1 LAVORI PUBBLICI Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘LAVORI PUBBLICI’ Category

20
Lug

Codice Appalti, Ance e Anci: ‘si innalzi a 221mila euro la soglia per affidare i progetti’

20/07/2018 - Sbloccare le opere utili per il Paese attraverso la modifica del Codice Appalti. È questo l’obiettivo del documento predisposto dall’Associazione nazionale dei costruttori edili - ANCE, e dall’Associazione nazionale dei Comuni italiani - ANCI, presentato ieri a Roma. Costruttori e Amministratori locali chiedono di semplificare le norme e le procedure “che costituiscono un freno per il rilancio delle infrastrutture e di tutte le opere piccole e medie di cui il Paese ha bisogno per tornare a crescere”; per questo hanno deciso di lavorare a un progetto organico di revisione della normativa sugli appalti. ANCE: 270 cantieri bloccati per 21 miliardi di euro “Che il sistema dei lavori pubblici in Italia abbia gravi problemi di funzionamento - spiegano - lo si evince chiaramente anche dal lavoro di ricognizione Ance che sta facendo in questi mesi con il sito sbloccacantieri”. Finora.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
20
Lug

Codice Appalti, Ance e Anci: ‘si innalzi a 209mila euro la soglia per affidare i progetti’

20/07/2018 - Sbloccare le opere utili per il Paese attraverso la modifica del Codice Appalti. È questo l’obiettivo del documento predisposto dall’Associazione nazionale dei costruttori edili - ANCE, e dall’Associazione nazionale dei Comuni italiani - ANCI, presentato ieri a Roma. Costruttori e Amministratori locali chiedono di semplificare le norme e le procedure “che costituiscono un freno per il rilancio delle infrastrutture e di tutte le opere piccole e medie di cui il Paese ha bisogno per tornare a crescere”; per questo hanno deciso di lavorare a un progetto organico di revisione della normativa sugli appalti. ANCE: 270 cantieri bloccati per 21 miliardi di euro “Che il sistema dei lavori pubblici in Italia abbia gravi problemi di funzionamento - spiegano - lo si evince chiaramente anche dal lavoro di ricognizione Ance che sta facendo in questi mesi con il sito sbloccacantieri”. Finora.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
19
Lug

Codice Appalti, ecco gli atti che rischiano il richiamo di Anac

19/07/2018 – Definite le azioni che l’Autorità nazionale anticorruzione potrà intraprendere in caso di irregolarità nei bandi di gara e nelle aggiudicazioni. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il regolamento dell’Anac attuativo dell’articolo 211 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). Il regolamento si è reso necessario dopo che il Correttivo ha tolto all’Anac la possibilità di inviare raccomandazioni vincolanti alle Stazioni Appaltanti. Codice Appalti, i poteri Anac per le irregolarità nei bandi In base alla prima versione del Codice Appalti, se l’Anac riscontrava dei vizi di legittimità negli atti di gara, poteva chiedere alla Stazione Appaltante di porre rimedio entro sessanta giorni. Si trattava di una “raccomandazione vincolante” e se la Stazione Appaltante non si fosse adeguata entro i termini previsti sarebbe stata punita con una multa da 250 euro a 25mila.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
19
Lug

Codice Appalti, l’Anac può intervenire solo su atti relativi a ‘contratti di rilevante impatto

19/07/2018 – Definite le azioni che l’Autorità nazionale anticorruzione potrà intraprendere in caso di irregolarità nei bandi di gara e nelle aggiudicazioni. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il regolamento dell’Anac attuativo dell’articolo 211 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). Il regolamento si è reso necessario dopo che il Correttivo ha tolto all’Anac la possibilità di inviare raccomandazioni vincolanti alle Stazioni Appaltanti. Codice Appalti, i poteri Anac per le irregolarità nei bandi In base alla prima versione del Codice Appalti, se l’Anac riscontrava dei vizi di legittimità negli atti di gara, poteva chiedere alla Stazione Appaltante di porre rimedio entro sessanta giorni. Si trattava di una “raccomandazione vincolante” e se la Stazione Appaltante non si fosse adeguata entro i termini previsti sarebbe stata punita con una multa da 250 euro a 25mila.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
18
Lug

Ciclovie turistiche, si apre la fase operativa del piano da 361,8 milioni di euro

18/07/2018 - Nella seduta del 12 luglio scorso, la Conferenza Unificata ha sancito l’intesa sul decreto per la “Progettazione e realizzazione di un sistema nazionale di ciclovie turistiche” del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (MIT). Con questo provvedimento si apre la fase operativa per la nascita di “un’infrastruttura che - scrive il MIT in una nota - promuove la mobilità ‘dolce’ e crea una ulteriore attrattiva legata alle due ruote a pedali e al turismo sostenibile”. Ricordiamo che il sistema nazionale delle ciclovie turistiche è stato istituito dalla Legge di Stabilità 2016. Al piano sono stati destinati complessivi 361,8 milioni di euro per il periodo 2016-2024, così articolati: 4,78 milioni di euro nel 2016; 50 milioni di euro nel 2017;  67 milioni di euro nel 2018; 40 milioni di euro nel 2019; 40 milioni di euro per ciascuna annualità dal 2020 al.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
17
Lug

Gare di progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi

17/07/2018 – Non si possono porre limiti ai ribassi d’asta nelle gare da aggiudicare col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Lo ha affermato l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in un parere di precontenzioso su un appalto di progettazione.   Gare progettazione e limiti ai ribassi L’Anac ha spiegato che il tetto al massimo ribasso era stato fissato per garantire che il prezzo proposto fosse sufficiente a sostenere il costo del lavoro e che la prestazione fosse qualitativamente adeguata.   L’Anticorruzione ha ricordato però che questa garanzia è già è presente nell’articolo 97 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), che dà alle Stazioni Appaltanti la possibilità di escludere dalle gare le offerte risultate anormalmente basse.   Allineandosi a quanto già espresso più volte dal Consiglio di Stato, l’Anac ha affermato che, nonostante..
Continua a leggere su Edilportale.com

17
Lug

Gare progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi

17/07/2018 – Non si possono porre limiti ai ribassi d’asta nelle gare da aggiudicare col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Lo ha affermato l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in un parere di precontenzioso su un appalto di progettazione. Gare progettazione e limiti ai ribassi L’Anac ha spiegato che il tetto al massimo ribasso era stato fissato per garantire che il prezzo proposto fosse sufficiente a sostenere il costo del lavoro e che la prestazione fosse qualitativamente adeguata. L’Anticorruzione ha ricordato però che questa garanzia è già è presente nell’articolo 97 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), che dà alle Stazioni Appaltanti la possibilità di escludere dalle gare le offerte risultate anormalmente basse. Allineandosi a quanto già espresso più volte dal Consiglio di Stato, l’Anac ha affermato che, nonostante.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Lug

Codice Appalti, la Toscana dà attuazione al principio di rotazione degli inviti

13/07/2018 – Il principio della rotazione degli inviti negli appalti sotto soglia diventa operativo in Toscana. È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale la delibera 648/2018, che recepisce le linee guida n.4 dell’Anac, attuative dei Codice Appalti (D.lgs. 50/2016). Con le linee guida n.4, l’Anac ha fornito delle indicazioni generali, che devono poi essere applicate dalle Stazioni Appaltanti. Dal momento che in Toscana la normativa sui contratti pubblici risale al 2007, ed è quindi superata, la Regione ha voluto dare una bussola pratica ai suoi uffici per la gestione delle procedure. Codice Appalti, modalità di affidamento degli incarichi I dirigenti, si legge nella delibera, non invitano l’affidatario uscente e gli eventuali operatori economici precedentemente invitati come risulta dalla consultazione dello strumento informatico. Per gli affidamenti di importo inferiore a mille euro è consentito derogare all’applicazione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
12
Lug

Codice Appalti, Toninelli annuncia semplificazioni in collaborazione con l’Anac

12/07/2018 – Modifiche e semplificazioni al Codice Appalti sì, ma di pari passo con l’anticorruzione. Saranno queste, secondo quanto annunciato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, le direttrici per la revisione della normativa sui contratti pubblici. Codice Appalti, semplificazione e legalità Toninelli dalla sua pagina Facebook ha assicurato che semplificazione non vorrà dire mancanza di controlli. “Un governo del M5S non abbasserà mai la guardia rispetto alla legalità e alla lotta contro la corruzione negli appalti. Certe ricostruzioni pseudo-giornalistiche sono totalmente campate in aria. Stiamo lavorando fin dal primo giorno del nostro mandato in piena sintonia con Anac per rendere più rapidi gli affidamenti con norme più chiare e semplici. È risaputo, infatti, che la corruzione e il malaffare si annidano facilmente proprio nella complessità e.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Lug

Gare online, Anac: ‘attivarsi per tempo per evitare rischio di rete e rischio tecnologico’

11/07/2018 – Rischio di rete e rischio tecnologico. Sono gli inconvenienti che, sommati agli altri rischi tipici delle attività imprenditoriali, possono complicare la vita a chi partecipa ad una gara d’appalto con procedura telematica. Lo ha spiegato l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) con un parere di precontenzioso in cui ha aggiunto che l’unica chance di salvezza è attivarsi per tempo, molto prima della scadenza dei termini per la presentazione delle offerte. Gara telematica e problemi con l’invio del file Nel caso esaminato, l’impresa ha evidenziato di non aver potuto partecipare alla procedura telematica perché, a causa delle dimensioni del file, non è riuscita a trasmettere l’offerta nei termini stabiliti. Secondo l’impresa, però, né il bando né il gestore del sistema telematico hanno evidenziato dei limiti per i file da caricare e, solo dopo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231