1 20 Gennaio 2021 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for gennaio 20th, 2021

20
Gen

Se cerchi un Consulente che ti aiuti ad ottenere al Certificazione ISO 37001:2016 del tuo Sistema di Gestione anticorruzione chiama MODI SRL

Un “sistema di gestione di anti-corruzione ISO 37001” aiuta le Organizzazioni a combattere il significativo problema della corruzione grazie a specifiche indicazioni utili a fissare, attuare, mantenere e migliorare la gestione dell’Ente.

Forniamo assistenza nella stesura del Sistema Anticorruzione e delle procedure correlate, finalizzato alla prevenzione dei reati di corruzione.

Affianchiamo il Cliente in tutte le fasi del cammino di certificazione ISO 37001 dalla verifica iniziale circa i requisiti di previsti dallo standard, all’analisi ed engineering dei processi, dall’elaborazione della documentazione di sistema e all’implementazione dello stesso, fino all’individuazione e gestione dei rapporti con l’Ente di Certificazione.

Ottenuta la certificazione eseguiamo il monitoraggio e mantenimento del Sistema di Gestione mediante audit interni periodici, aggiornamento della documentazione, help desk, aggiornamento legislativo e riesame della direzione assistito.

Diamo Formazione specifica per lavoratori, manager, responsabili di sistema di gestione ed auditor interni.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
 
20
Gen

Va rifatta la valutazione del rischio fulminazione se si è in possesso di una fatta in base alla precedente edizione della norma CEI EN 62305-2

Le ditte che sono in possesso della valutazione del rischio di fulminazione effettuata in base alla precedente edizione della norma CEI EN 62305-2 oppure in base alle norme CEI precedenti devono rifare la valutazione.

La norma CEI EN IEC 62858, in vigore dal 1/6/2020, definisce quindi come elaborare i dati raccolti da reti di localizzazione dei fulmini per renderli disponibili, sotto forma del dato “NG“, per la redazione della valutazione del rischio fulminazione secondo la norma CEI EN 62305-2. Tali valori di “NG“, vanno a sostituire quelli precedentemente disponibili secondo l’abrogata guida CEI 81-30 (Protezione contro i fulmini – Reti di localizzazione fulmini (LLS) – Linee guida per l’impiego di sistemi LLS per l’individuazione dei valori di Ng).

L’applicazione della procedura di valutazione è complessa e richiede specifiche competenze, esperienza e professionalità.

II tecnici di MODI sono in grado di assistere il datore di lavoro nell’assolvere all’obbligo di valutazione del rischio fulminazione da scariche atmosferiche, in accordo a quanto previsto dal D.Lgs. 81/08,  le norme CEI EN 62305-2, CEI EN IEC 62858 e la Guida 81-29.

L’intervento dei tecnici di MODI consiste in un sopralluogo in azienda con raccolta dei dati ed elaborazione di una relazione tecnica con calcolo del rischio di fulminazione.

Per richiedere un preventivo per effettuare la valutazione del rischio di fulminazione o per richiedere maggiori informazioni è possibile contattare i tecnici di MODI telefonando al numero verde 800 300333 oppure tramite e-mail a modi@modiq.it.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  

20
Gen

Corsi per lavoratori a rischio basso, medio o alto? Frequentali dove e quando vuoi in E-learning e in videoconferenza.

Corsi per lavoratori a rischio basso, medio o alto? Corsi sull'uso delle attrezzature?

Che siano in videoconferenza, in presenza o online con piattaforma interattiva e attiva 24 ore su 24, formiamo e addestriamo tutti i lavoratori per farli lavorare in sicurezza.

Nel rispetto dei provvedimenti legislativi finalizzati a controllare la diffusione del virus SARS CoV-2,  lo docenza dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro viene erogata in videoconferenza e in e-learning. 

Il docente in presenza “in aula” e in piccoli gruppi c'è solo per i corsi in cui gli allieve devono effettuare delle prove pratiche, come per es. con il Medico per il primo soccorso, con il Tecnico per la prova di spegnimento o l'uso di attrezzature. 

Per i corsi in presenza viene applicato il protocollo anticontagio COVID19 per l’organzzazione degli spazi e del lavoro tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione. 

Per consulenze , iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
 
20
Gen

EPS, polistirene espanso sinterizzato: cos’è e come si usa

20/01/2021 - I materiali utilizzati come isolanti sono molti e di diversa natura, tra questi l’EPS è sicuramente uno dei più noti. EPS sta per polistirene espanso sinterizzato. Esso è un materiale organico sintetico, ossia un prodotto di origine naturale che viene trattato con processi di produzione di tipo artificiale, con struttura cellulare.   EPS, il processo di formazione del materiale L’EPS è costituito per il 98% da aria, la restante parte da carbonio ed idrogeno, al termine del processo di formazione si ottiene un prodotto rigido e di peso ridotto, sotto forma essenzialmente di lastra.   L’EPS si ottiene dal polistirene per mezzo della polimerizzazione. La polimerizzazione è un processo basato su una reazione chimica che trasforma lo stirene, un monomero (molecola semplice) in polistirene, un polimero, ossia una molecola complessa costituita da più molecole semplici che si ripetono in sequenza.   In..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

EPS, polistirene espanso sinterizzato: cos’è e come si usa

20/01/2021 - I materiali utilizzati come isolanti sono molti e di diversa natura, tra questi l’EPS è sicuramente uno dei più noti. EPS sta per polistirene espanso sinterizzato. Esso è un materiale organico sintetico, ossia un prodotto di origine naturale che viene trattato con processi di produzione di tipo artificiale, con struttura cellulare.   EPS, il processo di formazione del materiale L’EPS è costituito per il 98% da aria, la restante parte da carbonio ed idrogeno, al termine del processo di formazione si ottiene un prodotto rigido e di peso ridotto, sotto forma essenzialmente di lastra.   L’EPS si ottiene dal polistirene per mezzo della polimerizzazione. La polimerizzazione è un processo basato su una reazione chimica che trasforma lo stirene, un monomero (molecola semplice) in polistirene, un polimero, ossia una molecola complessa costituita da più molecole semplici che si ripetono in sequenza.   In..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

Conoscere l’EPS: polistirene espanso sinterizzato

20/01/2021 - I materiali utilizzati come isolanti sono molti e di diversa natura, tra questi l’EPS è sicuramente uno dei più noti. EPS sta per polistirene espanso sinterizzato. Esso è un materiale organico sintetico, ossia un prodotto di origine naturale che viene trattato con processi di produzione di tipo artificiale, con struttura cellulare.   EPS, il processo di formazione del materiale L’EPS è costituito per il 98% da aria, la restante parte da carbonio ed idrogeno, al termine del processo di formazione si ottiene un prodotto rigido e di peso ridotto, sotto forma essenzialmente di lastra.   L’EPS si ottiene dal polistirene per mezzo della polimerizzazione. La polimerizzazione è un processo basato su una reazione chimica che trasforma lo stirene, un monomero (molecola semplice) in polistirene, un polimero, ossia una molecola complessa costituita da più molecole semplici che si ripetono in sequenza.   In..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

Mobilità urbana, cresce l’attenzione verso le due ruote

20/01/2021 - La propensione degli italiani verso biciclette e moto cresce molto più velocemente dell’attenzione che le amministrazioni comunali riservano alle politiche per la mobilità su due ruote.   È quanto emerge dal quinto rapporto dell’Osservatorio Focus2R, la ricerca promossa da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) con Legambiente, elaborata dalla società di consulenza Ambiente Italia e presentata lunedì.   L’indagine fornisce ogni anno la più completa e aggiornata panoramica delle politiche messe in campo dai Comuni capoluogo di provincia italiani e dedicate a ciclisti urbani e motociclisti. I risultati del monitoraggio, primo e unico in Italia, sono il frutto di un questionario rivolto a 104 municipi, a cui quest’anno hanno risposto 79 amministrazioni.   Il report, che non rappresenta i cambiamenti dettati dall’emergenza Covid19 attenendosi a dati..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

Progettazione BIM, nuove gare in tutta Italia

20/01/2021 - Nuove opportunità per i progettisti. L'Agenzia del Demanio ha bandito una serie di gare per l'affidamento di servizi di ingegneria e architettura in BIM.    Servizi ingegneria e architettura in BIM, gara a Firenze È in gara fino al 27 gennaio l'assegnazione dei servizi di ingegneria e architettura per riqualificare l’Ex Circolo Sottufficiali in via San Gallo a Firenze. L’intervento di riqualificazione riguarda una porzione di circa 2mila metri quadri, inserita nel complesso dell’Ex Convento di Sant'Apollonia, nel centro storico della città, dove oggi convivono varie funzioni fra cui il Polo Museale, che contiene il Cenacolo dipinto da Andrea del Castagno, e gli spazi in uso dall’Università e alla Difesa. Il complesso risale al Medioevo e si compone di diversi corpi di fabbrica che nel corso dei secoli si sono progressivamente trasformati per rispondere prima alle esigenze..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

Abusi edilizi, la demolizione è sempre legittima anche dopo molti anni

20/01/2021 – Anche a distanza di molti anni, il Comune può ordinare la demolizione di un abuso edilizio senza dover dare alcuna spiegazione. Lo ha affermato il Consiglio di Stato con la sentenza 8501/2020.   Abusi edilizi, il caso I giudici si sono pronunciati sul ricorso contro il provvedimento di annullamento del permesso di costruire e la contestuale ingiunzione di demolizione delle opere abusive.   Sull’area, nel 1954 era stato apposto un vincolo paesistico. Il proprietario aveva quindi presentato richiesto il permesso di costruire e l’autorizzazione paesaggistica, ottenendole nel 1964. Dalle foto storiche era però emerso che i lavori erano iniziati già nel 1956.   Ulteriori indagini avevano anche accertato che il progetto assentito non prevedeva la costruzione del livello interrato.   Nel 2018 il Comune ha quindi annullato d’ufficio il permesso di costruire ed emesso contestualmente un ordine di demolizione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Gen

Superbonus 110%, la riqualificazione globale non può essere un intervento trainato

20/01/2021 – Gli interventi di riqualificazione globale degli edifici devono essere considerati come lavori complessivi a sé stanti e, per queste caratteristiche, non possono essere considerati come interventi trainati dal Superbonus. La conclusione cui è arrivata l’Agenzia delle Entrate, con la risposta 43/2021, parte dal presupposto di non duplicare le agevolazioni per lo stesso intervento, ma può anche causare un po’ di confusione.   Superbonus 110%, lavori trainanti e trainati La normativa sul Superbonus riconosce la detrazione del 110% su una serie di interventi “trainanti”. Si tratta di lavori che ottengono sempre la detrazione maggiorata e sono la realizzazione del cappotto termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale in condominio, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale nelle singole unità immobiliari e i lavori di messa in sicurezza antisismica.   Ci sono poi..
Continua a leggere su Edilportale.com