1 ESTIMO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘ESTIMO’ Category

3
Feb

Imbullonati: niente Imu per il 2016

03/02/2016 – Nel calcolo della rendita catastale di fabbriche o edifici produttivi non bisognerà più considerare i macchinari, i congegni, le attrezzature ed altri impianti funzionali ad uno specifico processo produttivo, ovvero i cosiddetti “imbullonati”, che dal 1 gennaio 2016 sono esentati dall'Imposta Municipale Unica (Imu). Lo prevede la Legge di Stabilità 2016 che ha introdotto questa novità per i fabbricati di categoria D ed E (unità immobiliari urbane a destinazione speciale e particolare come fabbriche, alberghi, teatri, edici produttivi ecc). Stima degli immobili imbullonati: i chiarimenti delle Entrate L’Agenzia delle Entrate nella circolare 2/E chiarisce che dal 1° gennaio 2016 nel processo estimativo di industrie, centrali o stazioni elettriche, non saranno più inclusi gli aerogeneratori, le turbine, i grandi trasformatori, gli altoforni, così come tutti gli impianti.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
19
Feb

Nuovo Catasto, ai professionisti l’autocertificazione non piace

19/02/2015 - Il nuovo Catasto lascia spazio all’autocertificazione dei dati inerenti agli immobili da parte dei proprietari. È quanto emerge dalla bozza di decreto legislativo sui nuovi criteri estimativi, che dovrebbe approdare domani in Consiglio dei Ministri. La misura preoccupa i professionisti dell’edilizia, che temono la possibilità di far passare sotto silenzio una serie di abusi, anche se la bozza di decreto del 22 dicembre 2014, prevede che l’Agenzia delle Entrate possa stipulare delle convenzioni con gli ordini e i collegi professionali per la realizzazione di rilevazioni e sopralluoghi. A ciò si aggiungono le proposte dei geometri per andare oltre le misure contenute nella riforma e arrivare ad un sistema trasparente e libero dal rischio di contenziosi. Le anticipazioni sulla riforma Le unità immobiliari ad uso abitativo saranno inserite nella categoria ordinaria O/1, mentre un successivo decreto del Ministero delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

19
Feb

Nuovo Catasto, l’autocertificazione non piace ai progettisti

19/02/2015 - Il nuovo Catasto lascia spazio all’autocertificazione dei dati inerenti agli immobili da parte dei proprietari. È quanto emerge dalla bozza di decreto legislativo sui nuovi criteri estimativi, che dovrebbe approdare domani in Consiglio dei Ministri. La misura preoccupa i professionisti dell’edilizia, che temono la possibilità di far passare sotto silenzio una serie di abusi, anche se la bozza di decreto del 22 dicembre 2014, prevede che l’Agenzia delle Entrate possa stipulare delle convenzioni con gli ordini e i collegi professionali per la realizzazione di rilevazioni e sopralluoghi. A ciò si aggiungono le proposte dei geometri per andare oltre le misure contenute nella riforma e arrivare ad un sistema trasparente e libero dal rischio di contenziosi. Le anticipazioni sulla riforma Le unità immobiliari ad uso abitativo saranno inserite nella categoria ordinaria O/1, mentre un successivo decreto del Ministero delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Dic

Catasto: le proposte del CNGeGL per una revisione degli estimi

16/12/2014 – Realizzare un catasto dinamico rispetto alle modifiche del territorio e ridefinire i criteri per la determinazione della base imponibile per la stima delle rendite catastali; queste alcune delle proposte avanzate dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) nel corso di un convegno sulla riforma del catasto.   Il convegno promosso da CNGeGL e RPT (Rete delle Professioni Tecniche) sul tema della riforma del catasto si è svolto Giovedì 11 dicembre a Roma; il tema è di grande attualità considerando che nelle scorse settimane il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo che disciplina le nuove commissioni censuarie, incaricate di definire le nuove rendite e i nuovi valori catastali.   Nel corso del convegno si è parlato della “Proposta metodologica per la revisione degli estimi dei fabbricati” elaborata dal CNGeGL; tra i punti di forza messi in evidenza dal Presidente CNGeGL,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Dic

Catasto: le proposte dei Geometri per una revisione degli estimi

16/12/2014 – Realizzare un catasto dinamico rispetto alle modifiche del territorio e ridefinire i criteri per la determinazione della base imponibile per la stima delle rendite catastali; queste alcune delle proposte avanzate dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) nel corso di un convegno sulla riforma del catasto.   Il convegno promosso da CNGeGL e RPT (Rete delle Professioni Tecniche) sul tema della riforma del catasto si è svolto Giovedì 11 dicembre a Roma; il tema è di grande attualità considerando che nelle scorse settimane il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo che disciplina le nuove commissioni censuarie, incaricate di definire le nuove rendite e i nuovi valori catastali.   Nel corso del convegno si è parlato della “Proposta metodologica per la revisione degli estimi dei fabbricati” elaborata dal CNGeGL; tra i punti di forza messi in evidenza dal Presidente CNGeGL,..
Continua a leggere su Edilportale.com

1
Dic

500 milioni di euro per PMI ed efficienza energetica

01/12/2014 - Arrivano 500 milioni di euro per il sostegno alle piccole e medie imprese e per la realizzazione di infrastrutture ad alta efficienza energetica.   Secondo l’accordo sottoscritto il 26 novembre 2014 questi soldi saranno forniti alla Cassa Depositi e Prestiti (CDP) dalla Kreditanstalt fuer Wiederaufbau (KfW), letteralmente “Istituto di credito per la ricostruzione”. Questa banca tedesca è la più grande nel mondo per il sostegno pubblico alle aziende in crisi; nata nel 1948 per amministrare i fondi del Piano Marshall ha già fornito quasi mille miliardi di euro di prestiti in più di 65 anni. I 300 milioni di euro per il finanziamento delle piccole e medie imprese italiane saranno erogati da CDP attraverso il sistema bancario mentre i restanti 200 milioni saranno utilizzati da CDP per finanziare direttamente la realizzazione di progetti infrastrutturali ad alta efficienza energetica.   “Si tratta di..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Nov

Entrate:+3,6% per il mercato immobiliare nel 3° trimestre 2014

24/11/2014 – Il mercato immobiliare italiano torna a crescere e rispetto al 3° trimestre 2013 si registra un  +3,6% per un totale di 206.945 transazioni. Positivo il mercato delle abitazioni (+4,1%), dei negozi (+9%) e dei capannoni (+1,6%), mentre restano in negativo gli uffici (-2%). Questi i dati principali emersi dalla nota del 3° trimestre redatta dall’OMI (l’Osservatorio Mercato Immobiliare) dell’Agenzia delle Entrate sull’andamento del mercato immobiliare relativa al periodo luglio-settembre 2014.     L’incremento maggiore si avverte nel settore residenziale con un +4,1% e questa volta il dato positivo non risparmia neanche il Sud; al Centro le compravendite sono in crescita del 4,5% rispetto al III trimestre del 2013, al Nord il rialzo è pari al 4,3% mentre al Sud si registra un tasso tendenziale pari a +3,6%.   Il rialzo più alto riguarda i capoluoghi di provincia, +6,9% rispetto al III trimestre..
Continua a leggere su Edilportale.com

19
Nov

Quasi triplicate le tasse sulla casa dal 2011 ad oggi

19/11/2014 – L’Italia è passata dai 9 miliardi di euro di tasse sulla casa del 2011 ai quasi 25 miliardi attuali con conseguente depressione del settore edile già in crisi da alcuni anni; questo l’allarme lanciato dal Presidente di Assimpredil Ance, Claudio De Albertis nel corso del convegno “La casa nel mirino” tenutosi a Milano il 17 Novembre.   In quest’occasione l’Assimpredil-Ance ha presentato una ricerca sull’incidenza della fiscalità sul processo di trasformazione immobiliare evidenziando i principali tributi che gravano sui costruttori e le entrate dello Stato derivanti dal ciclo produttivo edilizio.     La ricerca si articola in una parte teorica e in due casi studio in cui si fa un’analisi numerica di dati reali desunti dalla contabilità industriale di alcuni interventi immobiliari.   Il caso pratico, ipotizzato nel comune di Milano, mette in luce come per un investimento..
Continua a leggere su Edilportale.com