Articoli messi a disposizione da Modi S.r.l. - MOG 231 | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231
16
Set

Sempre più Organizzazioni decidono di adottare un sistema di gestione ambientale e di certificarsi secondo la norma ISO 14001 oppure il regolamento EMAS.



Sono soprattutto le piccole e medie imprese che stanno sviluppando la sensibilità necessaria per fare della tutela ambientale una priorità aderendo volontariamente e quindi senza nessuna obbligazione alla norma ISO 14001:2015 che è riconosciuta a livello internazionale. 

Adottare un sistema di gestione ambientale e certificarsi secondo la norma ISO 14001 oppure il regolamento EMAS porta dei vantaggi tra i quali migliorare il proprio sistema di gestione delle risorse e dei rifiuti.

Le norme 14001 si rivolgono a tutti i tipi di imprese, da quelle manifatturiere alle aziende di servizi dato che gli aspetti ambientali che un Ente deve prendere in considerazione sono di tipo diretto come l’emissione in atmosfera e la produzione di rifiuti e di tipo indiretto (comportamenti sia dei propri fornitori sia dei propri clienti). 

La certificazione ha valore triennale. Durante questo periodo si svolgeranno audit di mantenimento semestrali o annuali.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

 


 

16
Set

Pavimentazioni in cotto per esterni: accorgimenti di posa

16/09/2021 - Il cotto è un materiale tradizionale intriso di storia e artigianalità. La sua immagine di materiale classico è stata rivalutata in chiave moderna e in molti progetti, anche di stile contemporaneo, la rusticità della terracotta è abbinata a materiali nuovi per creare contrasti cromatici, di finitura al tatto e virtuosi giochi di forme.   Il cotto è usato per rivestire le superfici di pavimenti interni ed esterni. Per gli ambienti esterni il cotto è impiegato per rivestire superfici ad uso privato come bordi piscina, terrazzi e balconi, o ad uso collettivo come piazze, viali, porticati ecc.   Il motivo della scelta del cotto come materiale per pavimentazioni ...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
16
Set

Progettazione, Oice: il Dl Semplificazioni fa sparire gare per 20 milioni

16/09/2021 - In tre mesi le gare di progettazione hanno subìto un calo drastico. Colpa, secondo Oice, del Decreto Semplificazioni (DL 77/2021), che ha innalzato la soglia per gli affidamenti diretti a 139mila euro.   Gare di progettazione, l’andamento Secondo le rilevazioni dell’Oice, le gare di progettazione da giugno ad agosto, rispetto ai tre mesi precedenti, sono scese del 51% in numero e del 13% in valore. Sono diminuite di oltre un terzo, passando da 299 a 191, anche le gare UE, “evidentemente frazionate per evitare la gara”.   In tre mesi, continua la rilevazione, sono spariti 20 milioni di euro dal mercato della progettazione e si sono quasi annullate le procedure negoziate nazionali con invito a 5 offerenti, passando da 441 a 32.   Ad agosto gli avvisi per manifestazioni di interesse relative a incarichi per progettazione sotto la soglia dei 140m...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
16
Set

Piccoli Comuni, ecco i destinatari della legge Realacci

16/09/2021 - Sembra un po’ più vicina la possibilità per i Comuni italiani sotto i 5.000 abitanti di ottenere risorse e strumenti per realizzare interventi di recupero e scongiurare lo spopolamento.   È stato infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 23 luglio 2021 che individua i 5.518 Comuni destinatari delle misure previste dalla Legge Realacci (Legge 158/2017) per la valorizzazione dei piccoli comuni e la riqualificazione dei relativi centri storici.   La legge 158/2017, ricordiamo, introduce delle semplificazioni per il recupero dei centri storici in abbandono o a rischio spopolamento da riconvertire in alberghi diffusi; prevede, inoltre, l’avvio di opere di manutenzione del territorio con priorità alla tutela dell’ambiente, la...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
16
Set

Concorso di progettazione, gli Architetti lo chiedono per il Castello della Colombaia a Trapani

16/09/2021 - “Il recupero del Castello della Colombaia di Trapani venga realizzato sulla base di un concorso di progettazione, unica modalità per disporre del progetto migliore ed in grado di cogliere appieno le peculiarità di questa preziosa opera”.   Lo chiede il presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Francesco Miceli, a conclusione di una serie di incontri istituzionali che si sono svolti a Trapani con la collaborazione degli Ordini provinciali siciliani per individuare le priorità espresse dai rispettivi territori.   Il restauro del Castello della Colombaia a Trapani, destinatario di 27 milioni di euro del PNRR, è - secondo Miceli - “un vero e proprio intervento cul...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
16
Set

Sport e periferie 2020, pubblicata la graduatoria

16/09/2021 - Si chiude il cerchio del bando Sport e periferie 2020. Il Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento e di quelli esclusi.   Sport e periferie, assegnati 300 milioni di euro La graduatoria, stilata dopo il vaglio di 3380 domande, si compone di tre allegati: nell’Allegato A ci sono gli interventi finanziati e non finanziati, con l’indicazione del punteggio totalizzato. L’Allegato B contiene l’elenco delle richieste escluse a seguito dell’istruttoria tecnico-amministrativa. L’Allegato C riposta l’elenco delle richieste escluse dalla Commissione. In tutto sono stati assegnati 300 milioni di euro a circa 500 progetti. Ricordiamo che il bando Sport e Periferie 2020 è...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
15
Set

I consulenti MODI assumono il ruolo di ODV in Organismi di Vigilanza e la “Funzione della conformità per la prevenzione della corruzione”.


La norma UNI ISO 37001 al punto 5.3.1 "Ruoli e Responsabilità" sottolinea che l'Alta Direzione dell'Ente deve avere la responsabilità complessiva in merito all'attuazione e all'osservanza del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, come ampiamente descritto al punto 5.1.2.

Sempre l'Alta Direzione deve assegnare a una funzione di conformità per la prevenzione della corruzione le responsabilità e l'autorità per supervisionare la progettazione e l'attuazione da parte dell'Organizzazione del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione.

Noi di MODI, abbiamo l'incarico in molte Organizzazioni per ricoprire il ruolo di FCPC - Funzione della conformità per la prevenzione della corruzione.
I consulenti MODI assumono il ruolo di ODV in Organismi di Vigilanza e  la "Funzione della conformità per la prevenzione della corruzione". 

Il numero delle persone che lavorano nella funzione di conformità per la prevenzione della corruzione dipende da fattori quali le dimensioni dell'organizzazione, l'entità del rischio di corruzione cui è sottoposta l'organizzazione e il restante carico di lavoro della funzione.  

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.






15
Set

Condono edilizio, come funziona nelle aree vincolate

15/09/2021 - Un edificio abusivo, realizzato in un’area sottoposta a vincolo, può ottenere il condono edilizio? La risposta non è univoca, ma dipende dal tipo di vincolo cui è soggetta l’area su cui sorge l’opera. In alcuni casi il condono è concesso a condizione che il vincolo sia stato apposto dopo la realizzazione dell’opera. In altri casi, il vincolo ha una sorta di efficacia retroattiva e impedisce il condono anche se apposto dopo la realizzazione dell’abuso.   Condono edilizio e vincolo paesaggistico Con la sentenza 5262/2021, il Consiglio di Stato si è pronunciato sul caso di una costruzione realizzata nella fascia di 300 metri dal mare. Oltre a confermare il diniego del condono, i giudici hanno spiegato il funzionamento del vincolo pae...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
15
Set

Scuole e palestre, con il PNRR nuove strutture per 1,1 miliardi di euro

15/09/2021 - Realizzare nuove scuole moderne, verdi e sicure, dimezzando il consumo di energia e abbattendo le emissioni annue di gas serra, e nuove palestre e strutture sportive per gli studenti.   Sono gli obiettivi del piano di sostituzione di edifici scolastici e di riqualificazione energetica da 800 milioni di euro, e del piano per il potenziamento infrastrutture per lo sport a scuola da 300 milioni di euro, previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).   Piano di sostituzione di edifici scolastici Secondo i dati forniti dall’Anagrafe Nazionale dell’Edilizia Scolastica - si legge nel PNRR - esistono casi in cui non è tecnicamente ed economicamente conveniente effettuare interventi di adeguamento sismico o di efficientamento energetico delle scuole esistenti. Risulta quindi necessario intervenire co...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
15
Set

Rischio idrogeologico e di alluvione, le misure del PNRR per ridurlo

15/09/2021 - Prevenire costa meno che riparare, sia in termini economici che di vite umane. Per mettere finalmente in pratica questa nota regola, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede un importante pacchetto di misure per la gestione del rischio di alluvione e per la riduzione del rischio idrogeologico.   In particolare, la componente ‘Tutela del territorio e della risorsa idrica’ della Missione ‘Rivoluzione verde e transizione ecologica’ si concretizzerà in un investimento di 2,49 miliardi di euro per realizzare interventi strutturali nelle aree a rischio e per le strutture danneggiate e per mettere in sicurezza 1,5 milioni di persone oggi a rischio.   L’obiettivo dell’investimento è quello di ridurre gli interventi di emergenza, sempre più necessari a causa delle frequenti calamità, e intervenire in modo preventivo ...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>