1 3 Settembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 3rd, 2020

3
Set

Camera di commercio di Cremona BANDO digitalizzazione


a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 270.000,00

Camera di commercio di Cremona BANDO digitalizzazione

Camera di commercio di Cremona BANDO digitalizzazioneLa Camera di commercio di Cremona, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.01 , a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese (da ora in avanti MPMI), di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale ricompresi negli interventi ammissibili nel presente Bando dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 270.000,00. 
1. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher. 
2. I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 8.000,00. 
3. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili. 
4. Alle imprese in possesso del rating di legalità2 verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

I fornitori di servizi di formazione e di consulenza non possono essere soggetti beneficiari dei contributi del presente bando

3
Set

DL Semplificazioni, limiti alla rigenerazione urbana nei centri storici

03/09/2020 – Il confronto sul Decreto Semplificazioni si chiude con una stretta sulla rigenerazione urbana nei centri storici.   Al termine della votazione sugli emendamenti al ddl di conversione, è stata confermata la visione più restrittiva, già contenuta nel decreto legge, che impone vincoli a prescindere dal valore storico-artistico dell’edificio.   Demolizione e ricostruzione, i limiti nelle zone A È stato approvato, e confluirà nel testo definitivo del disegno di legge, l’emendamento proposto dalla senatrice Leu, Loredana De Petris. Il testo prevede dei limiti alla rigenerazione urbana nelle zone omogenee A, individuate dal DM 1444/1968, o a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai piani urbanistici comunali, nei centri e nei nuclei storici consolidati e negli ulteriori ambiti di particolare pregio storico e architettonico. In queste zone, gli interventi di demolizione e ricostruzione saranno consentiti..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Set

Pavimenti continui per esterni, prodotti e ispirazioni

03/09/2020 – I pavimenti continui sono rivestimenti senza fughe e senza interruzioni; nel caso di ambienti esterni sono ideali le tipologie che garantiscono un’elevata resistenza.   Nella scelta di una pavimentazione continua per esterni bisogna, infatti, valutare la resistenza meccanica ai carichi, nel caso di traffico pedonabile e veicolare, la resistenza ai cicli gelo/disgelo e la resistenza ai raggi solari, l’azione anti-sdrucciolo, il drenaggio dell’acqua piovana, oltre all’aspetto estetico.   È importante anche considerare il contesto nel quale la pavimentazione verrà posata, ovvero se si tratta di aree urbane, come piazze e marciapiedi, aree commerciali o aree residenziali.   Pavimenti continui per esterni Tra le soluzioni in calcestruzzo per pavimentazioni prive di giunti c’è BETONPAV EXPAN di Betonrossi, una tipologia ad alte prestazioni e ad espansione controllata e compensazione del ritiro,..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Set

Superbonus 110%, Ance: estenderlo a tutti gli immobili delle imprese

03/09/2020 – Estendere il Superbonus 110% agli immobili delle imprese, rivedere la definizione di condominio ed eliminare il riferimento alla prevalente destinazione residenziale per massimizzare la domanda di lavori. Sono alcune delle richieste avanzate dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) durante una più ampia audizione, presso la Commissione Bilancio del Senato, sul Decreto “Agosto”.   Superbonus 110%, Ance: estenderlo alle imprese Per migliorare la portata anticrisi delle misure adottate dal Governo, l’Ance ha chiesto: - di estendere il Superbonus alle imprese che eseguono i lavori sugli immobili di loro proprietà; - di rivedere la definizione di condominio per consentire gli interventi anche sugli immobili con un unico proprietario; - di eliminare il riferimento alla “prevalente destinazione residenziale” per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali, in modo da coinvolgere un numero..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Set

Progettazione, entro novembre 970 gare per 85 milioni di euro

03/09/2020 – In arrivo 85 milioni di euro per supportare la progettazione definitiva ed esecutiva nei Comuni nel 2020.   Le risorse, ripartite tra i Comuni con il DM 31 agosto 2020, costituiscono la prima annualità dello stanziamento complessivo da 2,8 miliardi di euro, previsto dalla Legge di Bilancio per il 2020.   Progettazione nei Comuni: 2,8 miliardi fino al 2034 Ricordiamo che, per sostenere l’attività di progettazione nei Comuni, la Legge di Bilancio per il 2020 ha stanziato 85 milioni di euro per l’anno 2020, 128 milioni di euro per l’anno 2021, 170 milioni di euro per l’anno 2022 e 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034.    Le risorse coprono i costi della progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole ed edifici pubblici, messa in sicurezza..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Set

Bonus edilizi, ogni condòmino è libero di scegliere quello che gli conviene

03/09/2020 – Nel caso in cui un condominio realizzi un cappotto termico esterno, ottemperando agli obblighi e ai requisiti sia del bonus facciate che dell’ecobonus, ciascun condòmino, per la parte di spesa a lui imputabile, può scegliere l’agevolazione che preferisce, indipendentemente dalla scelta operata dagli altri condòmini.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate sia nella Risoluzione 49/2020 sia nella Risposta 294/2020 in cui si prospettano due casi di lavori sulle facciate, deliberati in un condominio, che potrebbero potenzialmente fruire sia del “bonus facciate” sia dell’ecobonus”.   Cappotto termico: ok alla doppia possibilità tra le agevolazioni L’Agenzia ritiene possibile la scelta tra due differenti agevolazioni nel caso in cui si eseguano interventi che consentano di ricondurre i lavori a due diverse fattispecie agevolabili.     In un caso presentato, infatti, i condomini..
Continua a leggere su Edilportale.com