1 mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)

24
Mag

Sblocca Cantieri, salta l’incentivo 2% per la progettazione ai dipendenti della PA

24/05/2019 – Nulla di fatto per la reintroduzione dell’incentivo del 2% a favore dei progettisti dipendenti della Pubblica Amministrazione. Bocciata anche la possibilità che chi ha redatto il progetto a base di gara partecipi alla gara per realizzare l’opera e ottenerne l’affidamento in concessione.   Sono alcune delle novità giunte con gli emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Gli emendamenti cancellano i tentativi di modifica al Codice Appalti decisi con il DL Sblocca Cantieri (DL 32/2019), ma introducono anche altre forme di semplificazione, come l’utilizzo della pec.   Incentivo 2% ai progettisti della PA solo per programmazione e controllo Dopo le proteste delle associazioni rappresentative dei liberi professionisti, raccolte durante il ciclo di audizioni sullo Sblocca Cantieri, sfuma il tentativo di reintrodurre l’incentivo del 2% per..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Mag

Permesso di costruire in sanatoria, quali reati estingue?

24/05/2019 – Cosa implica il rilascio del permesso di costruire in sanatoria e quali reati estingue? A questa e ad altre domande risponde la Cassazione con la sentenza 19221/2019.   Permesso di costruire in sanatoria, il caso La Cassazione si è pronunciata sul ricorso presentato dalla proprietaria di un immobile che, dopo aver commesso degli abusi edilizi, aveva ottenuto il permesso di costruire in sanatoria. Nonostante ciò, il Comune l’aveva condannata al pagamento di una multa.   Secondo la proprietaria, responsabile dell’intervento, al momento del rilascio del permesso di costruire in sanatoria era stata accertata la doppia conformità urbanistica. Questo significava, a detta della responsabile, l’estinzione di tutti i reati e le violazioni commesse.   Permesso di costruire in sanatoria, gli effetti I giudici hanno spiegato che con l’intervento realizzato erano state violate sia norme edilizie e urbanistiche sia..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Mag

Sblocca Cantieri, ok alla procedura negoziata fino a 1 milione di euro

23/05/2019 – Via libera alla procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevede un emendamento al ddl Sblocca Cantieri approvato dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie comunitarie (221mila euro) per i servizi e le forniture si procederà con affidamento diretto previa consultazione, ove esistenti, di almeno 3 operatori economici per i lavori e di almeno 5 operatori per i servizi e le forniture. Gli operatori saranno individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti.   I lavori potranno essere eseguiti in amministrazione diretta, fatto salvo l'acquisto e il noleggio di mezzi, per i quali si applica comunque la procedura negoziata.   Nelle gare..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Mag

Sblocca Cantieri, ok a subappalto fino al 40% e procedura negoziata fino a 1 milione di euro

23/05/2019 –  Subappalto entro il 40% dell'importo complessivo della gara e procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevedono due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Subappalto, limite al 40% La possibilità di ricorrere al subappalto dovrà essere indicata dalle stazioni appaltanti nel bando di gara. La stazione appaltante di volta in volta indicherà la soglia massima, che non potrà superare la quota del 40% dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture. L’emendamento approvato pone una soluzione intermedia tra il limite del 30% fissato dal Codice Appalti e quello del 50% previsto dal DL Sblocca Cantieri.   Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Mag

Abusi edilizi: anche se realizzati da altri, il proprietario del terreno è responsabile

22/05/2019 – Il proprietario di un terreno su cui sono presenti opere edilizie abusive è responsabile anche se i manufatti sono stati realizzati da altri. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 19225/2019.   Abusi edilizi, risponde il proprietario del terreno La Cassazione ha spiegato che la responsabilità dell’abuso edilizio da parte del proprietario del terreno può essere desunta da elementi oggettivi, come la piena disponibilità giuridica e di fatto del suolo, la sua presenza sul luogo, lo svolgimento di attività di vigilanza sul bene, l’interesse a edificare una nuova costruzione e il legame di parentela con il committente dei lavori.   Si tratta di elementi che normalmente si presumono. È infatti difficile che il proprietario di un terreno, presente sul posto, non sia a conoscenza delle attività che vi si svolgono.   Per questi motivi, hanno illustrato i giudici, grava sull’interessato..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Mag

Sconto alternativo a ecobonus e sismabonus, Rete Irene si rivolge all’Antitrust

21/05/2019 – Distorsione della concorrenza e danno per le piccole e medie imprese nel Decreto Crescita. Lo ha denunciato Rete Irene, che raggruppa una pluralità di imprese attive nel settore della riqualificazione energetica degli edifici, in una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in cui ha chiesto l’abrogazione o la modifica della disposizione. La segnalazione all'Agcm arriva dopo una serie di critiche mosse fin dall'inizio alla norma pensata dal Governo per dare maggiore impulso agli interventi di riqualificazione, ma che secondo Rete Irene potrebbe non avere gli effetti sperati.   Decreto Crescita, sconto al posto di Ecobonus e Sismabonus Sotto accusa c’è la norma che riconosce ai privati uno sconto immediato al poso dell’Ecobonus o del Sismabonus.   Il decreto stabilisce, lo ricordiamo, che il soggetto che effettuerà gli interventi di efficientamento energetico potrà..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Mag

Canna fumaria, serve il permesso di costruire?

21/05/2019 – La canna fumaria di modeste dimensioni non può essere abbattuta. Gli eventuali rischi per la salute, derivanti dallo smaltimento dei fumi, vanno valutati in modo adeguato. Lo ha spiegato il Tar Campania con la sentenza 592/2019.   I giudici si sono pronunciati sul caso della canna fumaria di un pub, realizzata dai gestori dell’esercizio commerciale senza l’accordo del condominio soprastante, che denunciando il fastidio e i rischi per la salute pubblica, aveva ottenuto dal Comune l’ordine di demolizione.   Canna fumaria e permesso di costruire Dopo i sopralluoghi del caso, il Tar ha rilevato le “piccole dimensioni” dell’impianto per lo smaltimento dei fumi e lo ha classificato come “volume tecnico, quindi opera priva di autonoma rilevanza urbanistico – funzionale”. Questo significa, hanno spiegato i giudici, che per la realizzazione della canna fumaria in questione non era necessario il permesso..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Mag

Teatri, dall’antichità ad oggi l’acustica incontra l’arte

20/05/2019 – I teatri sono fin dall’antichità punti di riferimento per la vita culturale dei luoghi in cui sorgono. Questi edifici, antichi o contemporanei, attirano il pubblico non solo per le rappresentazioni che vi si svolgono all’interno, ma perché sono essi stessi delle opere d’arte, progettati molto spesso con tecniche all’avanguardia.   Eccone alcuni selezionati da Google Arts & Culture.   Accademia musicale Liszt, Budapest Fondata dal compositore ungherese Franz Liszt nel 1875, si trova in un edificio in stile Art Nouveau progettato da Flóris Korb e Kálmán Giergl. L'interno è decorato con ceramiche Zsolnay.  Foto: Google Arts & Culture - streetview   Elbphilharmonie, Amburgo Progettata dallo studio Herzog & de Meuron e aperta nel 2017, è una delle sale da concerto acusticamente più avanzate al mondo. La Grand Hall è progettata in modo tale che..
Continua a leggere su Edilportale.com

20
Mag

Fattura semplificata, il limite per utilizzarla sale a 400 euro

20/05/2019 – Sale da 100 euro a 400 euro il limite entro cui professionisti e imprese potranno emettere la fattura in modalità semplificata. La novità è in arrivo con il DM 10 maggio 2019, firmato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e in fase di pubblicazione.   Fattura elettronica semplificata Il vantaggio della fattura semplificata è l’indicazione di un minor numero di informazioni rispetto a quella ordinaria. Il committente può essere indicato solo col numero di Partita Iva o con il codice fiscale, senza dover inserire i dati anagrafici completi.   È inoltre possibile annotare solo la descrizione dei servizi resi e indicare l’ammontare complessivo del corrispettivo invece della distinta esposizione di imponibile e imposta.   La fattura in modalità semplificata è vietata per le cessioni intracomunitarie e per talune tipologie di operazioni non soggette a Iva per difetto del..
Continua a leggere su Edilportale.com

17
Mag

Distanze, i limiti potrebbero restare solo per nuove costruzioni e in zone già edificate

17/05/2019 – La revisione delle norme sulle distanze minime tra gli edifici in nome della rigenerazione urbana piace alla maggioranza. Dopo i tentativi di modifica del DM 1444/1968, fatti con le prime bozze dei Decreti Sblocca Cantieri e Crescita, ma non andati a buon fine, gli esponenti del Movimento 5 Stelle hanno riproposto i contenuti con due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri.   Sblocca Cantieri: distanze tra edifici separati da strade Per ridurre il consumo di suolo, favorire la rigenerazione e razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente e la riqualificazione delle aree degradate, l’emendamento presentato dal M5S (5.5) propone un’interpretazione dell’articolo 9 del DM 1444/1968.   L’emendamento presentato prevede che le distanze minime tra fabbricati tra cui siano interposte strade destinate al traffico dei veicoli, stabilite dall’articolo 9, siano applicate solo alle zone territoriali omogenee C, cioè quelle di..
Continua a leggere su Edilportale.com