1 LAVORI PUBBLICI Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘LAVORI PUBBLICI’ Category

11
Set

Codice Appalti e sblocco dei cantieri, cosa resta in sospeso

10/09/2019 - La consultazione sul regolamento attuativo del Codice Appalti si è conclusa, ma nel programma del nuovo Governo non c’è un riferimento esplicito alla riforma dei contratti pubblici. Nessuna menzione neanche per l’attuazione dello Sblocca Cantieri. Non c’è ancora nessun elenco ufficiale di opere prioritarie da far ripartire nell’immediato, né indicazioni sulla nomina dei commissari che dovranno gestire le opere da completare con urgenza.   Dando per scontato che anche per il nuovo Esecutivo sia una priorità creare regole certe e chiare per gli appalti e portare a conclusione i cantieri fermi, si può ipotizzare che il confronto sia aperto sulle modalità con cui raggiungere questi obiettivi.   Codice Appalti e regolamento unico La riforma del Codice Appalti del 2016 è stata varata dal Pd sulla base di una legge delega che ha recepito le direttive europee in materia di contratti pubblici...
Continua a leggere su Edilportale.com

6
Set

Messa in sicurezza del territorio, in arrivo 400 milioni di euro per il 2020

06/09/2019 – Sono in arrivo 400 milioni di euro che i Comuni potranno utilizzare per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio.   E’ in corso di registrazione, infatti, il decreto del Ministero dell’Interno che approva il modello di certificazione informatizzato con cui i Comuni possono richiedere la terza tranche degli 850 milioni complessivi stanziati dal comma 853 della Legge di Bilancio 2018 (150 milioni per l’anno 2018, 300 milioni per l’anno 2019 e 400 milioni per l’anno 2020) per la sicurezza delle città.   Messa in sicurezza: le richieste dei Comuni entro il 15 settembre In una nota, il Ministero dell’Interno ha specificato che la richiesta da parte dei Comuni deve essere formulata esclusivamente con modalità telematica, tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali entro le ore 24:00 del 15 settembre 2019, a pena di decadenza.   Ciascun Comune può fare richiesta..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Set

Codice Appalti, conclusa la consultazione sul regolamento attuativo

05/09/2019 – Dopo la chiusura della consultazione sul regolamento attuativo del Codice Appalti, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) inizia a tirare le somme dei contributi ricevuti.   La conclusione della consultazione, avviata a luglio, dovrebbe dare il via alla stesura del nuovo documento che, come previsto dal decreto “Sblocca cantieri” e richiesto dagli operatori, sostituirà il sistema di soft law lanciato nel 2016. Gli addetti ai lavori vorrebbero far presto per dare finalmente certezza alla normativa sui contratti pubblici. Il condizionale però è d’obbligo, dato che i lavori sono stati rallentati dalla crisi di governo sopraggiunta ad agosto, con il conseguente cambiamento dei vertici del Ministero.   Codice Appalti, i risultati della consultazione sul regolamento unico In tutto, i contributi arrivati sono circa 600, di cui il 48,42% da parte di operatori del settore, il 38,64% da parte di associazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

4
Set

Piccoli comuni, in arrivo 7,5 milioni euro per lavori

04/09/2019 - Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha firmato il decreto ministeriale che assegna 7,5 milioni euro ai Comuni sotto i 3.500 abitanti per il finanziamento di interventi infrastrutturali.   Il DM, che attua la norma del decreto Sblocca Cantieri e che aveva ottenuto l’ok dalla Conferenza Unificata all’inizio di agosto, individua le modalità e i termini di accesso al finanziamento per lavori di immediata cantierabilità relativi a: - manutenzione di strade; - illuminazione pubblica; - strutture pubbliche comunali; - abbattimento delle barriere architettoniche.   Le risorse a disposizione, non utilizzate dai precedenti programmi per i piccoli comuni, ammontano a 7.535.118,69 euro e verranno utilizzate per finanziare i suddetti interventi, su richiesta dei singoli enti, in 1.152 comuni che hanno meno di 3.500 abitanti.   I comuni che potranno accedere al finanziamento sono stati individuati sulla..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Set

Edilizia sociale, operativi i 250 milioni di euro per la rigenerazione

03/09/2019 – In arrivo 250 milioni di euro da destinare ad interventi di rigenerazione e riorganizzazione urbana per migliorare l’offerta di edilizia sociale.   È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto 4 luglio 2019 che ripartisce le risorse, provenienti dalla Legge per l’edilizia residenziale (L.457/1978) e riorganizzate dal Cipe con la delibera 127/2017, tra Regioni e Provincie autonome per finanziare programmi di housing sociale.   Edilizia sociale, il programma da 250 milioni Oltre alla rigenerazione e riorganizzazione urbana, gli interventi dovranno prevedere la messa in sicurezza degli edifici esistenti mediante interventi di adeguamento o miglioramento sismico ed efficientamento impiantistico.   La ripartizione dei 250 milioni vede in testa, per risorse assegnate, la Lombardia con quasi 48 milioni di euro, seguita dalla Sicilia con 22 milioni, dal Lazio con 21,8 milioni e dalla..
Continua a leggere su Edilportale.com

2
Set

Scuola, dal Miur 20 milioni di euro per ambienti innovativi

02/09/2019 – In arrivo altri 20 milioni di euro per la realizzazione di ambienti innovativi di apprendimento in 1.006 istituti scolastici. Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, infatti, ha firmato lo scorso 12 agosto il decreto con un nuovo finanziamento, dopo il primo stanziamento di 22 milioni dello scorso dicembre, destinato alle scuole statali di ogni ordine e grado. Ambienti innovativi: nuove risorse per la scuola Come ha anticipato il Ministro Bussetti, “con questa misura si darà un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative”. Lo stanziamento si è reso necessario in quanto il Miur aveva ricevuto numerose richieste di finanziamento che non era riuscito a soddisfare con il bando i primi 22 milioni previsti dal bando dello scorso dicembre. In.. Continua a leggere su Edilportale.com
30
Ago

Progettazione opere prioritarie, in arrivo 80 milioni di euro

 30/08/2019 – In arrivo 80 milioni di euro per la progettazione delle opere prioritarie per lo sviluppo del Paese. È stato, infatti, pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) il DM 171/2019 che ripartisce le risorse destinate alla progettazione di fattibilità di infrastrutture e insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, alla project review delle infrastrutture già finanziate ed alla predisposizione dei PUMS e dei PSM ed alla progettazione di opere portuali e piani strategici. Fondo progettazione opere prioritarie: le risorse Il provvedimento ripartisce le risorse tra: - 15 Autorità Portuali per un totale di 21.343.000 euro; - 14 Città Metropolitane per 20.631.000 euro; - 14 Comuni capoluogo delle Città Metropolitane per 21.343.000 euro; - 37 Comuni capoluogo di Regione o di Provincia autonoma e i Comuni con popolazione superiore a 100mila abitanti per 16.363.000.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Ago

Antisismica scuole, più tempo ai Comuni per le aggiudicazioni lavori

28/08/2019 – I Comuni avranno tempo fino al 31 marzo 2020 per l’aggiudicazione dei lavori di adeguamento sismico nelle scuole. È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 471/2019 che proroga il termine per l'affidamento degli interventi autorizzati con DM 1007/2017, previsto il 19 agosto 2019, e modifica alcuni piani regionali. Antisismica nelle scuole: la storia del Piano Ricordiamo che per interventi antisismici nelle scuole sono stati stanziati 1,058 miliardi di euro provieni dal Fondo Investimenti da 46 miliardi di euro, istituito dalla Legge di Bilancio 2017. Le risorse finanziano interventi di adeguamento sismico, o di nuova costruzione per la sostituzione degli edifici esistenti ove l'adeguamento risulti impossibile, interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture, interventi di messa in sicurezza resisi necessari a seguito delle indagini diagnostiche.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Ago

Amianto sugli edifici pubblici, 840 mila euro per 140 interventi di bonifica

28/08/2019 – 870 mila euro in oltre 100 comuni saranno destinati per 140 interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto e del cemento-amianto presente in coperture e manufatti di edifici pubblici. È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 307/2019 con cui il Ministero dell’Ambiente ha approvato la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento della progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica in relazione al bando 2017. Vedi la graduatoria dei progetti ammessi Bonifica amianto: gli interventi ammessi Questa tranche di finanziamenti riguarda la seconda annualità delle richieste ammesse al contributo per le quali costituisce titolo preferenziale la collocazione in un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi giochi, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi. Altri criteri sono la presenza di un progetto definitivo/ cantierabile attuabile.. Continua a leggere su Edilportale.com
27
Ago

Adeguamento sismico nelle scuole, in arrivo 58 milioni di euro

27/08/2019 – In arrivo 58 milioni di euro per finanziare interventi di adeguamento antisismico nelle scuole. È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 30 aprile 2019 con cui sono stati approvati i piani regionali per un valore complessivo pari ad euro 58.111.670,63 a valere sulle risorse di cui al Fondo ex protezione civile, annualità 2018-2021. Antisismica scuole: le risorse a disposizione Le regioni con i maggiori stanziamenti sono: la Lombardia con circa 10 milioni di euro per 11 interventi, la Campania con circa 8 milioni per 3 interventi e la Sicilia con più di 7 milioni di euro per 4 progetti. Le somme residue non utilizzate dalle regioni, rispetto agli importi assegnati con il DM 93/2019, resteranno nella disponibilità delle singole regioni, per essere successivamente utilizzate insieme ad altre eventuali economie per finanziare ulteriori interventi aventi le medesime finalità. Antisismica.. Continua a leggere su Edilportale.com