1 Modelli 231 Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘Modelli 231’ Category

4
Giu

I quattro i principali vantaggi dell’applicazione della UNI ISO 37001?

I benefini di sistema/gestionali sono:
-    Unico linguaggio e standard internazionali di riferimento univoci per la prevenzione della corruzione( nel loro caso è molto utile vista la loro dimensione internazionale soggetta a FCPA/ UKNA); -    Unico linguaggio che si basa sulla piattaforma ANNEX SL, la stessa utilizzata per altri Sistemi di gestione (es. ISO 9001) e pertanto con l’implementazione della ISO 37001 si possono integrare diversi elementi (es. politica, riesame, ecc.) senza appesantire la struttura organizzativa.
I benefici di governance/controllo interno:
-    Rafforzamento dei protocolli di controllo già esistenti per la prevenzione della corruzione attiva verso la PA/ privati e/o corruzione passiva all’interno della PA ( rafforzamento dei controlli di primo/secondo livello) e del sistema di whistleblowing(previsto dai PTPC e Dal MOG231)
-    Rafforzamento dei protocolli di controllo 231 sulle cosiddette “third parties” (es. agenti, distributori, spedizionieri, ecc.) e  quindi una maggiore integrazione fra il modello 231 e le Anti-Corruption Global Policy (es. FCPA/UKBA) oltre alla possibilità in base al profilo di rischio delle <<Third parties>> di chiedere loro anche la certificazione UNI 37001 (ES. Paesi a maggior rischio ) in modo coordinato con le eventuali indicazioni della Capogruppo << Global Policy>>.
-    Rafforzamento dei controlli di terzo livello e/o dell’Odv che in questo modo potrà maggiormente concentrarsi su altre aree a rischio 231 meno presidiate( es. reati di riciclaggio e/o autoriciclaggio, criminalità organizzata ecc.) , facendo leva sui flussi informativi.
I benefici “legali”
-    Possibilità di sfruttare la certificazione del Sistema UNI ISO 37001 come rafforzamento qualora ci fosse necessità di esibire sia il MOG 231 in giudizio per l’esonero della responsabilità amministrativa ex D.Lgs 231/01 sia il PTPC per le responsabilità previste dalla legge 19/12 8anche se non si può parlare di una vera e propria “legal defense”).
I benefici “economici”
-    Possibilità di sfruttare l’adozione dei Sistemi di Gestione UNI ISO 37001 come requisito premiale per aver il rating di legalità ai sensi dell? AGCM e/o del rating d’impresa ai sensi dell’ANAC in caso di partecipazione a gare pubbliche.
-    Possibilità di essere agevolate in termini di brand reputation e in particolare per i sistemi di qualifica di clienti internazionali che non conoscono  il MOG 231 ma riconoscono e danno valore al Sistema ISO 37001 (Integrato con anti-corruption policy global.
 Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
5
Mag

In che modo la UNI 37001 può aiutare a rispettare la legge?

Nelle organizzazioni che applicano "Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione" (PTPC) o Modelli 231, la ISO 37001 aiuta a far funzionare il sistema diretto a eliminare o limitare il rischio di corruzione.
Per risolvere il problema della corruzione occorre l’impegno di ciascuno e di tutti per creare una cultura della legalità.
La ISO 37001 può contribuire a creare questa cultura, costruendo una struttura comune e proattiva in cui inquadrare alcune scelte organizzative all’interno delle organizzazioni pubbliche e private al fine di valorizzare/rafforzare i presidi già esistenti.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
10
Apr

In che modo la UNI 37001 può aiutare a rispettare la legge?

Nelle organizzazioni che applicano Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione (PTPC) o Modelli 231, la ISO 37001 aiuta a far funzionare il sistema diretto a eliminare o limitare il rischio di corruzione.
Per risolvere il problema della corruzione occorre l’impegno di ciascuno e di tutti per creare una cultura della legalità. Adottare un Sistema di Gestione a norma UNI EN ISO ISO 37001, può contribuire a creare questa cultura, costruendo una struttura comune e proattiva in cui inquadrare alcune scelte organizzative all’interno delle organizzazioni pubbliche e private al fine di valorizzare/rafforzare i presidi già esistenti.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
6
Apr

L’adozione dell’applicazione di un modello di organizzazione, gestione e controllo in riferimento al D.Lgs. 231/01 comporta una serie di vantaggi significativi


Ricordiamo che l’adozione dell’applicazione di un modello di organizzazione, gestione e controllo in riferimento al D.Lgs. 231/01 comporta una serie di vantaggi significativi per la società o l’ente. Di seguito alcuni elencanti in ordine casuale:

  • accesso ai bandi di gara della P.A. e altri clienti generalmente di grandi dimensioni;
  • gestione aziendale trasparente e corretta;

  • un motivo di esclusione o di mitigazione della responsabilità dell’ente;

  • una garanzia di affidabilità nelle relazioni con i partner commerciali;

  • un punto di forza nel “rating della legalità”;

  • maggiore chiarezza organizzativa e bilanciamento tra poteri e responsabilità;

  • migliore cultura dei rischi e dei controlli sulle operazioni di business e di supporto in azienda;

  • adozione di molte norme di buona gestione che portano all’analisi e alla risoluzione di numerose problematiche tipiche delle organizzazioni;

  • maggior protezione dei soggetti in posizione apicale che possono dimostrare di aver fatto tutto quanto in loro potere per evitare determinati comportamenti o eventi;

  • rispetto di normative correlate, quali ad esempio quelle sulla salute la sicurezza nei luoghi di lavoro, sull’ambiente, sulla finanza.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


12
Mar

È possibile certificare a norma ISO 37001 solo alcuni processi o siti di un’organizzazione?

Molti si chiedono se sia possibile certificare  a norma UNI EN ISO 37001 solo alcuni processi o siti di un’organizzazione.
Per quanto la norma UNI 37001 offra margini di flessibilità, in Italia Accredia precisa che la certificazione deve coprire un soggetto giuridico nella sua interezza. È comunque possibile escludere l’applicazione a filiali all’estero.
Quali soggetti possono richiedere la certificazione UNI ISO 37001?
Tutte le organizzazioni, pubbliche o private, di qualsiasi settore o dimensione. I requisiti della UNI ISO 37001 sono generali e sono applicabili a qualunque organizzazione, indipendentemente dalla tipologia, dimensione  e natura dell’attività.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
10
Feb

Quali step sono necessari per implementare un Sistema di Gestione UNI ISO 37001?

Quali competenze bisogna avere e quali step sono necessari per implementare un Sistema di Gestione UNI ISO 37001?
Per implementare  Sistema di Gestione UNI ISO 37001 servono delle competenze giuridiche nell’ambito del Decreto Legislativo 231/2001 e/o nell’ambito della Legge 19/2012 anticorruzione.
Bisogna avere anche delle competenze nell’ambito dei sistemi di gestione, competenze di risk assessment, risk manegement e due diligence.
Gli  step necessari sono:
  • Definire una policy anticorruzione documentata;
  • Definire ruoli e responsabilità del management in materia anticorruzione;
  • Condurre una valutazione del rischio per individuare i processi aziendali e le attività maggiormente esposte al rischio di reato di corruzione;
  • Predisporre determinati presidi ( es. modello organizzativo e procedure) finalizzati alla prevenzione di reati di corruzione individuati nella valutazione del rischio;
  • Formare tutti i livelli della propria organizzazione sulle tematiche dell’anticorruzione;
  •  Attuare opportuni controlli e due diligence in ambito finanziario, commerciale, contrattuale e sui processi di approvvigionamento;
  • Pianificare una serie di attività di rendicontazione, monitoraggio, audit e riesame;
  • Gestire le azioni correttive e le relative indagini finalizzate al miglioramento continuo.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
11
Set

Cos’è L’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/01? Chiedi a MODI che assume anche incarico di ODV

L'ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. 231/2001.
L'Organismo di Vigilanza è un organo previsto dal D.Lgs. 231/2001 che presenta le seguenti funzioni in relazione al Modello di organizzazione, gestione e controllo implimentato dall'ente:
a) vigilare sulla sua osservanza da parte di tutti i destinatari;
b) vigilare sull'effettiva efficacia nel prevenire la commissione dei reati;
c) vigilare sull'attuazione delle prescrizioni nello stesso contenute;
d) vigilare sul suo aggiornamento, nel caso in cui si riscontri la necessità di adeguare il Modello a causa di cambiamenti sopravvenuti alla struttura e all'organizzazione aziendale o al quadro normativo di riferimento.
I requisiti che deve possedere l'Organismo di Vigilanza sono: l'indipendenza, l'autonomia, onorabilità, professionalità e la continuità d'azione.
L'Organismo di Vigilanza può essere sia a composizione monocratica che a composizione collegiale a seconda della dimensione e delle struttura dell'ente.
Per consulenze sui modelli organizzativi D.lgs 231/01 iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
 
16
Feb

Sei interessato ai Modelli organizzativi D.lgs. 231 e alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro?

 
L’adozione di un Modello Organizzativo 231, efficace ai fini dell’esonero dell’ente dalla responsabilità amministrativa da illecito, comporta l’attenta valutazione di tutti i rischi di reato verso cui è potenzialmente esposto l’ente, e non solo di quelli relativi alla violazione della normativa in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il Sistema di Gestione della Sicurezza è frequentemente considerando erroneamente come un modello organizzativo ai sensi e per gli effetti del d.lgs. n. 231/2001, ma il c.d catalogo dei reati presupposto della responsabilità amministrativa degli enti elenca circa duecento fattispecie di illeciti dai quali può sorgere la detta responsabilità in capo all’ente, e di tali fattispecie solo due riguardano la materia della salute e sicurezza sul lavoro. Ne consegue che l’adozione di un modello organizzativo 231, efficace ai fini dell’esonero dell’ente dalla responsabilità amministrativa da illecito, comporta l’attenta valutazione di tutti i rischi di reato verso cui è potenzialmente esposto l’ente, e non solo di quelli relativi alla violazione della normativa in tema di salute e sicurezza sul lavoro. MODI opera nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro e realizza modelli organizzativi 231 assumendo anche l'incarico in Organismi di Vigilanza ODV. Per consulenze sui sistemi di gestione, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
30
Ott

Per godere dell`esenzione dalla Responsabilità Amministrativa prevista dal D.lgs. 231/01, l`azienda si deve dotare di?

Per godere dell`esenzione dalla Responsabilità Amministrativa prevista dal D.lgs. 231/01, l`azienda deve: dotarsi di un “Codice etico” indicando in questo documento come definisce i principi etici aziendali e di come ne da specifica informativa e formazione per tutti i collaboratori dell`ente/azienda; nominare un Organismo di Vigilanza (OdV) che  deve rispettare i requisiti di autonomia e di indipendenza previsti; Iprevedere un sistema di organizzazione chiaro e formalizzato indicante l`attribuzione delle responsabilità, le linee di dipendenza gerarchica e la descrizione dei compiti. Generalmente un modello organizzativo è composta da una parte generale ed una parte speciale:
  •     la parte generale (comunicazioni e verifiche) deve descrivere ed elaborare i risultati della fase di risk assessement;
  •     la parte speciale (una per ogni area a rischio di reato) si costituisce delle procedure specifiche adottate per la gestione del rischio specifico (risk management) nelle aree individuate in fase di analisi.
Per garantire il rispetto dei requisiti della 231 deve essere predisposto il “disciplinare Interno” che dovrà essere approvato e reso pubblico all`interno dell`ente/azienda. Per verificare l`applicazione delle regole stabilite in termini di Governance Aziendale si deve fare dei report degli Audit Interni così l`Organo di Controllo aziendale (OdV) può fare una valutazione interna in merito all`attuazione ed adeguatezza del modello adottato.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
27
Ott

Vuoi godere dell’esenzione dalla Responsabilità Amministrativa prevista dal D.lgs. 231/01?

Vuoi  godere dell'esenzione dalla Responsabilità Amministrativa prevista dal D.lgs. 231/01?
La tua Azienda deve dotarsi di un “Codice etico” indicando in questo documento come definisce i principi etici aziendali e di come ne da specifica informativa e formazione per tutti i collaboratori dell`ente/azienda, dare vita alla creazione di un Organismo di Vigilanza (OdV), redigere un "Disciplinare interno" e effettuare periodicamente degli "Audit".
Chiama MODI! Partendo dalla Risk Analysis viene predisposto un modello Organizzativo conforme ai requisiti del D.Lgs. 231. L’obiettivo di MODI è quello di raggiungere al Cliente  tramite la personalizzazione del sistema, miglioramenti gestionali ed operativi e far applicare il Modello all'intera organizzazione, creando  un unico strumento con un sistema semplice e funzionale, dove siano presenti le regole aziendali (Sistema Integrato) e che risulti il punto di riferimento per l'azienda.
Ridurre al minimo la burocrazia interna in termini di documenti e procedure  è sicuramente un gran vantaggio, così come ottimizzare l'impegno dell'azienda in termini di tempo, risorse e costi durante l'intero arco della consulenza. MODI assume incarico di “membro” e partecipa agli OdV (Organismo di Vigilanza).
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it