1 datore di lavoro Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘datore di lavoro’ Category

19
Mag

Quali norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro bisogna applicare per essere in linea con la propria attività per evitare nuovi contagi da Covid-19?

 
Tutte le attività devono applicare le norme di Sicurezza per evitare nuovi contagi da Coronavirus e per garantire la Sicurezza di lavoratori, clienti e visitatori. E' quindi necessario applicare il Protocollo Anticontagio e: - informare e formare i Lavoratori, l'RLS rappresentante dei lavoratori, i Dirigenti, i Preposti, gli addetti alle squadre di emergenza sul Rischio Coronavirus e i giuti comportamenti e pratiche di sicurezza; - mettere a disposizione dei lavoratori e dei visitatori, dei DPI - Dispositivi di Protezione Individuale, quali mascherine, guanti, termometro e gel igienizzante; - aggiornare il DVR - Documento di Valutazione dei Rischi, prevedendo una apposita integrazione per il Rischio Biologico da Coronavirus. L'aggiornamento del DVR per il Covid-19 è obbligatorio per realta' sanitarie, case riposo, centri per disabili e lo diventerà probabilmente per gli asili e altre realtà. MODI S.r.l. segue i Clienti offrendo la consulenza necessaria per poter lavorare in ottemperanza alle più recenti disposizioni di Legge. Per informazioni contattare servizio Clienti numero verde 800300333.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
19
Mag

L’infortunio sul lavoro da Covid-19 non implica l’automatica responsabilità del Datore di Lavoro.

Per mezzo di comunicato del 15 maggio scorso, l’INAIL ha sottolineato che il Datore di Lavoro non è responsabile penalmente e civilmente delle infezioni di origine professionale derivanti dal contagio da Covid 19, a meno che non siano provati il dolo o la colpa. L’INAIL, intervenendo sulla questione inerente alla responsabilità per l’infortunio, ha evidenziato l’assenza di qualsiasi automatismo tra la contrazione della malattia e una violazione di norme cautelari a tutela della salute e sicurezza sul lavoro che potrebbero chiamare in causa il Datore di Lavoro. Tale automatismo viene meno in quanto, come illustra l’INAIL , “la molteplicità delle modalità del contagio e la mutevolezza delle prescrizioni da adottare sui luoghi di lavoro, oggetto di continuo aggiornamento da parte delle autorità in relazione all’andamento epidemiologico, rendono peraltro estremamente difficile la configurabilità della responsabilità civile e penale dei datori di lavoro”. Perciò l’indennizzo riconosciuto dall’Istituto non è rilevante per sostenere l’accusa in sede penale, e di conseguenza nemmeno assume importanza nel giudizio di accertamento della responsabilità amministrativa dell’ente ai sensi del D.Lgs. 231/2001 o in ambito civile. Per consulenze sui modelli organizzativi 231, sicurezza nei luoghi di lavoro, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
13
Mag

Covid-19. Indicazioni operative utili per tutti i datori di lavoro del Veneto al servizio informativo 800300333 di MODI SRL

 

Coronavirus indicazioni alle aziende

AMBIENTI DI LAVORO e la gestione del Rischio dell’emergenza Coronavirus. In relazione all’epidemia da COVID-19, si impone alle aziende di adottare tutte le misure atte a prevenire per quanto possibile il rischio di contagio.
I  datori di lavoro hanno il dovere di garantire l’integrità fisica e la personalità morale dei dipendenti (ai sensi dell’art. 2087 c.c.) ed hanno  la responsabilità di tutelare i lavoratori dall’esposizione a “rischio biologico”, coinvolgendo anche il medico competente, ove presente (ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008.
Tra le misure che i datori di lavoro devono tenere presente e adottare troviamo:
•  l’informazione ai lavoratori in merito alle norme comportamentali quali: le modalità di ingresso in azienda, l’impegno al rispetto delle disposizioni di legge e del datore di lavoro, la distanza di sicurezza, l’utilizzo di DPI, i corretti comportamenti sul piano dell’igiene personale ecc.; •  le modalità di accesso dei soggetti esterni; •  la pulizia quotidiana e la sanificazione periodica degli ambienti e delle postazioni di lavoro; •  le precauzioni igieniche personali; •  la gestione degli spazi comuni (spogliatoi, mense ecc.) con accesso contingentato dei lavoratori, riduzione dei tempi di sosta e il mantenimento della distanza di sicurezza; •  l’organizzazione del lavoro relativamente a turnazione, trasferte e smart work, rimodulazione dei livelli produttivi; •  gli spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione; •  la gestione dei soggetti sintomatici; •  la sorveglianza sanitaria. Questi aspetti devono essere considerati all’interno di una procedura operativa aziendale, oltre che nei relativi documenti per la sicurezza. Vogliamo mettere a disposizione dei Clienti e, più in generale, delle piccole medie imprese del nostro territorio, la nostra esperienza. Restiamo al fianco delle Aziende con consulenza e formazione a distanza per garantire continuità e risposte immediate. Ci proponiamo per sostenere i datori di lavoro nell’individuazione delle misure da adottare per la riduzione del contagio da Covid-19 a tutela dei lavoratori e della continuità operativa. MODI® mette a disposizione della propria Clientela al numero verde 800300333 i suoi tecnici per fornire maggiori informazioni e Consulenze personalizzate ricordando che il nostro Staff è composta da: • Responsabili del Servizio Prevenzione Protezione; • esperti in adempimenti Privacy, • giuristi d’Impresa, • consulenti esperti in sistemi di gestione qualità, ambiente, sicurezza e modelli di organizzazione D.Lgs 231; • tecnici della prevenzione, • docenti e istruttori uso attrezzature. Per modulistica, un preventivo personalizzato, visionare le nostre referenze, le offerte formative di corsi online rivolti ai lavoratori, visitate il nostro sito internet www.modiq.it home e  pagina corsi. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
13
Mag

Covid-19. Indicazioni operative utili per tutti i datori di lavoro del Veneto al servizio informativo 800300333 di MODI SRL

 

Coronavirus indicazioni alle aziende

AMBIENTI DI LAVORO e la gestione del Rischio dell’emergenza Coronavirus. In relazione all’epidemia da COVID-19, si impone alle aziende di adottare tutte le misure atte a prevenire per quanto possibile il rischio di contagio.
I  datori di lavoro hanno il dovere di garantire l’integrità fisica e la personalità morale dei dipendenti (ai sensi dell’art. 2087 c.c.) ed hanno  la responsabilità di tutelare i lavoratori dall’esposizione a “rischio biologico”, coinvolgendo anche il medico competente, ove presente (ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008.
Tra le misure che i datori di lavoro devono tenere presente e adottare troviamo:
•  l’informazione ai lavoratori in merito alle norme comportamentali quali: le modalità di ingresso in azienda, l’impegno al rispetto delle disposizioni di legge e del datore di lavoro, la distanza di sicurezza, l’utilizzo di DPI, i corretti comportamenti sul piano dell’igiene personale ecc.; •  le modalità di accesso dei soggetti esterni; •  la pulizia quotidiana e la sanificazione periodica degli ambienti e delle postazioni di lavoro; •  le precauzioni igieniche personali; •  la gestione degli spazi comuni (spogliatoi, mense ecc.) con accesso contingentato dei lavoratori, riduzione dei tempi di sosta e il mantenimento della distanza di sicurezza; •  l’organizzazione del lavoro relativamente a turnazione, trasferte e smart work, rimodulazione dei livelli produttivi; •  gli spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione; •  la gestione dei soggetti sintomatici; •  la sorveglianza sanitaria. Questi aspetti devono essere considerati all’interno di una procedura operativa aziendale, oltre che nei relativi documenti per la sicurezza. Vogliamo mettere a disposizione dei Clienti e, più in generale, delle piccole medie imprese del nostro territorio, la nostra esperienza. Restiamo al fianco delle Aziende con consulenza e formazione a distanza per garantire continuità e risposte immediate. Ci proponiamo per sostenere i datori di lavoro nell’individuazione delle misure da adottare per la riduzione del contagio da Covid-19 a tutela dei lavoratori e della continuità operativa. MODI® mette a disposizione della propria Clientela al numero verde 800300333 i suoi tecnici per fornire maggiori informazioni e Consulenze personalizzate ricordando che il nostro Staff è composta da: • Responsabili del Servizio Prevenzione Protezione; • esperti in adempimenti Privacy, • giuristi d’Impresa, • consulenti esperti in sistemi di gestione qualità, ambiente, sicurezza e modelli di organizzazione D.Lgs 231; • tecnici della prevenzione, • docenti e istruttori uso attrezzature. Per modulistica, un preventivo personalizzato, visionare le nostre referenze, le offerte formative di corsi online rivolti ai lavoratori, visitate il nostro sito internet www.modiq.it home e  pagina corsi. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
2
Apr

Lo svolgimento di corsi di formazione in presenza di qualunque natura è esplicitamente e tassativamente proibito fino a lunedì 13 aprile 2020

Aifos di cui MODI è Centro di Formazione, ci rende noto con la comunicazione datata 2 aprile c.a. (di cui condividiamo i link presenti in questo artcioleo) che, a seguito dell’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 aprile 2020, le misure restrittive imposte dal Governo con i Decreti già in vigore sono prorogate fino a lunedì 13 aprile 2020.
.
Di conseguenza lo svolgimento di corsi di formazione in presenza di qualunque natura è esplicitamente e tassativamente proibito fino a lunedì 13 aprile come già previsto dall'art. 1 lettera h) del DPCM 8 marzo 2020.
Viene vietata anche l’organizzazione di convegni, seminari e affini.
Le istituzioni stanno ribadendo l'importanza di ridurre i contatti sociali quanto più possibile, facendo appello alla responsabilità individuale delle persone.
È di vitale importanza che questi richiami al senso civico della cittadinanza vengano accolti e rispettati affinché la situazione emergenziale si risolva nel minor tempo possibile.
L'art.650 del Codice penale Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità (link) potrebbe essere applicato nella fattispecie del mancato rispetto delle restrizioni previste dal DPCM 8 marzo 2020, con con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a duecentosei euro.
Nel rispetto della salute di tutti i cittadini e lavoratori del nostro Paese, affinché possiamo tornare quanto prima alla situazione di normalità che tutti auspichiamo, MODI eroga corsi online e a distanza e Consulenze in videoconferenza o telefoniche.
 Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
9
Gen

Fallo online! Il datore di Lavoro che ha effettuato il corso RSPP ha l’obbligo di aggiornare la qualifica frequentando un corso di aggioranemento ogni 5 anni. Prova gratis la ns. piattafoma corsi.

Corso RSPP – Aggiornamento corso RSPP datore di Lavoro:
il datore di Lavoro che ha effettuato il corso RSPP ha l’obbligo di aggiornare la qualifica frequentando un corso di aggioranemento ogni 5 anni.
Tutti gli aggiornamenti per RSPP Datore di Lavoro (DLSPP) possono essere fatti On-Line.
Corsi LAVORATORI – Formazione dei dipendenti in merito alla Sicurezza sul Lavoro:
tutti i dipendenti e collaboratori hanno l’obbligo di formazione generale e specifica sulla propria mansione con corso di formazione in base alla classe di rischio.
Tutti coloro che hanno effettuato il corso cinque anni fa devono provvedere all’aggiornamento.
Abbiamo disponibili i corsi e gli aggiornamenti per i lavoratori completamente a distanza, sia per la parte generale che per quella specifica. Sono anche disponibili i corsi per Dirigenti e quelli del rischio elettrico PES/PAV. Info e costi sul nostro sito.
DVR, redazione o REVISIONE del Documento Valutazione Rischi:
tutte le attività con dipendenti (anche le ditte individuali ed i professionisti) e quelle senza dipendenti che vengono svolte in forma societaria hanno l’obbligo di redazione del DVR Documento Valutazione Rischi. La mancata compilazione comporta sanzione amministrativa e, in caso di incidente sul lavoro, procedura penale, dunque massima attenzione! Per coloro che hanno redatto il DVR prima del 2014 è consigliata la revisione dello stesso. Realizziamo il Vostro DVR con nostra soluzione on-line.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
12
Dic

Le 4 domande più frequenti sugli obblighi di un datore di lavoro nei confronti dei propri dipendenti

 
CHI E’ IL DATORE DI LAVORO?
Ricopre l’incarico di datore di lavoro il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore, o comunque il soggetto che, secondo il tipo e l’assetto dell’organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria attività, ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa.
QUALI SONO LE PRINCIPALI ATTIVITA’ DEL DATORE DI LAVORO?
Le attività che il datore di lavoro deve svolgere sono:
  • l’analisi dei rischi mediante la loro individuazione;
  • la graduazione degli stessi, valutati in base alla gravità;
  • la scelta delle misure ritenute necessarie/utili;
  • la programmazione dell’implementazione di queste ultime;
  • la redazione del documento di valutazione.
 Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’RSPP e del medico competente
QUALI SONO LE ATTIVITA’ CHE IL DATORE DI LAVORO NON PUO’ DELEGARE?
Le attività di competenza esclusivamente del datore di lavoro sono le seguenti:
  • la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento (DVR)
  • la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP)
La valutazione è finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.
QUALI SONO GLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO?
Il datore di lavoro nello specifico deve:
  • designare i preposti;
  • nominare il medico competente per l’effettuazione della sorveglianza sanitaria;
  • designare preventivamente i lavoratori facenti parte della struttura operativa per la sicurezza;
  • tenere conto delle capacità e delle condizioni degli stessi in rapporto alla loro salute e sicurezza;
  • comunicare annualmente all’INAIL i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
Per le recensioni cliccare alla pagina DICONO DI NOI. Siamo anche intermediari FONDIMPRESA.
Per consulenze, incarichi di RSPP in esterno, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
18
Ott

A gennaio 2020 avvio corso di formazione e aggiornamento Lavoratori Sicurezza – modalità aula e online con tutor in linea

Per chi cerca dei corsi di formazione per la Sicurezza sul Lavoro da MODI SRL trova una vasta offerta formativa su misura per la tua azienda.
I Corsi di formazione  sono erogati da  personale specializzato con capacità ed esperienza.
Il nostro catalogo corsi comprende sia la formazione di base per tutte le figure della sicurezza, che quella avanzata come ad esempio l'utilizzo di attrezzature da lavoro "Patentini", lavori in quota e lavori in presenza di rischio elettrico, ambienti confinati, uso DPI di terza categoria ecc.
FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore –  € 80,00 + IVA
10 gennaio 2020 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore –  € 160,00 + IVA
15 gennaio 2020 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore –  €150,00 + IVA
15 e 17 gennaio 2020 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – € 220,00 + IVA
15, 17 e 22 gennaio 2020 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore –  €109,90 + IVA
10 gennaio 2020 orario 14.00/18.00 e 15 gennaio 2020 orario 14.00/16.00.
MODI affianca i Clienti interessati all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.   Per visionare le opinioni, i commenti e le recensioni lasciate in rete dai nostri allievi cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
 
17
Ott

Cerchi un Consulente per la redazione del DVR? Vuoi sapere cosa significa valutare i rischi per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro? Chiama MODI SRL

La valutazione dei rischi prevede un’analisi dettagliata del luogo di lavoro che comporti la valutazione di tutti i rischi per la salute e per la sicurezza dei Lavoratori, l’eliminazione e/o la riduzione dei rischi, la programmazione della prevenzione, la predisposizione di misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso, di lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori e di pericolo grave e immediato. La valutazione dei rischi è un obbligo indelegabile del Datore di Lavoro ed è effettuata in collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e con il Medico Competente (nei casi in cui sia obbligatoria la sorveglianza sanitaria), previa consultazione del Rappresentante del Lavoratori per la Sicurezza. La valutazione dei rischi da parte del Datore di Lavoro e la realizzazione dei conseguenti documenti è uno degli elementi di più grande rilevanza del D.Lgs 81/08. Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) rappresenta la mappatura dei rischi nei luoghi di lavoro presenti in un’azienda. Il DVR, secondo l’art. 18 del D.Lgs. 81/2008, è quel documento che serve per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e dimostrare agli organi di controllo l’avvenuta valutazione dei rischi per tutelare la salute dei lavoratori. La redazione del DVR  documento di valutazione dei rischi deve seguire criteri precisi e deve possedere dei requisiti specifici.
In particolare il DVR deve contenere una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa e tutti gli interventi per eliminare, ridurre o controllare i rischi e i pericoli presenti all’interno dei luoghi di lavoro.
Nel DVR deve essere esplicita l’indicazione del nominativo del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione "RSPP", del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza "R.L.S." o di quello territoriale e del Medico Competente (ove previsto). Queste figure della sicurezza devono essere consultate durante la valutazione dei rischi e per la stesura del DVR dal Datore di Lavoro e devono partecipare alla riunione periodica prevista dall’art. 35 del D. Lgs 81/2008 per la discussione dei problemi inerenti la sicurezza aziendale.
Il DVR "Documento di Valutazione dei Rischi" è obbligatorio per tutte le aziende con almeno 1 dipendente e deve essere aggiornato qualora vi siano modifiche all’organizzazione aziendale o al processo produttivo tali da poter influire sullo stato di salute e sulla sicurezza dei lavoratori, o a seguito di gravi infortuni oppure se il medico competente ne rileva la necessità. Dopo la rielaborazione del testo, le misure di sicurezza e prevenzione vanno aggiornate di conseguenza. I nostri tecnici qualificati restano a disposizione per chiarimenti e per un sopralluogo gratuito presso l'Azienda. Per un preventivo sulla valutazione dei rischi aziendali chiamateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it.

MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. A distanza e cioè con i corsi online gli RSPP Datore di Lavoro possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
4
Ott

Decreto Legislativo 81/2008: cosa è la valutazione del rischio?

La valutazione dei rischi è uno degli obblighi principali di ogni Datore di Lavoro (art.li 17, 28 e 29 D.Lgs 81/08). Per effettuare la valutazione dei rischi di una realtà lavorativa occorre individuare tutti i pericoli connessi all’attività svolta e quantificare il rischio, ossia la probabilità che ciascun pericolo si tramuti in danno, tenuto conto dell’entità del potenziale danno. La mancata valutazione dei rischi da parte del Datore di Lavoro è sanzionabile con arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400. Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi in forma scritta, elaborando un documento denominato “Documento di Valutazione dei Rischi” o “DVR”. Il Documento di Valutazione dei Rischi, anche detto DVR, non si deve limitare a riportare l’anagrafica aziendale, l’organigramma della sicurezza e tutti i pericoli relativi all’attività svolta, suggerendo semplicemente alcuni consigli per la gestione dei vari pericoli, ma deve calarsi nella realtà valutata. Occorre analizzare tutte le fasi lavorative interne all’azienda, individuando tutti i pericoli connessi a ciascuna fase e quantificando tutti i rischi derivati. E’ necessario dunque misurare ciascun rischio, non è sufficiente solo menzionarlo del documento. Nel DVR deve essere inoltre presente un programma di miglioramento della sicurezza nel tempo, dove vengono riportate tutte le misure di prevenzione predisposte, il soggetto responsabile dell’attuazione ed una programmazione temporale. Per poter redigere un DVR è indispensabile un sopralluogo da parte di un Tecnico della Sicurezza, che effettuando le registrazioni e le misurazioni necessarie, sarà in grado di valutare quantitativamente tutti i rischi. E’ per questi motivi che non è possibile redigere un DVR senza il sopralluogo tecnico. I cosiddetti “DVR on line”, ossia che vengono redatti senza la visita del professionista in azienda, risultano gravemente incompleti ed in caso di visita ispettiva da parte degli organi di controllo generano immancabilmente prescrizioni e sanzioni. La società di formazione e consulenza MODI S.r.l mette a disposizione dei consulenti della prevenzione per sopralluoghi gratuiti per verificare se l’Organizzazione rispetta le normative vigenti in materia di SSLL.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.