1 17 Novembre 2021 - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Archive for Novembre 17th, 2021

17
Nov

Per la ISO 37001:2016 è l’alta Direzione deve assegnare a una funzione di conformità per la prevenzione della corruzione. MODI ne assume l’incarico.


L'organizzazione che desidera certificarsi alla norma UNI EN ISO 37001:2016 deve fissare gli obiettivi del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione relativi alle funzioni e ai livelli pertinenti.

Gli obiettivi del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione devono essere:
a) coerenti con la politica di prevenzione della corruzione;
b) misurabili (se fattibile);
c) conseguibili;
d) monitorati;
e)  comunicati in conformità del punto 7.4;
f) aggiornati nel modo opportuno.

Si devono tenere in considerazione i fattori applicabili di cui al punto 4,1, i requisiti di cui al punto 4.2 e i rischi di corruzione identificati al punto 4.5;

L'organizzazione deve mantenere informazioni documentate sugli obiettivi del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione.

Nel pianificare come raggiungere i propri obiettivi del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, l'organizzazione deve determinare:
- cosa sarà fatto;
- quali risorse saranno richieste;
- chi ne sarà responsabile;
- quando saranno conseguiti gli obiettivi;
- come saranno valutati e riferiti i risultati;
- chi comminerà sanzioni e penalità.

MODI si propone alle Organizzazioni del nord Italia per accompagnarle in tutto l'iter per l'ottenimento del certificato ISO 37001.

La norma UNI ISO 37001:2016 al punto 5.3.1 "Ruoli e Responsabilità" sottolinea che l'alta Direzione dell'Ente deve avere la responsabilità complessiva in merito all'attuazione e all'osservanza del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, come ampiamente descritto al punto 5.1.2.

Sempre l'alta Direzione deve assegnare a una funzione di conformità per la prevenzione della corruzione le responsabilità e l'autorità per supervisionare la progettazione e l'attuazione da parte dell'Organizzazione del sistema si gestione per la prevenzione della corruzione.

I consulenti MODI assumono il ruolo di ODV in Organismi di Vigilanza e la "Funzione della conformità per la prevenzione della corruzione". 

Il numero delle persone che lavorano nella funzione di conformità per la prevenzione della corruzione dipende da fattori quali le dimensioni dell'organizzazione, l'entità del rischio di corruzione cui è sottoposta l'organizzazione e il restante carico di lavoro della funzione.  

Per visionare i dicono di noi che ci hanno lasciato i Clienti come referenze cliccare qui.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.





17
Nov

PNRR, Ance: mancano i progetti da realizzare

17/11/2021 - Gli sforzi del Governo per l’attuazione del PNRR sono notevoli, tuttavia permangono diverse criticità. Lo ha affermato l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) in un’audizione in Commissione Bilancio della Camera sul disegno di legge di conversione del Decreto PNRR (DL 152/2021).   Uno dei nodi cui Ance chiede di trovare rapidamente una soluzione è l’effettiva disponibilità di progetti da realizzare con i fondi del PNRR. Le soluzioni sono al momento assenti dal decreto.   Decreto PNRR, Ance: misure frammentate sulla rigenerazione urbana Sulla rigenerazione urbana, Ance sottolinea l’ambizione dei Piani Urbani Integrati. Il programma prevede il finanziamento di progetti di rigenerazione urbana, destinati alle Città Metropolitane, anche con la partec...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17
Nov

Appalti, dal 2022 aumentano le soglie europee

17/11/2021 - Entreranno in vigore il 1° gennaio 2022 le nuove soglie europee per gli appalti, decise dall’Unione Europea. Lo prevede il Regolamento 2021/1952, che modifica la Direttiva 2014/24/UE.   Appalti, le soglie europee Per gli appalti di servizi e forniture, in cui rientrano le gare per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura, banditi dalle autorità governative centrali, la soglia europea passa da 139mila euro a 140mila euro.   La soglia passa da 214mila euro a 215mila euro per gli appalti di servizi e forniture aggiudicati da amministrazioni che non sono autorità governative centrali. Si tratta della maggior parte dei casi in cui ricadono le gare di progettazione.   Per l’affidamento degli appalti di lavori, la soglia europea si alza ...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17
Nov

Progettazione, Oice: ‘poca trasparenza negli affidamenti’

17/11/2021 - È drasticamente calato il numero delle gare di progettazione ad evidenza pubblica dopo l’entrata in vigore del DL 77/2021 Semplificazioni PNRR, che ha innalzato la soglia per gli affidamenti diretti a 139.000.   Lo ha rilevato l’Osservatorio dell’Oice, l’Organizzazione delle società di ingegneria e architettura, segnalando che negli ultimi cinque mesi (giugno-ottobre 2021), rispetto ai cinque mesi precedenti, i bandi di progettazione sono scesi del 48,8%, sono calati del 53,6% quelli sotto i 139.000 euro, sono diminuiti di oltre un quarto (da 430 a 319) anche le gare sopra la soglia europea dei 214.000 euro, evidentemente frazionate per evitare la gara.   Inoltre, nel mese di ottobre, sono stati registrati soltanto sette bandi di gara oltre 139.000 relativi ad interventi finanziati o da finanziare con il PNRR.   Complessivamente, l’Oice conferma...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17
Nov

La luce naturale nel daylighting design

17/11/2021 - La luce è da sempre uno dei temi cardine per l’architettura, è considerata un "materiale" della costruzione ed è vista come componente fondamentale nella percezione dello spazio costruito.   Il daylighting è una disciplina progettuale di grande attualità che promuove un maggiore utilizzo della luce naturale all’interno degli edifici. L’arte di impiegare il daylighting coinvolge aspetti che vanno ben oltre il mero calcolo di quanta radiazione solare si debba fare entrare in un edificio.   Il primo obiettivo del daylighting è ottimizzare il comfort visivo minimizzando l'uso di luce artificiale. Obiettivo che persegue, pertanto, la sostenibilità ambientale. Ta...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
17
Nov

Borghi, Franceschini: ‘sono centrali per l’Italia del futuro’

17/11/2021 - “È stato ricostituito il ‘Comitato Borghi’ del Ministero della Cultura, un organo permanente funzionale alla realizzazione del progetto di valorizzazione dei borghi e delle aree interne contenute nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).   “Il Comitato avrà anche il compito di definire le strategie per la valorizzazione di questi luoghi così importanti e unici del nostro Paese”. Lo ha detto il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, intervenendo lunedì scorso alla prima riunione del Comitato.   “Nel PNRR - ha aggiunto il Ministro - i borghi hanno un ruolo centrale e un finanziamento unico nella storia pari ad un miliardo di euro. Adesso bisogna correre - ha esortato - ma dobbiamo indicare una strada:...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>