1 FOCUS Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘FOCUS’ Category

2
Ago

Case smart, le tecnologie domotiche per il comfort indoor

02/08/2018 – Illuminare la propria abitazione con un click, ventilare regolarmente gli ambienti domestici al superamento di alcune soglie di temperatura, umidità e CO2 e consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto. Queste sono solo alcune funzioni che consentono di rendere “smart” la propria abitazione. Tecnologie domotiche per una casa intelligente Lo sviluppo del digitale ha comportato un profondo cambiamento nel modo di abitare: in caso di acquisto o ristrutturazione di una casa si opta per soluzioni in grado di renderla connessa e capace di interagire con tutti i dati, anche quelli provenienti da smartphone. Questi sistemi permettono di impostare l’illuminazione, l’impianto di riscaldamento e condizionamento, l’apertura o la chiusura delle finestre e l’accensione dei vari elettrodomestici; inoltre, le tecnologie più evolute sono in grado di.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
26
Lug

Come ristrutturare un attico a Roma? Le norme per portare la luce in casa

26/07/2018 – Portare la luce naturale in un attico a Roma, nel corso di una ristrutturazione o di un ampliamento, è più facile grazie a diverse norme, regionali e nazionali, che favoriscono il recupero urbano e la qualità degli ambienti interni, anche nei centri storici. Ristrutturare o ampliare i locali posti all’ultimo piano è una buona occasione per 'aprire la strada' alla luce naturale e assicurare un buon comfort abitativo. Grazie ad alcuni provvedimenti che favoriscono il recupero urbano e la qualità degli ambienti interni, la regione Lazio permette di agire in questa direzione. Nel Lazio, infatti, è in vigore dal 19 luglio 2017 la Legge per la rigenerazione urbana e il recupero edilizio che prevede delle premialità volumetriche (tutte a vantaggio degli ultimi piani) per incentivare la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente e il riuso degli edifici dismessi o inutilizzati. Anche.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Lug

Zone con vincolo paesaggistico: aprire finestre per tetti oggi è più facile

18/07/2018 – Le semplificazioni previste dal nuovo regolamento sull’autorizzazione paesaggistica (DPR 31/2017) si applicano all’installazione e alla modifica di finestre per tetti?   La risposta è affermativa, infatti, dall'entrata in vigore del DPR 31/2017 effettuare opere e interventi edilizi nelle zone con vincolo paesaggistico è diventato più semplice, veloce ed economico.   Autorizzazione paesaggistica: le semplificazioni del DPR 31/2017 L'autorizzazione paesaggistica è regolamentata dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (Dlgs 42/2004): per interventi in aree soggette a tutela paesaggistica, la norma indica l’obbligo di richiedere all'ente competente un’autorizzazione che certifichi la compatibilità paesaggistica dell’intervento.   Il DPR 31/2017, che ha modificato alcune norme sull’autorizzazione paesaggistica, elenca nell’Allegato..
Continua a leggere su Edilportale.com

12
Lug

Pavimenti da giardino e decking, ispirazioni

12/07/2018 – Giardini, bordi piscina e parcheggi pertinenziali sono ambienti esterni che richiedono una pavimentazione specifica e con caratteristiche tecniche funzionali alla destinazione d’uso finale. Ad esempio, in ambienti quali bordi piscina, bisogna valutare le caratteristiche impermeabili e antiscivolo della pavimentazione, mentre i camminamenti da giardino dovranno avere caratteristiche che li possano preservare dalle muffe e dall’umidità dovuta al contatto con il terreno, spesso irrigato giornalmente. Nel focus della scorsa settimana è stato approfondito il tema delle pavimentazioni per esterni in gres porcellanato, cemento e con materiali innovativi mentre in questo focus si parlerà di decking, pavimenti continui per esterni, camminamenti da giardino, masselli autobloccanti per esterni, grigliati e prati sintetici. Decking Il decking, espressione nata.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Lug

Pavimenti per esterni, come sceglierli?

05/07/2018 – Per organizzare al meglio lo spazio all’aperto è fondamentale scegliere le pavimentazioni per esterni più adatte e funzionali al contesto nel quale si inseriscono.   Al di là delle specificità, i pavimenti per esterni devono soddisfare alcuni requisiti base per resistere alle ‘pressioni’ provocate da agenti atmosferici e sbalzi di temperatura. La scelta, quindi, non può essere solo estetica ma deve tener conto di almeno 3 fattori che s’influenzano a vicenda: destinazione d’uso, condizioni ambientali e materiale.   Pavimentazioni per esterni: destinazione d’uso Nella scelta della pavimentazione esterna è fondamentale tenere in considerazione la destinazione d'uso individuando il materiale che meglio si adatta al contesto nel quale viene inserito; bisogna valutare se il pavimento si troverà in giardino, lungo un percorso carrabile, in un contesto residenziale,..
Continua a leggere su Edilportale.com

28
Giu

Qualità dell’aria in casa, come migliorarla?

28/06/2018 – Luce naturale e aria fresca hanno rappresentato per secoli ‘lo sfondo’ della vita degli esseri umani; eppure nella società odierna questi valori rischiano di andare perduti se gli ambienti in cui viviamo, lavoriamo e passiamo il nostro tempo libero non vengono adeguatamente progettati.   Secondo Russell Foster (responsabile del laboratorio di oftalmologia di Nuffield e dei laboratori di sonno e circadiano dell’Istituto di Neuroscienze dell’Università di Oxford) “dall’anno 1800 al 2000, siamo passati dal 90% di persone che lavorano all'esterno a meno del 20%. In brevissimo tempo, siamo passati dall'essere una specie da outdoor a spendere la maggior parte del nostro tempo in ambienti bui e poco illuminati”.   Siamo la generazione degli spazi chiusi? Oggi la vita è diventata un mix elaborato di pendolarismo, lavoro indoor e altre attività che si svolgono in ambienti chiusi..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Giu

Come realizzare una Spa in casa

21/06/2018 – Con la vita lavorativa sempre più frenetica cresce la voglia e la necessità di momenti di relax. Per ritagliarsi momenti wellness, sempre più persone si concedono i piaceri di una Spa, non solo in centri benessere o alberghi ma anche nella propria abitazione. Oggi, infatti, è possibile trasformare il bagno di casa in un angolo relax attraverso l’installazione di una vasca idromassaggio e di una doccia emozionale. Alcuni, inoltre, realizzano una minipiscina con idromassaggio sul terrazzo oppure un percorso benessere, con sauna e bagno turco, nel seminterrato. Centro benessere domestico: cosa valutare La prima cosa da fare per creare un centro benessere in casa è la valutazione degli spazi; per realizzare una Spa in bagno è necessario avere uno spazio abbastanza grande, in alternativa sarà necessario predisporre un locale ad hoc. Come nei centri benessere, una Spa domestica può.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
14
Giu

Finestre per l’uscita tetto: requisiti, prodotti a norma e vantaggi

14/06/2018 – Per eseguire in sicurezza la manutenzione del tetto bisogna rispettare norme nazionali e regionali che individuano adeguate misure di prevenzione e protezione per questa tipologia di lavori. Secondo l’Inail la principale causa di infortunio grave o mortale nel settore delle costruzioni è, infatti, rappresentata da cadute dall’alto nel corso di lavori in quota; la maggior parte di esse si verificano durante l’attività lavorativa svolta sulle coperture, sia in fase di nuova edificazione sia durante attività di manutenzione. Per questa ragione le normative definiscono le istruzioni tecniche per l’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza. In più, l'inserimento di un accesso al tetto, se ben integrato nelle scelte tecniche e compositive, è un vantaggio sotto il profilo della luminosità e della ventilazione naturale perché permette di sfruttare.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

Gli strumenti di misura e di indagine a supporto dei progettisti

07/06/2018 – Sia nel caso di una realizzazione ex novo di un'opera sia per la ristrutturazione di un edificio esistente è necessario prestare la dovuta attenzione alla fase delle indagini preliminari. Ad esempio, quando si deve costruire un manufatto, è indispensabile, attraverso indagini geotecniche, valutare il tipo di terreno di fondazione mentre nel caso di ristrutturazioni o restauri sono importanti le fasi di rilievo e le indagini strutturali o termografiche. Oggi queste operazioni sono più rapide e precise grazie all’uso di strumenti all’avanguardia. Strumenti di misura, controllo, termografia, infrarossi Per indagare la stabilità statica di una struttura (soprattutto nel caso di ristrutturazioni) è importante valutare le caratteristiche dei materiali, in particolare del calcestruzzo e del ferro. Per tali valutazioni si può procedere con prove non distruttive che.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Mag

Involucro edilizio, come ristrutturarlo con le facciate ventilate

31/05/2018 – Gli interventi sull’involucro e sulle facciate hanno il triplice vantaggio di migliorare l’estetica dell’edificio, aumentarne le prestazioni energetiche e usufruire delle detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni. Involucro edilizio: il restyling delle facciate Il rifacimento totale delle pareti esterne mediante l’utilizzo di appropriati pacchetti tecnologici di rivestimento permette di migliorare le prestazioni energetiche, lasciando un ‘segno architettonico’ anche in edifici anonimi. Tali interventi hanno vantaggi anche dal punto di vista economico: permettono un risparmio nella bolletta energetica a fronte di una spesa iniziale incentivata dai bonus edilizi, e, poiché non incidono sulla vita all'interno dell’edificio, consentendo alle persone che lo occupano di continuare nelle loro attività quotidiane o lavorative, fanno risparmiare le risorse per un eventuale.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231