Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

29 agosto 2016

Antisismica, la casa baraccata di epoca borbonica può ancora salvare molte vite

29/08/2016 – Non solo tecniche e materiali moderni. Per la messa in sicurezza antisismica si può guardare anche al passato. Ad esempio al regolamento antisismico europeo del 1785, adottato nel regno di Ferdinando IV di Borbone, dopo il sisma del 1783 che distrusse intere città e causò circa 50mila vittime. Urbanistica nel regolamento antisismico di epoca borbonica La ricostruzione avvenne in pochi anni, facendo ricorso a maestranze e materiali locali. Alcune città, completamente spazzate via dal sisma, vennero rilocalizzate in aree più sicure, mentre altre, come ad esempio Reggio Calabria, furono ricostruite nello stesso luogo. Si utilizzò un sistema nuovo, in grado di scongiurare il collasso strutturale in caso di sisma e di limitare i danni a persone e cose. Le “nuove” regole costruttive prevedevano sezioni stradali pari a 10-13 metri per le strade principali e 6-8 metri per quelle secondarie. Le città.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231