1 dimarzo@edilportale.com (Cecilia Di Marzo) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by dimarzo@edilportale.com (Cecilia Di Marzo)

9
Lug

Dadalìa: il mercato della Vucciria ha una nuova osteria

09/06/2018 - Dalla ristrutturazione di un’antica bottega per mano di Studio DiDeA, nasce Dadalìa, un’osteria nel cuore del centro storico di Palermo, all’interno del mercato della Vucciria. Il locale si trova al piano terreno di un edificio del 1850. L’ambiente presenta una pianta quadrangolare che si sviluppa in larghezza e tre ingressi al livello stradale. La richiesta del proprietario era quella di avere un ristorante che dialogasse con l’esterno, dotato di cucina a vista, dall’atmosfera accogliente e informale, un luogo in cui gustare piatti della cucina locale. Gli architetti hanno raccolto la richiesta immaginando un ambiente neutro aperto sulla vita del mercato, il protagonista del quartiere. L’interno rivestito da una resina grigio chiaro prosegue su pavimento, pareti e sul soffitto, caratterizzato da voltine a botte scoperte in fase di ristrutturazione e valorizzate con l’inserimento di luci led. L’ambiente..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Mag

Firma italiana per uno dei maggiori ospedali del Nord-Europa

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 10/05/2018 - Politecnica, fra le maggiori società di progettazione integrata a capitale italiano, progetterà l’ampliamento del polo universitario e ospedaliero di Køge, centro urbano a sud di Copenaghen, in Danimarca. Politecnica è stata scelta dalle imprese di costruzioni Itinera (Gruppo Gavio) e CMB di Carpi per guidare un Gruppo di Progettazione Internazionale, di cui fa parte anche la società di Ingegneria EKJ di Copenhagen. Il progetto prevede l’ampliamento e la ricostruzione dell’attuale struttura ospedaliera, che da un’estensione di circa 64mila mq e 296 posti letto passerà a 185mila mq e 789 posti letto. L’iniziativa permetterà di trasferire in un’unica nuova struttura, che prenderà il nome di Zealand University Hospital, tutti i reparti di cura, pronto soccorso/emergenza e di ricerca della Regione. Lo Zealand University Hospital diventerà così l’ospedale più.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Mar

Milano Santa Giulia riparte da una scintilla

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 28/03/2018 - Si chiamerà Spark One e segna la ripartenza della riqualificazione del quartiere Milano Santa Giulia. Si tratta del complesso ad uso ufficio, promosso dalla Joint Venture tra Risanamento e Lendlease (Intown) e realizzato dalla società di progettazione integrata Progetto CMR. Il complesso sorgerà nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria e metropolitana di Milano Rogoredo, assumendo, quindi, una valenza fortemente simbolica di nuovo portale d’ingresso alla città di Milano. La scelta del nome non è casuale, poiché Spark sarà la “scintilla” dell’avvio dello sviluppo dei Lotti Sud dell’area, di recente presentato da Intown, per un investimento di circa 120 milioni di euro. L’impostazione progettuale di Spark One è frutto di un lavoro integrato tra urbanistica, analisi dei flussi, disegno degli spazi esterni e architettura, mirando a ridefinire una nuova identità.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Feb

De Castillia 23: iniziati i lavori della nuova sede UnipolSai

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23112/02/2018 - Sono partiti i lavori della nuova sede operativa di UnipolSai Assicurazioni disegnata da Progetto CMR, il complesso De Castillia 23, che sorgerà nel quartiere Isola di Milano. Il progetto riporta in vita un vecchio edificio rimasto per anni incompiuto e abbandonato, riconsegnando quindi alla città di Milano un luogo all’altezza dell’innovazione e della contemporaneità che caratterizza il contesto circostante. La soluzione architettonica proposta si configura come un intervento a 360 gradi, che mira non soltanto a rivoluzionare gli aspetti puramente estetici dell’edificio, ma che va anche e soprattutto a incrementarne la funzionalità, le prestazioni energetiche e l’efficienza complessiva dell’immobile. Il futuro complesso di UnipolSai sarà costituito complessivamente da due corpi di fabbrica di 53 e 15 metri di altezza. Una delle scelte più importanti fatte dalla committenza e che caratterizza il.. Continua a leggere su Edilportale.com
11
Mar

Stefano Boeri chiude i Talk di Architettura e Luce al MADEexpo 2017

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23111/03/2017 - L’architetto Stefano Boeri ha chiuso stamane i Talk di Architettura e Luce organizzati da Velux ed Edilportale in occasione di MADEexpo 2017. Una folta platea ha assistito al suo Talk sul tema #UrbanForestRevolution. L’architetto Boeri ha sottolineato le potenzialità della luce come "elemento formidabile di variazione spaziale", come accade ad esempio nel progetto di Villa Méditerranée a Marsiglia, ma soprattutto come "elemento capace di generare una famiglia di architetture che trovano nel vegetale il loro elemento fondamentale", come riesce perfettamente nel Bosco Verticale di Milano. "Se le città sono la forma della nostra presenza sul pianeta, abbiamo il dovere di portare la natura sulla città". Boeri auspica un vero e proprio processo di "forestazione delle città" attraverso una "demineralizzazione" delle facciate, in cui la luce possa essere accolta e.. Continua a leggere su Edilportale.com
10
Mar

Alfonso Femia: la luce come prima materia del progetto

10/03/2017 - Si è svolto stamattina a Milano, presso lo Spazio VELUX, il terzo dei quattro Talk su Architettura e Luce Naturale. E' stato Alfonso Femia, dello studio 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo, a raccontare la propria personale interpretazione del tema. "Quando cerchiamo di raccontare cos’è l’Architettura" esordisce, "diciamo sempre che l’Architettura è luce. Nel senso che la luce è l’unico elemento che può parlare specificatamente di un luogo. Ogni luogo ha la sua luce ed è la luce a parlare del luogo del progetto. Quando la luce incontra la materia, il progetto prende forma e ciò che noi abbiamo dalla luce è la possibilità che questa possa portare situazioni cangianti di percezione dell’edificio e degli spazi perché ci permette di costruire una dimensione empatica con le persone. In un edificio recente, la sede della BNL-BNP Paribas Real.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Mar

Cino Zucchi incanta la platea dei Talk di Architettura e Luce

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/03/2017 - Si è conclusa la seconda giornata dei Talk di Architettura e Luce. Ospite d’eccezione di oggi l’arch. Cino Zucchi che ha affascinato la ricca platea con il suo intervento “Luce e materia: l’architettura come amplificatore meteorologico”. L’architettura odierna affronta con mezzi contemporanei temi molto “antichi”, inventando ogni giorno nuove combinazioni tra forme, materiali e luce. Se certamente la prima età moderna aveva una sorta di infatuazione per le potenzialità architettoniche della luce artificiale, capace di trasformare gli edifici in grandi lanterne che configurano il nuovo paesaggio della metropoli notturna, esiste oggi una rinnovata attenzione al tema della luce naturale e delle sue risorse inesauste. Il suo è stato un viaggio “tra arti e mestieri” che ha spaziato dalla pittura alla scultura, dalla musica all’archeologia per approdare all’Architettura. Un.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Mar

Cino Zucchi incanta la platea dei Talk di Architettura e Luce a MADEexpo

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/03/2017 - Si è conclusa la seconda giornata dei Talk di Architettura e Luce. Ospite d’eccezione di oggi l’arch. Cino Zucchi che ha affascinato la ricca platea con il suo intervento “Luce e materia: l’architettura come amplificatore meteorologico”. L’architettura odierna affronta con mezzi contemporanei temi molto “antichi”, inventando ogni giorno nuove combinazioni tra forme, materiali e luce. Se certamente la prima età moderna aveva una sorta di infatuazione per le potenzialità architettoniche della luce artificiale, capace di trasformare gli edifici in grandi lanterne che configurano il nuovo paesaggio della metropoli notturna, esiste oggi una rinnovata attenzione al tema della luce naturale e delle sue risorse inesauste. Il suo è stato un viaggio “tra arti e mestieri” che ha spaziato dalla pittura alla scultura, dalla musica all’archeologia per approdare all’Architettura. Un.. Continua a leggere su Edilportale.com
8
Mar

Piuarch inaugura i Talk di Architettura e Luce a MADEexpo

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23108/03/2017 - Hanno avuto inizio oggi a Milano, presso lo Spazio VELUX al MADEexpo, i Talk di Architettura e Luce. Ad inaugurare i quattro giorni di incontri, l’arch. Gino Garbellini dello studio Piuarch con l’intervento dal titolo Lightness. “L’edificio (moderno) deve rivelare ciò di cui si compone, deve essere ricco di varietà. Come girando attorno ad un monte si vedono boschi, cascate, un paese, una roccaforte, un precipizio, delle piante, un santuario, .... l’edificio deve apparire, girandogli attorno, un paesaggio, uno spettacolo diverso dai suoi diversi punti di vista. E mentre nelle facciate di un edificio antico la prospettiva deformava soltanto un disegno ma non ne cambiava l’aspetto, l’edificio moderno con plurime prospettive deve rivelarsi in diversi aspetti allo sguardo di chi vi gira attorno e che lo penetra attraverso le sue pareti trasparenti in una visione di spazi e non di superfici.” È con questa.. Continua a leggere su Edilportale.com
22
Mar

Il concorso per l’headquarter del Gruppo CAP a Milano

22/03/2016 - CAP Holding S.p.a., società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como, ha bandito, mediante procedura aperta, un concorso per il progetto preliminare della nuova sede del Gruppo CAP comprese le sistemazioni esterne degli spazi di pertinenza e di uso pubblico previsti sull’area di intervento. Il concorso è finalizzato allo studio di diverse soluzioni progettuali attraverso la formulazione di proposte alternative per la realizzazione dell’headquarters adeguato all’immagine del Gruppo CAP (Cap Holding S.p.A. e la società operativa Amiacque S.r.l.). La società intende razionalizzare e valorizzare il complesso immobiliare ubicato a Milano, via Rimini, 34/36, in proprietà e sede di Amiacque S.r.l., mediante la realizzazione di interventi in edilizia ecosostenibile, a basso impatto ambientale (“green buildings”). Ai.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231