Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

25 giugno 2015

Banca Dati Rumore INAIL, CFS di Avellino

Banca Dati Rumore INAIL, CFS di Avellino

La Banca Dati Rumore è il risultato del progetto di ricerca "Abbassiamo il rumore nei cantieri edili" frutto della collaborazione tra INAIL, CFS e ASL di Avellino.

cfs avellino inailLa finalità del progetto è quella di offrire un significativo apporto al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nel comparto edile e di fornire gli strumenti per la corretta valutazione preventiva del rischio rumore così come previsto dall'art. 190, comma 5 bis, del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81. La Banca Dati Rumore, sintesi del progetto di ricerca, contiene più di 200 Schede di emissione sonora di macchine e attrezzature ed è frutto di una copiosa raccolta di dati di misurazione che hanno riguardato 219 tra macchine e attrezzature, per un totale di 1238 misurazioni.

Progetto realizzato da INAIL Istituto Nazionale per l'Assicurazione  contro gli Infortuni sul Lavoro DIPARTIMENTO TERRITORIALE AVELLINO e CFS Centro per la Formazione e Sicurezza in edilizia PROVINCIA di AVELLINO

Ad oggi è la seconda in Italia in grado di fornire un’esatta valutazione delle condizioni di rischio in relazione all’esposizione al rumore. È la banca dati nata in Irpinia dal progetto “Abbassiamo il rumore nei cantieri edili”, realizzato grazie al contributo della direzione della Campania dell’Istituto insieme al Centro per la formazione e sicurezza in edilizia (Cfs) della provincia di Avellino, con la collaborazione dell’Asl, dell’Unità operativa territoriale provinciale del Settore verifica certificazione e ricerca, e della Consulenza tecnica accertamento rischi e prevenzione (Contarp) dell’Inail Campania.

“Il progetto – sottolinea Grazia Memmolo, direttore della sede Inail di Avellino – si è arricchito mano a mano che si accedeva nei cantieri, grazie anche agli spunti forniti dagli stessi lavoratori, ed è stata anche un’occasione per svolgere una proficua azione di prevenzione, a stretto contatto con i rischi concreti con cui le maestranze fanno i conti ogni giorno”. I tecnici incaricati delle misurazioni, precisa Memmolo a questo proposito, “hanno potuto così somministrare ben 42 azioni di formazione a oltre 170 allievi-lavoratori, dando loro tutte le informazioni di sicurezza sulle attrezzature che utilizzano quotidianamente e valutando insieme ai loro datori di lavoro le soluzioni migliori, in grado di ridurre l’esposizione al rischio”.

Banca Dati Rumore INAILBanca Dati Rumore INAIL

file pdf circa 9 MB

Banca Dati Rumore INAILSoftware freeware

file exe circa 10 MB

Le Schede di emissione sonora della Banca Dati Rumore riportano i dati principali della macchina, i dati ed i grafici dei livelli sonori equivalenti, di picco e di potenza e un grafico con la Time History del livello misurato e il range dei valori per l’individuazione dei dispositivi di protezione individuale idonei ai sensi della norma UNI EN 458:2005. Per ciascuna macchina o attrezzatura è stata determinata la potenza sonora (secondo la norma UNI EN ISO 3744:2010) e sono stati misurati i livelli di pressione sonora (secondo la norma UNI EN ISO 9612:2011) con tutti i parametri necessari per eseguire una corretta valutazione preventiva del rischio come previsto dall’art. 190, comma 5 bis, del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81.

MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231