1 obblighi Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘obblighi’ Category

27
Giu

Esistono degli strumenti messi a disposizione dall’INAIL per la valutazione dello stress lavoro correlato?

 
Da fine ottobre 2017, nel sito dell'INAIL è stata messa a disposizione delle Aziende la nuova piattaforma per la valutazione dello stress e una guida sulla nuova metodologia INAIL che prevede quattro fasi di sviluppo. Ognuna di queste fasi è caratterizzata da attività specifiche da perseguire attraverso l’utilizzo di diversi strumenti.
INAIL ha inoltre messo a disposizione un tutorial realizzato per illustrare le caratteristiche dell'edizione aggiornata della metodologia per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato.
Lo staff tecnico della Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. è a disposizione dei clienti e potenziali clienti, per fornire maggiori informazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e stress.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
28
Feb

Perché effettuare un documento di valutazione dei rischi?

 
La valutazione dei rischi è fondamentale per una gestione efficace della sicurezza e della salute e può essere considerata la chiave di volta per limitare gli infortuni legati all’attività lavorativa e le malattie professionali. Se svolta in maniera corretta non solo migliora la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro, ma anche accresce il rendimento dell’azienda.
Ogni anno molti lavoratori sono vittime di infortuni sul lavoro, altri sono costretti a richiedere permessi per malattia a causa dello stress, dell’eccessivo carico di lavoro, di disturbi muscoloscheletrici o di altre patologie legate all’attività lavorativa. Infortuni e le malattie, oltre a generare costi in termini di disagio umano a carico dei lavoratori e delle loro famiglie, non solo riducono la produttività delle aziende, ma incidono anche in maniera rilevante sulle risorse dei sistemi sanitari.
I professionisti della MODI S.r.l società di formazione e consulenza, sono qualificati per rilevazioni tecniche e valutazione dei rischi da rumore, stress, campi elettromagnetici, movimentazione manuale dei carichi e tutto ciò che riguarda gli obblighi di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Per sopralluoghi gratuiti, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
31
Mar

In pratica cosa deve contenere un Documento unico di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI)?

 
In pratica cosa deve contenere un  Documento unico di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI)?  
Semplificando si può rispondere a questa domanda dicendo che  un'impresa che deve svolgere la propria attività negli uffici/spazi di un’altra deve sapere che il datore di lavoro della ditta committente deve redigere il DUVRI, facendo l'analisi delle attività oggetto dell'appalto, l'individuazione dei rischi trasmissibili, il coordinamento interferenze e calcolare il costo della sicurezza. Quindi:

 STEP 1 – ANALISI ATTIVITÀ

  • descrizione delle singole attività oggetto di appalto;
  • analisi di ogni elemento della fase lavorativa, con l’individuazione di attrezzature impiegate, sostanze e preparati utilizzati.

STEP 2 – INDIVIDUAZIONE RISCHI TRASMISSIBILI

  • individuazione dei fattori di rischi specifici esistenti nel luogo di lavoro che possono essere trasferiti dalle attività aziendali ai lavoratori della ditta esterna;
  • individuazione dei fattori di rischio “trasmissibili” ai lavoratori presenti. STEP 3 – COORDINAMENTO INTERFERENZE
  • adozione delle necessarie misure di prevenzione e protezione finalizzate alla riduzione al minimo dei rischi da interferenze tra le attività della ditta esterna (attività esterne) e le attività effettuate dalla azienda committente (attività interne).
STEP 4  – COSTI DELLA SICUREZZA
  • definizione dei costi della Sicurezza.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
28
Feb

Cosa permetterà l’applicazione di tutti gli stati membri del Regolamento Europeo GDPR 679/2016?

Cosa permetterà l’applicazione di tutti gli stati membri del Regolamento Europeo GDPR 679/2016?
L'applicazione da parte in tutti gli Stati Membri del Regolamento EU 2016/679 Privacy, a partire dal 25 maggio 2018,  permetterà che la medesima normativa sia contemporaneamente in vigore in tutti gli stati dell'Unione Europea.
I Titolari e Responsabili del trattamento dovranno seguire il "principio della accountability" (art. 5 co. 2) che comporterà l’onere di dimostrare l’adozione, senza convenzionalismi, di tutte le misure tecniche e organizzative adeguate per garantire che il trattamento sia effettuato conformemente al Regolamento (art. 24-25 e l’intero CAPO IV).
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
 
 
24
Feb

Chi deve applicare il Regolamento Europeo GDPR 2016/679 Privacy?

Chi deve applicare il Regolamento Europeo 2016/679? Il Regolamento Europeo è entrato in vigore il 25 maggio 2016 e si applicherà in tutti gli Stati Membri a partire dal 25 maggio 2018, termine entro il quale le aziende dovranno adeguarsi alla nuova legge sulla privacy. Con applicazione in tutti gli Stati Membri (a partire dal 25 maggio 2018) del regolamento Privacy 679, i Titolari e Responsabili del trattamento dovranno seguire il "principio della accountability" (art. 5 co. 2) che comporterà l’onere di dimostrare l’adozione, senza convenzionalismi, di tutte le misure tecniche e organizzative adeguate per garantire che il trattamento sia effettuato conformemente al Regolamento (art. 24-25 e l’intero CAPO IV). Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it. Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.  
 
22
Feb

Cos’è il Regolamento Europeo GDPR UE 679/2016?

Cos’è il Regolamento Europeo GDPR UE 679/2016? Il GDPR Regolamento Europeo UE 2016/679,  è il testo per la protezione dei dati personali  delle persone fisiche, nonché alla libera circolazione di tali dati. Tra le misure privacy da adottare nel rispetto del Regolamento Europeo 679, c'è quella di redigere e conservare opportune documentazioni quali i Registri delle attività di trattamento secondo l'art. 30 (nel caso di imprese o organizzazioni con meno di 250 dipendenti), in cui vengano riportare tutte le attività di trattamento dei dati svolte sotto la responsabilità del "titolare" al trattamento o del responsabile. Viene richiesto anche di cooperare con l’autorità di controllo notificando qualsiasi violazione dei dati personali alla stessa e al diretto interessato entro 72 ore dal momento in cui se ne è venuti a conoscenza, all’autorità di controllo competente, e senza ingiustificato ritardo secondo l'art. 33. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it. Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.  
1
Feb

Quando sarà esecutivo il Regolamento Europeo 679/2016 per la tutela del trattamento dei dati delle persone fisiche?

 
Quando sarà esecutivo il Regolamento Europeo 679/2016 per la tutela del trattamento dei dati delle persone fisiche? I regolamenti UE sono immediatamente esecutivi e non richiedendo la necessità di recepimento da parte degli  Stati membri e garantiscono una maggiore armonizzazione a livello dell’intera UE.
Si applicherà in tutti gli Stati Membri a partire dal 25 maggio 2018, termine entro il quale le aziende dovranno adeguarsi alla nuova legge sulla privacy. Con applicazione in tutti gli Stati Membri (a partire dal 25 maggio 2018) del regolamento Privacy 679, i Titolari e Responsabili del trattamento dovranno seguire il "principio della accountability" (art. 5 co. 2) che comporterà l’onere di dimostrare l’adozione, senza convenzionalismi, di tutte le misure tecniche e organizzative adeguate per garantire che il trattamento sia effettuato conformemente al Regolamento (art. 24-25 e l’intero CAPO IV).
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.  
 
4
Gen

Quali sono i principi e le generalità introdotte dal nuovo Regolamento Europeo 679/2016?

Quali sono i principi e le generalità introdotte dal nuovo Regolamento Europeo 679/2016?
Il Regolamento 2016/679 si propone di armonizzare la normativa europea degli Stati membri in tema di privacy e di adeguarla allo sviluppo tecnologico.
Si applicherà in tutti gli Stati Membri a partire dal 25 maggio 2018, termine entro il quale le aziende dovranno adeguarsi alla nuova legge sulla privacy.
Con applicazione in tutti gli Stati Membri (a partire dal 25 maggio 2018) del regolamento Privacy 679, i Titolari e Responsabili del trattamento dovranno seguire il "principio della accountability" (art. 5 co. 2) che comporterà l’onere di dimostrare l’adozione, senza convenzionalismi, di tutte le misure tecniche e organizzative adeguate per garantire che il trattamento sia effettuato conformemente al Regolamento (art. 24-25 e l’intero CAPO IV).
Inoltre, il provvedimento mira a semplificare gli adempimenti burocratici a carico dei titolari, per ridurre i costi connessi alla loro esecuzione.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.
3
Dic

Il ruolo del “Data Protection Officer” può essere affidata a personale interno o esterno di un’azienda?

Secondo il regolamento europeo privacy 679,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda?

Secondo il regolamento europeo privacy 679,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda con comprovate capacità in aree giuridiche e informatiche (art. 37 comma 5 e 6). 

Egli avrà il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della loro gestione/salvaguardia all’interno dell'azienda, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti (art. 39).

Il "Data Protection Officer" dovrà possedere un’ampia conoscenza della normativa e sarà in relazione diretta con i vertici aziendali. Per poter svolgere le attività richieste, Il Data Protection Officer deve avere un’adeguata conoscenza della normativa privacy e delle prassi in materia di protezione dei dati, per poter fornire alle aziende la consulenza necessaria per elaborare, verificare e regolamentare un sistema organizzato di gestione dei dati personali (art. 37 comma 5).

Deve inoltre predisporre un articolato insieme di misure di sicurezza finalizzate alla tutela dei dati che garantiscano l’osservanza del Regolamento Europeo e assicurino riservatezza e sicurezza (art. 39).

Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, assume il ruolo di DPO ("Data Protection Officer") quale figura competente sia in aree giuridiche che informatiche, con il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.

Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.

Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it




3
Dic

Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introduce nuove tutele a favore degli interessati

 
La tutela della privacy è un problema che travalica i confini nazionali ed è per questo che si rende necessario un quadro legislativo comune e omogeneo in materia di protezione dei dati personali e di libera circolazione dei dati che sia di portata  mondiale.
Il Regolamento 2016/679 Europeo Privacy o GDPR introduce nuove tutele a favore degli interessati, e inevitabilmente nuovi obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento di dati personali.
Il Regolamento Privacy porta una serie di “strumenti” e di “tutele” a vantaggio di chi tratta i dati personali. Quindi non solo privacy, ma anche sicurezza informatica.
I presupposti della riforma sono in sintesi:
1° l’inadeguatezza sempre  più evidente di quadro giuridico improntato a confini nazionali;
2° Internet, globalizzazione, diffusione e nuove modalità dei trattamenti di dati personali;
3° l’incertezza giuridica e la diffusa percezione nel pubblico che le operazioni online comportino notevoli.
Lo staff tecnico di MODI SRL di Spinea, Mestre Venezia, analizza, valuta e disciplina la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Per informazioni 800300333 https://www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it, www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it.