1 LAVORI PUBBLICI Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘LAVORI PUBBLICI’ Category

23
Ott

Impianti sportivi, proroga al 4 dicembre per il bando ‘Sport Missione Comune’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/10/2017 – È stata prorogata alle 24:00 del 4 Dicembre 2017 la scadenza per presentare le domande relative al Bando ‘Sport Missione Comune 2017’ lanciato dall’Istituto per il Credito Sportivo e dall’Anci. La proroga è stata concessa per la riscontrata difficoltà oggettiva dei Comuni interessati a fornire la documentazione relativa al parere CONI ed alle attestazioni di bilancio previsionale 2017, entro la scadenza prefissata. L’esame dell’istanza ai fini dell’ammissione al contributo rimane a sportello e sarà effettuato tenendo presente la data di arrivo delle documentazioni complete. Impianti nelle periferie: Bando ‘Missione Comune’ Ricordiamo che il bando per la costruzione, l’ampliamento e la messa a norma di impianti sportivi ha una dotazione di 200 milioni di euro che si divide in due plafond: il primo, pari a 100 milioni, sarà.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Ott

Bando periferie degradate, in arrivo ulteriori 90 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/10/2017 – In arrivo 90 milioni di euro per scorrere la graduatoria dei progetti ammessi al Bando Periferie degradate. E’ stata, infatti, registrata alla Corte dei Conti la Delibera Cipe 73/2017 che dispone l'assegnazione delle risorse, a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, per la copertura dei progetti non provvisti di copertura finanziaria. Periferie degradate: nuove risorse per i progetti in graduatoria Ricordiamo, infatti, che con il DPCM 6 giugno 2017 è stata resa nota la graduatoria di 451 progetti ammessi al Bando (su 870 presentati) ma sono stati finanziati con 78 milioni di euro solo i primi 46 progetti. Con le nuove risorse assegnate dalla delibera Cipe sarà possibile finanziare i progetti inseriti utilmente in graduatoria dal numero 47 in avanti, fino alla copertura di tutti i progetti presentati dai comuni che ricadono nelle regioni del Mezzogiorno. Lo stanziamento.. Continua a leggere su Edilportale.com
19
Ott

Servizi infungibili, da Anac le linee guida definitive

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 19/10/2017 – L’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha pubblicato le nuove linee guida sui servizi infungibili. Si tratta di quelle prestazioni che, per la loro peculiarità, possono essere erogate solo da un determinato soggetto (professionista, fornitore o impresa) e quindi l’Amministrazione procede mediante procedura negoziata senza pubblicazione del bando. Questo sistema derogatorio rispetto alle procedure ordinarie previste dal Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) risulta molto utilizzato nel settore delle manutenzioni, ma anche in quello sanitario e informatico. L’Anac ha quindi fornito indicazioni puntuali per accertare l’effettiva infungibilità di un bene o di un servizio in modo che le Stazioni Appaltanti non si trovino in una situazione di “lock-in”, che si verifica quando le scelte passate condizionano di fatto anche quelle attuali limitando la concorrenza. Servizi infungibili, qualità e verifiche Per.. Continua a leggere su Edilportale.com
17
Ott

Bando Periferie, presto disponibili gli ultimi 800 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23117/10/2017 – Presto saranno operative tutte le risorse per il finanziamento dei 120 progetti del Bando periferie. Negli scorsi giorni, infatti, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha firmato la delibera Cipe n.72 del 7 agosto 2017 che assegna gli ultimi 800 milioni di euro. Attingendo dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, la Delibera Cipe destina 798,17 milioni di euro agli ultimi progetti del Bando Periferie: 603,90 milioni in favore dei comuni del Mezzogiorno e per 194,27 milioni in favore dei comuni del Centro Nord. Il provvedimento è stato registrato alla Corte dei Conti e si avvia alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale; successivamente si potranno firmare i protocolli di intesa mancanti con i Comuni. Bando Periferie 2016 Il Bando Periferie è stato istituito dalla Legge di Stabilità 2016 (commi da 974 a 978) con una dotazione iniziale di 500 milioni di euro. Al Bando sono stati candidati 120.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Ott

Direttore dei lavori, in arrivo norme contro il conflitto di interesse

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/10/2017 – In arrivo, dopo un’attesa durata mesi, le linee guida, attuative del Codice Appalti, che regolano la figura del direttore dei lavori. La prima bozza del testo, elaborata dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (Mit), a novembre del 2011 è stata bocciata dal Consiglio di Stato e per molti mesi non se ne è saputo più nulla. Ora l’iter del testo sembra essersi sbloccato. Il Mit, raccolte le indicazioni del CdS, ha messo a punto un nuovo testo che sarà inviato alla Conferenza Unificata. Direttore dei lavori e conflitto di interesse Il direttore dei lavori dovrà rispettare l’articolo 42 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sul conflitto di interesse. Non potrà innanzitutto avere interessi economici nello svolgimento dei lavori perché dovrà vigilare e dirigerli in modo imparziale. Nel caso in cui abbia rapporti con l’impresa che esegue i lavori, dovrà segnalarli.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Ott

Mobilità sostenibile: firmato decreto da 35 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23113/10/2017 - 23 progetti di mobilità sostenibile approvati al Centro Nord, per circa 20 milioni di euro, e 14 al Centro Sud, per oltre 13 milioni di euro. È quanto prevede il decreto del Ministero dell’Ambiente, che ripartisce tra i Comuni i 35 milioni di euro stanziati per il Programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro. La firma del decreto è stata annunciata ieri a Vicenza dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, in occasione dell’Assemblea dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), nel corso della quale il Ministro ha consegnato il decreto al presidente dell’ANCI, Antonio Decaro. Il decreto, esito del Bando da 35 milioni di euro emanato nell’ottobre 2016, in attuazione del Collegato Ambientale approvato a fine 2015, finanzia interventi per incentivare il bike e car sharing, il bike e car pooling, il piedibus, i buoni mobilità, programmi.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Ott

Mobilità sostenibile: firmato il decreto da 35 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23113/10/2017 - 23 progetti di mobilità sostenibile approvati al Centro Nord, per circa 20 milioni di euro, e 14 al Centro Sud, per oltre 13 milioni di euro. È quanto prevede il decreto del Ministero dell’Ambiente, che ripartisce tra i Comuni i 35 milioni di euro stanziati per il Programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro. La firma del decreto è stata annunciata ieri a Vicenza dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, in occasione dell’Assemblea dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), nel corso della quale il Ministro ha consegnato il decreto al presidente dell’ANCI, Antonio Decaro. Il decreto, esito del Bando da 35 milioni di euro emanato nell’ottobre 2016, in attuazione del Collegato Ambientale approvato a fine 2015, finanzia interventi per incentivare il bike e car sharing, il bike e car pooling, il piedibus, i buoni mobilità, programmi.. Continua a leggere su Edilportale.com
10
Ott

Appalti, in arrivo le nuove regole per i beni culturali

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23110/10/2017 – In arrivo la nuove regole per la partecipazione alle gare d’appalto, pubbliche o private, che riguardino le attività di scavo archeologico (comprese le indagini archeologiche subacquee), i lavori di monitoraggio, manutenzione e restauro su immobili sottoposti a tutela e il monitoraggio, la manutenzione e il restauro di beni culturali mobili e superfici decorate di beni architettonici. E’ stato, infatti, registrato alla Corte dei Conti, dopo il via libera del Consiglio di Stato, il DM 374/2017 del Ministero dei Beni culturali predisposto in attuazione all’articolo 146, comma 4 del Codice dei Contratti Pubblici (Dlgs 50/2016). La qualificazione per i lavori sui beni culturali Il DM specifica che le imprese che partecipano ad appalti su beni culturali devono dimostrare il possesso della qualifica specifica (ad esempio la OG2 relativa al Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela, la OS25 relativa a scavi archeologici,.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Ott

Beni culturali, in arrivo 10 milioni di euro di mutui agevolati ai progetti dell’Art Bonus

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/10/2017 – In arrivo 10 milioni di euro di mutui agevolati da destinare ai Comuni per il completamento di interventi di manutenzione, protezione e restauro su beni culturali pubblici di loro proprietà e destinatari di donazioni private attraverso l’Art bonus. A prevederlo il Protocollo d’intesa sottoscritto ieri tra l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e l'Istituto per il Credito Sportivo (ICS), insieme al ALES Arte Lavoro e Servizi S.p.A. (società MiBACT che ha il compito istituzionale di gestire e promuovere l’Art Bonus). Restauro beni culturali: cosa prevede l’Accordo per mutui agevolati Nell’ambito del Protocollo è previsto per i Comuni un plafond di 10 milioni di euro di mutui a condizioni vantaggiose, ove il 50% dell’importo massimo complessivo stanziato è riservato all’utilizzo da parte dei piccoli comuni. Ciascun intervento potrà essere ammesso.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Ott

Ok alle case prefabbricate senza autorizzazione dopo un’emergenza

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/10/2017 – Installare manufatti prefabbricati, da utilizzare come abitazione principale, senza autorizzazione paesaggistica in territori, anche vincolati, nei quali sia stato dichiarato lo stato di emergenza. A proporlo il disegno di legge 2919 presentato per risolvere la situazione, diventata un caso mediatico, di un’anziana signora della provincia di Macerata che aveva ricevuto un’ordinanza di demolizione e misura di sequestro preventivo per l’abitazione prefabbricata in legno che si era costruita per far fronte alla situazione di emergenza creatasi a seguito dell'inagibilità della sua abitazione dopo gli eventi sismici del Centro Italia. Case prefabbricate: la situazione dei territori in emergenza Tale caso ha portato alla luce ulteriori situazioni analoghe di circa 300 costruzioni, creatasi a causa dei ritardi per l’allestimento delle casette delle soluzioni abitative in emergenza (SAE). Di conseguenza, alcune amministrazioni.. Continua a leggere su Edilportale.com