Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

25 novembre 2015

Appalti, l’Amministrazione non è obbligata a firmare il contratto col vincitore

25/11/2015 - Cosa accade se, dopo l’aggiudicazione di una gara, la Stazione Appaltante non stipula il contratto con il vincitore? Ma soprattutto, quali diritti e che margine d’azione ha il vincitore che non riceve la chiamata dalla Pubblica Amministrazione per firmare il contratto d’appalto? Il Tar Lazio con la sentenza 12400/2015 ha spiegato che se dopo l’aggiudicazione definitiva la Stazione Appaltante non procede alla stipula del contratto, il vincitore può agire contro la Pubblica Amministrazione impugnando il silenzio inadempimento e sollecitandola a manifestare le sue intenzioni con un provvedimento espresso. Al contrario, l’aggiudicatario non può pretendere che l’Amministrazione sia obbligata a stipulare il contratto. Questo perché, hanno spiegato i giudici, dopo l’aggiudicazione definitiva il vincitore diventa titolare di un interesse legittimo e non di un diritto soggettivo. In altre parole,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231