Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 giugno 2015

Appalti, la riforma del Codice punta sui concorsi di progettazione

05/06/2015 – Via libera della Commissione Lavori Pubblici del Senato al ddl di Riforma degli Appalti. Il testo, che sarà discusso in Aula la prossima settimana, costituisce una delega, cioè un riferimento sulla cui base il Governo dovrà adottare entro sei mesi una serie di decreti legislativi. Con la riforma saranno recepiti nell’ordinamento italiano le Direttive 2014/23/Ue sui contratti di concessione, 2014/24/Ue sugli appalti pubblici (che abroga la direttiva 2004/18/CE) e 2014/25/Ue sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali (che abroga la direttiva 2004/17/CE). Questi, in sintesi, alcuni dei punti cardine su cui si basa la riforma. Qualità architettonica Negli appalti pubblici sarà valorizzata la fase progettuale promuovendo la qualità architettonica anche attraverso lo strumento dei concorsi di progettazione, limitando.. Continua a leggere su Edilportale.com