Boost SEO with quality EDU backlinks

hi there

1000 Edu blog backlinks to improve your backlinks base and increase SEO
metrics and ranks
http://www.str8-creative.io/product/edu-backlinks/


Improve domain authority with more .edu blog backlinks















Unsubscribe from this newsletter
http://www.str8-creative.io/unsubscribe/
17
Ago

Valorizzazione immobili pubblici, al via la collaborazione tra Demanio e CDP

17/08/2020 – L’Agenzia del Demanio e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) hanno sottoscritto un accordo per realizzare iniziative di sviluppo e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico.   L’obiettivo è di individuare e implementare progetti strategici di rigenerazione immobiliare urbana su tutto il territorio nazionale.   Valorizzazione patrimonio pubblico: cosa prevede l’intesa L’intesa prevede che venga istituito un Tavolo Tecnico tra le due Istituzioni con la finalità di coordinare e promuovere l’interlocuzione con tutti gli enti territoriali.   Attraverso l’attività di scouting prevista dal Protocollo saranno individuati gli immobili pubblici su cui avviare i progetti di valorizzazione, e gli enti territoriali e le amministrazioni dello Stato potranno così essere supportati nei processi di sviluppo urbanistico.   Sia nel caso di centri storici delle città o di piccoli..
Continua a leggere su Edilportale.com