1 PROFESSIONE Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘PROFESSIONE’ Category

15
Apr

Decreto Crescita, lo Stato assumerà 100 progettisti

15/04/2019 – In arrivo 100 assunzioni di progettisti per i Provveditorati delle opere pubbliche. La misura, prevista dal Decreto Crescita, è confermata dal Documento di economia e finanza (Def) approvato dal Governo. 100 ingegneri ai Provveditorati delle opere pubbliche Nel Def si legge che i “Provveditorati delle opere pubbliche vivono una condizione di sottoutilizzo rispetto al loro potenziale, per la riduzione progressiva di risorse umane patita nell’ultimo decennio”. Di conseguenza, nel Decreto Crescita se ne dispone il "potenziamento con l’immissione di cento unità di personale di alta professionalità (ingegneri e progettisti)". Secondo il Governo, “ciò contribuirà a rafforzare l’autonoma capacità progettuale di queste articolazioni periferiche del MIT e ad accrescere la loro funzione di sostegno alle autonomie territoriali e locali nella realizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Apr

Architetti europei: ‘l’architettura è un valore di interesse pubblico’

15/04/2019 - Riconoscere la qualità dell’ambiente costruito, del patrimonio culturale dell’Europa e dell’architettura in quanto valore di interesse pubblico; considerarne il valore sociale e culturale come lo strumento chiave per società più coese e per aiutare i cittadini europei a identificarsi maggiormente con il proprio ambiente costruito. Sono due delle richieste degli architetti europei in vista delle prossime elezioni per il Parlamento dell’Unione contenute nel Manifesto presentato lo scorso 11 aprile, a Milano, al Fuorisalone. Gli architetti europei chiedono anche - in un confronto che vedrà la presenza dei vertici del CAE, Consiglio degli Architetti d’Europa e dell’UIA, Unione Internazionale degli Architetti - di promuovere un’architettura e una Baukultur di massima qualità e la specificità dei servizi architettonici nelle politiche dell’Unione in materia di appalti.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
15
Apr

Centrale di progettazione, si parte con 100 progettisti nel Decreto Crescita

15/04/2019 – In arrivo 100 assunzioni di progettisti per i Provveditorati delle opere pubbliche. La misura, che sembra concretizzare l’avvio delle Centrale per la progettazione, è prevista dal Decreto Crescita ma la conferma sui numeri arriva dal Documento di economia e finanza (Def) approvato dal Governo. Centrale di progettazione, si parte con 100 esperti nei Provveditorati? Come previsto dalla Legge di Bilancio 2019, la Centrale per la progettazione opererà con 300 dipendenti e 100 milioni di euro di spesa annua. Qualche giorno fa, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato la firma del decreto e ha assicurato alle Pubbliche Amministrazioni l’aiuto di “esperti ingegneri e architetti”. Nell’attesa di conoscere i dettagli sul funzionamento della Centrale, si può ipotizzare che dei 300 dipendenti previsti, alcuni faranno parte del nucleo di consulenza centrale e altri saranno localizzati.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Apr

Sblocca Cantieri, Fondazione Inarcassa: ‘più tutele per i professionisti’

12/04/2019 – Bene la riforma del Codice Appalti, ma facendo attenzione a misure che potrebbero rappresentare un passo indietro. Fondazione Inarcassa, intervenuta in Commissione Lavori Pubblici del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui profili applicativi del codice dei contratti pubblici, ha espresso qualche dubbio sul decreto “Sblocca Cantieri”. No all’accentramento in una centrale unica di progettazione Fondazione Inarcassa si è detta soddisfatta dal fatto che il Governo “sia al lavoro per mettere finalmente mano al Codice degli Appalti e che il dl Sblocca Cantieri preveda un apprezzabile tentativo di semplificazione”, ma ritiene necessarie delle misure specifiche per i liberi professionisti “non accentrando in primis tutti i compiti inerenti alla progettazione di un’opera pubblica in una centrale unica di progettazione”. Per Fondazione Inarcassa, la centrale dovrebbe svolgere “un.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Apr

Centrale di progettazione, Oice: ‘causerà perdite di posti di lavoro’

12/04/2019 – Mentre il Governo ha annunciato l’imminente operatività della centrale di progettazione, non cessano le critiche del mondo delle professioni. Il presidente di Oice, Gabriele Scicolone, ritiene che il nuovo apparato pubblico non garantirà la qualità. Al contrario, bloccherà la domanda e causerà la perdita di posti di lavoro. Oice: centrale di progettazione anacronistica "Non possiamo che confermare - ha detto in una nota il Presidente Gabriele Scicolone - come già fatto ad ottobre con la Rete delle Professioni Tecniche, che è errato immaginare di risolvere i problemi della progettazione degli enti locali creando una centrale di progettazione che ci appare semplicemente anacronistica. Internalizzare la progettazione e la direzione lavori di opere pubbliche degli Enti locali è in controtendenza a quanto avviene nel resto d'Europa e dei Paesi industrializzati e modernamente organizzati.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Apr

Professionisti, dal Fisco chiarimenti sul nuovo regime forfetario

11/04/2019 – Soglie di ricavi e compensi del nuovo regime forfetario, cause di esclusione e possibilità di usufruire delle agevolazioni anche per i professionisti che finora hanno applicato il regime ordinario. Questa e altre spiegazioni sono contenute nella circolare 8/E 2019, con cui l’Agenzia delle Entrate ha risposto ai dubbi sollevati dai professionisti. Il nuovo regime forfetario Come ricordato dall’Agenzia delle Entrate, la Legge di Bilancio 2019 ha ampliato l’ambito applicativo del regime forfetario introdotto dalla Legge di stabilità 2015. La norma ha elevato a 65mila euro il limite dei ricavi conseguiti e dei compensi percepiti nell’anno precedente per l’applicazione del regime forfetario. Questa soglia è valida per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i limiti che la previgente disciplina fissava tra i 25mila e i 50mila euro (30mila euro per i professionisti di area tecnica) a seconda della.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Apr

Bandi di gara, CNI: raddoppia l’importo posto a base d’asta

09/04/2019 – Impennata decisa per le gare per servizi di ingegneria nei primi due mesi del 2019: l’importo complessivo posto a base d’asta per i servizi è praticamente raddoppiato rispetto ai primi due mesi del 2018 arrivando a sfiorare i 150 milioni di euro contro i 74 del 2018. È quanto emerge dal Monitoraggio sui bandi effettuato dal Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI). Bandi di gara: salgono gli importi a base di gara Nel confronto con il primo bimestre 2018, risulta in crescita la quota destinata ai servizi di ingegneria nelle gare con esecuzione, nonostante la limitazione dell’appalto integrato, ammesso solo per alcune tipologie di gare: quasi il 22%, contro il 10,5% del 2018. Anche considerando gli accordi quadro, i concorsi di idee e di progettazione e i bandi con esecuzione dei lavori, i dati relativi al primo bimestre 2019 evidenziano un raddoppio degli importi messi a gara che raggiungono quasi.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Apr

Geometri solo con la laurea, ecco cosa prevede il ddl Malpezzi

08/04/2019 – Per diventare geometri ed esercitare la libera professione sarà obbligatoria la laurea triennale. Questa la principale novità del disegno di legge 57, presentato dalla senatrice Simona Flavia Malpezzi e in attesa dell’avvio dell’iter parlamentare, che revisiona l’accesso alla libera professione di geometra, adeguando la normativa italiana a quella europea. Geometri: presto obbligatoria la laurea Per quanto riguarda la for­mazione iniziale il ddl stabilisce che l’accesso alla professione di geometra richiede obbligatoriamente il possesso di uno specifico diploma di laurea (triennale) rila­sciato da un’università al termine di uno specifico corso di laurea di natura professio­nalizzante. La norma prevede che il corso di laurea sia abilitante, nel senso che il suo esame finale di laurea ha valore di esame di abilitazione alla profes­sione di geometra. Stabilisce anche.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Professionisti, da Inarcassa prestiti d’onore e finanziamenti agevolati

04/04/2019 - Dal 1° aprile sono aperti i bandi 2019 di Inarcassa (Ente di previdenza ed assistenza degli architetti e degli ingegneri) per la concessione di prestiti d'onore per gli associati under35 e per le professioniste madri di figli in età scolare e di finanziamenti on line in conto interessi. Inarcassa: al via i ‘prestiti d’onore’ per giovani e madri Il bando "Finanziamento in conto interessi - prestito d'onore anno 2019", mira a sostenere l'accesso e l'esercizio dell'attività professionale dei giovani associati, con l'obiettivo di favorire il loro ricorso al finanziamento. Il bando prevede un prestito fino a 15 mila euro con il 100% degli interessi in carico a Inarcassa per le spese di avvio dell'organizzazione dello studio professionale (acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali necessari allo svolgimento dell'attività professionale). Possono accedere al.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
4
Apr

Equo compenso, il Lazio approva la legge

04/04/2019 - Il consiglio Regionale del Lazio ha approvato ieri pomeriggio all’unanimità la legge 69 in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali. Equo compenso, cosa prevede la legge laziale Si tratta - spiega la nota della Regione - di un provvedimento che mira alla promozione e valorizzazione delle attività professionali, attraverso il riconoscimento del diritto all’equo compenso per i professionisti, compresi quelli non ordinistici, e che norme contribuirà a contrastare l’evasione fiscale. La legge contiene anche norme di particolare rilevanza soprattutto con riferimento a incarichi o appalti affidati dalle pubbliche amministrazioni. Le prestazioni dei professionisti, infatti, verranno tutelate sulla base di istanze autorizzative presentate per conto di privati cittadini o di imprese alla pubblica amministrazione o rese su incarico affidato dalla stessa. La norma prevede, infatti, che l’istanza.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231