Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

31 dicembre 2015

Bando ISI per il 2016

L'Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Bando ISI per il 2016

bando_2016.jpgSono previste molte conferme (metodologia, importo massimo e quota agevolata) ma ci sono anche interessanti novità:
I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.
Gli interventi ammessi al contributo devono incidere sul miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.
Investimenti ammissibili :
Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici ad essa collegati;
acquisto di macchine;
acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati;
acquisto e installazione permanente di ancoraggi destinati e progettati per ospitare uno o più lavoratori collegati contemporaneamente e per agganciare i componenti di sistemi anti caduta;
installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici.
Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.
Prima fase: inserimento online del progetto
Dal 1° marzo 2016, fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail le imprese registrate hanno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consente di:
• effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
• verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità; 
• salvare la domanda inserita;
• effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.
Seconda fase: inserimento del codice identificativo
Dal 12 maggio 2016 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”, possono accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identifica in maniera univoca.
Terza fase: invio del codice identificativo (click-day)
Le imprese possono inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download.
La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande sono pubblicati sul sito Inail a partire dal 19 maggio 2016.
Data di pubblicazione del presente estratto avviso pubblico: GURI del 21 Dicembre 2015.