Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

3 novembre 2014

APE, nelle vendite immobiliari forzate non è obbligatorio allegarlo

03/11/2014 – Nelle vendite immobiliari coattive, cioè gestite dal Tribunale dopo il pignoramento dell’immobile, non è obbligatorio allegare l’Attestato di prestazione energetica (APE). Lo ha spiegato il Consiglio nazionale del Notariato con lo studio 263-2014/C.   Secondo il Notariato, le vendite giudiziali sono regolate da uno statuto diverso da quelle contrattuali, in cui le parti, vale a dire acquirente e venditore, sono consenzienti.   Analizzando l’evoluzione normativa che ha regolato l’obbligo di indicare la prestazione energetica degli edifici nelle compravendite, contenuta prima nel Dlgs 192/2005, poi nel Decreto Ecobonus (DL 63/2013) e nel Decreto Destinazione Italia (DL 145/2013) il Notariato ha ricordato che, al momento, le compravendite e gli affitti conclusi senza allegare l’APE sono validi ma, se l’attestato non viene consegnato entro 45 giorni, sono puniti con multe dai 3 mila ai 18 mila euro. Nelle locazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria RISPARMIO ENERGETICO