Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

1 marzo 2016

Appalti, corsa contro il tempo per il nuovo Codice

01/03/2016 – Dovrebbe essere presentata in Consiglio dei Ministri tra oggi e domani la bozza del nuovo Codice Appalti. I tempi stringono dato che il Governo deve esercitare la delega entro il 3 marzo e ha più volte manifestato l’intenzione di procedere all’approvazione entro il 18 aprile, ma ci sono ancora dei nodi da sciogliere. Margini di operatività delle Soa, qualità della progettazione, utilizzo del BIM, subappalto e nuovi ruoli di controllo dell’Anac sono i cardini, alcuni ancora in via di definizione, su cui poggerà il nuovo Codice Appalti. SOA Resta da chiarire il ruolo delle Società organismo di attestazione (SOA). Alcune versioni del nuovo Codice Appalti avevano ipotizzato la loro soppressione, ma leggendo quelle più recenti sembra assodato che resteranno in vita. Da capire entro quali limiti opereranno, se per i lavori pubblici di importo superiore a 150 mila euro o a un milione di.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231