1 mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)

13
Dic

Obbligo di POS, via libera alla riduzione delle commissioni interbancarie

13/12/2017 – Si abbasseranno le commissioni interbancarie sui pagamenti con POS. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al decreto che recepisce la Direttiva 2015/2366 sui servizi di pagamento nel mercato interno e le commissioni interbancarie.   La norma contribuirà a diffondere maggiormente i pagamenti con moneta elettronica anche per importi limitati e dovrebbe aprire la strada alla determinazione delle sanzioni a carico di chi non accetta il POS.   L’obbligo di POS, lo ricordiamo, esiste già, ma spesso professionisti e commercianti rifiutano i pagamenti con carta perché, di fatto, non sono state ancora introdotte sanzioni adeguate.   POS: taglio delle commissioni sui pagamenti Il decreto prevede che per i pagamenti tramite carta di debito e prepagata la commissione interbancaria per ogni operazione di pagamento non possa essere superiore allo 0,2% del valore dell'operazione stessa (0,3% per le operazioni tramite carta..
Continua a leggere su Edilportale.com

13
Dic

Rendite catastali, è legittimo l’aumento delle tasse dovuto alla revisione

13/12/2017 - La possibilità, riconosciuta agli enti locali, di rideterminare le rendite catastali di determinate aree urbane non ha un impatto negativo sulla capacità contributiva dei singoli cittadini. La Corte Costituzionale, con la sentenza 249/2017, ha affermato che il meccanismo, introdotto dalla Finanziaria 2005, non implica un aumento ingiustificato delle tasse a carico dei proprietari degli immobili.   I giudici hanno esaminato la legittimità costituzionale della Finanziaria 2005, che ha previsto il riclassamento delle unità immobiliari ubicate in microzone nelle quali il rapporto tra il valore medio di mercato e il corrispondente valore medio catastale risultasse molto diverso dall’analogo rapporto relativo all’insieme delle microzone comunali.   Riclassamento, gli effetti sulle tasse Secondo la Commissione tributaria regionale del Lazio, la norma contrastava con l’articolo 53 della Costituzione e con la capacità..
Continua a leggere su Edilportale.com

12
Dic

La PA paga con ritardi fino a 18 mesi, Italia deferita alla Corte UE

12/12/2017 – Dopo gli avvertimenti sui ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione, la Commissione Europea ha deferito l’Italia alla Corte di giustizia europea.   La decisione è arrivata a cinque anni dall’approvazione della Direttiva 2011/7/UE (recepita in Italia con il D.lgs. 192/2012) in base alla quale le fatture devono essere saldate entro 30 giorni, o 60 in casi particolari, e a tre anni dall’apertura della procedura di infrazione.   Secondo Bruxelles, “nonostante gli sforzi fatti” i ritardi sono sistematici e la media dei tempi di pagamento “resta a 100 giorni, con picchi che possono essere nettamente superiori”.   Alla base della decisione della Commissione Europea c’è la consapevolezza che “la puntualità dei pagamenti è particolarmente importante per le Pmi che confidano in un flusso di cassa positivo per assicurare la propria gestione finanziaria, la propria..
Continua a leggere su Edilportale.com

12
Dic

Bilancio 2018, chiesto bonus 50% per diagnosi energetiche e sismiche

12/12/2017 – Investire sulla sostenibilità e la sicurezza degli edifici mantenendo gli incentivi in vigore e introducendone altri. È lo spirito con cui sono stati presentati una serie di emendamenti al disegno di legge di bilancio 2018, che puntano a conoscere lo stato degli immobili per programmare gli interventi necessari.   Alcune delle proposte intendono incentivare le diagnosi energetiche e le indagini diagnostiche per la sicurezza degli edifici non seguite da lavori, mantenere al 65% la detrazione per finestre, schermature solari e caldaie a condensazione e biomassa. Chiesti anche la stabilizzazione dell’ecobonus, e incentivi per il recupero delle acque piovane e la bonifica dall’amianto.   Bonus 50% per la diagnosi degli edifici Uno degli emendamenti presentati alla Camera propone un bonus del 50%, fino a un valore massimo della detrazione di 12mila euro, per le diagnosi energetiche e sismiche degli edifici eseguite nel 2018, ma non..
Continua a leggere su Edilportale.com

11
Dic

Cammini e percorsi: trulli, castelli e masserie cercano una nuova identità

11/12/2017 – Trulli, castelli, masserie e case antiche cercano una nuova identità. L’obiettivo è farli diventare parte integrante di percorsi turistici slow e sostenibili, basati sulla mobilità dolce e la promozione del territorio.   Il progetto Valore Paese - Cammini e percorsi, giunto alla seconda edizione (il primo bando scade oggi, 11 dicembre) ha individuato 48 immobili pubblici da affidare in concessione di valorizzazione fino a 50 anni con un canone di affitto e un progetto sostenibile che ne preveda il recupero e il riuso.    Vediamo alcuni immobili per cui si può presentare una proposta entro il 16 aprile 2018.   Masseria Dolce Morso - Mottola (Taranto) Si trova nel contesto della “Terra delle gravine”, in un contesto ambientale e storico di particolare pregio. Il complesso, composto da diversi trulli, è stato realizzato nel 1850.  Foto: Agenzia del Demanio   Castelletto - San Mauro..
Continua a leggere su Edilportale.com

11
Dic

Direttore dei lavori, ok al decreto attuativo del Codice Appalti

11/12/2017 – Un passo avanti per l’attuazione del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). La Conferenza Unificata ha dato il via libera alla bozza di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti che regola le funzioni del direttore dei lavori.   Conflitto di interessi Il testo approvato dalla Conferenza prevede che il direttore dei lavori non possa accettare altri incarichi dall’esecutore fino all’approvazione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione.   Una volta conosciuta l’identità dell’aggiudicatario, il direttore dei lavori deve segnalare alla stazione appaltante l’esistenza di eventuali rapporti intercorrenti, in modo che sia la SA a decidere se i rapporti possono incidere sull’incarico da svolgere.   Dovrà inoltre rispettare l’articolo 42 del Codice Appalti, cioè non avere interessi economici nello svolgimento dei lavori perché dovrà vigilare..
Continua a leggere su Edilportale.com

7
Dic

Resto al Sud, ecco come accedere agli incentivi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23107/12/2017 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 174/2017, che spiega come ottenere gli incentivi della misura “Resto al Sud” introdotti dalla legge “Mezzogiorno” per agevolare i progetti imprenditoriali presentati da giovani dai 18 ai 35 anni. L’incentivo funzionerà a sportello, utilizzando il sito internet di Invitalia, fino ad esaurimento delle risorse stanziate, pari a 1,25 miliardi di euro. Resto al Sud, chi può accedere agli incentivi Possono presentare domanda i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti nelle Regioni del Sud o che trasferiscono la residenza al Sud entro 60 giorni dalla presentazione della domanda (120 giorni se residenti all’estero). I richiedenti non devono risultare già titolari di attività di impresa né essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato presso un altro soggetto. Al momento della.. Continua a leggere su Edilportale.com
7
Dic

In vigore l’equo compenso, stop ai bandi da 1 euro?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23107/12/2017 - Con la pubblicazione della legge di conversione del decreto fiscale in Gazzetta Ufficiale, sono entrate in vigore le norme sull’equo compenso per tutti i professionisti. Da questo momento dovrebbero scomparire i bandi a un euro e tutte le formulazioni in cui di fatto si chiede al progettista di lavorare gratis. Vediamo perché. Equo compenso nel Decreto fiscale La legge considera equo il compenso determinato in maniera proporzionale alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, nonché al contenuto e alle caratteristiche della prestazione. Valutazioni che devono essere fatte sulla base del  Nuovo Decreto Parametri bis. La norma inoltre considera vessatorie le clausole, anche qualora siano state oggetto di trattativa e approvazione, che: - consentono al cliente di modificare unilateralmente le condizioni del contratto; - attribuiscono al cliente la facoltà di rifiutare la stipulazione.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Dic

Permesso di costruire, il Comune è sempre responsabile dei danni

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/12/2017 – Il Comune che rilascia un titolo abilitativo è sempre responsabile degli eventuali danni causati, anche se il permesso riporta la clausola “fatti salvi i diritti dei terzi”. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 5475/2017. Autorizzazione e sanatoria Nel caso preso in esame, il proprietario di un’abitazione aveva richiesto un’autorizzazione edilizia per realizzare sul lastrico solare del proprio edificio una tettoia in legno con copertura a canniccio. Il Comune in un primo momento aveva negato il permesso di costruire, ma in seguito lo aveva rilasciato. I proprietari dell’abitazione vicina, posta ad un livello più basso, avevano in seguito lamentato che la tettoia provocava loro un danno, cioè la diminuzione di valore dell’immobile per compromissione della veduta panoramica sul lido e sul mare. Sulla base di queste considerazioni, il Comune aveva annullato il permesso.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Dic

Nella Legge di Bilancio 2018 deroghe al Codice Appalti

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/12/2017 – Possibilità di ricorrere alla procedura negoziata per l'affidamento dei lavori e dei servizi di progettazione, ma anche tempi più snelli per la presentazione e l'esame delle offerte. Sono le deroghe al Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) previste dal disegno di legge di Bilancio 2018, all’esame della Camera, per le Universiadi di Napoli e le finali di coppa del mondo e i campionati mondiali di sci alpino di Cortina d’Ampezzo. Procedura negoziata e tempi ridotti per l'esame delle offerte Per le finali di coppa del mondo e i campionati mondiali di sci alpino, che si terranno a Cortina d’Ampezzo, rispettivamente, nel marzo 2020 e nel febbraio 2021, sarà possibile ridurre i termini per la presentazione e l’esame delle offerte, ma anche ricorrere alla procedura negoziata senza pubblicazione del bando. Per queste manifestazioni sportive la manovrina 2017 ha già previsto delle deroghe al Codice Appalti,.. Continua a leggere su Edilportale.com