1 10 Novembre 2020 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for novembre 10th, 2020

10
Nov

Cosa si intende per Movimentazione Manuale dei Carichi (MMC)?

Per Movimentazione Manuale dei Carichi si intendono le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare un carico, che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari.

I Consulenti  di MODI sono dotati delle competenze e della strumentazione necessaria per effettuare la valutazione del rischio derivante dalla movimentazione manuale dei carichi, ai sensi del D. Lgs. 81/08. 

Le valutazioni dei rischi sono effettuate in accordo con le norme UNI ISO 11228 e ISO TR 12295.

Contattaci per approfondimento sulle metodologie di valutazione del rischio da movimentazone dei carichi. Siamo Esperti in valutazioni del rischio dovuto ad attività di spinta e traino con l'ausilio di esperti qualificati

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

10
Nov

Cosa si intende per Movimentazione Manuale dei Carichi (MMC)?

Per Movimentazione Manuale dei Carichi si intendono le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare un carico, che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari.

I Consulenti  di MODI sono dotati delle competenze e della strumentazione necessaria per effettuare la valutazione del rischio derivante dalla movimentazione manuale dei carichi, ai sensi del D. Lgs. 81/08. 

Le valutazioni dei rischi sono effettuate in accordo con le norme UNI ISO 11228 e ISO TR 12295.

Contattaci per approfondimento sulle metodologie di valutazione del rischio da movimentazone dei carichi. Siamo Esperti in valutazioni del rischio dovuto ad attività di spinta e traino con l'ausilio di esperti qualificati

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

10
Nov

Termometri ir, prove di pressione, progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine.


News sicurezza ambiente qualità E-learning HSE, Banca dati Newsletter 35 del 10 Novembre 2020, termometri ir, prove di pressione, progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine. In caso di difficoltà nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it. Ricordiamo che l'accesso al Portale è Gratuito per l'utilizzo dell'intera Banca Dati.
Nell’ambito dei controlli previsti dalla legislazione vigente relativa alla fabbricazione e all’esercizio delle attrezzature a pressione è molto frequente il ricorso all’esecuzione di prove di pressione di collaudo o di tenuta finalizzate alla omologazione o all’accertamento dell’integrità strutturale e dello stato di conservazione delle stesse attrezzature. L’esecuzione in sicurezza delle prove di pressione condotte su attrezzature in esercizio
Prove di pressione su attrezzature in esercizio, quali ad esempio: recipienti, tubazioni, componenti ...

Nell’ambito dei controlli previsti dalla legislazione vigente relativa alla fabbricazione e all’esercizio delle attrezzature a pressione è molto frequente il ricorso all’esecuzione di prove di pressione di collaudo o di tenuta finalizzate alla omologazione o all’accertamento dell’integrità strutturale e dello stato di conservazione delle stesse attrezzature. 
Indicazioni sulle corrette procedure di utilizzo dei termometri infrarossi senza contatto Il Coronavirus SARS-CoV-2, responsabile della sindrome COVID-19, provoca un’infezione delle vie respiratorie la cui sintomatologia d'esordio include tipicamente febbre oltre i 37,5°C, tosse, dolori muscolari e complicazioni a livello polmonare.Valutazione della temperatura corporea con termometri ir
Indicazioni sulle corrette procedure di utilizzo dei termometri infrarossi senza contatto
Il Coronavirus SARS-CoV-2, responsabile della sindrome COVID-19, provoca un’infezione delle vie respiratorie la cui sintomatologia d'esordio include tipicamente febbre oltre i 37,5°C, tosse, dolori muscolari e complicazioni a livello polmonare.
Il presente manuale è stato predisposto nell’ambito del progetto Bric Inail ID26 del Piano delle attività di ricerca Inail 2016 - 2018 , dal titolo Definizione di linee guida innovative, basate sullo stato dell’arte attuale, ai fini della progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine, attrezzature e ambienti di lavoro a basso rischio di esposizione a rumore e vibrazioni per i lavoratori.CERTIFICAZIONE ACUSTICA E VIBRATORIA DELLE MACCHINE
Documento INAIL 2020 manuale operativo
Il presente manuale è stato predisposto nell’ambito del progetto Bric Inail ID26 del Piano delle attività di ricerca Inail 2016 - 2018 , dal titolo Definizione di linee guida innovative, basate sullo stato dell’arte attuale, ai fini della progettazione, costruzione, certificazione e bonifica di macchine, attrezzature e ambienti di lavoro a basso rischio di esposizione a rumore e vibrazioni per i lavoratori.
SARS-CoV-2 e loro uso in sanità pubblicaTest di laboratorio per SARS-CoV-2 e loro uso in sanità pubblica
INAIL - Mistero della salute

Il documento nasce dalla necessità di chiarire le indicazioni per la diagnostica di SARS-CoV-2 e i criteri di scelta dei test a disposizione nei diversi contesti per un uso razionale e sostenibile delle risorse
termine dell’isolamento e della quarantena.COVID-19: indicazioni per la durata ed il termine dell’isolamento e della quarantena.
Circolare Ministero della salute

L’isolamento dei casi di documentata infezione da SARS-CoV-2 si riferisce alla separazione delle persone infette dal resto della comunità per la durata del periodo di contagiosità, in ambiente e condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione.
Decreto legislativo 231/2001Il Decreto legislativo 231/2001 e la responsabilità esimente
Articolo di Maria Lubrano
Contagi sul lavoro, DPI anticaduta, infortuni mortali causati da esplosioniContagi sul lavoro, DPI anticaduta, infortuni mortali causati da esplosioni
Banca dati Newsletter 34 del 28 Ottobre 2020
Dpcm del 18 ottobre, Finanziamenti, Superbonus 110%Dpcm del 18 ottobre, Finanziamenti, Superbonus 110%
Banca dati Newsletter 33 del 19 Ottobre 2020
collaborare con il PortaleConsulentiScopri di più
Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti
Portale ConsulentiCliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità in ambito HSE sicurezza ambiente qualità E-learning

10
Nov

Contributo a fondo perduto, professionisti esclusi dal Decreto Ristori bis

10/11/2020 – Il Decreto Ristori bis prende forma. Ma i professionisti ordinistici sono fuori dalle nuove misure, pensate per indennizzare i titolari delle attività che hanno subìto restrizioni a causa dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid-19.   Ristori bis: contributi a fondo perduto e misure di sostegno Il contributo a fondo perduto, già riconosciuto ad imprese e lavoratori autonomi, potrà aumentare del 50% nelle zone arancioni e rosse. La misura potrebbe causare qualche difficoltà operativa nella gestione delle richieste, dato che il colore attribuito alle Regioni, sulla base del numero di contagi e delle pressioni sul sistema sanitario, può subire variazioni e aggiornamenti in base all’evolversi della situazione.   Per risolvere questa potenziale impasse, il Decreto Ristori bis, approvato dal Consiglio dei Ministri di venerdì scorso, prevede l’istituzione di un Fondo per l’erogazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Nov

Tettoia e veranda senza permesso di costruire, ecco dove è possibile

10/11/2020 – In Sicilia verande e tettoie possono essere realizzate senza alcuna autorizzazione, ma solo se si utilizzano determinati materiali. Con la sentenza 275/2020, il Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Siciliana ha spiegato il concetto di precarietà delle opere.   Veranda e tettoia, il caso Nel caso esaminato, il Comune aveva rilasciato l’autorizzazione edilizia per la chiusura di una veranda coperta, la realizzazione di modifiche interne e di una tettoia amovibile sul terrazzo di piano con superficie coperta di 14,06 metri quadri (m 3,70 x 3,80), con struttura in legno e copertura piana, con altezza di 2,70 metri.   Successivamente, con una Scia in variante era stato comunicato l’ampliamento della tettoia, che veniva portata dai 14,06 metri quadri precedentemente autorizzati, a 25,08 metri quadri. La copertura sarebbe comunque rimasta inferiore al limite di 50 metri quadri previsti dalla normativa regionale. L’Ufficio..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Nov

Equo compenso, il Ministero della Giustizia segnalerà le violazioni all’Antitrust

10/11/2020 - Avviare concretamente l’attività di monitoraggio sulla corretta applicazione dell’Equo Compenso, affidata al Nucleo centrale di monitoraggio istituito presso il Ministero della Giustizia. È quanto si è deciso nella riunione operativa tenutasi nei giorni scorsi tra Ministero e Rete Professioni Tecniche (RPT).   Superbonus 110%, RPT: ‘compensi non adeguati’ La RPT ha sottolineato la grande attesa da parte dei professionisti ordinistici nei confronti del monitoraggio sull’equo compenso. Soprattutto perché, con particolare riferimento all’applicazione della normativa relativa al Superbonus 110%, grandi aziende e general contractors stanno manifestando la tendenza al coinvolgimento dei professionisti dietro la corresponsione di compensi non adeguati. Gli stessi soggetti approfittano del meccanismo per trattenere cifre fino al 40% degli importi complessivi per attività non sempre effettivamente svolte.   RPT:..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Nov

Bonus ristrutturazioni 50%: tetti di spesa, cessione del credito, sconto in fattura

10/11/2020 - “Ho venduto l’immobile sul quale ho effettuato lavori di ristrutturazione per un totale di 50.000 euro e chiesto la detrazione. Nella casa che sto per acquistare farò altri interventi. Per i nuovi lavori su quale cifra posso chiedere l’agevolazione? Su massimo 46.000 euro, cioè la differenza tra il tetto massimo di 96.000 euro e l’importo di 50.000 euro già speso? Posso anche cedere il credito alla banca?”.   È la domanda posta all’Agenzia delle Entrate da un contribuente alle prese con il bonus ristrutturazioni, la detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute, con un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.   Bonus ristrutturazioni 50%: tetti di spesa Nella situazione indicata nel quesito - spiega l’Agenzia - trattandosi di lavori su due unità abitative diverse, il limite massimo di spesa..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Nov

Sismabonus, a che punto siamo con l’attuazione?

10/11/2020 - Si è riunita nei giorni scorsi la Commissione consultiva del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per il monitoraggio dell’attuazione delle norme relative al sismabonus.   Nello specifico, la Commissione esaminerà l’applicazione del DM 58 del 28 febbraio 2017 relativo al sismabonus e alle linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni nonché le modalità per l’attestazione, da parte di professionisti abilitati, e l’efficacia degli interventi effettuati.   Sismabonus, a che punto è l’attuazione? Ne dà notizia il Consiglio Nazionale degli Ingegneri aggiungendo che la Commissione, che è stata integrata con la presenza di rappresentanti delle professioni tecniche, si prefigge il compito di analizzare e dare anche risposte univoche ai numerosi quesiti già pervenuti, oltre che su aspetti riguardanti interventi di messa in sicurezza dei fabbricati, anche..
Continua a leggere su Edilportale.com