Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

16 settembre 2014

Bando regione umbria società cooperative


Bando regione umbria società cooperative
Bando Fancooper 2014

Il bando e’ rivolto a tutte le cooperative aventi i codici ATECO 2007, iscritte al Registro Imprese e all’albo statale delle società cooperative, aventi caratteristiche di PMI, con sede operativa nel territorio regionale. Le società devono inoltre essere in regola con i contributi previdenziali e fiscali, con la normativa in materia di sicurezza del lavoro e non avere obblighi di pagamento insoluti nei confronti della Pubblica Amministrazione.


Sono escluse le società cooperative operanti nei seguenti settori/attività
  •    che svolgono attività di costruzione ed assegnazione di alloggi per i propri soci del comparto agricolo;
  •     dei servizi bancari;
  •     imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura di cui al regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio;
  •     imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;
  •     imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli

bando regione umbriaProgetti finanziabili: La Regione Umbria ha individuato in Sviluppumbria Spa la struttura competente per la gestione del “Fondo per gli investimenti della cooperazione – Foncooper”,

Spese ammissibili: Sono ammissibili al finanziamento spese, al netto di IVA, sostenute direttamente dall’impresa per:
a) Macchinari, attrezzature, impianti produttivi, arredi funzionali, automezzi targati strettamente connessi al ciclo produttivo o dei servizi erogati, di nuova fabbricazione;
b) Progettazione e realizzazione di siti internet aziendali e piattaforme per l’e-commerce, acquisto di sistemi informatici integrati per l’automazione, impianti automatizzati e robotizzati, hardware e software
c) Circolante per le spese di gestione
d) Adeguamenti e ristrutturazione di fabbricati di destinati all’attività produttiva
e) Acquisizione di consulenze/servizi innovativi
Sono ammissibili le spese per il rilascio delle garanzie necessarie all’ottenimento del presente finanziamento, con un contributo a fondo perduto “una tantum” pari al 3% del finanziamento, per un importo massimo comunque non superiore ad euro 4.500,00.

Agevolazioni: L’intervento finanziario consiste nella concessione di un finanziamento agevolato, in misura non superiore al 75% dell’ammontare totale delle spese ammissibili (al netto di IVA);
Il finanziamento massimo concedibile è pari ad euro 150.000,00 (centocinquantamila /00) e il finanziamento minimo concedibile è pari a euro 20.000,00 (ventimila/00). Sul finanziamento concesso, è applicato un tasso di interesse annuo fisso pari all’1%;
Il finanziamento agevolato sara’ concesso per una durata massima di 6 anni, di cui uno di preammortamento. I finanziamenti sono rimborsati in rate trimestrali costanti posticipate.
Le agevolazioni sono concesse nel rispetto di quanto disposto dal Reg (CE) 1407/2013 “De Minimis”.
Le agevolazioni concesse, per le spese indicate nel progetto, non sono cumulabili con altre provvidenze comunitarie, nazionali, regionali o comunali richieste per lo stesso progetto, ad eccezione del caso di agevolazioni fiscali aventi carattere di generalità ed uniformità su tutto il territorio nazionale e di aiuti concessi sotto forma di garanziariore ad euro 4.500,00.

bandoBando regione umbria

Leggi altri articoli della categoria Bandi e Concorsi