Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

30 settembre 2016

Abusi edilizi, quando la multa può sostituire la demolizione

30/09/2016 – La multa alternativa alla demolizione di un manufatto abusivo è possibile solo se l’intervento è stato realizzato sulla base di un titolo abilitativo rilasciato dal Comune, ma poi annullato. Scatta invece la demolizione se il responsabile ha violato le prescrizioni dell’Amministrazione. Lo ha spiegato di recente il Consiglio di Stato con la sentenza 3559/2016. I giudici hanno chiarito che bisogna operare una distinzione a monte e capire perché un immobile è considerato abusivo. Un conto, sostiene il CdS, è che l’opera abbia rispettato i contenuti del permesso di costruire, rilasciato dal Comune e poi annullato. In questo caso il privato che ha realizzato l’intervento pensava di agire in modo legittimo. Al momento della costruzione, infatti, tutti i lavori sono stati eseguiti secondo i permessi rilasciati e solo in un secondo momento la situazione è cambiata perché il Comune ha.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231