1 anticorruzione Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘anticorruzione’ Category

3
Lug

ISO 37001: Due Diligence anti-corruzione

La ISO 37001, Anti-bribery management systems, prevede una serie di misure che supportano le organizzazioni nel prevenire, individuare e contrastare la corruzione. La certificazione ISO 37001 supporta le Aziende che adottano un sistema di gestione anticorruzione, mettendo in campo le opportune misure di monitoraggio e prevenzione nelle proprie attività aziendali contribuendo in modo efficace all’affermazione di una cultura di trasparenza e regolarità operando nel rispetto delle leggi, regolamenti, standard internazionali e linee guida nazionali e internazionali. Per una fondamentale e corretta ”Due Diligence anti-corruzione”,  i controlli e le valutazioni sugli stakeholder e sugli shareholder previsti dalla norma sono ritenuti una componente fondamentale. L’applicazione della norma, pur non potendo garantire l’eliminazione di comportamenti fraudolenti, può aiutare ad adottare misure efficaci per ridurne le probabilità di accadimento in seno all’organizzazione.  La consulenza iniziale proposta da  MODI, ha la finalità di fornire un quadro complessivo dello standard ISO 37001, illustrarne la struttura e i requisiti, nonché evidenziare alcuni elementi di integrazione del sistema di gestione anticorruzione con altri sistemi di gestione e con il MOG previsto dal D.Lgs. 231/2001.
La ISO 37001 non può eliminare la corruzione ma fornisce il suo aiuto nell’implementazione di misure efficaci per prevenirla e affrontarla. L’anti-bribery Management System può essere un sistema autoportante oppure integrato in un sistema di gestione globale. L’Organizzazione può infatti scegliere di attuare il Sistema di Gestione sull’Anticorruzione insieme a, o come parte di, altri sistemi, come quelli riguardanti la qualità, l’ambiente e la sicurezza. In Italia le Organizzazioni soggette alla legge vigenti possono fare in modo che sia parte del «Modello di Organizzazione e Gestione» adottato ai sensi del D. Lgs. 231/2001.
Per un preventivo di consulenza personalizza atto verranno valutati i seguenti punti:
  • le dimensioni dell’organizzazione, i suoi prodotti e processi;
  • il campo di applicazione, la complessità e il livello di efficacia del Sistema di Gestione;
  • certificazioni in essere.
Grazie alle numerose esperienze in ambito di compliance aziendale, MODI aiuta le aziende a raggiungere la certificazione in conformità alla norma ISO 37001:2016 in quanto ha le risorse e le competenze ideali per accompagnare le aziende nel percorso di certificazione.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
30
Mag

Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001

I requisiti della ISO 37001 sono generali e sono applicabili a qualunque organizzazione (o parte di organizzazione), indipendentemente dalla tipologia, dimensione e natura dell’attività. La ISO 37001:2016 da il proprio contributo normativo per combattere la piaga della corruzione e si è dimostrata un valido strumento operativo per identificare e prevenire i rischi di corruzione. La norma ISO 37001 porta in evidenza che la corruzione è un fenomeno diffuso, che solleva preoccupazioni di ordine morale, politico ed economico e applicarla significa rafforzare o attuare quanto già indicato dal Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/01 (MOG 231). Affidandosi ai consulenti MODI per la Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001, sarà possibile applicare un sistema di gestione anticorruzione con particolare attenzione al processo di  valutazione del rischio. Il Consulente lavorerà facendo particolare attenzione alle altre norme sui Sistemi di Gestione già applicati dall'Organizzazione Cliente come per esempio il Sistema di Qualità, ambiente, sicurezza, Risk Management, Sicurezza dei dati informatici, ecc). Chiedendo un sopralluogo personalizzato saremo in grado di rilevare i requisiti che devono essere soddisfatti per essere conformi alla ISO 37001:2016 e presentare un progetto di consulenza per fornire le tecniche per condurre un’efficace valutazione del rischio in ambito corruzione. Il nostro staff è in grado di fornire le tecniche e gli strumenti di lavoro necessari per le attività di implementazione, attuazione e controllo periodico del sistema di gestione anti-corruzione (SGA). Chiama MODI SRL di Mestre e Spinea Venezia che ha ideato un sito dedicato al tema wwww.consulenzacertificazioneiso37001.it
Per Consulenza sui Sistemi di Gestione anticorruzione secondo la norma ISO 37001, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
 
16
Feb

Enti del terzo settore e cooperative sociali, le linee guida A.N.AC. Autorità Nazionale Anticorruzione per l’affidamento di servizi

Enti del terzo settore e cooperative sociali, le linee guida A.N.AC. Autorità Nazionale Anticorruzione per l’affidamento di servizi
Gli organismi no-profitrappresentano un´importante realtà nel Paese, sia sotto il profilo sociale, per la natura dei servizi svolti, che sotto il profilo occupazionale, alla quale la PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ricorre frequentemente. Per questo motivo l´Autorità Nazionale AntiCorruzione (delibera n. 32 del 20 gennaio 2016) ha ritenuto opportuno emanare le "linee guida per l´affidamento di servizi a enti del terzo settore e alle cooperative sociali” con lo scopo di fornire indicazioni  operative alle amministrazioni aggiudicatrici e agli operatori del settore, al fine di realizzare gli  obiettivi nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale in materia di contratti pubblici e di  prevenzione della corruzione, in particolare dei principi di libera circolazione delle merci, di libertà di stabilimento, libera prestazione dei servizi nonché dei principi che ne derivano (parità di trattamento, non discriminazione, riconoscimento reciproco, proporzionalità e trasparenza).
Le presenti Linee guida sono state  predisposte avendo a riferimento il quadro normativo attuale e pertanto dovranno essere integrate a seguito delle modifiche che saranno introdotte con la riforma del terzo settore e il recepimento della direttiva 2014/24/UE, meglio descritta nella Relazione AIR, che disciplina i servizi sociali in un apposito capo (Capo I, Titolo III, artt. da 74 a 77), dettando per  l’aggiudicazione dei relativi appalti di importo pari o superiore alla soglia di 750.000 euro un regime «alleggerito».
Gli enti no-profit devono dotarsi di un modello di organizzazione di cui al D. Lgs. 231/2001 e procedere alla nomina di un organismo deputato alla vigilanza sul funzionamento e sull’osservanza del modello e all’aggiornamento dello stesso.
Le stazioni appaltanti devono verificare l’osservanza, da parte degli organismi no-profit, delle disposizioni di cui al D. Lgs. 231/2001. MODI S.r.l., oltre che erogare la consulenza per la realizzazione e l’efficace applicazione del Modello Organizzativo ai sensi del D.Lgs. 231/2001, offre i servizi accessori quali, ad esempio, il supporto all’Organismo di Vigilanza per svolgimento delle varie attività, l’assunzione di ruolo di componente dell’Organismo di Vigilanza e lo svolgimento degli audit periodici per il miglioramento continuo del Modello.
Restiamo a disposizione per informazioni al numero verde 800300333 o via e-mail mog231@gmail.com.