1 16 Settembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 16th, 2020

16
Set

Più sicurezza e meno infortuni! La “prevenzione” inizia con una buona formazione. Non perdere i corsi delle edizioni di Dicembre 2020 offerte da MODI!


La Società di consulenza e formazione MODI® S.R.L. con sedi in Mestre, Spinea Venezia organizza delle sessioni formative e di aggiornamento per tutti i lavoratori operanti in aziende a rischio basso medio e alto. 

Tra le varie proposte del mese di dicembre 2020 corsi per la formazione e l’addestramento di addetti al primo soccorso, antincendio, RSPP Datore di Lavoro, RLS, RSPP e Preposti.

Tutte le attività anche con un solo dipendente ad esclusione del Datore di Lavoro, per ottemperare a quanto stabilito nel D.Lgs 81/2008, devono frequentare i corsi obbligatori in materia di sicurezza sul lavoro e mantenere nel tempo le qualifiche partecipando ai corsi di aggiornamento periodici. 

Chi risulta  inadempiente va incontro a delle sanzioni pecuniarie o detentive.

La sede dei corsi di MODI® è in Via Volturno 4/e a Mestre. L’aula corsi si raggiunge con i mezzi pubblici (a 50 metri dalla fermata del tram/bus “Volturno”).

Per scaricare le schede di iscrizione scontate cliccare qui. Sono previsti sconti aggiuntivi per chi fa partecipare alla stessa edizione del corso più persone.

Formazione incaricati al “PRIMO SOCCORSO” di aziende del gruppo A - durata 16 ore:
Sede Mestre/date: giovedì 17, venerdì 18 dicembre 2020 orario 14.00/19.30 e lunedì 21 dicembre 2020 orario 14.00/19.00 a € 180,00 + IVA
Aggiornamento triennale incaricati “PRIMO SOCCORSO” gruppo A con programma di durata complessiva di 6 ore scontato a € 95,00 + IVA
Sede Mestre/date: venerdì 18 orario 14.00/16.00 e lunedì 21 dicembre 2020 orario 14.00/18.00.
Formazione addetti  “PRIMO SOCCORSO” dei Gruppi B/C – durata 12 ore a € 150,00 + IVA
Sede Mestre/date: giovedì 17, venerdì 18 e lunedì 21 dicembre 2020 orario 14.00/18.00.
Aggiornamento triennale “PRIMO SOCCORSO” gruppi B/C - durata 4 ore:
Sede Mestre/data: lunedì 21 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 scontato a € 65,00 + IVA
Formazione “ANTINCENDIO” rischio medio programma durata 8 ore con prova pratica:
Sede Mestre/date: martedì 22 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 e mercoledì 23 dicembre 2020 orario 08.30/12.30 a € 125,00 + IVA
Aggiornamento addetti “ANTINCENDIO” rischio medio durata 5 ore:
Sede Mestre/data: 23 dicembre 2020 orario 8.30/13.30 a € 90,00 + IVA
Addestramento incaricati alla lotta “ANTINCENDIO” in aziende a rischio basso 4 ore:
Sede Mestre/data: 22 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 70,00 + IVA
Aggiornamento “ANTINCENDIO” incaricati a rischio basso durata 2 ore:     
Sede Mestre/data: 22 dicembre 2020 orario 14.00/16.00 a € 45,00+IVA
Formazione “LAVORATORI” modulo generale GENERALE durata 4 ore:      
Sede Mestre/data: lunedì 7 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 65,00 + IVA
Formazione “LAVORATORI” a rischio BASSO  durata 4 ore:                 
Sede Mestre/data: mercoledì 9 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 65,00 + IVA
Corsi di formazione “LAVORATORI” a rischio MEDIO programma durata 8 ore:
Sede Mestre/date: mercoledì 9, giovedì 10 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 110,00 + IVA
Corso di formazione “LAVORATORI” a rischio ALTO programma durata 12 ore:
Sede Mestre/date: mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 165,00 + IVA
Aggiornamento quinquennale  “LAVORATORI” programma durata  6 ore:
Sede Mestre/date: lunedì 7 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 e e mercoledì 9 dicembre 2020 orario 14.00/16.00 a € 95,00 + IVA

Formazione“PREPOSTI” ovvero capo cantiere, capo turno, capo squadra ecc. durata 8 ore:
Sede Mestre/date: martedì 1 e mercoledì 2 dicembre 2020 orario 14.00/18.00   a € 130,00 + IVA                     
Aggiornamento quinquennale “PREPOSTI” durata lezione 6 ore
Sede Mestre/date: martedì 1 orario 14.00/18.00 e mercoledì 2 dicembre 2020 orario 14.00/16.00 a € 95,00 + IVA

Aggiornamento annuale“Rappresentante Lavaratori Sicurezza” in aziende con più di 50 dipendenti -  durata corso 8 ore:
Sede Mestre/date: giovedì 3, venerdì 4 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 130,00 + IVACorso di aggiornamento annuale per “RLS” aziende con meno di 50 lavoratori - durata 4 ore:
Sede Mestre/data: giovedì 3 dicembre 2020 orario 14.00/18.00 a € 75,00 + IVA                                             
Aggiornamento quinquennale per DATORE DI LAVORO che assumono incarico di RSPP”: RSPP di aziende classificate a “Rischio basso” durata programma 6 ore:
Sede Mestre/data:  lunedì 14 dicembre 2020 orario 13.00/19.00 a € 130,00 + IVA
RSPP di aziende classificate a “Rischio medio” durata programma 10 ore:
 Sede Mestre/data: lunedì 14 dicembre 2020 orario 8.30/13.30 - 14.00/19.00 a € 220,00 + IVA
RSPP di aziende classificate a “Rischio alto” durata programma 14 ore:
Sede Mestre/data:  lunedì 14 dicembre 2020  orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00, 4 marzo orario 14.00/16.00 e ultima data da definire a € 300,00 + IVA
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 16 ore:
Sede Mestre/date:  14, 15 dicembre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 230,00 + IVA
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 32 ore:
Sede Mestre/date:  14, 15, 16, 19 dicembre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 350,00 + IVA
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 48 ore:
Sede Mestre/date:  14, 15, 16, 19, 22, 24 dicembre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 480,00 + IVA

MODI segue la Clientela interessata all'ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo 
Regolamento Europeo 2016/679.

Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.  
Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.



16
Set

Covid 19 autoscuole, Rifiuti, Scuola, Fascicolo sanitario elettronico


News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 28 del 16 Settembre 2020, Covid 19, Rifiuti, Scuola, Fascicolo sanitario elettronico. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati.
Fascicolo sanitario elettronicoFascicolo sanitario elettronico
Garante Privacy FAQ. Il fascicolo sanitario elettronico (di seguito, "FSE") è "l'insieme di dati e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi riguardanti l'assistito" (art. 12, comma 1, d.l. n. 179/2012), generati oltre che da strutture sanitarie pubbliche anche da quelle private.
Attività in essere per l’avvio dell’anno scolasticoAttività in essere per l’avvio dell’anno scolastico
mascherine, arredi, nota Ministero Istruzione. Secondo quanto previsto dall’art. 8, comma 8 del DL n. 76/2020, a partire dai giorni 27 e 28 Agosto 2020, la struttura del Commissario Straordinario per l'emergenza COVID ha avviato la distribuzione di mascherine monouso di tipo chirurgico, gel igienizzante e arredi presso le istituzioni scolastiche.
Covid 19 nell’esercizio delle attivita’ didattiche delle autoscuoleCovid 19 nell’esercizio delle attivita’ didattiche delle autoscuole
circolare n. 24304 del 9/09/2020. I titolari delle autoscuole hanno l’obbligo di:
DECRETO LEGISLATIVO 3 settembre 2020, n. 116Rifiuti: cosa cambia con il nuovo decreto
DECRETO LEGISLATIVO 3 settembre 2020, n. 116. Attuazione della direttiva (UE) 2018/851 che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti e attuazione della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio. (20G00135) (GU Serie Generale n.226 del 11-09-2020) note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/09/2020
Risorse per ridurre l’onere dell’influenza stagionale sul luogo di lavoroFermiamo la pandemia
Risorse per ridurre l’onere dell’influenza stagionale sul luogo di lavoro. I luoghi di lavoro nell’UE devono affrontare con prontezza futuri focolai di COVID‑19, anche tramite la copertura vaccinale contro l’influenza stagionale, soprattutto in settori chiave come quello sanitario.
LEGGE 14 agosto 2020, n. 113LEGGE 14 agosto 2020, n. 113
Sicurezza professioni sanitarie e socio-sanitarie. Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 9 settembre 2020 la Legge 14 agosto 2020, n. 113 Disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni.
Scuola: Corso di formazione a Distanza ISS-Ministero Istruzione per i referenti COVIDScuola: Corso di formazione a Distanza ISS-Ministero Istruzione per i referenti COVID
Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2
SICUREZZA ALIMENTARE, Prevenzione incendi, Lavoratori fragili, AmiantoSICUREZZA ALIMENTARE, Prevenzione incendi, Lavoratori fragili, Amianto
Banca dati Newsletter 27 del 8 Settembre 2020
collaborare con il PortaleConsulentiScopri di più
Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale ConsulentiCliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning

16
Set

Fascicolo sanitario elettronico


Garante Privacy FAQ

Fascicolo sanitario elettronico

FSE1) Che cos'è il fascicolo sanitario elettronico?

Il fascicolo sanitario elettronico (di seguito, "FSE") è "l'insieme di dati e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi riguardanti l'assistito" (art. 12, comma 1, d.l. n. 179/2012), generati oltre che da strutture sanitarie pubbliche anche da quelle private.

2) Da cosa è regolato il FSE?

Il FSE è stato previsto dall´art. 12, del d.l. n. 179/2012 e successivamente disciplinato dal D.P.C.M. n. 178/2015 e dall' art. 11 d.l. 19.05.2020 n. 34. Molte utili informazioni sullo stato di realizzazione del FSE nelle diverse regioni italiane sono disponibili sul portale www.fascicolosanitario.gov.it.

3) Quali sono le finalità del FSE?

Il FSE persegue tre finalità:

1) finalità di cura (prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione);

2) finalità di ricerca (studio e ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico);

3) finalità di governo (programmazione sanitaria, verifica della qualità delle cure e valutazione dell'assistenza sanitaria).

 

4) Cosa deve indicare l'informativa del FSE?

L'informativa deve essere formulata con linguaggio chiaro e indicare, oltre a tutti gli elementi richiesti dall'art. 13 del Regolamento (titolare, finalità del trattamento, etc.), che i dati che confluiscono nel fascicolo sono relativi allo stato di salute attuale ed eventualmente pregresso dell'interessato. L'informativa deve, inoltre, indicare il diritto di conoscere quali accessi sono stati effettuati al proprio FSE.

5) L'interessato deve esprimere il suo consenso?

Una volta che l'assistito abbia espresso il proprio consenso alla consultazione del fascicolo, che deve essere reso una tantum e può essere sempre revocato, il personale sanitario che lo ha in cura può accedere al suo FSE. La prestazione sanitaria è comunque garantita anche in caso di mancato consenso.

Con i recenti interventi di semplificazione, il FSE viene automaticamente alimentato in modo che lo stesso assistito possa facilmente consultare i propri documenti socio-sanitari, anche se generati da strutture sanitarie situate al di fuori della Regione di appartenenza, grazie all'interoperabilità assicurata dal Sistema Tessera Sanitaria.

A prescindere dal consenso dell'assistito, gli organi di governo sanitario possono accedere a dati pseudonimizzati presenti nel FSE per svolgere le relative funzioni istituzionali (es. programmazione delle cure, gestione delle emergenze sanitarie).

6) Il personale amministrativo operante nella struttura sanitaria può accedere al fascicolo?

Il personale amministrativo può, in qualità di soggetto autorizzato, consultare solo le informazioni necessarie per assolvere alle funzioni amministrative cui è preposto e strettamente correlate all'erogazione della prestazione sanitaria (ad esempio, il personale addetto alla prenotazione di esami diagnostici o visite specialistiche può consultare unicamente i dati indispensabili per la prenotazione stessa).

7) Può il medico di medicina generale/pediatra di libera scelta (MMG/PLS) dell'interessato accedere al FSE?

Sì. Il fascicolo può essere consultato da tutti gli esercenti le professioni sanitarie (pubblici e privati) che a vario titolo prenderanno in cura l'interessato. Il MMG/PLS ha poi il compito specifico di redigere il profilo sanitario sintetico (il cosiddetto patient summary).

8) Che cosa è il patient summary?

Il patient summary, o profilo sanitario sintetico, è il documento socio-sanitario informatico redatto e aggiornato dal MMG/PLS, che riassume la storia clinica dell'interessato, al fine di facilitare la continuità di cura mediante il rapido inquadramento del paziente al momento di un contatto con il servizio sanitario nazionale (SSN).

9) Quali sono i soggetti che possono accedere al FSE?

L'assistito, che potrà così consultare i propri documenti sanitari sia clinici che amministrativi, come le ricette o i certificati di malattia.

Con il consenso dell'assistito, tutti gli esercenti le professioni sanitarie (pubblici e privati) che intervengono nel processo di cura dell'assistito, compreso il medico di base, cui compete anche il compito di redigere il patient summary (profilo sanitario sintetico).

Le Regioni e il Ministero della salute per finalità di governo e di ricerca (senza i dati identificativi diretti dell'assistito e nel rispetto dei principi di indispensabilità, necessità, pertinenza e non eccedenza).

10) Quali sono i soggetti che non possono accedere al FSE?

I periti, le compagnie di assicurazione, i datori di lavoro, le associazioni scientifiche e gli organismi amministrativi pur se operanti in ambito sanitario, e comunque i terzi non autorizzati non possono accedere al FSE.

11) L'interessato può decidere di non rendere accessibili alcuni dati nel FSE?

Sì. L'interessato ha il diritto di richiedere l'oscuramento dei dati e dei documenti sanitari e sociosanitari sia prima dell'alimentazione del FSE sia successivamente. In questi casi, i dati e i documenti oscurati potranno essere consultati esclusivamente dall'interessato e dai titolari che hanno generato i predetti documenti. L'oscuramento deve avvenire con modalità tali da garantire che gli altri soggetti abilitati all'accesso al FSE per le finalità di cura non possano venire automaticamente a conoscenza del fatto che l'assistito ha effettuato tale scelta e che esistano dati "oscurati". L'assistito può decidere di revocare in ogni momento l'oscuramento.

12) L'interessato può inserire dati ulteriori nel FSE?

Sì. L'interessato può inserire informazioni personali e documenti relativi ai propri percorsi di cura nel "taccuino personale dell'assistito", che è una sezione riservata del FSE.

13) L'interessato può accedere al proprio FSE?

Sì. L'interessato può accedere al proprio FSE in forma protetta e riservata e può anche consultare l'elenco degli accessi che sono stati eseguiti sul proprio fascicolo.

E-learning_1.pngSCARICA INFOGRAFICA


16
Set

Superbonus 110%, domani un nuovo webinar di Edilportale

16/09/2020 – Quali requisiti sono richiesti alle caldaie a condensazione per poter fruire dell’agevolazione? Quali vantaggi produrrà in termini economici il miglioramento dell’edificio-impianto? Come muoversi tra le procedure?   Il webinar, organizzato da Edilportale con la collaborazione di Samsung Climate Solutions, brand di Samsung, dal titolo “Il superbonus 110% per caldaie a condensazione” risponderà a queste e ad altre domande e offrirà spunti interessanti sulla questione.   Iscriviti all’evento Interverranno: Domenico Prisinzano, Ingegnere Dipartimento Unità Efficienza Energetica di ENEA   Roberto Nidasio, Project Leader del CTI  Stefano Casandrini, Vice Presidente Assotermica    Modera Alessandra Marra, redazione Edilportale   Superbonus 110%: cosa prevede Il superbonus 110% può essere utilizzato dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 (30..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Set

Finestre, cosa valutare nella scelta?

16/09/2020 - La scelta dei serramenti deve essere basata non soltanto sull'estetica ma anche sul livello di benessere che si desidera raggiungere nella propria abitazione, come quello acustico e termico, e sulla certezza di acquistare un prodotto che sia conforme alla normativa in vigore. In commercio esistono svariate tipologie di serramenti e i principali materiali utilizzati per i telai sono il legno, l’alluminio, il PVC, l’acciaio e materiali misti. Dal 2010 serramenti, finestre, portefinestre e finestre da tetto devono possedere obbligatoriamente la marcatura CE per poter essere commercializzati all'interno dell'area economica europea (EEA). Tale marcatura CE certifica che il prodotto possiede le caratteristiche e i requisiti prestazionali come definiti dalla norma UNI EN 14351 – 1, che sono: permeabilità all’aria, tenuta all’acqua, resistenza al carico di vento, isolamento acustico, isolamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Set

Verniciatura di scuri e persiane, spetta il bonus facciate?

16/09/2020 – Gli scuri e le persiane sono parte integrante della facciata dell’edificio o, invece, fanno parte di finestre e infissi? La differenza, che determina la possibilità di accedere al bonus facciate, è stata spiegata dall’Agenzia delle entrate con la risposta 346/2020.   Bonus facciate, scuri e persiane, il caso Un contribuente si è rivolto all’Agenzia delle Entrate per sapere se la riverniciatura di scuri e persiane potesse essere agevolata con il bonus facciate. A suo avviso, gli scuri e le persiane, rappresentando una parte accessoria ed integrante della facciata e contribuendo al suo decoro, dovrebbero essere ammessi alla detrazione. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS FACCIATE     No al bonus facciate per scuri e persiane L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che, per poter ottenere il bonus facciate, gli interventi devono essere realizzati sulle strutture opache della facciata, su balconi..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Set

Fonti rinnovabili, a breve gli incentivi per autoconsumo e comunità energetiche

16/09/2020 - Il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha firmato il decreto che fissa la tariffa agevolata per l’autoconsumo collettivo e per le comunità energetiche da fonti rinnovabili.   Lo scopo del provvedimento è quello “di favorire la transizione energetica ed ecologica del sistema elettrico del Paese, con benefici ambientali, economici e sociali per i cittadini” - spiega il Ministero.   Il decreto rende operativa una misura introdotta nel dicembre 2019 con il Milleproroghe che, anticipando l’attuazione di una direttiva europea, consente di costituire l’autoconsumo collettivo, attivabile da famiglie e altri soggetti che si trovano nello stesso edificio o condominio, e le comunità energetiche, a cui possono partecipare persone fisiche, PMI, enti locali, ubicati in un perimetro più ampio rispetto a quello dei condomini. La misura è strutturata per promuovere l’autoconsumo..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Set

Appalti senza gara e ristrutturazioni più snelle, è legge il DL Semplificazioni

16/09/2020 – È entrata in vigore ieri, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la Legge 120/2020 di conversione del Decreto Semplificazioni.   Fino al 31 dicembre 2021 saranno operative procedure semplificate per l’affidamento degli incarichi di progettazione e dei lavori. Con degli interventi sul testo Unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) cambia la definizione di ristrutturazione edilizia, che sarà consentita anche con diversa sagoma, e vengono liberalizzati alcuni interventi di demolizione e ricostruzione, prima non consentiti. La legge contiene inoltre disposizioni sulla rigenerazione urbana e la velocizzazione della demolizione delle opere abusive.   Incarichi progettazione senza gara fino a 75mila euro senza gara Fino al 31 dicembre 2021, negli appalti di servizi e forniture, compresi i servizi di ingegneria e architettura e l’attività di progettazione, è consentito l’affidamento diretto fino a 75mila..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Set

Lauree professionalizzanti, al via tre nuovi percorsi

16/09/2020 – Via libera a tre nuove lauree professionalizzanti: professioni tecniche per l'edilizia e il territorio (LP-01), professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali (LP-02), professioni tecniche industriali e dell'informazione (LP-03).   È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 12 agosto 2020 che definisce le modalità per l’attivazione dei tre percorsi a orientamento professionale.   Lauree professionalizzanti: cosa prevede il decreto Il decreto prevede che le Università, escluse quelle telematiche, possano attivare i corsi professionalizzanti in stretta collaborazione con il mondo del lavoro; i corsi, infatti, dovranno prevedere attività laboratoriali a cui destinare almeno 48 CFU.   Lo svolgimento delle attività laboratoriali può avvenire, previa stipula di apposite convenzioni, anche presso qualificate strutture pubbliche o private esterne alle università, incluse..
Continua a leggere su Edilportale.com