1 24 Settembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 24th, 2020

24
Set

Consulenza aggiornamento del Modello 231 come da L 157/2019 e Direttiva Pif



I reati tributari sono entrati a far parte del catalogo dei reati-presupposto di cui al D. Lgs. n. 231/2001 in materia di responsabilità amministrativa da reato degli enti. 

Si rende necessario procedere all’aggiornamento dei propri modelli 231,  partendo da una nuova valutazione dei rischi, della quale potrà beneficiare anche l’Organismo di Vigilanza nella pianificazione delle attività di audit sui processi fiscali e per le attività di controllo.

Tutte le novità in ambito 231, che comportano l’ampliamento dei casi in cui l’impresa possa incorrere in responsabilità amministrativa ed essere soggetta a sanzioni pecuniarie e/o interdittive, rendono necessario per le imprese stesse l’aggiornamento o l’implementazione ex novo del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo.

Il suggerimento è quello di adeguarsi a quanto prevede il D.Lgs 231/2001, così come da ultime integrazioni previste dalla Legge 157/2019 e dal decreto attuativo della Direttiva PIF, effettuando previamente un’efficace valutazione dei rischi di impresa e implementando in seguito un solido sistema di presidi di controllo.

In mancanza dei suddetti requisiti, gli Enti rischiano di incorrere in sanzioni più o meno elevate, oltreché in un danno reputazionale per l’immagine dell’impresa stessa. 

Richiedici al numero verde 800300333 un check-up iniziale gratuito. In sede di incontro verranno rilevate e valutate le caratteristiche relative all’organizzazione e raccolti elementi utili per una proposta di consulenza.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

 


 

24
Set

A novembre 2020 segui i nostri corsi in aula e online. Formazione o aggiornamento sulla Sicurezza per Preposti.


Il corso per preposti organizzato da MODI assicura la necessaria formazione dei lavoratori preposti sia in merito al loro ruolo nell’organizzazione aziendale sia nell’ambito di un incremento della consapevolezza del rischio, considerando le responsabilità di tale figura legate ai doveri che gli sono attribuiti dal Testo Unico.

L’Art. 37 comma 7 del D.Lgs 81/08 e il nuovo Accordo Stato-Regioni sulla formazione comportano l’obbligo della formazione per i preposti.

La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno).

Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

Aggiornamento quinquennale obbligatorio per il mantenimento della qualifica di “preposto” durata 6 ore anche on-line:

lunedì 23 novembre orario 14.00/18.00 e mercoledì 25 novembre 2020 orario 14.00/16.00.

La quota di partecipazione è pari a € 95,00 + IVA.
Il costo del corso online attivo 24 ore su 24 con uso di piattaforma interattiva e di € 89,00 + IVA.

Formazione obbligatoria per lavoratori con il ruolo di “preposti” durata 8 ore:

lunedì 23 e mercoledì 25 novembre 2020 orario 14.00/18.00. La quota di partecipazione è pari a € 130,00 + IVA.

Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso.

Per  visionare cosa ne pensa chi ha partecipato ai nostri corsi cliccare alla pagina dicono di noi.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.








24
Set

Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con unico proprietario potrebbero ottenerlo

24/09/2020 – Il Superbonus 110% potrebbe essere esteso anche agli edifici plurifamiliari con un unico proprietario. Alcuni emendamenti al Decreto Agosto, in Senato per la conversione in legge, propongono una correzione alla normativa sulla detrazione fiscale maggiorata.   Si tratta di un argomento caldo, su cui l’Agenzia delle Entrate ha dovuto fornire più volte delle spiegazioni, lasciando scontenti un gran numero di contribuenti.   Superbonus 110%, esclusi gli edifici plurifamiliari con unico proprietario Ad oggi, in base alla Circolare 24/E, che ha fornito i primi chiarimenti sul Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con un unico proprietario non possono ottenere la detrazione fiscale maggiorata al 110%.   Questo perché, ha spiegato più volte l’Agenzia delle Entrate, l’edificio plurifamiliare deve essere costituito in condominio, cioè gli appartamenti devono appartenere a proprietari diversi. All’argomento..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Pannelli metallici coibentati per coperture, guida alla scelta

24/09/2020 – Le coperture, proteggendo gli edifici dagli agenti atmosferici più estremi, devono avere ottime proprietà isolanti e garantire la massima protezione ma, avendo un'importanza visiva preponderante, devono anche riuscire a integrarsi perfettamente nell'armonia architettonica dell'edificio.   I materiali che spesso si utilizzano per una copertura devono avere alcune proprietà ricorrenti come: flessibilità creativa, durevolezza, resistenza ai raggi UV, alla pioggia e alle condizioni climatiche avverse, resistenza al fuoco certificata, facile manutenzione, riparabilità e prestazioni strutturali affidabili.   Tra le soluzioni utilizzate per la protezione e l’isolamento delle coperture ci sono i pannelli metallici che spesso sono studiati appositamente per garantire ottime proprietà di isolamento termico.   Pannelli metallici coibentati per coperture Tra i pannelli per..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Quando la stampante rende più smart il lavoro del progettista

24/09/2020 – I progettisti sono continuamente alla ricerca di soluzioni per rendere il lavoro più smart, rapido ed efficiente. Il lavoro di progettazione è agevolato dall’utilizzo di software dotati di molte funzionalità che consentono ad architetti e designer di trovare la migliore forma per il proprio progetto, velocizzando tutto il processo.   Ma il lavoro di un tecnico non si ferma alla sola progettazione con l’ausilio di un computer; la stampa di modelli, disegni e presentazioni per i clienti è spesso percepita come una attività integrante del workflow di progettazione. Tale attività può essere accelerata grazie ad un sistema di stampa più potente. Cosa ha in serbo la tecnologia per le stampanti? Come i nuovi plotter possono semplificare la vita degli architetti impegnati a confrontarsi con i nuovi scenari del distanziamento sociale?   Stampanti per professionisti: come sceglierle Secondo..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Appalti e irregolarità fiscali, chieste soglie di esclusione più alte

24/09/2020 – Esclusione dalle gare d’appalto solo per irregolarità fiscali gravi definitivamente accertate. Sono alcune richieste contenute negli emendamenti al DL Agosto (DL 104/2020), in Senato per la conversione in legge, che propongono soprattutto di rivedere il concetto di gravità.   Appalti, come funziona l’esclusione dalle gare Il Decreto Semplificazioni (Legge 120/2020) da una parte ha liberalizzato il ricorso all’affidamento diretto, snellendo le procedure di gara, ma dall’altra ha introdotto una stretta sulle cause di esclusione.   Con una modifica all’articolo 80, comma 4, del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), il Decreto Semplificazioni ha stabilito che un operatore può essere escluso da una gara per violazioni gravi relative al pagamento di imposte, tasse e contributi previdenziali non solo se tali violazioni sono definitivamente accertate, ma anche se la Stazione Appaltante può adeguatamente dimostrare..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Superbonus 110%, quando è agevolata la progettazione

24/09/2020 – La normativa sul Superbonus 110% prevede che la detrazione fiscale maggiorata sia riconosciuta anche alle spese per le prestazioni professionali. Ma cosa accade se, dopo la progettazione, i lavori non vengono più realizzati?   Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito proposto da un contribuente alla Posta di Fisco Oggi.   Superbonus 110% per le spese di progettazione L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che, nei limiti previsti per ciascun intervento, sono detraibili nella misura del 110% anche alcune spese sostenute in relazione ai lavori che beneficiano del Superbonus.   Tra queste, sono agevolabili le spese per il rilascio del visto di conformità, di attestazioni e asseverazioni, le somme pagate per la progettazione e per l’esecuzione di prestazioni professionali richieste dalla tipologia di lavoro da effettuare.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL SUPERBONUS 110%   Superbonus..
Continua a leggere su Edilportale.com