1 calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)

18
Gen

OICE e Legacoop: ‘no al ripristino dell’incentivo del 2% per i pubblici dipendenti’

18/01/2019 - “No al ripristino dell’incentivo a progettare per i pubblici dipendenti; sì a incentivare i RUP sul rispetto dei tempi e dei costi dell’opera”. È questa la dura presa di posizione dell’OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria, e dell’Associazione nazionale produzione e servizi di Legacoop sulla proposta contenuta nell’emendamento di M5S e Lega all’articolo 5 del disegno di legge di conversione del DL Semplificazione all’esame delle Commissioni del Senato. Incentivo del 2% ‘pericoloso passo indietro’ In particolare, i progettisti di OICE e Legacoop evidenziano come “la proposta di ripristino dell’incentivo del 2% a favore dei tecnici delle pubbliche amministrazioni che progettano, costituisce un pericoloso passo indietro sul fronte della qualità dei progetti e rischia di ripristinare opache prassi.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
18
Gen

Rifiuti edili, allo studio la decostruzione selettiva

18/01/2019 - Definire le procedure per il recupero dei rifiuti derivati dalle attività di trasformazione del territorio. È questo l’obiettivo del tavolo tecnico sulla decostruzione selettiva - composto da esperti e i rappresentanti di UNI e della Rete della Professioni Tecniche - che ha iniziato nei giorni scorsi i suoi lavori. Ne dà notizia il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali (CONAF) che partecipa al tavolo. “Lo scopo di questo tavolo è di definire le prassi per stilare un piano di smaltimento rifiuti che rientri nei workflow digitali e permetta il recupero dei rifiuti così da tutelare l’ambiente e attuare uno sviluppo sostenibile” - ha dichiarato Stefano Villarini, Consigliere CONAF. “Un obiettivo - prosegue Villarini - che si inserisce perfettamente nell’attività quotidiana dei dottori agronomi, in quanto titolari di competenze e.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
18
Gen

Sopraelevazioni senza verifica sismica, la proposta del Governo

18/01/2019 - Le sopraelevazioni che non superano il 5% della volumetria complessiva autorizzata e il cui carico non superi quello preesistente all’intervento, potranno essere realizzate senza l’obbligo delle verifiche di sicurezza strutturale ai sensi delle Norme Tecniche per le Costruzioni, tranne che ‘in classe sismica 1’.   Lo prevede un emendamento dei relatori Mauro Coltorti (M5S) e Daisy Pirovano (Lega) al disegno di legge di conversione del DL Semplificazione all’esame delle Commissioni del Senato, che aggiunge un nuovo comma dopo il comma 2 dell’articolo 90, del Testo Unico Edilizia (Dpr 380/2001).   La novità ha l’obiettivo di semplificare il sistema dei controlli previsti per la realizzazione di piccoli ampliamenti degli edifici situati nelle zone a minor rischio sismico.   Le condizioni per evitare di eseguire le verifiche strutturali ai sensi delle NTC (DM 17 gennaio 2018) sono quindi: - che la sopraelevazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

17
Gen

Efficienza energetica, in arrivo le regole applicative del Fondo Nazionale

17/01/2019 - Si è svolta ieri, nella Sala degli Arazzi del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), la presentazione della proposta di regole applicative del Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica, messa a punto dal MISE e da Invitalia. Il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica - spiega il MISE - è stato istituito dal Dlgs 102/2014 attuativo della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica ed è finalizzato a mobilitare maggiori risorse private per la realizzazione di interventi di efficienza energetica realizzati da imprese, ESCO e Pubblica Amministrazione su edifici, impianti e processi produttivi e integra gli strumenti di incentivazione dedicati al raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica. La Legge di Stabilità per il 2018, ricordiamo, ha previsto che una sezione del Fondo - con dotazione massima di 150 milioni di euro - sia dedicata all’ecoprestito cioè al rilascio.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Gen

Palestre scolastiche, assegnati 50 milioni di euro

15/01/2019 - Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha assegnato i 50 milioni di euro la costruzione di nuove palestre e per la messa in sicurezza di quelle esistenti. Le risorse - stanziate nell’ambito della programmazione triennale nazionale per l’edilizia scolastica 2018-2020 e rese disponibili con l’avviso pubblico pubblicato a dicembre 2018 - serviranno alla realizzazione di 93 interventi: 77 riguardano la messa in sicurezza delle strutture esistenti, soprattutto dal punto di vista antisismico, i restanti 16 prevedono la realizzazione di nuovi edifici. I finanziamenti più cospicui andranno alla Lombardia (oltre 6,6 milioni di euro), alla Campania (5 milioni), alla Sicilia (4,6 milioni), al Lazio (4,1 milioni) e al Veneto (3,8 milioni). Sardegna ed Emilia Romagna, rispettivamente con 16 e 12 progetti, sono le Regioni nelle quali si realizzeranno più interventi; seguite da Basilicata, Campania e Lazio,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Gen

Mobilità urbana e logistica tra i temi della Rassegna Urbanistica Nazionale

15/01/2019 - Dare conto delle innovazioni e dei cambiamenti che attraversano la pianificazione e il governo del territorio nel nostro Paese. È questo l’obiettivo, sia sul versante dell’esposizione dei progetti che degli incontri di approfondimento, della Rassegna Urbanistica Nazionale “Mosaico Italia: raccontare il futuro” organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) a Riva del Garda dal 3 al 6 aprile prossimi. Quella che stiamo vivendo - spiega l’INU - è infatti una fase storica caratterizzata da rapidissime trasformazioni che è inevitabile si ripercuotano anche in questo settore. Alcune, significative per molti aspetti tra cui l’impatto economico, riguardano gli aspetti dello spostamento delle persone e delle merci. L’INU se ne occupa attraverso la Community “Mobilità urbana e logistica”, coordinata da Mauro D’Incecco, secondo cui è importante che questi.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Gen

Equo compenso, stop ai bandi a 1 euro (?)

14/01/2019 - “Le pubbliche amministrazioni non possono conferire incarichi professionali, né affidare opere pubbliche nell’ambito delle quali siano previsti incarichi professionali, il cui compenso pattuito non sia proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto”. Lo prevede un emendamento presentato dai senatori Patuanelli, Santillo e Grassi del Movimento 5 Stelle, al Decreto Semplificazione, in discussione al Senato, che vincola le amministrazioni pubbliche al rispetto dell’equo compenso a favore dei liberi professionisti, pena la nullità dei contratti d’opera. “Il Governo - afferma il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella - ha accolto la nostra richiesta di una norma più stringente sull’equo compenso, già introdotto con la Legge di Bilancio 2018”. Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2018 stabilisce che il compenso sia conforme al Decreto Parametri,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Gen

Gare di lavori, Anac boccia il principio del ‘km 0’

10/01/2019 - Una stazione appaltante non può premiare, in sede di valutazione delle offerte presentate per una gara d’appalto di lavori, le imprese che abbiano sede nelle vicinanze del cantiere o le cui maestranze abbiano una anzianità professionale più significativa. Lo ha stabilito l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) nella Delibera 1142/2018 relativa ad una procedura aperta avviata dall’Ater di Vicenza per l’affidamento, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, dei lavori di costruzione di 2 edifici di edilizia pubblica per complessivi 18 alloggi. Oggetto della contestazione sono alcuni dei criteri per valutare le offerte decisi dall’Ater: - il numero dei dipendenti (maestranze) con anzianità professionale significativa; - il numero di dipendenti in possesso di diploma/laurea; - la vicinanza della manodopera; - la professionalità del referente tecnico; -.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
10
Gen

Ecobonus, Finco: ‘ripristinare il 65% per infissi e schermature solari’

10/01/2019 - Con la conversione in legge del DL Semplificazione, il Parlamento dovrebbe cogliere l’occasione per ripristinare le detrazioni fiscali del 65% per infissi e schermature solari ed eliminare split payment e ritenuta di acconto dell’8% sull’ecobonus. La pensa così FINCO, la Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione, audita dalle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavori Pubblici del Senato sul DL Semplificazione. Infissi e schermature solari, ritorno all’aliquota del 65% Secondo Finco, “è importante avere il coraggio di cambiare rotta con misure espansive oltre che di sostenibilità ambientale. All’ articolo 1, comma 67, della Legge di Bilancio 2019 viene prevista la proroga per un anno delle detrazioni fiscali per l’efficienza energetica, con percentuali differenziate a seconda della tipologia di intervento prescelto”. “In.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Gen

Confprofessioni: ‘imprese e professionisti ostaggio dello spread burocratico’

09/01/2019 - “L’economia italiana è ostaggio di uno spread burocratico che frena imprese e professionisti. Se non saremo in grado di invertire la tendenza alla complicazione, gli sforzi compiuti con la manovra di bilancio rischiano di restare senza effetti percepibili nell’economia reale, con gravi conseguenze sul quadro macroeconomico”.   Ha esordito così Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni, in audizione sul DL Semplificazione presso le Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato.   Secondo la Confederazione italiana dei liberi professionisti, sono tre i nodi principali che il Parlamento deve risolvere, in sede di conversione del DL Semplificazione, per ristabilire un più equo rapporto tra Pubblica amministrazione, imprese e professionisti:   - l’annoso problema dei debiti commerciali della P.A., che oggi ammontano a circa 30 miliardi di euro e che insieme ai ritardi di pagamento..
Continua a leggere su Edilportale.com