1 mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)

22
Mar

Progettazione opere pubbliche, si ha diritto solo ai compensi espressamente indicati

22/03/2019 – Cosa accade se una Pubblica Amministrazione prevede un compenso per la progettazione di un’opera, ma poi cambia programma e al professionista viene richiesto un impegno aggiuntivo?   Secondo la Cassazione, nulla. Questo perché bisogna tutelare il preminente interesse pubblico all’equilibrio economico-finanziario delle amministrazioni locali.   Compenso progettista, il caso È quello che si è sentito rispondere un professionista che si è occupato per un Comune di progettazione, direzione dei lavori, misure, contabilità, collaudo amministrativo e coordinamento della sicurezza nell’ambito della realizzazione di una struttura espositiva.   Il Comune aveva previsto un impegno di spesa comprensivo dei costi per la realizzazione dell’opera e dei compensi al professionista.   Successivamente, il Comune aveva optato per delle modifiche progettuali che avevano richiesto al progettista un maggiore..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Mar

Sblocca Cantieri, alla Rete delle Professioni Tecniche non piace

22/03/2019 – No all’affidamento delle manutenzioni ordinarie e straordinarie su progetto definitivo, e all’incentivo del 2% ai progettisti dipendenti pubblici. Parere positivo, invece, sul pagamento diretto ai professionisti.   È il parere della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) sulla bozza di decreto “Sblocca Cantieri” approvato, salvo intese, dal Consiglio dei Ministri.   ‘Sblocca cantieri’, il parere di RPT “Siamo perplessi – sostiene la Rete - sull’efficacia di provvedimenti omnibus, come è il Decreto “Sblocca Cantieri”, attualmente in bozza, che modifica profondamente norme specifiche come il Codice dei contratti ed il testo unico dell’edilizia, rischiando di comprometterne la visione complessiva.  Pur apprezzando le modifiche introdotte rispetto alla prima bozza del decreto, che segnava un passo indietro nella valorizzazione dei concorsi di progettazione, non possiamo..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Mar

Sblocca Cantieri, Ance: ‘misure deludenti’

22/03/2019 – “Abbiamo chiesto un atto di coraggio per sbloccare l’Italia, ma dalle bozze uscite finora questa volontà di cambiare pagina con regole chiare e procedure veloci e trasparenti non emerge”. È il commento del Presidente dell’Ance, Gabriele Buia, dopo l’approvazione in Consiglio dei Mini9stri del decreto “Sblocca cantieri”.   Sblocca Cantieri, da Ance no ai commissari “Abbiamo chiesto di semplificare le procedure a monte e invece vediamo che si fa ricorso a commissari dotati di ampi poteri di deroga al Codice, al massimo ribasso senza l’obbligo dell’esclusione automatica dell’offerta anomala”.   “Abbiamo proposto al Governo – continua Buia - un pacchetto di norme efficaci che può sbloccare veramente i cantieri senza cedere nulla in fatto di trasparenza e legalità e invece ci sembra di capire che si sta scegliendo un’altra strada meno utile..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Mar

Sblocca Cantieri, ok ‘salvo intese’ alle modifiche urgenti al Codice Appalti

21/03/2019 – Più vicine le modifiche urgenti al Codice Appalti. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alla bozza di decreto “Sblocca Cantieri” e le novità annunciate nei giorni scorsi dovrebbero essere confermate.   Il condizionale è d’obbligo. L’approvazione è infatti avvenuta con la formula “salvo intese”. Questo significa che il testo non è blindato, ma che potrebbe essere ulteriormente rivisto man mano che andrà avanti il dialogo interno al Governo.   I ritocchi al Codice Appalti sembrano però definitivi. Nella bozza, lo ricordiamo, c’è anche la razionalizzazione degli interventi in zona sismica. Durante la riunione del CdM è stato inoltre avviato l’esame del decreto per la crescita, il rilancio degli investimenti e l’innovazione.   Sblocca Cantieri, le modifiche al Codice Appalti Confermato il ritorno al regolamento attuativo unico,..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Mar

Riqualificazione edilizia ed energetica e sismabonus, novità nel DL crescita

20/03/2019 – In arrivo nuove misure per la riqualificazione edilizia, energetica ed antisismica degli edifici. Le novità, che inizialmente avrebbero dovuto far parte del decreto “Sblocca Cantieri”, sono state invece inserite in un altro decreto, contenente le misure urgenti per la crescita economica, messo a punto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.   Sismabonus La bozza propone “l’estensione alle zone 2 e 3 del bonus previsto solo per gli edifici in zona 1”.   Anche se il testo non lo specifica, dovrebbe trattarsi dell’agevolazione per l’acquisto di case antisismiche, non di quello per la realizzazione dei lavori di adeguamento o miglioramento antisismico. Quest’ultimo, infatti, è già attivo per le zone classificate a rischio 1, 2 e 3. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL SISMABONUS   Se la proposta contenuta nel decreto per la crescita economica dovesse passare, chi..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Mar

Sblocca Cantieri oggi sul tavolo del CdM

20/03/2019 – In programma per il primo pomeriggio di oggi la discussione delle misure per sbloccare i cantieri fermi e aprirne velocemente di nuovi. Semplificazione del Codice Appalti, sostegno ai piccoli Comuni e snellimento degli interventi in zona sismica stanno per arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri.   Codice Appalti, le modifiche urgenti Nel piano complessivo di revisione del Codice Appalti, oggi saranno gettate le basi per le prime modifiche considerate urgenti.   Si tornerà quasi sicuramente ad un unico regolamento attuativo, abbandonando il sistema di line guida Anac e regolamenti ministeriali monotematici. Il nuovo regolamento dovrà essere emanato entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione dello Sblocca cantieri.   Sarà eliminato l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori già nella fase di offerta, ma dovrebbe restare in piedi il tetto del 30%.   In caso di appalto..
Continua a leggere su Edilportale.com

19
Mar

Sblocca Cantieri, Ance: ‘ora dalle parole ai fatti’

19/03/2019 – “Dalle parole ai fatti”. È l’appello lanciato dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) dopo l’incontro a Palazzo Chigi con il Premier, Giuseppe Conte, il vicepremier, Luigi Di Maio, e il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli. Al centro del meeting la situazione delle infrastrutture e le norme per la velocizzazione dei lavori.   Il presidente dell’Ance, Gabriele Buia, ha valutato positivamente l’apertura del Governo, ma ha segnalato una serie di problemi urgenti da risolvere.   Alla riunione ha partecipato anche una delegazione di Confindustria, che ha sottolineato il calo degli investimenti causato, oltre che dalla crisi economica, da un sistema normativo ingessato.   Ance: norme troppo complesse L’Ance ha chiesto di "nominare una commissione di esperti che possano entrare nel merito delle 150 mila leggi, norme e decreti che sono insostenibili per un sistema Italia..
Continua a leggere su Edilportale.com

19
Mar

Sblocca Cantieri, i progettisti non rinunciano alle conquiste del Codice Appalti

19/03/2019 – Semplificazioni sì, ma senza toccare le conquiste del Codice Appalti in vigore. Così la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) all’incontro di venerdì scorso con il premier, Giuseppe Conte, il vicepremier, Luigi Di Maio, e il Ministro delle infrastrutture, Danilo Toninelli.   RPT ha proposto nuovamente la sua idea di snellimento delle procedure per lo sblocco dei lavori, che non rinuncia alla qualità della progettazione.   Sblocca Cantieri, mantenere le conquiste del Codice Appalti “Il vigente Codice dei contratti pubblici - ha afferamto RPT - per i professionisti dell’area tecnica ha rappresentato una importante conquista. La separazione dell’attività di progettazione da quella di esecuzione, l’affidamento dei lavori sulla base del progetto esecutivo e la rigida delimitazione del ricorso all’appalto integrato ne costituiscono i capisaldi, da sempre invocati dai professionisti come..
Continua a leggere su Edilportale.com

19
Mar

Sblocca Cantieri, i Comuni chiedono semplificazione e appalto integrato

19/03/2019 - Reintroduzione dell’appalto integrato, potenziamento del potere di precontenzioso e di controllo dell’Anac, introduzione di regole semplificate per i piccoli Comuni. Sono le richieste formulate dall’Anci durante il tavolo istituzionale di venerdì a Palazzo Chigi sul tema delle infrastrutture, dello sblocco dei cantieri e delle modifiche urgenti al Codice Appalti.   Sblocca cantieri, Anci chiede norme più semplici Il presidente dell’Associazione nazionale Comuni italiani 8Anci), Antonio Decaro, ha presentato una serie di proposte, tra cui la creazione di una regolazione più semplice, unitaria ed omogenea potenziando il potere di precontenzioso e di controllo di ANAC.   Partendo da questo presupposto, l’Anci ha chiesto il ritorno al regolamento attuativo unico del Codice Appalti, eliminando il sistema di linee guida e decreti ministeriali monotematici. Secondo l’Anci è inoltre necessario introdurre..
Continua a leggere su Edilportale.com

18
Mar

Sblocca Cantieri, pronto il decreto

18/03/2019 – Maglie più larghe per l’affidamento diretto dei lavori, vincoli meno stringenti su subappalto e appalto integrato e unico regolamento attuativo. Saranno questi i punti forti delle modifiche urgenti al Codice Appalti. Il decreto Sblocca Cantieri dovrebbe arrivare mercoledì sul tavolo del Consiglio dei Ministri, anche se su alcuni punti è ancora in corso il confronto all’interno del Governo e c’è ancora spazio per diverse ipotesi. Affidamento diretto dei lavori Una delle proposte in atto vuole stabilizzare la norma provvisoria introdotta nell'ultima finanziaria, che ha elevato da 40mila a 150mila euro la soglia per l’affidamento diretto di lavori, previa consultazione, ove esistenti, di tre operatori economici. Altre ipotesi circolate propongono l’innalzamento della soglia a 1 milione di euro. Ad ogni modo l’obiettivo è chiaro: velocizzare le procedure per consentire.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231