Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

20 marzo 2015

Cassa integrazione in deroga anche per gli studi professionali

20/03/2015 – Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Confprofessioni contro l'esclusione dei professionisti dagli ammortizzatori sociali come la Cassa integrazione in deroga. Secondo i giudici del Consiglio l’esclusione degli studi professionali dalla Cassa integrazione in deroga è una “discriminazione operata nei confronti della categoria dei liberi professionisti e del personale che lavora presso di loro, tenuto conto dei vincoli comunitari in materia di definizione di impresa”.   Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni, ha dichiarato: “Chiederemo al ministero del Lavoro di dare esecuzione all'ordinanza del Consiglio di Stato e di cancellare la discriminazione dei liberi professionisti rispetto al beneficio della cassa in deroga, per salvaguardare i livelli occupazionali degli studi”.   Ricordiamo che il Ministero del Lavoro aveva in precedenza chiarito quanto già affermato con il DM 1 agosto 2014,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE