1 dimarzo@edilportale.com (Cecilia Di Marzo) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by dimarzo@edilportale.com (Cecilia Di Marzo)

16
Mar

Stefania Manna e La costruzione dell’immateriale

18/03/2019 - È stata Stefania Manna, fondatrice di Ian+, ora partner di LGSMA_ con Luca Galofaro, a concludere, con l'intervento La costruzione dell'immateriale, i Talk su La luce naturale nel progetto di architettura, organizzati da VELUX e Archilovers. "Elemento immateriale del costruire, la luce naturale innesca una reazione sensoriale nella percezione dell’architettura, sia essa un oggetto del paesaggio antropizzato o lo spazio interno attorno al quale l’edificio prende forma" spiega Stafania Manna. "La luce naturale rende naturale l’artificiale animando la materia fisica attraverso la variazione continua propria del ciclo della vita. La luce naturale è una forza metafisica che agisce in opposizione alla gravità, allontanando il costruito dal peso della massa dei limiti che lo definiscono. La qualità dello spazio generato dall’architettura contiene in sé l’idea di relazione.. Continua a leggere su Edilportale.com           MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Mar

Vincenzo Latina: dall’ipogeo alla volta celeste

15/03/2019 - Si è svolto stamattina a Milano, presso lo Stand VELUX al MADE Expo, il terzo dei quattro incontri su "La luce naturale nel progetto di architettura". È stato l'architetto siciliano Vincenzo Latina a raccontare la propria personale interpretazione del tema con l'intervento dal titolo "Sulla roccia verso il cielo". "La luce naturale, il mondo sotterraneo, l’immediato soprassuolo, l’architettura di scavo, l’archeologia, sono state, negli anni, un costante riferimento disciplinare, hanno alimentato l’immaginario e generato salienti e ricorrenti relazioni di alcuni inesauribili valori spaziali dell’architettura. Sono simili a scialuppe di salvataggio, un importante ausilio per non farsi travolgere dal furore estetizzante di alcune mode contemporanee. Le riflessioni e i progetti, che verranno presentati nella Lecture, alcuni realizzati su siti di grande valenza archeologica e ambientale,.. Continua a leggere su Edilportale.com           MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Mar

La luce come parte integrante del processo creativo dello studio monovolume

14/03/2019 - Si è conclusa la seconda giornata dell'evento La luce naturale nel progetto di architettura, organizzato da VELUX e Archilovers al MADE Expo. Ospiti d’eccezione Patrik Pedò e Juri Pobitzer, fondatori dello studio altoatesino monovolume architecture+design, che hanno trattato il tema de La luce come parte integrante del processo creativo. "In un territorio come il nostro" dichiarano gli architetti "la quantità e la qualità della luce naturale sono fortemente influenzate dalla presenza incombente delle montagne. Queste rappresentano un elemento macroscopico con cui ogni nostro progetto deve confrontarsi, in maniera differente da progetti caratterizzati da un contesto più aperto. In ogni progetto la luce è parte integrante del processo creativo della facciata stessa, attraverso elementi costruttivi che rendono la luce protagonista all’interno dell’edificio, creando giochi di forme.. Continua a leggere su Edilportale.com           MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Mar

One Works: La luce che non c’era

13/03/2019 - Ha avuto inizio oggi a Milano, presso lo Stand VELUX al MADE Expo, l'evento sul tema de La luce naturale nel progetto di architettura. Ad inaugurare i quattro giorni di incontri, l’arch. Leonardo Cavalli, Managing partner di One Works, con l’intervento dal titolo La luce che non c'era. La luce, come tutti gli elementi naturali, esiste indipendentemente dal costruito e interagisce con l’opera umana a prescindere dalla nostra volontà. A noi è offerta l’opportunità di considerarla come una delle chiavi di lettura dello spazio e un amplificatore delle nostre emozioni. Attraverso la mia presentazione vorrei raccontare come abbiamo cercato di utilizzare la luce naturale come strumento fondamentale di trasformazione di grandi contenitori funzionali in luoghi che possano acquisire un senso più ampio per le persone che li frequentano. Che ci permetta, quindi, di superare la relazione deterministica fra spazio e azione.. Continua a leggere su Edilportale.com           MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Lug

Dadalìa: il mercato della Vucciria ha una nuova osteria

09/06/2018 - Dalla ristrutturazione di un’antica bottega per mano di Studio DiDeA, nasce Dadalìa, un’osteria nel cuore del centro storico di Palermo, all’interno del mercato della Vucciria. Il locale si trova al piano terreno di un edificio del 1850. L’ambiente presenta una pianta quadrangolare che si sviluppa in larghezza e tre ingressi al livello stradale. La richiesta del proprietario era quella di avere un ristorante che dialogasse con l’esterno, dotato di cucina a vista, dall’atmosfera accogliente e informale, un luogo in cui gustare piatti della cucina locale. Gli architetti hanno raccolto la richiesta immaginando un ambiente neutro aperto sulla vita del mercato, il protagonista del quartiere. L’interno rivestito da una resina grigio chiaro prosegue su pavimento, pareti e sul soffitto, caratterizzato da voltine a botte scoperte in fase di ristrutturazione e valorizzate con l’inserimento di luci led. L’ambiente..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Mag

Firma italiana per uno dei maggiori ospedali del Nord-Europa

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 10/05/2018 - Politecnica, fra le maggiori società di progettazione integrata a capitale italiano, progetterà l’ampliamento del polo universitario e ospedaliero di Køge, centro urbano a sud di Copenaghen, in Danimarca. Politecnica è stata scelta dalle imprese di costruzioni Itinera (Gruppo Gavio) e CMB di Carpi per guidare un Gruppo di Progettazione Internazionale, di cui fa parte anche la società di Ingegneria EKJ di Copenhagen. Il progetto prevede l’ampliamento e la ricostruzione dell’attuale struttura ospedaliera, che da un’estensione di circa 64mila mq e 296 posti letto passerà a 185mila mq e 789 posti letto. L’iniziativa permetterà di trasferire in un’unica nuova struttura, che prenderà il nome di Zealand University Hospital, tutti i reparti di cura, pronto soccorso/emergenza e di ricerca della Regione. Lo Zealand University Hospital diventerà così l’ospedale più.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Mar

Milano Santa Giulia riparte da una scintilla

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 28/03/2018 - Si chiamerà Spark One e segna la ripartenza della riqualificazione del quartiere Milano Santa Giulia. Si tratta del complesso ad uso ufficio, promosso dalla Joint Venture tra Risanamento e Lendlease (Intown) e realizzato dalla società di progettazione integrata Progetto CMR. Il complesso sorgerà nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria e metropolitana di Milano Rogoredo, assumendo, quindi, una valenza fortemente simbolica di nuovo portale d’ingresso alla città di Milano. La scelta del nome non è casuale, poiché Spark sarà la “scintilla” dell’avvio dello sviluppo dei Lotti Sud dell’area, di recente presentato da Intown, per un investimento di circa 120 milioni di euro. L’impostazione progettuale di Spark One è frutto di un lavoro integrato tra urbanistica, analisi dei flussi, disegno degli spazi esterni e architettura, mirando a ridefinire una nuova identità.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Feb

De Castillia 23: iniziati i lavori della nuova sede UnipolSai

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23112/02/2018 - Sono partiti i lavori della nuova sede operativa di UnipolSai Assicurazioni disegnata da Progetto CMR, il complesso De Castillia 23, che sorgerà nel quartiere Isola di Milano. Il progetto riporta in vita un vecchio edificio rimasto per anni incompiuto e abbandonato, riconsegnando quindi alla città di Milano un luogo all’altezza dell’innovazione e della contemporaneità che caratterizza il contesto circostante. La soluzione architettonica proposta si configura come un intervento a 360 gradi, che mira non soltanto a rivoluzionare gli aspetti puramente estetici dell’edificio, ma che va anche e soprattutto a incrementarne la funzionalità, le prestazioni energetiche e l’efficienza complessiva dell’immobile. Il futuro complesso di UnipolSai sarà costituito complessivamente da due corpi di fabbrica di 53 e 15 metri di altezza. Una delle scelte più importanti fatte dalla committenza e che caratterizza il.. Continua a leggere su Edilportale.com
11
Mar

Stefano Boeri chiude i Talk di Architettura e Luce al MADEexpo 2017

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23111/03/2017 - L’architetto Stefano Boeri ha chiuso stamane i Talk di Architettura e Luce organizzati da Velux ed Edilportale in occasione di MADEexpo 2017. Una folta platea ha assistito al suo Talk sul tema #UrbanForestRevolution. L’architetto Boeri ha sottolineato le potenzialità della luce come "elemento formidabile di variazione spaziale", come accade ad esempio nel progetto di Villa Méditerranée a Marsiglia, ma soprattutto come "elemento capace di generare una famiglia di architetture che trovano nel vegetale il loro elemento fondamentale", come riesce perfettamente nel Bosco Verticale di Milano. "Se le città sono la forma della nostra presenza sul pianeta, abbiamo il dovere di portare la natura sulla città". Boeri auspica un vero e proprio processo di "forestazione delle città" attraverso una "demineralizzazione" delle facciate, in cui la luce possa essere accolta e.. Continua a leggere su Edilportale.com
10
Mar

Alfonso Femia: la luce come prima materia del progetto

10/03/2017 - Si è svolto stamattina a Milano, presso lo Spazio VELUX, il terzo dei quattro Talk su Architettura e Luce Naturale. E' stato Alfonso Femia, dello studio 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo, a raccontare la propria personale interpretazione del tema. "Quando cerchiamo di raccontare cos’è l’Architettura" esordisce, "diciamo sempre che l’Architettura è luce. Nel senso che la luce è l’unico elemento che può parlare specificatamente di un luogo. Ogni luogo ha la sua luce ed è la luce a parlare del luogo del progetto. Quando la luce incontra la materia, il progetto prende forma e ciò che noi abbiamo dalla luce è la possibilità che questa possa portare situazioni cangianti di percezione dell’edificio e degli spazi perché ci permette di costruire una dimensione empatica con le persone. In un edificio recente, la sede della BNL-BNP Paribas Real.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231