Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

8 settembre 2015

Belmonte Calabro, da borgo spopolato ad albergo diffuso

08/09/2015 – Comprare e ristrutturare, secondo le migliori pratiche di bioedilizia, case diroccate e fatiscenti per renderle alberghi. Ecco l’idea di due fratelli per far rinascere e ripopolare un borgo deserto della Calabria. Da borgo deserto ad albergo diffuso: la storia di Belmonte Calabro Belmonte Calabro (in provincia di Cosenza) è una piccola e antica cittadina arroccata su uno sperone roccioso con circa 2500 abitanti che stava andando in rovina a causa dello spopolamento, del calo demografico e del pendolarismo lavorativo. Il centro, particolarmente suggestivo, era in condizione di forte degrado con la presenza di molte case diroccate. Ad intervenire contro il declino del borgo due fratelli, prima da soli e poi con altri amici 'paesani', che decidono di investire le loro disponibilità economiche comprando un paio di case semidiroccate e ristrutturandole, secondo le migliori pratiche di bioedilizia, con l'idea di fittarle.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231