1 personali Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘personali’ Category

11
Mag

Un’introduzione al GDPR? Conosci il Nuovo Regolamento Europeo 679/2016?

Un’introduzione al GDPR? Conosci il Nuovo Regolamento Europeo 679/2016?
Entro il 24 maggio 2018, tutte le aziende di Europa dovranno adeguarsi al nuovo REGOLAMENTO EUROPEO PRIVACY UE 2016/679.
Viene richiesto a tutti anche di cooperare con l’autorità di controllo notificando qualsiasi violazione dei dati personali alla stessa e al diretto interessato.
La Società di Consulenza e formazione MODI SRL a primavera del 2017 a iniziato ad accompagnare i Clienti storici nella transizione legata all' adozione del regolamento europeo, applicando una metodologia che permette di comprimere i tempi e i costi della consulenza senza impatti negativi sulle risorse operative interne all'azienda.
La nostra azienda si occupa di consulenza di organizzazione aziendale dal 1998 e gestisce tutte le attività necessarie a un'impresa per adeguarsi alla normativa vigente privacy,adottare un sistema di gestione qualità, ambiente, Sicurezza e di modelli di organizzazione e gestione 231.
Contattando la nostra segreteria organizzativa al numero verde 800300333 è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.
https://consulenzaprivacyregolamentoue679.it/ è un sito internet dedicato al tema della PRIVACY by MODI SRL.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
10
Mag

Consulente esperto applicazione Regolamento 679/2016 Generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, GDPR)

CONSULENTE ESPERTO PRIVACY REGOLAMENTO UE 679/2016 Il diritto alla privacy è oggi messo in costante pericolo da fenomeni come la “globalizzazione delle relazioni interpersonali” favorite dalla crescita costante delle possibilità di comunicazione e scambio di informazioni non solo tra individui ma anche tra aziende derivanti dall’uso sempre più diffuso e invasivo delle reti di comunicazione e internet.
Lo staff tecnico di ConsulenzaPrivcyRegolamentoue679.it by MODI Srl  di Mestre e Spinea (VE) segue le organizzazioni del Veneto alle prese con l’applicazione del Regolamento europeo n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali.
Il Regolamento 679/2016 Generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, GDPR),  diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE dal 25 maggio 2018, data entro la quale ogni stato membro dovrà allineare la propria legge sulla privacy al nuovo regolamento.
Nel corso della pluridecennale storia di MODI abbiamo acquisito una solida esperienza trattando numerosi “casi Privacy” diversi tra loro.
Questo ci ha permesso di aumentare la nostra capacità di prevedere le possibili problematiche del  cliente, specifiche del settore di appartenenza e della tipologia di azienda, offrendo sempre soluzioni personalizzate alle esigenze del singolo.
Siamo quindi in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.
Contattando lo staff tecnico di ConsulenzaPrivcyRegolamentoue679.it by MODI Srl al servizio gratuito (raggiungibile anche da mobile) numero verde 80030033 è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato
Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.ite www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
12
Apr

L’ Applicazione da parte di tutti gli Stati Membru deò REGOLAMENTO EU 2016/679 PRIVACY O GDPR

L' Applicazione da parte di tutti gli Stati Membru deò REGOLAMENTO EU 2016/679 PRIVACY O GDPR, permetterà che la medesima normativa sia contemporaneamente in vigore in tutti gli a STATI DELL'UNIONE EUROPEA. I regolamenti UE sono immediatamente esecutivi e garantiscono una maggiore armonizzazione a livello dell’intera UE in quanto non richiedendo la necessità di recepimento da parte degli Stati membri. Il Regolamento UE 679/2016 Privacy o GDPR introdurrà nuove tutele a favore degli interessati, e inevitabilmente nuovi obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento di dati personali. Il termine entro il quale le aziende dovranno adeguarsi alla nuova legge sulla privacy è il 25/05/18. Siamo in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione documentale legata alla sua adozione in Italia, portando innovazione e formazione al personale coinvolto e ai vertici aziendali. Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI (servizio Clienti 800300333) si occupa di consulenza di organizzazione aziendale dal 1998 e gestisce tutte le attività necessarie a un'impresa per adeguarsi alla normativa vigente privacy, adottare un sistema di gestione qualità, ambiente, Sicurezza e di modelli di organizzazione e gestione 231. https://consulenzaprivacyregolamentoue679.it/ è un portale dedicato al tema della PRIVACY by MODI SRL  
 
11
Apr

NUOVA LEGGE SULLA PRIVACY la scadenza del 25 MAGGIO 2018 si avvicina!.

Il nuovo REGOLAMENTO EUROPEO che è entrato in vigore il  25 maggio 2016 si applicherà in tutti gli Stati membre e il termine entro il quale le aziende dovranno applicarlo è il  25 maggio 2018.
Nel corso della pluridecennale storia di MODI abbiamo acquisito una solida esperienza trattando numerosi “casi Privacy” diversi tra loro. Le nostre persone sono state
Questo ci ha permesso di aumentare la nostra capacità di prevedere le possibili problematiche del  cliente, specifiche del settore di appartenenza e della tipologia di azienda, offrendo sempre soluzioni personalizzate alle esigenze del singolo. Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679.it by MODI assiste qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali. Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda. Per la consultazione del Regolamento 679/16 o GDPR, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
 
10
Apr

IL REGOLAMENTO PRIVACY UE 2016/679 O GDPR RIDEFINISCE LA DISCIPLINA EUROPEA IN MATERIA DI PRIVACY INTRODUCENDO NUMEROSI IMPORTANTI CAMBIAMENTI DA APPLICARE DIRETTAMENTE ED UNIFORMEMENTE IN TUTTI GLI STATI MEMBRI.

IL REGOLAMENTO PRIVACY UE 2016/679 O GDPR RIDEFINISCE LA DISCIPLINA EUROPEA IN MATERIA DI PRIVACY INTRODUCENDO NUMEROSI IMPORTANTI CAMBIAMENTI DA APPLICARE DIRETTAMENTE ED UNIFORMEMENTE IN TUTTI GLI STATI MEMBRI. Il Regolamento PRIVACY UE 2016/679  (General  Data Protection Regulation, GDPR) introduce la possibilità di richiedere il risarcimento del danno materiale e immateriale da parte dell’interessato. Le novità introdotte con il Regolamento Privacy UE 2016/679  riguardano, dal punto di vista delle aziende (i c.d. "titolari" del trattamento dei dati personali) tutte quelle che, salvo qualche eccezione per le aziende medio e piccole, avendo uno stabilimento all'interno dell'UE, trattano dati personali, indipendentemente dal fatto che il trattamento sia effettuato nell'UE stessa. Il Regolamento Privacy UE 2016/679 si applica quando le attività principali del titolare del trattamento (o del responsabile del trattamento) consistono in trattamenti che, per loro natura, ambito di applicazione e/o finalità, richiedono il monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala.
L'incontro informativo che proponiamo alle aziende venete è finalizzato ad offrire una panoramica sulle novità introdotte dal Regolamento europeo rispetto all’attuale normativa italiana in materia di privacy.
Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI è utile per: • Contenere e gestire il rischio di non conformità legislativa; • Adottare modelli di gestione sicuri e protetti dei dati e delle informazioni; • Integrare i sistemi organizzativi già esistenti.
Siamo in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione documentale legata alla sua adozione in Italia, portando innovazione e formazione al personale coinvolto e ai vertici aziendali.
Ogni azienda che voglia iniziare o completare il percorso di adeguamento verso la conformità alla normativa Privacy, dovrà farsi fare da un esperto una valutazione della conformità del sistema di gestione attuale al Nuovo Regolamento EU in materia di Data Protection al fine di determinare e pianificare le azioni da mettere in atto per raggiungere la conformità. Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI si propone per fornire la consulenza necessaria e per effettuare una valutazione Privacy svolgendo un’analisi approfondita  e fornendo in seguito un supporto nell’implementazione del Piano di adeguamento e la formazione al personale coinvolto.www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it Telefono 800300333
 
6
Apr

IL REGOLAMENTO 679/2016 EUROPEO PRIVACY O GDPR INTRODURRÀ NUOVE TUTELE A FAVORE DEGLI INTERESSATI, E INEVITABILMENTE NUOVI OBBLIGHI A CARICO DI TITOLARI E RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI.

IL REGOLAMENTO 679/2016 EUROPEO PRIVACY O GDPR INTRODURRÀ NUOVE TUTELE A FAVORE DEGLI INTERESSATI, E INEVITABILMENTE NUOVI OBBLIGHI A CARICO DI TITOLARI E RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI. Il termine entro il quale le aziende dovranno adeguarsi alla nuova legge sulla privacy è il 25/05/18.
 Redigere e “conservare” opportune documentazioni quali i Registri delle attività di trattamento, in cui vengano riportare tutte le attività di trattamento dei dati svolte sotto la responsabilità del "titolare" al trattamento o del responsabile è tra le misure privacy da adottare nel rispetto del Regolamento Europeo 679 (General  Data Protection Regulation, GDPR) . MODI SRL si propone per svolgere un’analisi approfondita e fornire adeguato supporto nell’implementazione del "piano di adeguamento" e la formazione al personale coinvolto.
Siamo in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione documentale legata alla sua adozione in Italia, portando innovazione e formazione al personale coinvolto e ai vertici aziendali. Modi Srl ha messo a disposizione il sito www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it per consultazione regolamento, slide, video, materiali, faq ecc.
Per un contatto telefonico contattare il servizio Clienti 800300333 dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 19.00 e di sabato mattina. E’ attiva anche una chat.
5
Apr

La designazione del “DATA PROTECTION OFFICER” sarà obbligatoria per chi tratta dati su larga scala.

La designazione del "DATA PROTECTION OFFICER" sarà obbligatoria nell'ipotesi in cui le attività principali di suddetti soggetti consistano in trattamenti su larga scala di categorie particolari di dati personali (dati sensibili, dati genetici, biometrici, dati giudiziari). Secondo il regolamento europeo privacy 679/2016,  la designazione del "Data Protection Officer" può essere affidata a personale interno o esterno di un'azienda con comprovate capacità in aree giuridiche e informatiche. Egli avrà il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della loro gestione/salvaguardia all’interno dell'azienda, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti. Il "Data Protection Officer" dovrà possedere un’ampia conoscenza della normativa e sarà in relazione diretta con i vertici aziendali. I consulenti di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI si propongono quale figura competente sia in aree giuridiche che informatiche, con il compito di analizzare, valutare e disciplinare la gestione del trattamento dei dati personali e della salvaguardia degli stessi all’interno dell'azienda Cliente, secondo le direttive imposte dalle normative vigenti.
Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679.it by MODI è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.
Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 800300333 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.
È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.
Per la consultazione del Regolamento 679/16 o GDPR (General Data Protection Regulation), slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
 
3
Apr

COSA CAMBIA CON IL REGOLAMENTO UE 679 (GENERAL DATA PROTECTION REGULATION, GDPR) PER IL TRASFERIMENTO DEI DATI VERSO PAESI TERZI E ORGANISMI INTERNAZIONALI?

COSA CAMBIA CON IL REGOLAMENTO UE 679 (GENERAL DATA PROTECTION REGULATION, GDPR) PER IL TRASFERIMENTO DEI DATI VERSO PAESI TERZI E ORGANISMI INTERNAZIONALI?
In questo articolo diamo risalto al “cosa cambia con il Regolamento UE 679” per il trasferimento dei dati verso Paesi terzi e Organismi internazionali prendendo come fonte di ragionamento quanto pubblicato nel sito del Garante della Privacy, Con il Regolamento UE 679 per il trasferimento dei dati verso Paesi terzi e Organismi internazionali  viene meno il requisito dell'autorizzazione nazionale (si vedano art. 45, paragrafo 1, e art. 46, paragrafo 2). Ciò significa che il trasferimento verso un Paese terzo "adeguato" ai sensi della decisione assunta in futuro dalla Commissione, ovvero sulla base di clausole contrattuali modello, debitamente adottate, o di norme vincolanti d'impresa approvate attraverso la specifica procedura di cui all'art. 47 del regolamento, potrà avere inizio senza attendere l'autorizzazione nazionale del Garante -  a differenza di quanto attualmente previsto dall'art. 44 del Codice.
Tuttavia, l'autorizzazione del Garante sarà ancora necessaria se un titolare desidera utilizzare clausole contrattuali ad-hoc (cioè non riconosciute come adeguate tramite decisione della Commissione europea) oppure accordi amministrativi stipulati tra autorità pubbliche – una delle novità introdotte dal regolamento. Il regolamento 679/2016 consente di ricorrere anche a codici di condotta ovvero a schemi di certificazione per dimostrare le "garanzie adeguate" previste dall'art. 46.
Ciò significa che i titolari o i responsabili del trattamento stabiliti in un Paese terzo potranno far valere gli impegni sottoscritti attraverso l'adesione al codice di condotta o allo schema di certificazione, ove questi disciplinino anche o esclusivamente i trasferimenti di dati verso Paesi terzi, al fine di legittimare tali trasferimenti.
Tuttavia (si vedano art. 40, paragrafo 3, e art. 42, paragrafo 2), tali titolari dovranno assumere, inoltre, un impegno vincolante mediante uno specifico strumento contrattuale o un altro strumento che sia giuridicamente vincolante e azionabile dagli interessati. Il regolamento vieta trasferimenti di dati verso titolari o responsabili in un Paese terzo sulla base di decisioni giudiziarie o ordinanze amministrative emesse da autorità di tale Paese terzo, a meno dell'esistenza di accordi internazionali in particolare di mutua assistenza giudiziaria o analoghi accordi fra gli Stati (si veda art. 48).
Si potranno utilizzare, tuttavia, gli altri presupposti e in particolare le deroghe previste per situazioni specifiche di cui all'art. 49.
A tale riguardo, si deve ricordare che il regolamento chiarisce come sia lecito trasferire dati personali verso un Paese terzo non adeguato "per importanti motivi di interesse pubblico", in deroga al divieto generale, ma deve trattarsi di un interesse pubblico riconosciuto dal diritto dello Stato membro del titolare o dal diritto dell'Ue (si veda art. 49, paragrafo 4) – e dunque non può essere fatto valere l'interesse pubblico dello Stato terzo ricevente. Il regolamento fissa i requisiti per l'approvazione delle norme vincolanti d'impresa e i contenuti obbligatori di tali norme.
L'elenco indicato al riguardo nel paragrafo 2 dell'art. 47 non è esaustivo e, pertanto, potranno essere previsti dalle autorità competenti, a seconda dei casi, requisiti ulteriori.
Ad ogni modo, l'approvazione delle norme vincolanti d'impresa dovrà avvenire esclusivamente attraverso il meccanismo di coerenza di cui agli artt. 63-65 del regolamento – ossia, è previsto in ogni caso l'intervento del Comitato europeo per la protezione dei dati (si veda art. 65, paragrafo 1, lettera d) ). Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. è disponibile al numero verde 800300333. MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it
 
18
Mar

Privacy? Applica con MODI il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) 2016/679 obbligatorio dal 25 maggio 2018.

Dal 25/05/18 le Organizzazione di ogni dimensione dovranno adeguarsi al nuovo GDPR 2016/679. Il Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali delle persone fisiche introduce specifici adempimenti, nuove figure professionali quali il Data Protection Officer (DPO) e obblighi di formazione privacy in capo a tutti i Titolari e Responsabili del Trattamento dei dati, dei dipendenti che eseguono il trattamento e di chiunque abbia accesso ai dati personali. Il Regolamento Generale GDPR 2016/679 sulla Protezione dei Dati, è una somma di articoli (99), considerando e linee guida che tutte le realtà professionali dovranno rispettare per non incorrere in pesanti sanzioni, L’obiettivo è rendere omogenee le modalità di trattamento dei dati personali degli Stati membri dell'Unione europea. Il primo passo per conformarsi al GDPR 2016/679 è nominare un Responsabile della Protezione dei Dati (RPD).
Il Data Protection Officer (DPO) invece viene nominato in Società con più di 250 dipendenti, nelle aziende che trattano dati personali in larga scala e nell'Ente Pubblco. Il DPO deve essere una figura adeguatamente formata. Per assolvere al meglio il suo compito deve godere di fiducia, autonomia organizzativa e risorse economiche. Al DPO spetta l’incarico di fornire informazioni relative alla propria attività ai diretti interessati. Il presupposto di base per un trattamento dei dati personali a norma di legge, infatti, è che l’azienda-titolare del trattamento ne abbia ottenuto il consenso libero, specifico ed informato. Per ottenere il suo consenso al trattamento dei dati personali va data all'interessato una informativa privacy con dei contenuti (scopo delle operazioni di trattamento per le quali è richiesto il consenso; tipo di dati raccolti e trattati; esistenza del diritto di revoca del consenso; uso dei dati per le decisioni basate su elaborazione automatica (inclusa profilazione). Nel caso di trasferimento dei dati personali verso paesi terzi, vanno valutati i possibili rischi (PIA). È poi necessario procedere alla tutela dei dati mediante impiego di crittografia, così da renderli non fruibili a soggetti non autorizzati. Bisogna inoltre garantire che, in seguito a un eventuale problema di natura fisica o tecnica, l’accesso alle informazioni venga ristabilito in modo tempestivo (Disaster Recovery e continuità operativa). Il GDPR introduce infatti il principio di accountability per tutte le fasi del trattamento del dato personale (raccolta, conservazione, distruzione ecc.). Nel caso di una fuga di dati, dovuta a un attacco informatico o in modo accidentale, è obbligatorio darne avviso tempestivo (entro 72 ore dall’identificazione del problema) all’autorità Garante della Privacy. Eventuali ritardi nella comunicazione andranno documentati e giustificati. Le Organizzazioni con più di 250 dipendenti oltre al DPO hanno l’obbligo di tenere un registro delle attività con i dettagli sulle policy aziendali attuate in materia di privacy, sulle procedure adottate e sugli standard di sicurezza applicati.
Per consulenze Privacy, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
26
Feb

IL REGOLAMENTO EUROPEO PRIVACY UE/2016/679 (GDPR) ha come termine utlimo fissato il 25/05/2018

Il Regolamento UE 2016/679  è entrato in vigore il 25 Maggio 2016 e abroga la precedente direttiva 95/46/CE.
Ridefinisce la disciplina europea in materia di Privacy introducendo numerosi importanti cambiamenti da applicare direttamente ed uniformemente in tutti gli Stati Membri. Il Regolamento UE 2016/679 introduce la possibilità di richiedere il risarcimento del danno materiale e immateriale da parte dell’interessato Tra le più significative, troviamo l’introduzione di una nuova figura, il Data Protection Officer ("DPO"), ossia il “Responsabile della Protezione dei Dati". Il DPO dovrà essere obbligatoriamente presente all'interno di tutte le aziende pubbliche nonché in tutte quelle ove i trattamenti presentino specifici rischi, come ad esempio le aziende nelle quali sia richiesto un monitoraggio regolare e sistematico degli "interessati", su larga scala, e quelle che trattano i "dati sensibili". Le società facenti parte di uno stesso gruppo, a livello nazionale o internazione, potranno nominare un unico DPO, a condizione che lo stesso sia facilmente raggiungibile da ciascuna società del gruppo stesso. Il DPO, inoltre, potrà essere interno o esterno all’organizzazione. Ogni azienda dovrà rendere noti i dati del proprio DPO il quale dovrà essere contattabile da tutti i soggetti "interessati" nonché comunicarli al locale "Garante per la protezione dei dati personali". Il Regolamento UE n. 2016/679 si occupa di disciplinare il trattamento dei dati personali, nonché la loro circolazione nel rispetto del diritto alla protezione dei dati considerato come diritto e libertà fondamentale anche perseguendo scelte di extraterritorialità per garantire la tutela dei propri cittadini. Il Titolare del trattamento e il Responsabile del trattamento dovranno tenere dei registri. Si tratta di doveri di documentazione degli adempimenti e procedure attinenti ciascun trattamento con la conservazione di documenti (riferimenti dei responsabili interni/esterni; rappresentanti all’estero; finalità ambiti di comunicazione e diffusione; misure di sicurezza adottate – Registro dei trattamenti art.30, Reg. UE n. 2016/679) e di comunicazione entro termini brevi (dalle 48 alle 72 ore) agli interessati e all’Autorità Garanti delle eventuali violazione dei dati e/o incidenti informatici (personal data breach) (artt.33-34, Reg. UE n. 2016/679) Nel Regolamento gli obblighi documentali connessi alla corretta gestione della protezione dei dati personali saranno anche finalizzati a rendicontare gli adempimenti e a dimostrare la Compliance Privacy delle operazioni svolte.   Non aspettate l’ultimo momento per adeguarsi al REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY! Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI si propone per fornire la consulenza necessaria e per effettuare una valutazione Privacy svolgendo un’analisi approfondita  e fornendo in seguito un supporto nell’implementazione del Piano di adeguamento e la formazione al personale coinvolto.
Per info Consulenti MODI SRL numero verde 800300333 e sito www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it