Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

22 gennaio 2015

Applicazione, nell’ambito dell’amministrazione della giustizia, delle disposizioni in materia di sicurezza


DECRETO 18 novembre 2014, n. 201

Regolamento recante norme per l'applicazione, nell'ambito dell'amministrazione della giustizia, delle disposizioni in materia di sicurezza e salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. (15G00010) (GU Serie Generale n.15 del 20-1-2015)
Entrata in vigore del provvedimento: 04/02/2015

Applicazione, nell'ambito dell'amministrazione della giustizia, delle disposizioni in materia di sicurezzaLe disposizioni contenute nel presente regolamento costituiscono attuazione del decreto legislativo 9  aprile  2008,  n.  81,  recante Testo Unico in materia di tutela della salute e sicurezza nei  luoghi di lavoro, per disciplinare l'organizzazione e le  attivita'  dirette ad assicurare la  tutela  della  salute  e  sicurezza  del  personale operante  negli  ambienti  di   lavoro   dell'Amministrazione   della giustizia,  tenuto  conto  delle  particolari  esigenze  connesse  ai servizi  istituzionali  espletati  e  alle  specifiche   peculiarita' organizzative e strutturali delle strutture giudiziarie e penitenziarie.

Le misure strutturali e  organizzative  per  garantire  il  fine istituzionale   dell'ordine    e    della    sicurezza    nell'ambito dell'attivita'  giudiziaria  e  penitenziaria  sono   applicate   con modalita' in ogni caso compatibili con la normativa  di  sicurezza  e salute nei luoghi di lavoro.

Le norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro di  cui  al Testo Unico n.  81  del  2008  sono  applicate  tenendo  conto  delle particolari esigenze che caratterizzano le attivita' e gli interventi svolti per:


a) la vigilanza e la gestione della convivenza della  popolazione detenuta e degli internati sottoposti a misura di sicurezza
b) garantire l'ordinato esercizio della funzione giurisdizionale
c) la tutela dell'incolumita' del personale e degli utenti contro pericoli di attentati, aggressioni e sabotaggi
d) evitare  il  rischio  di  evasioni  ovvero  l'acquisizione  di posizioni di preminenza dei detenuti
e) prevenire atti di autolesionismo o suicidio

Applicazione, nell'ambito dell'amministrazione della giustizia, delle disposizioni in materia di sicurezzaDECRETO 18 novembre 2014, n. 201


Leggi altri articoli della categoria sicurezza