1 5 Novembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 5th, 2020

5
Nov

Fruibile on-line 24 ore su 24 con accesso alla piattaforma per un mese o in VIDEOCONFERENZA


La formazione per i lavoratori che operano in Organizzazioni a rischio basso è fruibile on-line tutti i giorni e 24 ore su 24 con accesso alla piattaforma multimediale oppure in VIDEOCONFERENZA con il docente in linea come da date sotto riportate:

Per scaricare le schede delle edizioni del 2021 del corso obbligatorio per la FORMAZIONE LAVORATORI - MODULO SPECIFICO BASSO della durata di quattro ore cliccare qui.

20 gennaio 2021 orario 14.00/18.00;
23 febbraio 2021 orario 14.00/18.00;
16 marzo 2021 orario 14.00/18.00;
7 aprile 2021 orario 14.00/18.00;
25 maggio 2021 orario 14.00/18.00;
16 giugno 2021 orario 14.00/18.00;
20 luglio 2021 orario 14.00/18.00;
21 settembre 2021 orario 14.00/18.00;
26 ottobre 2021 orario 14.00/18.00;
24 novembre 2021 orario 14.00/18.00;
7 dicembre 2021 orario 14.00/18.00.
 

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

 


 

5
Nov

Valutazione rischio fulminazione e CEI EN 62305-2


La fulminazione diretta (o nelle vicinanze) di strutture o di linee connesse alle strutture è pericolosa per le vite umane, per le strutture stesse, per il loro contenuto e per gli impianti in esse presenti.

Il pericolo per la struttura può consistere in:

- danni agli esseri viventi all’interno o in prossimità della struttura;
- danni alla struttura ed al suo contenuto;
- guasti dei relativi impianti elettrici ed elettronici.

Le conseguenze dei danni e dei guasti possono estendersi ai dintorni della struttura e possono, in determinati casi, interessare anche l’ambiente circostante.

Come definito dal D.lgs. 81/2008, il datore di lavoro ha l’obbligo di provvedere affinché gli edifici, gli impianti, le strutture e le attrezzature siano protetti dagli effetti della fulminazione (diretta o indiretta).

Per questo motivo, in capo ad egli vige l’obbligo di redigere un documento di valutazione del rischio di fulminazione, il quale diventerà parte integrante del documento di valutazione dei rischi (DVR).

I tecnici di MODI sono in grado di assistere il datore di lavoro nell’assolvere all’obbligo di valutazione del rischio fulminazione da scariche atmosferiche, in accordo a quanto previsto dal D.Lgs. 81/08 e norma CEI EN 62305-2 (CEI 81-10/2). 

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


 

5
Nov

Consentita in presenza e in tutta Italia la prova pratica dei corsi in materia di salute e sicurezza e teoria in Videoconferenza – MODI SRL corsi per addetti alla squadra di emergenza

Aifos rende noto ai Centri di Formazione di cui MODI fa parte che, a seguito della lettura dell'articolo 1, comma 9, lettera s) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 novembre 2020 è consentito in tutta Italia lo svolgimento in presenza dei corsi di formazione da effettuarsi in materia di salute e sicurezza, anche nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di elevata o massima gravità (c.d. zone arancioni e zone rosse) e da un livello di rischio alto.

Lo svolgimento delle attività in presenza, sia teoriche che pratiche, è vincolato al rigoroso rispetto delle già note misure di cui al «Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione» pubblicato dall'INAIL.

Restano da preferire, a maggior ragione nelle zone rosse o arancioni, le modalità formative a distanza per quanto riguarda le parti teoriche.

Abbiamo programmato i corsi per gli addetti alle squadre di emergenza: addetti al primo soccorso in aziende del gruppo A, B e C e per gli incaricati alla lotta antincendio nelle aziende a rischio basso e medio.

La “teoria “di tutti i corsi verrà svolta in videoconferenza. SOLO  la parte del programma che prevede che l'allievo esegua una prova pratica insieme a un tecnico o al medico verrà fatta in presenza e in piccoli gruppi in piena osservanza delle misure anti Covid.

Nelle schede dei corsi suddivise per formazione o aggiornamento, abbiamo indicato le date, gli orari, le modalità di fruizione e la scontistica. Per scaricare le schede cliccare qui.

Ricordiamo che la formazione dei lavoratori e l'aggiornamento delle loro qualifiche è obbligatoria per legge.

Come indicato dal succitato Decreto, le indicazioni fornite sono da ritenersi valide da giovedì 5 novembre a giovedì 3 dicembre 2020 salvo eventuali proroghe delle misure emergenziali o nuovi interventi legislativi che apportino modifiche al quadro giuridico attuale.

Per scaricare le schede dei corsi rivolti ai lavoratori, RLS, preposti, dirigenti, RSPP e per tutte le altre offerte formative cliccare qui. Siamo disponibili per chiarimenti: contattateci al numero 041 5412700 o 800300333.  Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 

 

 


5
Nov

Pompe di calore, come funzionano?

06/11/2020 - Le pompe di calore sono dei generatori di calore che hanno fatto il loro ingresso nel mercato italiano tra gli anni 80 e 90; già all’epoca si prevedeva che sarebbero diventate delle concorrenti agguerrite per le caldaie. Infatti, secondo dati rilevati da AIACARR* dal 2005 al 2015  c’è stato un incremento del 1500%  del loro impiego. Se ne sente parlare spesso nell’ultimo periodo, perché rientrano tra gli interventi agevolati con il superbonus 110%, ma anche perché sono considerate un plus nel mercato immobiliare delle nuove costruzioni e delle ristrutturazioni. Ma come sono fatte e come funzionano? Le pompe di calore sono utilizzate per la climatizzazione ambientale, ossia il riscaldamento e il raffrescamento, e per la produzione di acqua calda sanitaria (ACS) con accumulo. "Naturalmente" il calore tende a spostarsi da un luogo a temperatura maggiore verso uno a temperatura minore; la pompa..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Nov

Superbonus 110%, Commercialisti: ‘serve un testo unico delle interpretazioni’

05/11/2020 - “La “famiglia di detrazioni edilizie” dal punto di vista del bilancio dello Stato vale ormai un impegno di spesa annuale di ben 10 miliardi di euro. Data questa importanza, il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ritiene che sia necessario un completo riordino delle norme che la governano, visto che derivano da una stratificazione non ordinata di interventi dove i più vecchi ancora vigenti risalgono ai primi anni 2000 e che costituiscono ormai una matassa quasi inestricabile anche per i migliori esperti.   Non è possibile non dedicare a questa materia, come minimo, una circolare annuale specifica nella quale, oltre a fornire tutte le indicazioni di prassi, si cerchi anche di sistematizzare i profili disciplinari che sono comuni alle diverse agevolazioni, così da ridurre la complessità, reale e percepita, che discende invece da una loro trattazione disorganica e separata detrazione per detrazione”.   È..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Nov

Edilportale Digital Forum, la nona giornata della fiera virtuale dell’edilizia

05/11/2020 – Al via la nona giornata di Edilportale Digital Forum, la prima fiera virtuale dell’edilizia, in cui è possibile dialogare con i produttori, chiedere informazioni, consulenze e preventivi personalizzati e informarsi sulle soluzioni tecnologiche più adatte alle proprie esigenze. Nell’Area Expo, uno spazio online in cui le aziende espongono prodotti e soluzioni, i visitatori possono lasciarsi ispirare dai prodotti di punta di: LG Electronics, Knauf, Kone, Rockwool, Velux, Saint-Gobain, Allplan, Caleffi, Spit, Profilpas, Sta Data, Galletti, Mogs, Isolmant, Ferrerolegno, Eclisse, Eterno Ivica, Emilgroup, Sunroom, Concrete, Argo, Vaga, Tytan, DIBI Porte Blindate, Gree, Ecoplast Nord, Newfloor.   Visita l’Area Expo del Digital Forum e chatta con le aziende   Progettisti e aziende leader dell’edilizia si confronteranno in workshop e talk dall’elevato spessore tecnico.   Ecco il programma..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Nov

Da parete vetrata a parete isolante, niente superbonus 110%

05/11/2020 - La sostituzione di una parete vetrata con una parete in muratura, finalizzata a migliorare di due classi la prestazione energetica dell’abitazione, non è agevolabile con il superbonus 110%. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 521 del 3 novembre 2020.   Il contribuente che ha posto la domanda è proprietario di un immobile in un condominio: egli intende sostituire le pareti esterne, che sono costituite in prevalenza da vetro, con una parete in muratura, con conseguente isolamento termico delle superfici verticali e miglioramento per l’immobile di almeno due classi energetiche, e chiede se può fruire del superbonus 110%.   Il dubbio gli è sorto perché la vetrata non può essere aperta e la norma - sostiene - non dà una precisa definizione di superficie opaca.   Da parete vetrata a parete isolante, niente superbonus 110% Nel ripercorrere la normativa, l’Agenzia ricorda..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Nov

La casa comprata col sismabonus acquisto si arreda col bonus mobili

06/11/2020 - Chi usufruisce del Sisambonus per l’acquisto di un immobile antisismico ha diritto anche al Bonus Mobili. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la risposta 515/2020.   Sismabonus acquisto e Bonus Mobili, il caso Un’impresa di costruzione, che intendeva realizzare un intervento di demolizione e ricostruzione di un edificio in chiave antisismica e rivendere le unità immobiliari nei diciotto mesi successivi, ha formulato un interpello all’Agenzia delle Entrate per sapere, tra gli altri dubbi, se gli acquirenti avessero diritto anche al Bonus Mobili.   A parere dell’impresa, gli acquirenti, oltre ad usufruire del sismabonus sul prezzo di acquisto, avrebbero avuto diritto anche al Bonus Mobili dal momento che sia gli interventi di ristrutturazione (che danno diritto alle detrazioni per l’acquisto degli arredi) sia gli interventi di messa in sicurezza antisismica sono agevolati dalla stessa normativa.   Sismabonus..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Nov

Sismabonus acquisto 110%, l’atto di vendita va stipulato entro il 2021

05/11/2020 – Per usufruire del sismabonus sull’acquisto di un immobile antisismico, la vendita o l’alienazione deve avvenire entro il 31 dicembre 2021. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la risposta 515/2020.   Sismabonus 110% per l’acquisto di case antisismiche La detrazione fiscale del Sismabonus si applica, oltre che agli interventi di messa in sicurezza antisismica, anche all’acquisto di unità immobiliari facenti parte di edifici, ubicati in zone classificate a rischio sismico 1, 2 e 3, oggetto di interventi antisismici effettuati mediante demolizione e ricostruzione dell'immobile da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare che, entro 18 mesi dal termine dei lavori, provvedano alla successiva rivendita.   Con il decreto Rilancio, la detrazione sull’acquisto di case antisismiche è stata elevata al 110%, da calcolare su un tetto di spesa di 96mila euro. È inoltre possibile..
Continua a leggere su Edilportale.com