1 3 Novembre 2021 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for Novembre 3rd, 2021

3
Nov

FCPC? Il numero delle persone che lavorano nella funzione di conformità per la prevenzione della corruzione dipende da fattori quali le dimensioni dell’organizzazione.


L'alta direzione deve assegnare a una funzione di conformità per la prevenzione della corruzione le responsabilità e l'autorità per:

a) supervisionare la progettazione e l'attuazione da parte dell'organizzazione del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione;
b) fornire consulenza e guida al personale circa il sistema di gestione per la prevenzione della corruzione e le questioni legate alla corruzione;
c) assicurare che il sistema di gestione per la prevenzione della corruzione sia conforme ai requisiti del presente documento;  
d) relazionare sulla prestazione del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione all'organo direttivo (se presente) e all'alta direzione e ad altre funzioni, nel modo opportuno.

I consulenti MODI assumono il ruolo di ODV in Organismi di Vigilanza e  la "Funzione della conformità per la prevenzione della corruzione". 

Il numero delle persone che lavorano nella funzione di conformità per la prevenzione della corruzione dipende da fattori quali le dimensioni dell'organizzazione, l'entità del rischio di corruzione cui è sottoposta l'organizzazione e il restante carico di lavoro della funzione.  

Nelle organizzazioni piccole, è probabile che la funzione di conformità per la prevenzione della corruzione sia una sola persona a cui è affidala la responsabilità a tempo parziale e che coniuga tale responsabile con altre responsabilità. 

Laddove l’entità del rischio di corruzione e il carico di lavoro risultante lo giustifichino, la funzione di conformità per la prevenzione della corruzione può essere una persona a cui è assegnata tale responsabilità a tempo pieno.

Nelle grandi Società, è probabile che la funzione sia ricoperta da diverse persone. Alcune organizzazioni possono assegnare la responsabilità a una commissione che incarni una serie di professionalità in materia.

Alcune Aziende decidono di utilizzare dei Consulenti esterni (parte terza) per svolgere in tutto o in parte la funzione di conformità per la prevenzione della corruzione.

Questo è accettabile, ammesso che un manager competente dell'Azienda mantenga la responsabilità generale e l'autorità in merito alla funzione di conformità per la prevenzione della corruzione e che supervisioni i serviti forniti dal Consulente (parte terza).

Per visionare i dicono di noi che ci hanno lasciato i Clienti come referenze cliccare qui.

Per consulenze sulla corretta applicazione della ISO 37001:2016, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.




3
Nov

Superbonus, la detrazione maggiorata ha creato 30mila imprese in 2 anni

03/11/2021 - Il Superbonus e la crescente domanda di interventi di efficientamento energetico e lavori antisismici ha fatto nascere circa 30mila imprese edili in 2 anni. È quanto emerge dall’analisi trimestrale Movimprese, condotta da Unioncamere e InfoCamere, sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio.   Superbonus, 30mila imprese in 2 anni Sul totale di 30mila imprese nate negli ultimi due anni, 6mila hanno iniziato la propria attività nel trimestre luglio-settembre di quest’anno.   Nel terzo trimestre 2021, il saldo tra aperture e chiusure si attesta al di sopra di quota 20mila imprese (per l’esattezza 22.258). A spingere sulla vitalità del sistema imprenditoriale nel trimestre da poco concluso sono state le costruzioni che, con 6.200 imprese i...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
3
Nov

Caro materiali, ripartiti i 100 milioni del Fondo per l’adeguamento dei prezzi

03/11/2021 - Sono stati assegnati i 100 milioni di euro del Fondo nato per contrastare i rincari dei prezzi dei materiali. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 30 settembre 2021, che ripartisce le risorse tra piccole, medie e grandi imprese.   Caro materiali, la ripartizione del Fondo da 100 milioni di euro Il Fondo, lo ricordiamo, è stato istituito dal Decreto Sostegni-bis (Legge 106/2021) e sarà ripartito in parti uguali tra tre categorie: piccole, medie e grandi imprese. Ai ristori per le piccole imprese saranno destinati 34 milioni di euro, alle medie imprese saranno assegnati 33 milioni di euro e alle grandi imprese andranno 33 milioni di euro.   I raggruppamenti temporanei di imprese potranno accedere alle risorse previste per la propria categoria di appartenenza, determinata sulla base della qualificazione Soa e non dell’importo del contratto aggi...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
3
Nov

Progettazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro, pubblicato il decreto

03/11/2021 - Saranno in vigore a partire dal prossimo anno le regole per la progettazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro a basso rischio. Lo prevede il DM 3 settembre 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale.   Luoghi di lavoro, progettazione sicurezza antincendio Il decreto stabilisce criteri semplificati per la valutazione del rischio di incendio ed indica le misure di prevenzione, protezione e gestionali antincendio da adottare nei luoghi di lavoro a basso rischio d’incendio.   Sono considerati luoghi di lavoro a basso rischio d’incendio quelli ubicati in attività non soggette e non dotate di specifica regola tecnica verticale, aventi tutti i seguenti requisiti aggiuntivi: affollamento fono a 100 occupanti, superficie lorda complessiva fino a 1000 met...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
3
Nov

Professionisti, ecco le lauree che diventeranno abilitanti

03/11/2021 - A più di un anno di distanza, termina l’iter del disegno di legge sulle lauree abilitanti. Il Senato ha approvato definitivamente il testo, che si avvia ora verso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.   Professionisti, le lauree abilitanti Le lauree professionalizzanti in professioni tecniche per l’edilizia e il territorio, in professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali, in professioni tecniche industriali e dell’informazione, abiliteranno all’esercizio delle professioni, correlate ai singoli corsi di studio, di geometra laureato, agrotecnico laureato, perito agrario laureato e di perito industriale laureato.   Gli esami finali per il conseguimento di queste lauree magistrali comprenderanno lo svolgimento di una prova pratica valutativa delle competenze professionali acquisite con il tirocinio in­terno ai corsi di studio.   Professionisti,...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>