1 Bandi e Concorsi Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘Bandi e Concorsi’ Category

6
Mar

L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi

 

Convegno 28 Marzo 2019 INAIL

L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi

convegnoConvegno - L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluzioni per le aziende attraverso le attività di vigilanza e assistenza da parte delle Istituzioni
Il Convegno illustra i risultati del progetto Ccm promosso dal Ministero della salute, e sviluppato da Inail - Dipartimento di medicina, epidemiologia e igiene del lavoro e ambientale, dal titolo L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluzioni per le aziende attraverso le attività di vigilanza e assistenza da parte delle Istituzioni.
La finalità del progetto è offrire supporto alle imprese nella gestione dei rischi e nella definizione di misure migliorative, fornendo uno standard di piano mirato di prevenzione nel quale alcuni strumenti già sviluppati per migliorare la qualità della prevenzione in ambienti di lavoro vengono utilizzati in modo integrato (Informo, Previs).
L’evento è stato accreditato ECM per tutti i profili del Ssn per 4,2 crediti.
La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria e può essere richiesta esclusivamente compilando la scheda allegata ed inviandola all’indirizzo dmil.eventisezione4@inail.it entro e non oltre il 15 marzo p.v.
La partecipazione all’evento è subordinata alla comunicazione di conferma della segreteria organizzativa.
Data Inizio: 28/03/2019
Data Fine: 28/03/2019
Sede Evento: Auditorium, sede centrale Inail
Indirizzo: Piazzale Giulio Pastore 6, 00144 Roma
Provincia: RM
Orario: 8:15 – 17:00
Info Email Evento: dmil.eventisezione4@inail.it
convegnoProgramma convegno
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Feb

Riapertura sportello Nuova Sabatini

 

Avviso 29 gennaio 2019

Riapertura sportello Nuova Sabatini

sabatini 2019
Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, è disposta, a partire dal 7 febbraio 2019, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie pari a 480 milioni di euro (introdotto dall’articolo 1 comma 200 della legge 30 dicembre 2018 n. 145).
I contributi sono concessi secondo le modalità fissate nel decreto interministeriale 25 gennaio 2016 e nella circolare direttoriale 15 febbraio 2017, n. 14036, e ss. mm. ii.
Il decreto è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
A fronte del nuovo stanziamento di risorse finanziarie, con il decreto direttoriale n. 1337 del 28 gennaio 2019, è disposto altresì l’accoglimento delle prenotazioni pervenute nel mese di dicembre 2018 e non soddisfatte per insufficienza delle risorse disponibili.
L’accoglimento di dette prenotazioni non richiede un ulteriore invio da parte delle banche. Inoltre, le domande inviate dalle imprese alle banche/intermediari finanziari entro il 4 dicembre 2018 possono essere oggetto di prenotazione da parte dei medesimi istituti a partire dal 1° febbraio 2019.
E-learning_12.pngLink MISE MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
28
Gen

Azienda di Brescia cerca Ingegnere specializzato nel campo ambiente e sicurezza


Ingegnere specializzato nel campo ambiente e sicurezzaRiceviamo e pubblichiamo richiesta lavoro per Ingegnere specializzato nel campo ambiente e sicurezza
Azienda di Brescia specializzata nel settore salute e sicurezza sul lavoro da oltre trent’anni ricerca un ingegnere specializzato nel campo ambiente e sicurezza.
Si offre compenso adeguato alla mansione anche da concordare in fase di colloquio. Orario di lavoro: Full time ma si valutano anche soluzioni differenti in base alla disponibilità del candidato.
Scopo: assunzione a tempo indeterminato.
Zona lavoro Brescia per aziende site nel territorio Lombardo.
Se interessati inviare cv a brescia1@lavoromio.it oppure chiamare al 03044399 per maggiori info e chiarimenti.
Richiesta ricevuta da: http://www.lavoromio.it/

24
Gen

Seminario tecnico: la Privacy da costo ad investimento produttivo

 

31 Gennaio 2019 Roma Ordine degli Ingegneri

Seminario tecnico: la Privacy da costo ad investimento produttivo

la Privacy da costo ad investimento produttivoPiazza della Repubblica 59 – Roma Dalle 14:00 alle 19:00 Rilascio 4 CFP Ordine Ingegneri e attestato Corso Privacy Rilasciato da A.I.S.F. Università Popolare INGRESSO GRATUITO riservato unicamente agli iscritti all’Ordine degli Ingegneri Conferma la tua presenza! al n° 06 – 62287247 o sul sito www.mying.it

La compliance al General Data Protection Regulation (GDPR) entrato definitivamente in vigore lo scorso 25 Maggio, genera oneri e responsabilità, per le organizzazioni, a fronte di aspetti positivi quali la facilitazione della circolazione dei dati e il miglioramento della gestione delle Banche Dati. La formazione delle figure professionali ai vari livelli, dipendenti o liberi professionisti che siano, riveste pertanto un’importanza fondamentale nell’attuale contingenza, ma non è percorso facile né rapido, vista la complessità della materia. 

Risulta quindi fondamentale capire le implicazioni per l’ingegnere nell’esercizio della sua professione. Infatti la divulgazione, anche accidentale dei dati personali potrebbe ledere i diritti e la libertà delle persone coinvolte: l’ingegnere dovrà pertanto avere una cura particolare nel proteggere tali dati, conformandosi alle normative che regolano la materia. 

L’attestato di partecipazione al seminario, previo controllo delle firme di ingresso e di uscita all’evento, potrà essere scaricato direttamente dal sito www.mying.it , nella propria area personale e dovrà essere custodito dal discente ai sensi dell’art. 10 del Regolamento per l’Aggiornamento delle Competenze Professionali. La partecipazione al Seminario rilascia n. 4 CFP, ai fini dell’aggiornamento delle competenze professionali ex DPR 137/2012 e successivo regolamento approvato dal Ministero della Giustizia. 

I 4 CFP saranno riconosciuti unicamente con la partecipazione all’intera durata dell’evento formativo (dalle ore 14.30 alle ore 19.00). Il materiale didattico – informativo inerente il seminario sarà disponibile per tutti gli iscritti sul sito nei giorni successivi allo svolgimento. Al termine del seminario, inoltre, i partecipanti riceveranno l’attestato da parte dell’Università Popolare A.I.S.F., riconosciuto dal MiSE.

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
14
Gen

Bando Macchinari innovativi

Domande dal 29 gennaio 2019

Bando Macchinari innovativi

macchinari 2019Dal 29 gennaio le micro, piccole e medie imprese delle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) potranno presentare la domanda per partecipare al Bando Macchinari Innovativi, una nuova iniziativa della Direzione generale Incentivi alle Imprese del Ministero dello Sviluppo Economico.
La misura Macchinari Innovativi è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di sostenere la realizzazione, nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), di programmi di investimento diretti a consentire la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta “Fabbrica intelligente”.
La misura sostiene gli investimenti innovativi che, in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, consentono l’interconnessione tra componenti fisiche e digitali del processo produttivo, innalzando il livello di efficienza e di flessibilità nello svolgimento dell’attività economica, favorendo l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.
L’intervento agevolativo, definito nell’ambito del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR e della relativa programmazione complementare, permette di attivare le risorse comunitarie e i fondi nazionali complementari alla programmazione europea già stanziati.
La dotazione finanziaria complessiva dello strumento, come modificata dal DM 21 maggio 2018, è pari a euro 341.494.000,00, di cui:
euro 119.205.333,33 a valere sul Programma complementare di azione e coesione - POC “Imprese e competitività” 2014-2020 approvato dal CIPE con delibera n. 10/2016 del 1° maggio 2016;
euro 169.194.666,67 a valere sull’Asse III, Azione 3.1.1 del Programma operativo nazionale - PON  “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR;
euro 53.094.000,00 a valere sull’Asse IV, Azione 4.2.1 del Programma operativo nazionale - PON “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR, riservata ai programmi di investimento innovativi basati sulle tecnologie per un manifatturiero sostenibile in grado di garantire un utilizzo più efficiente dell’energia.
I programmi di investimento ammissibili devono:
prevedere spese non inferiori a euro 500.000,00 e non superiori a euro 3.000.000,00;
essere realizzati esclusivamente presso unità produttive localizzate nei territori delle Regioni meno sviluppate;
prevedere l’acquisizione dei sistemi e delle tecnologie riconducibili all’area tematica “Fabbrica intelligente” della Strategia nazionale di specializzazione intelligente, come elencati negli allegati alla normativa di riferimento.
Bando Macchinari innovativiBando Macchinari innovativi

Le domande di accesso alle agevolazioni, concesse mediante procedura valutativa a sportello di cui all’art. 5 d.lgs. n. 123/98, potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica,

 https://agevolazionidgiai.invitalia.it 

accendendo nell’apposita sezione “Accoglienza Istanze” e cliccando sulla misura “Macchinari Innovativi”.

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
14
Gen

Bando innovazione digitale

 

manifattura, artigianato non artistico, commercio e servizi alle imprese Camera di commercio di Perugia

Bando innovazione digitale

Bando innovazione digitaleLe domande, firmate digitalmente, dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) - Servizi e-gov - Contributi alle imprese - a partire dalle ore 8.00 del 13 febbraio 2019, con chiusura dei termini alle ore 17.00 del 7 marzo 2019.
Approvato dalla Camera di commercio di Perugia un nuovo intervento finalizzato a sostenere le imprese che realizzano progetti di innovazione informatica e digitale. L'iniziativa, volta a contribuire al mantenimento dei livelli occupazionali e della forza competitiva delle imprese della provincia di Perugia, prevede uno stanziamento di 600.000 euro. I contributi saranno pari al 50% dei costi ammissibili con un massimale di 2.500 euro.   
Sono soggetti finanziabili le PMI operanti nella provincia di Perugia, così come definite dal Reg. (UE) n. 651/2014 della Commissione, che include in tale categoria le imprese che possiedono contemporaneamente le seguenti caratteristiche:
occupano meno di 250 persone;
il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro;
siano in possesso, alla data di presentazione della domanda, del requisito di impresa autonoma.
Gli investimenti finanziabili dovranno essere riconducibili alle finalità previste e dovranno riguardare le seguenti spese:
a) inserimento di metodologie di progettazione automatica collegata col processo produttivo (CAD);
b) inserimento di tecniche di automazione di fabbrica supportate da elaboratore (CAM);
c) inserimento di metodologie di controllo globale della qualità del prodotto;
d) impianti antintrusione: antifurti o allarmi con sistemi di rilevamento satellitare collegati alle centrali di vigilanza; attrezzature per video-sorveglianza; video-protezione con cassetta di registrazione e assimilabili nel rispetto del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 sulla tutela della privacy; telecamere collegate direttamente con le centrali delle forze dell’ordine;
e) inserimento di sistemi informatici e di telecomunicazione innovativi, esclusa la creazione di siti Internet e l’applicazione della normativa sulla privacy;
f) software – anche in cloud - che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei
clienti, attuali o potenziali, e la comunicazione con gli stessi (ivi compresi i sistemi c.d. BIG DATA), sistemi di gestione newsletter o i sistemi VoIP;
g) software gestionali specifici per la digitalizzazione (ivi compresi quelli per la fatturazione elettronica, lo storage, workflow)
h) servizi di promozione del sito: posizionamento sui motori di ricerca;
i) implementazione di pagine aziendali su social network;
j) realizzazione sistemi di e-commerce: predisposizione del portfolio prodotti, web design, creazione vetrina e schede prodotti, realizzazione gallery fotografiche, predisposizione testi in lingua per i diversi mercati target, produzione di filmati di approfondimento sui prodotti, webinar;
k) azioni e servizi per sostenere il posizionamento dell’offerta sulle piattaforme e-commerce prescelte; fee di accesso a piattaforme e-commerce; 
l) Servizi AD Words;
m) Campagne promozionali sui social network;
n) Spese di consulenza per promozioni sui social e sul web marketing
Gli investimenti di cui ai punti da g) a l) dovranno essere riconducibili al Brand Umbria attraverso l’inserimento nei siti dei beneficiari del contributo o nella loro campagna promozionale sui social di immagini fotografiche o di video evocativi del territorio o dei prodotti dell’Umbria.
2. Gli investimenti saranno calcolati al netto dell’IVA e dovranno essere comprovati da fatture di spesa che abbiano data compresa fra il 27 Novembre 2018 e il termine previsto per la presentazione della rendicontazione dall’articolo 9.
3. Non sono ammesse a rendicontazione le spese relative a:
- acquisizione di aziende o di rami di aziende e le spese per l’acquisto di beni e servizi forniti da società controllate e/o collegate e/o con assetti proprietari totalmente coincidenti a quelli delle imprese richiedenti;
- spese di mera manutenzione, aggiornamento di siti preesistenti, aggiornamento software;
- materiale di consumo e minuterie;
- spese relative a software per la gestione della contabilità ordinaria e l’amministrazione del personale;
- pagamenti effettuati in contanti e/o tramite compensazione di qualsiasi genere tra il beneficiario ed il fornitore (ad esempio permuta con altri beni mobili, lavori, forniture, servizi, ecc.);
- spese oggetto di autofatturazione;
- gli ordini di pagamento non eseguiti;
- le spese per l’acquisto di beni/impianti usati;
- le spese che risultano non congruenti con le attività del progetto presentato e realizzato
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Gen

Resto al Sud

 

Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate dagli under46 nelle regioni del Mezzogiorno.

Le agevolazioni sono rivolte agli under46 residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

sudRESTO AL SUD: con la Legge di Bilancio 2019 sono stati introdotte importanti miglioramenti:
ETA' MINIMA: fino a 46 anni non compiuti
BENEFICIARI: ora sono compresi anche i liberi professionisti, oltre agli aspiranti imprenditori e alle imprese  individuali e societa', ivi incluse le societa' cooperative, già costituite o ancora da costituire.
REGIONI INTERESSATE: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. 
FINALITA': promuovere la costituzione  e l'avvio di  nuove  imprese  nelle regioni Abruzzo,  Basilicata,  Calabria,  Campania,  Molise,  Puglia, Sardegna e Sicilia, da parte di giovani imprenditori con età compresa da 18 a 46 anni.
RESIDENZA: i beneficiari della misura, se non residenti in una delle regioni ammesse, devono trasferire  la residenza nelle regioni ammissibili entro 60 giorni dalla data di comunicazione della concessione dell'agevolazione (entro 120 giorni se residenti all'estero). Le imprese e le societa' devono avere, per tutta la durata del finanziamento, sede legale e operativa in una delle regioni ammissibili.
AGEVOLAZIONE MASSIMA: fino a 200.000 € di cui 35% a fondo perduto + 65% finanziamento a tasso zero senza garanzie da restituire in 8 anni, con 2 anni di pre-ammortamento.
SETTORI AMMESSI: sono  finanziate  le  attivita'  imprenditoriali  relative   a produzione di beni nei  settori dell'artigianato, dell'industria, delle produzioni agroalimentari, della pesca, dell'acquacoltura, e le attività rivolte alla  fornitura di servizi, compresi i servizi turistici. Infine sono finanziate le attivita' facenti capo ai professionisti.
DOMANDE: La domanda si presenta esclusivamente online. Le domande sono valutate in ordine cronologico di arrivo.
Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione.
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
4
Dic

SEMINARIO NAZIONALE AVVOCATI INAIL

 

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO A DIECI ANNI DAL D.LGS. N. 81/2008

SEMINARIO NAZIONALE AVVOCATI INAIL

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO A DIECI ANNI DAL D.LGS. N. 81/2008SEMINARIO NAZIONALE AVVOCATI INAIL Con il patrocinio del Consiglio nazionale forense SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO A DIECI ANNI DAL D.LGS. N. 81/2008 TUTELE UNIVERSALI E NUOVI STRUMENTI REGOLATIVI Roma, 12 – 14 dicembre 2018 Auditorium Inail PROGRAMMA DEI LAVORI MERCOLEDÌ 12 DICEMBRE 2018 14:00 Registrazione partecipanti 14:30 Saluti istituzionali SESSIONE DI DEONTOLOGIA: 16:00 - 19:00 - Equo compenso e Deontologia  AVV. MAURO VAGLIO, Presidente Consiglio  Ordine avvocati di Roma - I profili deontologici dell’esercizio della professione forense dell’avvocato dipendente. Difesa della pubblica amministrazione e interesse pubblico tutelato. Il ruolo del CNF ai fini della  attuazione dell’art. 23 della l.p.f.  AVV. DONATELLA CERÈ, Consigliere CNF - Lo status differenziato degli avvocati incardinati, la duplice natura: dipendenti e professionisti. Possibili forme di organizzazione dell’Ufficio legale degli enti: limiti al potere discrezionale.  CONS. AVV. STEFANO TOSCHEI, Consiglio di Stato GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018 SESSIONE MATTUTINA: 9:30 - 13:00 Presiede: PROF.SSA SILVANA SCIARRA, Giudice della Corte Costituzionale RELAZIONE INTRODUTTIVA Dopo il d.lgs. 81/2008: salute e sicurezza in un decennio di riforme del diritto del lavoro PROF. PAOLO PASCUCCI, Università di Urbino Carlo Bo NUOVI SCENARI DEL LAVORO E NUOVE TUTELE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA - Le trasformazioni nella struttura occupazionale  e nei processi produttivi  PROF. EMMANUELE PAVOLINI, Università di Macerata - Salute e sicurezza dei lavoratori della gig economy PROF.SSA FRANCESCA MALZANI, Università di Brescia POLITICHE DELLA PREVENZIONE E SISTEMI DI VIGILANZA - Competenze legislative e fonti di regolazione della sicurezza sul lavoro PROF. MARIO ESPOSITO, Università del Salento - La vigilanza sulla sicurezza sul lavoro tra razionalizzazione e coordinamento PROF. GAETANO NATULLO, Università del Sannio SESSIONE POMERIDIANA: 15:00 - 19:00 Presiede: AVV. RICCARDO D’ALIA, Avvocato generale  Inail L’ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE - La valutazione di tutti i rischi PROF. LUCIANO ANGELINI, Università di Urbino Carlo Bo - I “consulenti” del datore di lavoro PROF.SSA CHIARA LAZZARI, Università di Urbino Carlo Bo - Buone prassi in materia di sicurezza sul lavoro e art. 2087 c.c. PROF.SSA MARTINA VINCIERI, Università di Bologna - I modelli di organizzazione e di gestione della sicurezza sul lavoro. PROF. ALBERTO ANDREANI, Università di Urbino Carlo Bo - Le politiche del d.lgs. 81/2008 per la prevenzione: strumenti e criticità.  ING. ESTER ROTOLI, Direttore centrale prevenzione  Inail VENERDÌ 14 DICEMBRE 2018 SESSIONE MATTUTINA: 9:30 - 13:00  Presiede: DR. GIOVANNI PAURA, Direttore centrale  pianificazione e comunicazione Inail GLI APPARATI SANZIONATORI - La responsabilità penale personale e la sicurezza del lavoro: costanti e variabili. DOTT. BRUNO GIORDANO, Corte di Cassazione - La responsabilità amministrativa degli enti DOTT. SALVATORE DOVERE, Corte di Cassazione RAPPRESENTANZA E PARTECIPAZIONE - Rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza e nuovi scenari del mondo del lavoro PROF. MARCO LAI, Università di Firenze TUTELA PREVENZIONISTICA E TUTELA ASSICURATIVA - L’universalizzazione delle tutele tra d.lgs. 81/2008 e d.P.R. 1124/1965 AVV. LUIGI LA PECCERELLA, Direttore responsabile della Rivista degli infortuni e delle malattie professionali Inail CONCLUSIONI DEL DIRETTORE GENERALE INAIL DOTT. GIUSEPPE LUCIBELLO
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Nov

Lavoratori tra le nuvole: aspetti tecnici e prevenzionali dei lavori in alta montagna

 

Convegno Courmayeur e Aosta - martedì 11 e mercoledì 12 dicembre 2018

Lavoratori tra le nuvole: aspetti tecnici e prevenzionali dei lavori in alta montagna

aspetti tecnici e prevenzionali dei lavori in alta montagnaIl convegno è articolato in due giornate, l’11 e il 12 dicembre prossimi, e si svolgerà in due location differenti: la sala congressi Funivie Monte Bianco SkyWay a Courmayeur e la sala M. Ida Viglino Palazzo Regionale ad Aosta. Durante la prima giornata, che si aprirà con i saluti dei direttori regionali Inail di Aosta, Piemonte e Campania, Giuseppe Villani, Alessandra Lanza e Daniele Leone, è previsto l’intervento di Sergio Iavicoli, direttore del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale dell’Istituto, che ripercorrerà i 150 anni di storia dei grandi tunnel delle Alpi, mentre a moderare i lavori, ci sarà Carlo De Petris, direttore del Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici. La sessione si concluderà con le testimonianze di alcuni lavoratori della funivia Sky Way. La seconda giornata sarà focalizzata sui temi relativi alla sorveglianza sanitaria e alle patologie dei lavoratori di alta montagna. L’iscrizione all’evento è gratuita: è necessario inviare entro il 13 novembre la scheda allegata all’indirizzo email sottoindicato. Data Inizio: 11/12/2018

Data Fine: 12/12/2018 Sede Evento: Sala Congressi Funivie Monte Bianco SkyWay, Courmayeur e Sala M. Ida Viglino Palazzo Regionale, Aosta Provincia: AO Orario: 9.30 - 14.00, 10.00 - 14.00 Info Email Evento: l.ponsetti@inail.it Info Telefono Evento: 0165/277426 Lavoratori tra le nuvole: aspetti tecnici e prevenzionali dei lavori in alta montagnaLeggi news su Inail.it
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Ago

proroghe per voucher digitalizzazione Pmi

 

Ministero dello Sviluppo Economico informa su alcune proroghe approvate riguardanti i voucher 2018

proroghe per voucher digitalizzazione Pmi

proroghe per voucher digitalizzazione PmiProrogato fino al 14 dicembre 2018 il termine per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico. A seguito della proroga, le imprese assegnatarie del Voucher possono presentare la richiesta di erogazione, dopo aver provveduto al pagamento a saldo di tutte le spese, fino al 14 marzo 2019. Resta ferma la possibilità per le imprese di presentare le richieste di erogazione a partire dal 14 settembre 2018.


Cos'è

È una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. La disciplina attuativa della misura è stata adottata con il decreto interministeriale 23 settembre 2014.

Cosa finanzia

Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla pubblicazione sul sito web del Ministero del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher adottato su base regionale.

Le agevolazioni

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231