Articoli messi a disposizione da Modi S.r.l. - MOG 231 | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231
24
Gen

Il Modello Organizzativo ex. D.lgs. 231/2001è obbligatorio?.


Il Modello Organizzativo ex D.lgs. 231/01 è applicabile a qualsiasi realtà aziendale, a prescindere dall’attività svolta, dalle dimensioni assunte, dalla tipologia di mercato di riferimento e dalla struttura aziendale.

L’adozione di un modello realizzato non è obbligatoria e in base alle esigente dell’ente porta a diversi benefici:

esonero della responsabilità della società per gli illeciti realizzati da amministratori e dipendenti;
esonero della responsabilità degli amministratori nei confronti dei soci per la mancata adozione del modello;
riorganizzazione interna dovuta all’introduzione del modello e alla revisione delle procedure;
miglioramento del sistema di gestione delle deleghe, delle funzioni e delle responsabilità aziendali;
miglioramento dell’immagine aziendale verso l’ambiente esterno.

Il nostro intervento inizia con la   raccolta di informazioni, l'analisi documentale e lo studio dei processi, della struttura organizzativa in essere (organigramma, centri di responsabilità, tipologia di attività, ecc…)
prosegue con:
la  mappatura dei rischi di reato in base alla tipologia di azienda;
la realizzazione del Modello 231 e del Codice Etico aziendale;
l’implementazione dell’Organismo di Vigilanza;
l’assistenza e partecipazione all’organismo stesso come membro ODV.

Nel tempo eseguiamo l'attività di monitoraggio e assistenza post adozione modello 231 tramite consulenza per l’aggiornamento continuo del modello in base all’evoluzione normativa e ai cambiamenti e ai rischi aziendali.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


 

23
Gen

Iscrizioni aperte dei corsi di formazione per lavoratori a rischio basso, medio e alto del mese di febbraio 2021

E' previsto dall’articolo 37 del D. Lgs. 81/08 l’obbligo di far seguire ai lavoratori dei corsi di formazione sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro e il relativo aggiornamento quinquennale.

La durata dei corsi, programmi da seguire e altre informaizoni sono invece stabiliti dall’ccordo Stato Regioni del 21/12/2011.

I lavoratori devono effettuare un corso di formazione per i lavoratori sulla sicurezza modulo generale di quattro ore dedicato ad argomenti di carattere generale e un corso di formazione sulla sicurezza sui rischi specifici, la cui durata dipende dal codice ATECO 2007 dell’attività.

Basso Rischio: durata del corso di formazione per i lavoratori 8 ore;
uffici, attività commerciali, artigianato, turismo, etc.:


Medio Rischio: durata del corso di formazione per i lavoratori 12 ore;
trasporti, magazzinaggio, P.A., etc.:  


Alto Rischio: durata del corso di formazione per i lavoratori 16 ore;
edilizia, impiantisti, industria, manifatturiero, chimico, plastica etc.:

Gli argomenti devono essere correlati ai rischi dell’azienda.

I corsi di formazione per lavoratori di carattere generale e i corsi a rischio basso di 4 ore sono erogabili in videoconferenza e in modalità E-learning con piattaforma attiva 24 ore su 24.

I lavoratori operanti inqualsiasi settore produttivo che svolgano solamente attività al video terminale senza accedere a reparti produttivi (come impiegati, centralinisti ecc.) possono effettuare il corso sui rischi specifici a basso rischio di 4 ore anche se la loro azienda è classificata a rischio medio/alto.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

23
Gen

RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI MODELLO DECRETO LEGISLATIVO 231 DEL 2001


L’adozione di un modello organizzativo ex D.lgs. 231/2001 realizzato in base alle esigente dell’ente porta a diversi benefici:

- esonero della responsabilità della società per gli illeciti realizzati da amministratori e dipendenti;

- esonero della responsabilità degli amministratori nei confronti dei soci per la mancata adozione del modello;

- riorganizzazione interna dovuta all’introduzione del modello e alla revisione delle procedure;

- miglioramento del sistema di gestione delle deleghe, delle funzioni e delle responsabilità aziendali;

- miglioramento dell’immagine aziendale verso l’ambiente esterno.

Per non incorrere in sanzioni, l’ente deve adottare efficacemente un Modello di Organizzazione Gestione e Controllo atto a prevenire la commissione di reati delle specie individuate e conferire ad un organo (ODV) dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del modello.

Il Modello Organizzativo è applicabile a qualsiasi realtà aziendale, a prescindere dall’attività svolta, dalle dimensioni assunte, dalla tipologia di mercato di riferimento e dalla struttura aziendale. Il Modello 231, comunque, non è obbligatorio.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

22
Gen

Sopralluogo aziendale gratuito


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

22
Gen

1 febbraio 2021. Confermato avvio CORSI ANTINCENDIO per le SQUADRE DI EMERGENZA RISCHIO BASSO e MEDIO

Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 ...continua a leggere su https://www.modiq.it/corsi-di-formazione/
Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 ...continua a leggere su https://www.modiq.it/corsi-di-formazione/
Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 ...continua a leggere su https://www.modiq.it/corsi-di-formazione/
Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 ...continua a leggere su https://www.modiq.it/corsi-di-formazione/

Addestra gli addetti antincendio della tua squadra di emergenza con un corso specifico.

La parte teorica dei CORSI ANTINCENDIO per le SQUADRE DI EMERGENZA RISCHIO BASSO e MEDIO è in videoconferenza.

La date delle videoconferenza sono l'1 febbraio 2021 con orario 14.00/18.00 e il 3 febbraio c.a. con orario 9.00/12.00.

Il modulo pratico si terrà il 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago):

Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.00 ...continua a leggere su https://www.modiq.it/corsi-di-formazione/Parte teorica in videoconferenza: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00 e 3 febbraio 2021 orario 9.00/12.00 - Parte pratica (Euro Collaudi S.r.l. - Via Ghebba 109 Oriago): 4 febbraio 2021 dalle ore 10.0.

Possibilità di organizzare vari corsi presso la sede dell'azienda Cliente. 

I nostri Docenti sono esperti e qualificati. E' prevista una scontistica del 10% dal secondo iscritto.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

22
Gen

CORSI ANTINCENDIO PER LE SQUADRE DI EMERGENZA in videoconferenza a partire da febbraio 2021

  Il D.Lgs. 81/2008 all’art. 43 comma 1 lettera b), stabilisce che il Datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze (squadra di emergenza). Gli incaricati alla lotta antincendio devono ricevere un'adeguata formazione attraverso specifici corsi di formazione. I contenuti di tali corsi antincendio devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio incendio delle stesse (rischio basso, rischio medio o rischio elevato). CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO RISCHIO BASSO della durata di 4 disponibile in videoconferenza  nelle date di seguito elencate: 1 febbraio 2021 orario 14.00/18.00; 23 marzo 2021 orario 09.00/13.00; 19 aprile 2021 orario 14.00/18.00; 31 maggio 2021 orario 14.00/18.00; 22 giugno 2021 orario 14.00/18.00; 29 luglio 2021 orario 09.00/13.00; 1 ottobre 2021 orario 14.00/18.00; 3 novembre 2021 orario 14.00/18.00; 1 dicembre 2021 orario 14.00/18.00. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
 
22
Gen

Sanitari sospesi o a pavimento, quali scegliere?

22/01/2021 - In passato la scelta dei sanitari era secondaria rispetto ad altre decisioni che riguardavano le finiture della propria casa. Al contrario, oggi, è divenuta oggetto di particolare attenzione perché è cambiata la visione che si ha dello spazio destinato al bagno. I sanitari sono diventati dei veri e propri oggetti di design.   Per sanitari si intende la coppia wc e bidet, di solito della stessa linea viene anche realizzato il lavabo, la cui scelta non è strettamente vincolata a quella dei sanitari.   Il mercato offre un’ampia scelta che incontra il gusto personale e ben si sposa con le moderne abitazioni: sanitari sospesi (wc e bidet) o a pavimento (wc e bidet), realizzati con ceramica bianca tradizionale, oppure colorati con i toni pastello o con finitura matt, molto in voga attualmente. Possono avere linee squadrate e geometriche oppure morbide e tondeggianti.   Ma tra sanitari sospesi e a pavimento quale è..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Gen

Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie

22/01/2021 – Dopo una lunga attesa e diverse indiscrezioni, è stata finalmente inviata al Parlamento la lista aggiornata delle opere infrastrutturali prioritarie e dei commissari che ne cureranno la realizzazione data la loro complessità.   SCARICA L’ELENCO DELLE OPERE PRIORITARIE   Opere prioritarie, i criteri per la scelta Come spiegato nella relazione illustrativa, l’elenco comprende un insieme di 59 opere suddivise tra stradali, ferroviarie, relative al trasporto rapido di massa, idriche, portuali e per presidi di pubblica sicurezza.  Nell’elenco spiccano: - la AV/AC Palermo-Catania-Messina (8,7 miliardi di euro); - la AV/AC Brescia-Verona-Padova (8,6 miliardi); - le opere relative alla tratta ferroviaria Napoli-Bari (quasi 6 miliardi); - la Metropolitana di Roma - Linea C (5,8 miliardi); - la SS 106 Ionica (oltre 3 miliardi); - la E 78 Grosseto-Fano (circa 2 miliardi); - la Strada..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Gen

Sinistro sul lavoro e prassi elusive delle norme antinfortunistiche

Secondo la pronuncia della Corte di Cassazione (sentenza n. 36778 del 21/12/2020) ", non può essere ascritta al datore di lavoro la responsabilità di un evento lesivo o letale per culpa in vigilando qualora non venga raggiunta la certezza della conoscenza o della conoscibilità di prassi incaute, neppure sul piano inferenziale”.

Alla luce del suddetto principio sono stati assolti in Cassazione un amministratore e una società, accusati della morte di un dipendente il quale, per riparare un macchinario, si sarebbe introdotto in un’area pericolosa attraverso un cancelletto realizzato abusivamente, anziché tramite l’apposito varco protetto. In grado d’appello, invece, veniva addebitato all’ente l’illecito amministrativo di cui all’art. 25-septies, c. 2,D.Lgs. 231/2001, in quanto l’omissione delle misure di prevenzione richieste dalla legge avrebbero permessodi eseguire i lavori in modo più rapido e meno costoso.

I Giudici della Corte di Cassazione, al contrario, hanno sostenuto che "in tema di infortuni sul lavoro, in presenza di una prassi dei lavoratori elusiva delle prescrizioni volte alla tutela della sicurezza, non è ravvisabile la colpa del datore di lavoro, sotto il profilo dell’esigibilità del comportamento dovuto omesso, ove non vi sia prova della sua conoscenza, o della sua colpevole ignoranza, di tale prassi”.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.    
 
21
Gen

Circolare del Ministero della Salute del 12 ottobre 2020.

Le persone asintomatiche risultate positive alla ricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo (10 giorni + test). Pertanto il lavoratore può rientrare al lavoro esibendo direttamente alla ditta l'attestato di negatività del tampone molecolare (eseguito dal 10^ giorno dalla comparsa della positività). Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.