1 23 Ottobre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for ottobre 23rd, 2020

23
Ott

Sopralluogo tecnico sulla corretta Movimentazione Manuale dei carichi e valutazione dei rischi


Cerchi un esperto in valutazione preliminare del rischio da Movimentazione Manuale dei Carichi?

Effettuiamo la valutazione della movimentazione manuale Traino Spinta e eseguiamo la valutazione rapida dei Movimenti ripetuti.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

23
Ott

Sopralluogo tecnico sulla corretta Movimentazione Manuale dei carichi e valutazione dei rischi


Cerchi un esperto in valutazione preliminare del rischio da Movimentazione Manuale dei Carichi?

Effettuiamo la valutazione della movimentazione manuale Traino Spinta e eseguiamo la valutazione rapida dei Movimenti ripetuti.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

23
Ott

È disponibile sul portale dell’INAIL il modello OT23, utilizzabile dalle aziende fino al 28 febbraio 2021.



Nel nuovo modello, gli interventi per i quali è possibile richiedere la riduzione sono riorganizzati nelle seguenti categorie: prevenzione degli infortuni mortali (non stradali); prevenzione del rischio stradale; prevenzione delle malattie professionali; formazione, addestramento e informazione; misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza; gestione delle emergenze e dpi.
 
Rispetto al modello dell’anno scorso, sono semplificate le modalità di attribuzione dei punteggi differenziati in funzione dell’ampiezza dell’ambito dell’intervento o del diverso riferimento tariffario, introdotti nuovi interventi volti a intercettare le situazioni di pericolo che possono determinare infortuni gravi anche con esito mortale ed eliminati altri di minore efficacia prevenzionale.
 
Il nuovo modello inoltre non prevede più le differenziazioni degli interventi sulla base dei parametri trasversale/settoriale e generale/non generale. Per il 2021 viene meno, quindi, salvo che per la categoria delle misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza, la condizione per la quale determinati interventi (generali) devono essere attuati su tutte le Posizioni assicurative territoriali (Pat) dell’azienda.
 
Nel primo biennio di attività della PAT
Anche per le PAT di nuova costituzione le aziende che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di prevenzione e tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia, possono ottenere la riduzione per prevenzione.
La riduzione è applicata nella misura fissa dell’8%.

Dopo il primo biennio di attività della PAT
Trascorsi i primi due anni dalla data di inizio dell'attività della Pat, la riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori-anno del triennio della Pat, calcolati secondo le modalità previste dall’art. 20 Mat, come segue:
lavoratori-anno del triennio della Pat    riduzione
fino a 10    28%
da 10,01 a 50    18%
da 50,01 a 200    10%
oltre 200    5%

Potranno beneficiarne, su domanda, tutte le aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa ed in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e che abbiano effettuato interventi di miglioramento.

La scadenza per l’invio telematico è il 28 febbraio 2021. MODI S.r.l. è a disposizione per la compilazione del modulo OT23.

MODI propone il consueto servizio annuale per la compilazione/presentazione del Modello OT23/2021 "Richiesta di riduzione del tasso medio di tariffa INAIL".

Se intende usufruire di questo servizio, contatteci!






23
Ott

Covid-19, in Europa nel 2020


168mila morti in più - nelle settimane tra marzo e giugno

Covid-19, in Europa nel 2020

Covid-19, in Europa nel 2020 sono morte quasi 170mila persone in più

L'ufficio statistico europeo, Eurostat, indica che quest'anno nei 26 Stati membri si sono registrati 168mila morti in più - nelle settimane tra marzo e giugno - rispetto alla media dello stesso periodo nel quadriennio 2016-2019. Il cosiddetto eccesso di mortalità.

Il numero più alto di decessi aggiuntivi si è avuto in Spagna (48mila), seguito da vicino dall'Italia (46mila), Francia (30mila), Germania e Paesi Bassi (circa 10mila ciascuno).

A giugno, il presidente dell'Istat, Gian Carlo Blangiardo, aveva affermato che "l'effetto Covid ha determinato circa 40mila morti in più" rispetto alle attese di mortalità degli anni precedenti, ma "non si tratta di una crescita di mortalità enorme perché nel 2015 l'aumento dei morti è stato di 50mila unità rispetto all'anno prima e nel '56 l'aumento rispetto al '55 e al '57 l'aumento è stato di 50mila".

Paesi e regioni in Europa sono stati colpiti dalla prima ondata di Covid-19 in modo diverso. In alcune parti d'Europa, la differenza rispetto agli anni precedenti è stata molto marcata, mentre altre aree sono state colpite in modo meno grave.

L'analisi Eurostat mostra che i tassi più alti di decessi aggiuntivi si sono registrati nelle aree della Spagna centrale e del Nord Italia. Rispetto al numero medio di morti per gli anni dal 2016 al 2019, l'aumento maggiore nel numero dei decessi è stato notato a Bergamo, con un picco nella settimana 12 dell'895%, seguita da Segovia in Spagna (634%) nella settimana 13.

I restanti 21 Stati membri hanno registrato tutti insieme 25mila morti in più rispetto alla media dei quattro anni precedenti. L'animazione mostra l'evoluzione dal 24 febbraio al 28 giugno 2020.

I dati, chiarisce Eurostat, includono tutti i decessi indipendentemente dalle cause, ma possono essere utili per valutare gli effetti diretti e indiretti della pandemia.

Il picco di 36mila morti in più rispetto alla media quadriennale è stato raggiunto nella settimana tra fine marzo e inizio aprile, quando quasi tutta l'Ue era in lockdown. Da inizio maggio la curva è scesa.
"La lotta al coronavirus è la nostra massima priorità" , ha ribadito von der Leyen, tornata a convocare la task force dei commissari per dare risposte agli europei di fronte alla nuova emergenza, anche in termini di armonizzazione dei test e delle regole sui periodi di quarantena.

Covid-19, in Europa nel 2020 sono morte quasi 170mila persone in più

Secondo i dati ottenuti dall'ufficio statistico europeo, l'eccesso di mortalità ha riguardato di più gli uomini delle donne a marzo e alla fine di maggio-inizio giugno, ma da metà giugno il numero di decessi è stato equivalente per entrambi i sessi (circa 32mila a settimana).

In termini di fasce d'età, il 96% dei decessi (161mila) si è verificato nella fascia d'età superiore ai 70 anni.
La fascia d'età degli over 90 è stata quella più duramente colpita (circa il 40% dei morti in più rispetto alla media degli anni precedenti), seguita dalla fascia d'età 80-89 (37%) e da quella 70-79 (poco meno del 20%).

23
Ott

Archiproducts Design Awards 2020: la Longlist

23/10/2020 - Archiproducts Design Awards 2020: la giuria ha espresso il primo verdetto, decretando la Longlist della quinta edizione del premio. Degli oltre 750 candidati sono stati selezionati i prodotti che accedono alla fase finale per aggiudicarsi il titolo di Winner.   I vincitori saranno resi noti nella prima settimana di novembre.   I brand verranno premiati con una Limited Edition prodotta a mano da De Castelli e disegnata dallo Studio spagnolo MUT Design, un oggetto scultoreo che gioca con l’ossidazione del metallo e l’illusione ottica del Nastro di Möbius.   Novità dell'edizione ADA 2020, il nuovo premio dedicato ai designer dei prodotti vincitori: un monolite in marmo naturale prodotto in esclusiva da Salvatori e disegnato da Michael Anastassiades.   Ecco svelata la Longlist degli Archiproducts Design Awards 2020: ABK - BRERA - Azzolini Tinuper Architetti ACERBIS - MAESTRO - Gianfranco Frattini Acquabella..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Ott

Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni

23/10/2020 - Aprirà le sue porte (online) il 26 ottobre Edilportale Digital Forum, il primo grande evento online dedicato alla filiera delle costruzioni, realizzato da Edilportale in collaborazione con LG Electronics.   Tutto è ormai pronto per accogliere i visitatori nei virtual stand, metterli in contatto live con i referenti delle aziende, presentare loro in anteprima prodotti e soluzioni in 60 workshop dedicati ai temi più attuali: superbonus 110%, comfort abitativo, riqualificazione energetica, miglioramento sismico, impianti, sicurezza e molto altro.   Iscriviti al Digital Forum! Nell’Area Expo, uno spazio online in cui le aziende esporranno prodotti e soluzioni, i visitatori saranno accolti nei virtual stand e potranno dialogare con i produttori, chiedere informazioni, consulenze e preventivi personalizzati a: LG Electronics, Knauf, Kone, Rockwool, Velux, Saint-Gobain, Allplan, Caleffi, Spit, Profilpas, Sta..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Ott

Scuole, Aicarr: ventilazione meccanica per combattere il Covid-19

23/10/2020 – La ventilazione meccanica è uno strumento fondamentale per difendersi dal Coronavirus. A ribadirlo è l’Associazione italiana condizionamento dell’aria, riscaldamento e refrigerazione (AiCARR), che prende come riferimento gli investimenti annunciati dalla Germania.   Busato, Aicarr: ‘l’Italia segua l’esempio della Germania’ La Germania ha annunciato di voler investire 500 milioni di euro sull’adeguamento degli impianti e l'adozione di nuovi sistemi che contribuiscono a contrastare con forza il contagio da Coronavirus. “L'Italia segua quanto prima l'esempio tedesco e affronti il problema della qualità dell'aria nelle scuole” ha scritto in una nota Filippo Busato, presidente di AiCARR.   “L'apporto di aria esterna attraverso la ventilazione meccanica – ha spiegato Busato - migliora la qualità dell'ambiente interno, con ricadute positive sulle..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Ott

Coronavirus, cosa fare in caso di diniego del contributo a fondo perduto

23/10/2020 – Se l’Agenzia delle Entrate rigetta la domanda di contributo a fondo perduto, o riconosce un contributo inferiore, si può presentare istanza di autotutela? A questa domanda ha risposto la Posta di Fisco Oggi, rifacendosi alla Risoluzione 65/2020, emanata di recente.   Coronavirus, il contributo a fondo perduto In base al Decreto Rilancio (Legge 77/2020), le imprese e i lavoratori autonomi, colpiti dalla crisi causata dal Coronavirus, possono richiedere un contributo a fondo perduto se nel 2019 hanno conseguito ricavi o compensi fino a 5 milioni di euro e nel mese di aprile 2020 hanno registrato una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di due terzi rispetto al mese di aprile 2019.   Nei giorni scorsi, l’Agenzia delle Entrate ha anche spiegato come calcolare la perdita di fatturato per capire se si ha diritto al contributo a fondo perduto.   Coronavirus, cosa fare se la domanda di contributo..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Ott

Superbonus 110%, la check-list per il visto di conformità

23/10/2020 – Quali documenti produrre per ottenere il visto di conformità, utile ad esercitare l’opzione dello sconto in fattura o della cessione del credito corrispondente al Superbonus 110%? Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e egli esperti contabili e la Fondazione nazionale dei commercialisti, per rispondere a questa domanda, hanno pubblicato la check-list per il visto di conformità sugli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica.   Superbonus 110%, il visto di conformità Una delle novità del Superbonus è la possibilità di optare, in alternativa alla fruizione diretta della detrazione, oltre che per la cessione del credito, anche per lo sconto in fattura.   Uno degli adempimenti richiesti per esercitare l’opzione dello sconto in fattura e della cessione del credito è l’acquisizione del visto di conformità dei dati che attestano i presupposti..
Continua a leggere su Edilportale.com