Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

18 marzo 2015

Appalti, quando va dichiarato l’aiuto di un’altra impresa

18/03/2015 – Il partecipante ad una gara d’appalto che ha bisogno di aiuto per effettuare determinate lavorazioni deve indicare i dati dell’impresa che lo affiancherà solo in caso di avvalimento, ma non di subappalto.   Lo ha stabilito il Tar Lombardia, che con la sentenza 645/2015 si è pronunciata sul caso di una gara per la fornitura di macchinari, da collocare in locali che dovevano essere prima ristrutturati.   L’impresa partecipante aveva dichiarato che avrebbe subappaltato i lavori di ristrutturazione ad un’altra impresa, ma non ne aveva indicato i dati.   Secondo i giudici amministrativi, dal Regolamento attuativo del Codice Appalti non si evince l'obbligo per il partecipante alla gara, che abbia dichiarato di volersi avvalere del subappalto per alcune specifiche lavorazioni, di indicare già in sede di presentazione dell'offerta il nominativo dell'impresa subappaltrice. Le informazioni devono essere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria