Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

17 marzo 2016

Armando Zambrano: ‘l’86% dei professionisti rivuole le tariffe di riferimento’

17/03/2016 – Reintrodurre le tariffe di riferimento, dare più spazio ai progettisti nel nuovo Codice Appalti, concedere maggiori tutele ai professionisti e circoscrivere la possibilità che le società di ingegneria operino nel mercato privato. Sono le richieste che il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) formalizzerà al Governo e che il presidente, Armando Zambrano, ha anticipato intervenendo alla tappa Salerno di Edilportale Tour 2016. Tariffe professionali Citando i dati di una recente indagine condotta dal CNI, Zambrano ha riferito che l’86% dei professionisti vuole tornare ad avere tariffe di riferimento. Le tariffe, ha spiegato Zambrano, non sono un mezzo di tutela corporativa, ma uno strumento fondamentale per capire la qualità e l’entità della prestazione, valutazioni che spesso sfuggono ai committenti. Nella “giungla di ribassi e certificazioni energetiche a 30 euro”, le tariffe conterrebbero.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231