1 applicazione mog231 Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘applicazione mog231’ Category

8
Ott

Un’Organizzazione che voglia implementare un sistema di gestione certificabile ISO 37001 deve procedere ala stesura di un modello organizzativo 231 e fare delle procedure finalizzate alla prevenzione di reati di corruzione individuati nel risk assessment.

Un'Organizzazione che voglia implementare un sistema di gestione certificabile alla norma  UNI EN ISO 37001:2016 deve procedere alla stesura di un "Modello Organizzativo D.lgs. 23/2001" e fare delle procedure finalizzate alla prevenzione di reati di corruzione individuati nel risk assessment.
E' fondamentale che venga fatta la formazione a tutti i livelli dell’Organizzazione sulle tematiche dell’anti-bribery e indicare come nell'Organizzazione definisce:
  • la stesura di un modello organizzativo MOG231 e di procedure finalizzate alla prevenzione di reati di corruzione individuati nel risk assessment;
  • la policy anti-corruzione documentata;
  • i ruoli e  le responsabilità del management in materia anti-corruzione;
  • chi gestisce le azioni correttive e quelle relative alle investigazioni atte al miglioramento continuo;
  • riesame ed elenco di attività di monitoraggio, e degli audit;
  • come applica le procedure di attuazione dei controlli e due diligence in ambito finanziario, commerciale, contrattuale e sui processi di approvvigionamento e acquisti.
Chiama al numero verde 800300333 i consulenti di MODI SRL e adotta un sistema di gestione anti-corruzione a norma ISO 37001:2016.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.  
8
Mag

Il D. Lgs. 231/01 prevede alcune sanzioni, variabili a seconda della fattispecie e della gravità del reato commesso.

Il D. Lgs. 231/01 prevede alcune sanzioni, variabili a seconda della fattispecie e della gravità del reato commesso.
Le sanzioni possono essere sia di tipo pecuniario fino a 1.549.000,00 €, sia di tipo interdittivo, come la sospensione o revoca delle licenze/autorizzazioni/concessioni, il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione, la sospensione dell’esercizio dell’attività fino a due anni, l’esclusione da contributi/finanziamenti/agevolazioni. In sostanza queste sanzioni sono in grado di decretare la fine dell’Azienda coinvolta in un reato penale commesso, a propria insaputa, dai propri collaboratori.
Le sanzioni interdittive possono venire applicate agli Enti sprovvisti di un Modello Organizzativo 231/01 anche in fase cautelare, cioè ancora prima che venga emesso il giudizio durante le indagini preliminari, su richiesta del Pubblico Ministero, nel caso in cui il Giudice ravvisi gravi indizi di colpevolezza ed il concreto pericolo di reiterazione del reato.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it