Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 giugno 2016

Appalti, la cattiva condotta in gare precedenti fa rischiare l’esclusione

15/06/2016 – Come fa una Stazione Appaltante a decidere se escludere un professionista o un’impresa da una gara? L’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) con la nuova linea guida sulle carenze nell’esecuzione, attuativa del Codice Appalti, spiega che conta la condotta registrata nelle gare d’appalto precedenti, anche nei confronti di altre Amministrazioni. Questo sistema di valutazione si aggiunge al rating di impresa, regolato dall’Anac con un’altra linea guida, che attribuisce un punteggio in base all’affidabilità e al rispetto delle norme, ricreando una sorta di sistema di attestazione da avviare in via sperimentale con la collaborazione delle Soa. La nuova linea guida si concentra sul comportamento tenuto dal professionista o dall’impresa durante l’esecuzione dei precedenti contratti di appalto. Questo significa che una Stazione Appaltante può valutare in modo negativo anche un comportamento.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231