1 garante privacy Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘garante privacy’ Category

9
Dic

La DPIA è stata introdotta con il GDPR Privacy 2016/679. I Consulenti MODI sono esperti privacy per la gestione dei rischi

La DPIA è stata introdotta con il GDPR Privacy 2016/679. Il 4 aprile 2017 sono state adottate dal "Article 29 data protection workin party" (organismo consultivo e indipendente dell'Unione Europea sulla protezione e sul trattamento dei dati personali) le prime linee guida sulla Data Protection Impact Assessment (DPIA) ossia la valutazione d'impatto sulla protezione dei dati. La DPIA è quel processo (previsto dall'art. 35 del Regolamento europeo 679/2016 - GDPR ) che il titolare del trattamento deve compiere qualora i trattamenti, allorché prevedano in particolare l'uso di nuove tecnologie, possano presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche.
Le amministrazioni pubbliche e le imprese alle prese con la valutazione di impatto sulla protezione dei dati (DPIA, Data Protection Impact Assessment), dovranno predisporre una procedura finalizzata a descrivere il trattamento dei dati, valutarne necessità e proporzionalità  e  facilitare la gestione dei rischi per i diritti e le libertà delle persone fisiche.
La DPIA è uno strumento importante in quanto aiuta il titolare a rispettare le prescrizioni del Regolamento UE 2016/679 e dimostra che sono state adottate di misure di sicurezza idonee a garantirne il rispetto.
La DPIA è una procedura che permette al titolare di realizzare e dimostrare la conformità del trattamento alle norme.  Non è obbligatorio condurre una DPIA per ogni singolo trattamento. La DPIA è necessaria se il trattamento “può presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche”.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
3
Dic

Il ruolo del “Data Protection Officer” può essere affidata a personale interno o esterno di un’azienda?

Secondo il regolamento europeo privacy 679,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda?

Secondo il regolamento europeo privacy 679,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda con comprovate capacità in aree giuridiche e informatiche (art. 37 comma 5 e 6). 

Egli avrà il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della loro gestione/salvaguardia all’interno dell'azienda, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti (art. 39).

Il "Data Protection Officer" dovrà possedere un’ampia conoscenza della normativa e sarà in relazione diretta con i vertici aziendali. Per poter svolgere le attività richieste, Il Data Protection Officer deve avere un’adeguata conoscenza della normativa privacy e delle prassi in materia di protezione dei dati, per poter fornire alle aziende la consulenza necessaria per elaborare, verificare e regolamentare un sistema organizzato di gestione dei dati personali (art. 37 comma 5).

Deve inoltre predisporre un articolato insieme di misure di sicurezza finalizzate alla tutela dei dati che garantiscano l’osservanza del Regolamento Europeo e assicurino riservatezza e sicurezza (art. 39).

Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, assume il ruolo di DPO ("Data Protection Officer") quale figura competente sia in aree giuridiche che informatiche, con il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.

Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.

Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it




3
Dic

Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introduce nuove tutele a favore degli interessati

 
La tutela della privacy è un problema che travalica i confini nazionali ed è per questo che si rende necessario un quadro legislativo comune e omogeneo in materia di protezione dei dati personali e di libera circolazione dei dati che sia di portata  mondiale.
Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introduce nuove tutele a favore degli interessati, e inevitabilmente nuovi obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento di dati personali.
Il Regolamento Privacy porta una serie di “strumenti” e di “tutele” a vantaggio di chi tratta i dati personali. Quindi non solo privacy, ma anche sicurezza informatica.
I presupposti della riforma sono in sintesi:
1° l’inadeguatezza sempre  più evidente di quadro giuridico improntato a confini nazionali;
2° Internet, globalizzazione, diffusione e nuove modalità dei trattamenti di dati personali;
3° l’incertezza giuridica e la diffusa percezione nel pubblico che le operazioni online comportino notevoli.
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it, www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
 
3
Dic

Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introdurrà nuove tutele a favore degli interessati

Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introdurrà nuove tutele a favore degli interessati, e inevitabilmente nuovi obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento di dati personali.
Il Regolamento Privacy dovrebbe essere vissuto dalle aziende non come una serie di “adempimenti”, ma come una serie di “strumenti” e di “tutele” a vantaggio di chi tratta i dati personali. Quindi non solo privacy, ma anche sicurezza informatica.
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti. Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
2
Dic

Il Regolamento UE 679/2016 Privacy fornirà strumenti molto efficaci all’interessato per conoscere, controllare e intervenire sul destino dei propri dati personali e custodire la propria privacy.

 
La diffusione tecnologica, oltre a favorire i tradizionali scambi di beni e di servizi, ha permesso la condivisione globale di informazioni sensibili, sollevando numerose criticità soprattutto in materia di trattamento dei dati personali.
Nell’era della digitalizzazione, sempre più individui rendono progressivamente pubbliche sulla rete mondiale le informazioni private che li riguardano e le autorità pubbliche e le imprese possono utilizzare questi dati personali resi pubblici nello svolgimento delle loro attività.
Il Regolamento UE 679/2016 Privacy fornirà strumenti molto efficaci all’interessato per conoscere, controllare e intervenire sul destino dei propri dati personali e custodire la propria privacy.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
26
Nov

Secondo l’art. 37 del GDPR, la nomina di un “responsabile alla protezione dei dati” è obbligatoria per il settore pubblico.

 
E’ obbligatoria la nomina di un “responsabile alla protezione dei dati”?
Secondo l’art. 37 del GDPR, la nomina di un “responsabile alla protezione dei dati” è obbligatoria per il settore pubblico. L’obbligo sussiste anche nel settore privato per le grandi imprese o per le imprese che effettuato trattamenti a rischio (ad esempio trattamento su larga scala di dati sensibili, monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala).
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti. Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it/
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
19
Nov

Come va applicato dalle aziende? Il Regolamento 679 Europeo Privacy o GDPR?

Come va applicato dalle aziende il Regolamento 679 Europeo Privacy o GDPR?
Il Regolamento 679 Europeo Privacy o GDPR introduce nuove tutele a favore degli interessati, e inevitabilmente nuovi obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento di dati personali.
Il Regolamento Privacy andrebbe vissuto dalle aziende non come una serie di “adempimenti”, ma come una serie di “strumenti” e di “tutele” a vantaggio di chi tratta i dati personali. Quindi non solo privacy, ma anche sicurezza informatica.
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
17
Nov

Con il Regolamento Privacy 679/2016 sarà possibile avere diritto all’obblio?

Con il Regolamento Privacy 679/2016 sarà possibile avere diritto all'obblio?
Con l’applicazione da parte in tutti gli Stati Membri del regolamento Privacy 679, ogni individuo potrà richiedere la cancellazione dei propri dati in possesso di terzi (per motivazioni legittime) come previsto dall’art. 17 del GDPR.
Questo potrà accadere ad esempio in ambito web quando un utente richiederà l’eliminazione dei propri dati in possesso di un social network o di altro servizio web.
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
30
Ott

Lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. è disponibile al numero verde 800300333

 
Il Regolamento UE n. 2016/679 si occupa di privacy e disciplina il trattamento dei dati personali, nonché la loro circolazione nel rispetto del diritto alla protezione dei dati.
Le novità introdotte con il Regolamento Privacy UE 2016/679  riguardano, dal punto di vista delle aziende (i cosi detti "titolari" del trattamento dei dati personali, tutte quelle che, salvo qualche eccezione per le aziende medio e piccole, avendo uno stabilimento all'interno dell'UE, trattano dati personali, indipendentemente dal fatto che il trattamento sia effettuato nell'UE stessa.
Il diritto alla privacy è  considerato come "diritto" alla libertà fondamentale anche perseguendo scelte di extraterritorialità per garantire la tutela dei propri cittadini. MODI Srl di Mestre Spinea Venezia  effettua per le Aziende del Veneto interessate, una valutazione "Privacy" svolgendo un’analisi approfondita  e fornisce un supporto nell’implementazione del "piano di adeguamento" e la formazione al personale coinvolto.
MODI Srl è contattabile via chat, via e-mail e telefonicamente anche da mobile al numero verde gratuito 800300333.
Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI Srl è disponibile al numero verde 800300333.
MODI Srl ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
15
Ott

INTERESSE VITALE DI UN TERZO e INTERESSE LEGGITTIMO? Cosa cambia con il nuovo Regolamento UE 679/2016 Privacy?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 Cosa cambia con il nuovo Regolamento UE 679/2016 Privacy? Con la "Guida all'applicazione del Regolamento europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali" pubblicata sul sito del Garante della Privacy, viene fatta una panoramica delle principali problematiche che le imprese e soggetti pubblici dovranno tenere presenti in vista della piena applicazione del regolamento, prevista il 25 maggio 2018. In particolare, con questo articolo, vogliamo mettere in risalto il "COSA CAMBIA"  in merito all'interesse vitale di un terzo e all'interesse legittimo prevalente di un titolare. Si veda schema sottostante tratto dal sito del Garante:
INTERESSE VITALE DI UN TERZO
Cosa cambia?
Si può invocare tale base giuridica solo se nessuna 
delle altrecondizioni di liceità può trovare applicazione 
(si veda considerando 46)
 
INTERESSE LEGITTIMO PREVALENTE DI UN TITOLARE O DI UN TERZO
Cosa cambia?
Il bilanciamento fra legittimo interesse del titolare o del terzo e diritti e libertà dell'interessato NON SPETTA all'Autorità ma è compito dello stesso titolare; si tratta di una delle principali espressioni del principio di «responsabilizzazione» introdotto dal nuovo pacchetto protezione dati.
Cosa non cambia?
L'interesse legittimo del titolare o del terzo deve prevalere suidiritti e le libertà fondamentali dell'interessato per costituire un valido fondamento di liceità.
Il regolamento chiarisce espressamente che l'interesse legittimo del titolare non costituisce idonea base giuridicaper i trattamenti svolti dalle autorità pubbliche in esecuzione dei rispettivi compiti.
Per informazioni sito MODI SRL www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it