Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

27 maggio 2015

Aggiornamento Banca Dati

Portale Consulenti : Aggiornamento Banca Dati

portaleconsulenti Agenti cancerogeni e mutageni Questo opuscolo vuol essere uno strumento di ausilio nell’utilizzo e nella gestione degli agenti cancerogeni e mutageni sul luogo di lavoro
portaleconsulenti Le scale portatili Le scale portatili sono attrezzature largamente diffuse e usate in ambiente di lavoro e in ambiente di vita.
portaleconsulenti Modello per la redazione del Piano di Demolizione Esempio di un piano di demolizione in formato Word del CPT di Taranto
portaleconsulenti Registro informatizzato sicurezza Strumento messo a disposizione dalla Regione Veneto ai soggetti formatori in materia di sicurezza che non necessitano di preliminare autorizzazione regionale per comunicare gli esiti del proprio servizio formativo.
portaleconsulenti La formazione elearning FAO Per e-learning (o apprendimento on-line, o teleapprendimento) s'intende l'uso delle tecnologie multimediali e di Internet per migliorare la qualità dell’apprendimento facilitando l’accesso alle risorse e ai servizi, così come anche agli scambi in remoto e alla collaborazione (creazione di comunità virtuali di apprendimento). Lo scopo di questa guida è quello di fornire una guida dettagliata sulla progettazione e sviluppo di un sistema e-learning per i formatori e progettisti didattici che sono nuovi all'e-learning design. Essa fornisce concetti di base e informazioni sui processi e le risorse coinvolte nello sviluppo e-learning, che potrebbe essere di interesse per i manager che abbiano la capacità di sviluppare percorsi formativi.
portaleconsulenti PIANO DI EMERGENZA MISURE DI SALVATAGGIO Ogni progettazione che preveda la redazione di un Elaborato Tecnico della Copertura deve contenere una valutazione del rischio che consenta di individuare le soluzioni tecniche in grado di ridurre il rischio di caduta nelle future manutenzioni. Qualora si ammetta l’arresto caduta da una copertura è indispensabile valutare anche quali siano le condizioni che consentano di prestare soccorso a chi, per effetto di una caduta, rimane in sospensione inerte sulla corda. In questo caso non devono essere sottovalutate le conseguenze dovute ad una sospensione inerte in condizioni di presumibile incoscienza, in quanto possibile causa di complicazioni che possono compromettere le funzioni vitali. Tempi di sospensione inerte oltre 30 minuti sono inaccettabili perché possono portare a gravi malesseri a causa dell’azione dell’imbracatura.
portaleconsulenti EFFETTO PENDOLO, OSCILLAZIONI E SCORRIMENTI L’“Effetto Pendolo” è costituito dal movimento oscillatorio incontrollato e incontrollabile che un corpo collegato da un sistema flessibile (corda o cavo) ad un ancoraggio può subire per effetto di una caduta. Quando, per effetto di una caduta,un operatore dotato di imbracatura e di un sistema di collegamento ad un punto di ancoraggio si produce un suo movimento laterale e una conseguente oscillazione incontrollata di un corpo si produce l’“Effetto Pendolo”:. Questi è tanto maggiore quanto maggiore è la possibilità di oscillazione laterale prima che il corpo raggiunga un proprio equilibrio e si fermi.
portaleconsulenti PENDENZE E SISTEMI ANTICADUTA La Uni 8088 classifica le coperture secondo la loro pendenza suddividendole in tre principali tipi: tipo A) Coperture orizzontali o sub orizzontali con pendenze fino al 15 % tipo B) Coperture Inclinate con pendenze da 15% al 50 % tipo C) Coperture fortemente Inclinate con pendenze oltre il 50 %
portaleconsulenti DISTANZE ANTICADUTA Nella corretta progettazione di un sistema anticaduta è fondamentale verificare alcune importanti misure in modo da non valutare erroneamente l’efficacia dei dispositivi e consentire al tempo stesso un arresto caduta in sicurezza
portaleconsulenti COPERTURA RAGGIUNGIBILE Per copertura raggiungibile in sicurezza s’intende una copertura che può essere raggiunta per le necessarie manutenzioni senza pericolo per l’incolumità della persona che vi debba operare.
portaleconsulenti TRANSITO ED ESECUZIONE DEI LAVORI IN COPERTURA Il ricorso a sistemi non permanenti come soluzione idonea per le manutenzioni successive nelle coperture è da riferirsi essenzialmente ad interventi sull'esistente e solo nella documentata impossibilità all’uso di sistemi permanenti. L’uso di questi sistemi deve essere valutato anche in funzione ai possibili rischi introdotti dalla messa in opera dei sistemi scelti e dalle attrezzature utilizzabili in funzione del contesto specifico
portaleconsulenti PERCORSI D'ACCESSO Un percorso interno risulta più facilmente impedito ad estranei. Inoltre, il percorso interno risulta maggiormente sicuro perché protetto dagli agenti atmosferici.
portaleconsulenti CRITERI GENERALI Priorità Elementi che per la loro manutenzione/ispezione richiedono un significativo incremento delle necessità di accesso alla copertura aumentano l’esposizione al rischio degli operatori che dovranno effettuare la manutenzione del dispositivo di protezione (scelta di sistemi a limitata esigenza manutentiva).
portaleconsulenti CORRETTA MANUTENZIONE DI ESTINTORI, COMPONENTI DELLE RETI DI IDRANTI, PORTE TAGLIAFUOCO E USCITE Linee Guida UMAN CORRETTA MANUTENZIONE DI ESTINTORI, COMPONENTI DELLE RETI DI IDRANTI, PORTE TAGLIAFUOCO E USCITE DI EMERGENZA Aprile 2015
portaleconsulenti Ambienti Confinati - ASL Milano Pubblicato dalla ASL di Milano, in funzione dei cantieri di Expo 2015 Questo quaderno tecnico fa parte del materiale informativo predisposto dal Dipartimento Medico di Prevenzione della ASL di Milano per EXPO 2015.
portaleconsulenti Manifestazioni temporanee - piccolo manuale pratico UNPLI VENETO Piccolo manuale pratico - vademecum" riguardante la gestione della sicurezza per la realizzazione di manifestazioni temporanee. A cura del nostro consulente sulla sicurezza, ing. Mauro Canal MANIFESTAZIONI TEMPORANEE - PICCOLO MANUALE PRATICO
portaleconsulenti Guida sicurezza lavoro universita Perugia Guida sicurezza lavoro universita Perugia 4 Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro. Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro. Il documento contiene le direttrici generali per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro con alcune verticalizzazioni sugli aspetti ergonomici

Piano di Demolizione, Registro informatizzato sicurezza, formazione elearning, PIANO DI EMERGENZA...


Pubblicità Sicurezza scuole, ambiente, rischio sismico

Corsi Online Italia