1 25 Settembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for settembre 25th, 2020

25
Set

In ogni Azienda devono esserci, a seconda dei rischi del settore, diverse persone “abilitate”?


I corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sono obbligatori per legge.

In ogni Organizzazione a seconda dei rischi del settore basso, medio o altro si devono far seguire dei corsi al personale. I corsi di formazione obbligatoria sono tanti e tutti a carico del datore di lavoro: dalla formazione generale a quella specifica, fino alla gestione delle emergenze.

Lavorare in sicurezza, non è soltanto un diritto, ma anche un dovere di ciascun componente dell’azienda, dai dirigenti ai dipendenti in quanto serve a tutelare sia l’azienda che i lavoratori.

I corsi e i loro rispettivi aggiornamenti  inoltre, essendo obbligatori, devono essere attuati non solo per evitare le sanzioni.

Le norme che regolano i corsi di sicurezza sul lavoro  sono regolamentati dal Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, che prevede degli obblighi a carico di datori di lavoro, delegati e dipendenti.

Le  normative sono in continua evoluzione soprattutto per quanto riguarda le procedure da adottare: perciò è fondamentale essere sempre al passo con i cambiamenti della normativa.

In particolare i percorsi formativi sulla sicurezza sul lavoro nascono in seguito all’accordo Stato/Regioni entrato in vigore nel 2012. L’accordo, secondo quanto previsto dal d.lgs.81/2008, contiene tutte le norme e le direttive necessarie per effettuare correttamente la formazione.

Inoltre il nuovo Accordo Stato/Regioni del 7 Luglio 2016 nella medesima materia, individua le linee guida per la validità dei corsi di formazione in modalità on-line.

I lavoratori che svolgono un’attività professionale all’interno di una specifica sede aziendale devono obbligatoriamente essere formati.

La formazione viene divisa in modulo generale e rischio specifico.

Nelle quattro ore del corso modulo generale si parla di argomenti fondamentali ed è comune a tutte le aziende.

Quel del rischio specifico si differenzia a sua volta per contenuti e tempi in base al livello di rischio che caratterizza il settore di competenza secondo la seguente suddivisione:

  •     Corso per lavoratori a rischio basso, ambulanti, i ristoratori, gli artigiani, agenti turistici e i commercianti;
  •     Corso per lavoratori a rischio medio, agricoltori, allevatori, trasportatori e pubblica amministrazione, inclusi i docenti;
  •     Corso sicurezza lavoratori rischio alto, lavoratori impegnati nell’edilizia, nella chimica e, in generale, nella lavorazione di sostanze pericolose.
  •     Aggiornamento Corso per lavoratori Rischio Basso, Medio e Alto , per tutte le classi di rischio descritte sopra

Per capire quale è il rischio di appartenenza va verificato il CODICE ATTIVITA' - codie ATECO.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

25
Set

Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all’Industria delle Costruzioni

Dopo la pausa imposta dal lockdown, il mondo delle costruzioni non vede l’ora di ripartire. Professionisti e aziende, in questi mesi, hanno messo a punto prodotti e soluzioni per venire incontro alle nuove esigenze dell’Edilizia, cogliendo l’occasione per innovare e migliorare processi e tecnologie di un settore in crescita.    Una ripresa, quella del mercato edile, trainata dal Superbonus 110%. Oltre 57 miliardi di euro sono stati investiti in riqualificazione energetica nel 2020 e la cifra è destinata ad aumentare nel 2021, raggiungendo i 67 miliardi. Un trend positivo che si riflette anche sul traffico registrato da Edilportale in questi mesi, letteralmente raddoppiato rispetto ai massimi del 2019 - con un totale di 60 milioni di visite e 500.000 professionisti iscritti.  Per dare voce ai protagonisti della filiera, Edilportale apre le porte del Digital Forum: il primo summit online progettato per informarsi - e informare - sul Superbonus,..
Continua a leggere su Edilportale.com

25
Set

Professionisti, proposta l’assunzione di 500 tecnici nella PA

25/09/2020 – Per uscire dall’emergenza Covid e far partire il maggior numero di lavori, potrebbero essere assunti 500 tecnici nella Pubblica Amministrazione. La proposta è contenuta in un emendamento, presentato dal PD, al disegno di legge per la conversione del Decreto Agosto (DL 104/2020).   Professionisti, assunzioni in deroga Per rafforzare gli uffici di progettazione e delle stazioni uniche appaltanti delle Province e delle Città metropolitane e per favorire i processi di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione locale, potrebbe essere autorizzata l’assunzione di 500 funzionari tecnici altamente specializzati.   Le assunzioni avverrebbero, in deroga ai limiti della normativa vigente sulle assunzioni di personale, con una procedura unica.   A gestire la procedura delle assunzioni sarebbe la Commissione per l'attuazione del Progetto di Riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni (RIPAM) del Dipartimento..
Continua a leggere su Edilportale.com

25
Set

Rasatura muri per superfici lisce ed omogenee

25/09/2020 - Le pareti possono essere rifinite con tinteggiatura, rivestite con carta da parati o altro materiale. Prima di intraprendere qualunque di queste lavorazioni bisogna verificare lo stato del supporto e valutare se si può procedere o se sarà necessario preparare le pareti. La voce “preparazione delle pareti” spesso origina molti dubbi perché non è sempre chiaro cosa comprende. Si può affermare che la preparazione delle pareti racchiude tutte quelle lavorazioni da effettuare una volta che gli intonaci sono completamente asciutti e che rendono le pareti pronte alla tinteggiatura. Nella preparazione delle pareti sono incluse: la raschiatura, la stuccatura, la carteggiatura, la spazzolatura e la rasatura. Ovviamente per pareti di nuova realizzazione o esistenti le lavorazioni da eseguire saranno molto differenti. I nuovi tramezzi sono finiti ad intonaco civile, pertanto, la superficie dovrebbe essere già liscia, in piano..
Continua a leggere su Edilportale.com

25
Set

Superbonus 110%, gli impianti in pompa di calore al centro del nuovo webinar Edilportale

25/09/2020 – Quali requisiti deve possedere un impianto in pompa di calore per poter fruire dell’agevolazione? Come scegliere la soluzione migliore a seconda della situazione di partenza nella propria abitazione? Che vantaggi produce, in termini economici, il miglioramento dell’edificio-impianto? Come muoversi tra le procedure richieste?   Il webinar, organizzato da Edilportale con la collaborazione di Samsung Climate Solutions, brand di Samsung, dal titolo “Il superbonus 110% per le soluzioni in pompa di calore” risponderà a queste e ad altre domande e offrirà spunti interessanti sulla questione.   Iscriviti all’evento Interverranno: Filippo Busato, Presidente AiCARR Roberto Nidasio, Project Leader del CTI  Francesco Maragno, Product Manager System Aircon Samsung   Modera Alessandra Marra, redazione Edilportale   Superbonus 110%: cosa prevede Il superbonus 110% può essere utilizzato..
Continua a leggere su Edilportale.com

25
Set

Sismabonus, il tetto di spesa per i capannoni potrebbe aumentare

25/09/2020 – Il sismabonus per gli edifici produttivi potrebbe cambiare e diventare più conveniente. Sono stati presentati degli emendamenti al ddl di conversione del Decreto Agosto (DL 104/2020) che puntano ad elevare il tetto di spesa agevolabile.   Sismabonus, tetto di spesa unico Attualmente la normativa sul Sismabonus prevede il tetto di spesa di 96mila euro per gli interventi di messa in sicurezza antisismica degli edifici residenziali e a destinazione produttiva.   Gli operatori hanno sempre ritenuto troppo basso il limite di 96mila euro per gli edifici produttivi e chiesto tetti di spesa differenziati, proporzionali alle dimensioni dell’edificio, ma nulla è cambiato.   Sismabonus, cosa potrebbe cambiare per i capannoni Per rendere più attrattivo il Sismabonus, uno degli emendamenti presentati prevede di lasciare inalterato il tetto di spesa di 96mila euro solo per i capannoni fino a 1000 metri quadri.   Per..
Continua a leggere su Edilportale.com

25
Set

Antincendio scuole, al via 1.405 interventi per oltre 96 milioni di euro

25/09/2020 – Al via 1.405 interventi di adeguamento delle scuole alla normativa antincendio, per un totale di oltre 96,2 milioni di euro.    È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 43/2020 con le graduatorie degli interventi finanziati.   Adeguamento antincendio scuole: un anno per aggiudicare i lavori Gli interventi finanziati sono stati selezionati sulla base dei criteri di vetustà degli edifici, numero di studenti presenti nell’edificio scolastico, livello previsto di adeguamento alla normativa antincendio che si intende conseguire con il contributo richiesto, eventuale quota di cofinanziamento.   Gli enti locali avranno un anno di tempo per aggiudicare i lavori altrimenti perderanno le risorse loro assegnate.     Antincendio scuole: le modalità di rendicontazione  Gli enti beneficiari potranno ottenere da subito fino al 20% del finanziamento.     La restante somma sarà..
Continua a leggere su Edilportale.com