Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

25 maggio 2015

Ambienti Confinati – ASL Milano


Ambienti Confinati - ASL Milano

Questo quaderno tecnico fa parte del materiale informativo predisposto dal Dipartimento Medico di Prevenzione della ASL di Milano per EXPO 2015

Ambienti ConfinatiQuesto quaderno tecnico fa parte del materiale informativo predisposto dal Dipartimento Medico di Prevenzione della ASL di Milano per EXPO 2015.

Nel manuale, rivolto principalmente a chi gestisce attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, di cui al DPR 177/11, vengono riportati i riferimenti normativi specifici ed i requisiti necessari per svogere queste attività in condizioni di sicurezza.

Il quaderno è stato prodotto dal Gruppo di Lavoro sugli Ambienti Confinati, costituito da Medici e Tecnici della Prevenzione del Servizio PSAL.

Nel quaderno vengono analizzate le seguenti tematiche:

-  Classificazione degli ambienti confinati

-  Idoneità Tecnico Professionale delle ditte in appalto

-  Requisiti di qualificazione

-  Contratti di subappalto tra impresa affidataria e impresa esecutrice o lavoratori autonomi

-  Valutazione del rischio

-  Piano di emergenza

-  Permesso di lavoro

-  DPI – strumentazioni – attrezzature

-  Aperture e percorsi per l’accesso

-  Lavori elettrici

-  Lavori di saldatura

-  Sorveglianza sanitaria

-  Formazione per operatori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati

CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI CONFINATI

Per la classificazione degli ambienti confinati, si fa riferimento a quella proposta da OSHA, che definisce spazio confinato un luogo in cui sussistono le seguenti condizioni:

A. largo abbastanza da consentire ad un lavoratore di entrare interamente con il corpo ed eseguire il lavoro assegnato

B. che crea limitazioni e/o impedimenti per l’ingresso o l’uscita (cioè non si riesce ad entrare o uscire senza piegarsi, senza ostacoli, senza salire o scendere, senza girarsi o contorcersi)

C. non è progettato per essere occupato continuativamente da un lavoratore.

Se, nello spazio così identificato, si verifica una delle seguenti condizioni:

- rischio anche potenziale di atmosfera pericolosa

-  rischio di seppellimento

-  rischio di intrappolamento

-  rischio grave di altro tipo

è necessario richiedere obbligatoriamente un permesso per consentire l’accesso. Per evitare di introdurre ulteriori definizioni si ritiene che lo stesso possa coincidere col permesso di lavoro.

Ambienti Confinati - ASL MilanoAmbienti Confinati - ASL Milano


Leggi altri articoli della categoria sicurezza