Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

16 novembre 2015

Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese

Camera di Commercio di Rimini

Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese

bandoBando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese - il bando è aperto dal 1°ottobre 2015 al 30 novembre 2015 La Camera di Commercio di Rimini, nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, stanzia un fondo di € 55.000,00 per la concessione di contributi per spese sostenute nella costituzione di micro, piccole e medie imprese, con particolare riferimento alle imprese del settore del terziario avanzato.

Il bando  prevede l’assegnazione di un contributo a fondo perduto a favore delle nuove imprese fino ad un massimo del 40% delle spese ammesse. Possono presentare richiesta per ottenere il contributo previsto dal seguente bando le nuove imprese, in possesso dei seguenti requisiti: - sede legale e operativa nella provincia di Rimini, - iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di Rimini a partire dal 1° gennaio 2015, - attive, - in regola con il pagamento del diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio di Rimini. I suddetti requisiti devono essere soddisfatti al momento della presentazione della domanda e mantenuti fino al momento della liquidazione, salvo quanto previsto all’art. 10 (obblighi del beneficiario). Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte e tasse) le seguenti spese, sostenute nel periodo compreso tra il 01/01/2015 e il 29/02/2016 (farà fede la data del documento di spesa): parcelle notarili e costi relativi alla costituzione (escluse tasse e imposte); acquisto di macchinari, attrezzature, arredi e attrezzature elettroniche per ufficio, ad uso esclusivo e funzionale all’attività espletata; acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l'attività dell'impresa; spese per la realizzazione del sito internet; spese di consulenza inerenti alle procedure di deposito/registrazione del brevetto, costi di ricerche di anteriorità del brevetto; spese promozionali: sono ammissibili i costi relativi ad acquisizione ed attuazione di campagne promozionali, stampa e realizzazione di marchi, logo, immagini coordinate, acquisto di pubblicità su internet. Non sono ammissibili in ogni caso: spese non riconducibili all’elenco precedente; spese per opere murarie e/o ristrutturazioni degli immobili, comprese opere in cartongesso; spese per impianti; spese per beni di rappresentanza suscettibili di uso promiscuo (anche personale), come ad esempio ciclomotori, telefoni cellulari, tablet ...; acquisto di mezzi di trasporto; acquisto di beni di consumo, minuteria; contratti di franchising; spese relative ad abbonamenti, servizi di assistenza o simili, nonché aventi carattere di periodicità; oneri di costituzione da versare ad enti pubblici; le spese per le quali si sono ottenuti altri contributi pubblici; spese relative all’acquisto di beni usati o acquistati in leasing. Al momento della presentazione della domanda le spese ammissibili dovranno essre documentate da una fattura (se già disponibile) e/o da un preventivo. La fattura e/o il preventivo devono riportare chiaramente il bene acquistato, espresso in lingua italiana e per esteso. Per fatture già emesse potrà essere allegata, a corredo, una dichiarazione circa la natura dell’acquisto. I preventivi devono riportare il timbro e la firma del fornitore. La Camera di Commercio si riserva di valutare discrezionalmente l’ammissibilità dei beni esclusivamente in base a quanto risultante dai documenti allegati e in riferimento all’attività svolta.

Per ulteriori informazioni

scarica il Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese

scarica il facsimile di domanda

scarica il facsimile elenco dettagliato dei preventivi/fatture

MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231