1 FOCUS Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘FOCUS’ Category

7
Dic

Intonaci isolanti, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23107/12/2017 – Per aumentare le prestazioni termo-acustiche di un edificio esistente o integrarle in uno di nuova costruzione è possibile utilizzare intonaci isolanti. L’intonaco è un rivestimento delle murature che può avere una funzione protettiva e decorativa e può essere applicato in modo rapido su una parete con uno spessore variabile da pochi millimetri a qualche centimetro. L'intonaco svolge un ruolo diverso a seconda che si trovi all'esterno o all’interno di un edificio; nel primo caso deve avere una funzione prevalentemente protettiva, soprattutto contro il freddo e i rumori esterni; all'interno, invece, si presterà maggiore attenzione all’aspetto estetico. Intonaci e malte termoisolanti Gli intonaci termoisolanti possono contribuire alla coibentazione termica degli ambienti; spesso sono composti principalmente da leganti idraulici, fibre e additivi.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Nov

Isolanti termici sintetici, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23130/11/2017 – Con l’inverno alle porte, continua l’approfondimento di Edilportale sull’isolamento termico. Mentre negli scorsi focus abbiamo fatto una panoramica sugli isolanti a base vegetale e sugli isolanti a base minerale, nel focus di oggi analizzeremo i materiali isolanti sintetici e polimerici. Isolante termico: cosa bisogna considerare Come già evidenziato, in una casa che tenga conto del risparmio energetico è necessario valutare la trasmittanza termica (U) dei materiali che si utilizzano ricordando che, alla luce del Dlgs 192/2005 e del Dlgs 311/2006, tale valore non dovrebbe superare 0,46-0,37 W/mqK. La trasmittanza termica è legata alla resistenza di una parete dalla formula U = 1/R e a sua volta la resistenza del singolo materiale è legata allo spessore (s) e alla ‘conducibilità termica’ (λ) del materiale secondo l’equazione:.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Nov

Isolamenti termici a base minerale, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/11/2017 – Con l’inoltrarsi nella stagione fredda, continua l’approfondimento di Edilportale sull’isolamento termico. Mentre nello scorso focus abbiamo fatto una panoramica sugli isolanti a base vegetale nel focus di oggi analizzeremo i materiali isolanti a base minerale. Nel prossimo, invece, faremo una carrellata di quelli sintetici e polimerici. Isolante termico: cosa bisogna considerare Come già evidenziato, per scegliere correttamente l’isolante occorre valutare il potere coibente del termoisolante cioè il valore della ‘conducibilità termica’ (λ): più piccolo è il valore della λ maggiore sarà il potere isolante del materiale. Di conseguenza per isolare bene la propria casa conviene scegliere materiali con una bassa conducibilità termica. Anche lo spessore del materiale influisce nell’isolamento: maggiore è.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Nov

Isolanti termici a base minerale, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/11/2017 – Con l’inoltrarsi nella stagione fredda, continua l’approfondimento di Edilportale sull’isolamento termico. Mentre nello scorso focus abbiamo fatto una panoramica sugli isolanti a base vegetale nel focus di oggi analizzeremo i materiali isolanti a base minerale. Nel prossimo, invece, faremo una carrellata di quelli sintetici e polimerici. Isolante termico: cosa bisogna considerare Come già evidenziato, per scegliere correttamente l’isolante occorre valutare il potere coibente del termoisolante cioè il valore della ‘conducibilità termica’ (λ): più piccolo è il valore della λ maggiore sarà il potere isolante del materiale. Di conseguenza per isolare bene la propria casa conviene scegliere materiali con una bassa conducibilità termica. Anche lo spessore del materiale influisce nell’isolamento: maggiore è.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Nov

Isolanti termici a base vegetale, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23117/11/2017 – Grazie ad un efficace isolamento termico è possibile godere del giusto comfort abitativo senza incrementare la quantità di energia necessaria per il riscaldamento invernale. Attraverso un corretto isolamento, infatti, il calore prodotto all’interno dell’abitazione rimane più a lungo nella struttura dell’edificio. A seconda della tipologia di struttura e dell’esigenze progettuali è possibile scegliere l'isolamento tra materiali diversi. In questo focus ci concentriamo gli isolanti a base vegetale mentre nei prossimi faremo una panoramica di quelli a base minerale e quelli sintetici. Isolante termico: cosa bisogna considerare Per scegliere correttamente l’isolante occorre individuare le proprietà che il materiale isolante deve possedere; ad esempio per valutare il potere coibente del termoisolante bisogna analizzare il valore della ‘conducibilità termica’ (lambda.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Nov

Impianti elettrici, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/11/2017 – L’utilizzo della corrente elettrica è una costante per il funzionamento degli edifici; oggi, infatti, quasi tutto in una casa è azionato da dispositivi elettrici (dall’illuminazione agli elettrodomestici). Per poter essere utilizzato al meglio, senza rischi per la sicurezza, è necessario assicurarsi che l’impianto elettrico sia sicuro, affidabile e in linea con il fabbisogno elettrico dell’abitazione. Impianti elettrici: la normativa di riferimento Con la Legge 46/1990, si è introdotto un sistema efficiente e razionale di regole relative all’installazione, progettazione e certificazione degli impianti elettrici in grado di garantire un utilizzo sicuro dell’energia elettrica. Infatti la norma stabilisce l’obbligo dell’abilitazione ad operare sugli impianti, l’obbligo da parte dell’impresa installatrice di rilasciare una dichiarazione di conformità alla.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Nov

Vetro per l’architettura, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 02/11/2017 – Nelle architetture moderne è sempre più frequente l’impiego del vetro sia come materiale strutturale sia come elemento compositivo che massimizzi l’apporto di luce e renda fluide le divisioni tra “dentro e fuori”. Vista l’ampia diffusione del vetro in ingegneria e architettura, è necessario coniugare le sue prestazioni tecnologiche con il contesto nel quale si va ad agire. Facciate strutturali vetrate Grazie all’impiego del vetro è possibile realizzare facciate continue vetrate dal grande impatto visivo ed estetico. Il vetro, filtrando la luce, riesce ad ‘addomesticarla e ammorbidirla’ per consentire di sfruttarla secondo le esigenze. Una facciata strutturale in vetro, quindi, se progettata, dimensionata e posta con cura, consente di sfruttare al massimo i benefici della luce e migliorare il comfort dell’intero edificio. Tra le facciate strutturali vetrate c’è.. Continua a leggere su Edilportale.com
26
Ott

Isolamento acustico, come proteggersi dai rumori

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23126/10/2017 – Per garantire l’adeguato isolamento, un edificio non deve essere coibentato solo dal punto di vista termico ma anche dal punto di vista acustico. I rumori indesiderati provenienti dall’esterno, da vicini rumorosi o dagli impianti tecnologici possono inficiare il comfort abitativo dell’immobile (sia esso un’abitazione, un ufficio, una scuola ecc) e il suo valore economico. Isolamento acustico: la normativa italiana Tra le prime leggi sull’inquinamento acustico c’è la Legge Quadro 447/1995 che definisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo. Non indica i limiti da rispettare ma definisce i soggetti volti ad analizzarli e le competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni. Il DPCM 5 dicembre 1997 definisce le prestazioni acustiche che devono possedere gli edifici in merito a: isolamento dai rumori tra differenti unità immobiliari;.. Continua a leggere su Edilportale.com
19
Ott

Impianti di riscaldamento radianti, guida alla scelta

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23119/10/2017 – Con l’arrivo della stagione autunnale l’obiettivo di molti è riscaldare la propria abitazione massimizzando l’efficienza dell’impianto, in modo da risparmiare nella bolletta. Tra gli impianti di riscaldamento che aiutano a raggiungere l’obiettivo ci sono i sistemi a pannelli radianti, soprattutto quelli a pavimento, che sfruttano l’irraggiamento per riscaldare gli ambienti e funzionano a basse temperature rispetto ai radiatori tradizionali. Impianti radianti ante litteram Gli impianti radianti hanno origini lontane; ad esempio Cinesi ed Egiziani avevano ideato un sistema che prevedeva un’intercapedine sotto il pavimento che veniva riscaldata tramite i fumi prodotti da un focolare interrato che consentiva, però, il riscaldamento di un solo locale. I Romani, invece, utilizzavano sistemi più evoluti: attraverso un solo focolare di dimensioni notevoli posto all’esterno delle.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Ott

Riscaldamento, sistemi efficienti per il controllo del calore

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23112/10/2017 – Il freddo autunnale è alle porte e il prossimo 15 ottobre si potranno riaccendere i riscaldamenti. Da quest’anno, però, c’è un obbligo in più per gli impianti centralizzati: dal 30 giugno 2017, infatti, è obbligatorio aver installato le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore in tutti i condomini in modo da gestire l’energia in maniera più efficiente e da suddividere equamente le bollette. Impianti di riscaldamento: gli obblighi di manutenzione In vista della riaccensione degli impianti, molti predispongono la manutenzione e tutte le operazioni necessarie per un corretto funzionamento dell’impianto. Come ricorda la CNA Impianti, affinché la manutenzione del proprio impianto venga fatta a regola d’arte, bisogna rivolgersi ad installatori o ditte specializzate abilitate ai sensi del DM 37/2008. Inoltre, come specifica il DPR 74/2013 all’articolo 7, le tempistiche.. Continua a leggere su Edilportale.com