1 esperto cantiere Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘esperto cantiere’ Category

14
Apr

Quali sono le principali figure coinvolte nel sistema di sicurezza aziendale previste dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i.?

Di seguito sono riportate le principali figure coinvolte nel sistema di sicurezza aziendale previste dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: Datore di lavoro (DL); Medico Competente (MC); Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP); Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione[3] (ASPP); Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS); Lavoratore; Dirigente; Preposto. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
12
Apr

Proteggere la salute dei lavoratori con la formazione – obblighi formativi e aggiornamenti periodici

Le misure di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori hanno il fine di migliorare le condizioni di lavoro, ridurre la possibilità di infortuni ai lavoratori, ai collaboratori esterni (es. subcontraenti) e a quanti si trovano, anche occasionalmente, all'interno dei luoghi di lavoro. Misure di igiene e tutela della salute devono essere adottate al fine di proteggere il lavoratore da possibili danni alla salute quali gli infortuni e le malattie pericolose, nonché la popolazione generale e l'ambiente. Tra i corsi più richiesti ci sono sicuramente quelli per la formazione e l'aggiornamento di addetti al primo soccorso che deve essere fatta almeno ogni tre anni.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
11
Apr

Le misure di tutela della salute e della “sicurezza dei lavoratori” secondo il D.Lgs. 81/2008

Ogni azienda con dipendenti deve far fare i corsi ai propri lavoratori in base al rischio della attività in cui lavorano e mantenere le qualifiche con aggiornamenti periodici.
Le figure da formare in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sono tutti i lavoratori (indipendentemente dal ruolo svolto) in azienda anche se sono gli stessi che sono stati incaricati come addetti al primo soccorso, antincendio, RLS, preposti, dirigenti e uso delle attrezzature. Ci può essere in un'Azienda un lavoratore con più qualifiche. Per ognuna deve fare il corso e mantenere la qualifica con la frequenza a un corso periodico di aggiornamento. Al fine di semplificare la complessa normativa in materia, il legislatore italiano ha strutturato in sostanza 3 assi principali su cui si muove la normativa sulla sicurezza nei luoghi e negli ambienti di lavoro:
A. Misure generali di tutela B. Valutazione dei rischi C. Sorveglianza sanitaria D. Rspp e Rls Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
 
10
Apr

Per “sicurezza sul lavoro” si intende l’insieme delle misure preventive da adottare per rendere salubri e sicuri i luoghi di lavoro

 
Considerandolo utile e interesseante Vi riportiamo qui di seguito quando indicato su Wikipedia per "sicurezza sul lavoro". Per sicurezza nei luoghi di laoro si intende l'insieme delle misure preventive da adottare per rendere salubri e sicuri i luoghi di lavoro, in modo da evitare o ridurre al minimo possibile l'esposizione dei lavoratori ai rischi connessi all'attività lavorativa, riducendo o eliminando di fatto il rischio infortuni/incidenti e il rischio di contrarre una malattia professionale. Le misure di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori hanno il fine di migliorare le condizioni di lavoro, ridurre la possibilità di infortuni ai lavoratori, ai collaboratori esterni (es. subcontraenti) e a quanti si trovano, anche occasionalmente, all'interno dei luoghi di lavoro. Misure di igiene e tutela della salute devono essere adottate al fine di proteggere il lavoratore da possibili danni alla salute quali gli infortuni e le malattie pericolose, nonché la popolazione generale e l'ambiente. Da un punto di vista giuridico, la locuzione si riferisce all'attività di prescrizione di misure di prevenzione e protezione (tecniche, organizzative e procedurali), che devono essere adottate dal datore di lavoro, dai suoi collaboratori (i dirigenti e i preposti) e dai lavoratori stessi. Al fine di semplificare la complessa normativa in materia, il legislatore italiano ha strutturato in sostanza 3 assi principali su cui si muove la normativa sulla sicurezza nei luoghi e negli ambienti di lavoro: A. Misure generali di tutela B. Valutazione dei rischi C. Sorveglianza sanitaria D. Rspp e Rls
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
6
Apr

Che differenza c’è tra infortunio e malattia professionale? Cosa si può fare per arrestare o limitare i rischi?

La malattia professionale si distingue dall'infortunio, in quanto, a differenza di quest'ultimo, non avviene per causa violenta, ma secondo un'azione graduale nel tempo. Oggi è più opportuno parlare di “malattia correlata al lavoro” e non di “malattia da lavoro” per indicare la multifattorialità delle malattie contratte nel luogo di lavoro. La prevenzione e il costante controllo dei luoghi di lavoro deve  arrestare o limitare i rischi che determinano eventi accidentali e dannosi per il lavoratore.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it