1 controllo Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘controllo’ Category

6
Ott

Come si fa a verificare l’applicazione delle regole stabilite nel modello organizzativo previsto dal D.Lgs. 231/01?

 
Come si fa a verificare l'applicazione delle regole stabilite nelmodello organizzativo previsto dal D.Lgs. 231/01?
Per verificare l`applicazione delle regole stabilite in termini di Governance Aziendale, si deve fare dei report degli Audit Interni così l`Organo di Controllo aziendale (OdV) può fare una valutazione interna in merito all`attuazione ed adeguatezza del modello adottato.
Generalmente un modello organizzativo è composta da una parte generale ed una parte speciale:
  •     la parte generale (comunicazioni e verifiche) deve descrivere ed elaborare i risultati della fase di risk assessement;
  •     la parte speciale (una per ogni area a rischio di reato) si costituisce delle procedure specifiche adottate per la gestione del rischio specifico (risk management) nelle aree individuate in fase di analisi.
Per garantire il rispetto dei requisiti della 231 deve essere predisposto il “disciplinare Interno” che dovrà essere approvato e reso pubblico all`interno dell`ente/azienda. nominare un Organismo di Vigilanza (OdV) che  deve rispettare i requisiti di autonomia e di indipendenza previsti; Chiama MODI! Siamo in grado di predisporre un Modello Organizzativo conforme ai requisiti del D.Lgs. 231 partendo dalla Risk Analysis.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
13
Ott

Sistema HACCP – Hazard Analysis Critical Control Points

Il sistema HACCP può consentire di raggiungere i seguenti risultati:
1) un continuo miglioramento qualitativo dei prodotti alimentari offerti alla clientela, soprattutto dal punto di vista della loro salubrità
2) formazione del personale, particolarmente sui concetti di igiene alimentare, educazione e comportamenti da rispettare per il mantenimento costante dell’igiene personale
3) riduzione degli sprechi, ossia dei prodotti che non vengono proposti alla clientela in quanto non sufficientemente sicuri dal punto di vista igienico
4) aumento della fedeltà della propria clientela
5) identificazione della priorità degli interventi atti a garantire la salubrità degli alimenti e a gestire un accurato sistema preventivo
6) disponibilità di documentazione attestante che il processo produttivo è sotto controllo e possibilità di dimostrarlo.
Per consulenze e un sopralluogo in azienda, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
 
 
 
1
Set

Controllo ambientale

Il controllo ambientale viene effettuato come attività programmata o attività delegata dalla Magistratura, a seguito di segnalazioni o esposti, oppure se pervengono richieste da altri enti. Le varie tipologie di controllo possono essere individuate in: un controllo ordinario durante il normale orario di servizio, un controllo di emergenza e in pronta disponibilità ambientale, la quale è notturna e 24ore su 24.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it