1 PROFESSIONE Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘PROFESSIONE’ Category

16
Ago

Lauree in ingegneria, nel settore edile calano le iscrizioni

16/08/2018 – Le materie ingegneristiche si confermano la principale scelta dei giovani diplomati raccogliendo oltre il 15% degli immatricolati. Non tutti gli indirizzi di laurea, però, hanno lo stesso interesse: nel settore civile-ambientale continua il progressivo declino delle immatricolazioni.   Questo il quadro fotografato dal Rapporto annuale sugli immatricolati ai corsi di laurea ingegneristici, redatto dal Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI).   Laurea in ingegneria: calano le iscrizioni nel ramo edile Il Rapporto evidenzia, in contrasto con ciò che accade per gli altri rami dell’ingegneria, il calo diffuso che ha interessato tutte le lauree legate al mondo dell'edilizia: rispetto all’anno accademico precedente gli iscritti ai corsi di Ingegneria civile ed ambientale (classe L-07) si sono ridotti del 6%, mentre quelli iscritti ai corsi di Scienze e tecniche dell’edilizia (classe L23) hanno registrato un calo..
Continua a leggere su Edilportale.com

8
Ago

Pensione professionisti, contributo al 4% anche nelle fatture per la PA

08/08/2018 – Anche i professionisti che versano i contributi a Epap, Ente di previdenza ed assistenza pluricategoriale degli attuari, chimici, dottori agronomi, dottori forestali e geologi, potranno applicare il contributo integrativo del 4% nelle fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, che con la sentenza 4062/2018 ha chiuso un contenzioso iniziato da circa cinque anni. Pensione professionisti iscritti ad Epap Fino ad ora, gli iscritti Epap hanno applicato un contributo integrativo del 2% nelle fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione e del 4% in quelle dirette ai provati. Differenza che non ha mai riguardato altri professionisti, come ad esempio gli ingegneri, che applicano indistintamente il contributo integrativo al 4%. L’origine di questo doppio binario per il contributo integrativo è nata con la Legge 133/2011, che ha consentito ad alcune Casse di previdenza.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Ago

Ingegneri, CNI: tra i più richiesti dalle imprese

03/08/2018 – Qual è il fabbisogno di laureati in ingegneria in Italia? Secondo le analisi del Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI), gli ingegneri sono tra i più richiesti dalle imprese, come dimostrano le 11.180 posizioni di lavoro aperte per la categoria professionale. Ingegneri e mercato del lavoro Le analisi del Centro Studi CNI (elaborate sulla base delle ultime rilevazioni del Sistema Informativo Excelsior) indicano che, dall’inizio del 2018, le previsioni sulla domanda di ingegneri da parte del mercato del lavoro si sono attestate su livelli piuttosto elevati: 20.510 posizioni aperte nei primi tre mesi dell’anno, per poi mantenersi intorno alle 11.000 unità nei trimestri successivi. Tra i laureati, gli ingegneri continuano ad essere il secondo gruppo professionale, dopo i laureati in materie economiche, maggiormente richiesto dalle imprese, sia in ambito privato che pubblico. A giugno 2018, su un fabbisogno.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
17
Lug

Gare di progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi

17/07/2018 – Non si possono porre limiti ai ribassi d’asta nelle gare da aggiudicare col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Lo ha affermato l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in un parere di precontenzioso su un appalto di progettazione.   Gare progettazione e limiti ai ribassi L’Anac ha spiegato che il tetto al massimo ribasso era stato fissato per garantire che il prezzo proposto fosse sufficiente a sostenere il costo del lavoro e che la prestazione fosse qualitativamente adeguata.   L’Anticorruzione ha ricordato però che questa garanzia è già è presente nell’articolo 97 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), che dà alle Stazioni Appaltanti la possibilità di escludere dalle gare le offerte risultate anormalmente basse.   Allineandosi a quanto già espresso più volte dal Consiglio di Stato, l’Anac ha affermato che, nonostante..
Continua a leggere su Edilportale.com

17
Lug

Gare progettazione, Anac: nei bandi non si pongano limiti ai ribassi

17/07/2018 – Non si possono porre limiti ai ribassi d’asta nelle gare da aggiudicare col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Lo ha affermato l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) in un parere di precontenzioso su un appalto di progettazione. Gare progettazione e limiti ai ribassi L’Anac ha spiegato che il tetto al massimo ribasso era stato fissato per garantire che il prezzo proposto fosse sufficiente a sostenere il costo del lavoro e che la prestazione fosse qualitativamente adeguata. L’Anticorruzione ha ricordato però che questa garanzia è già è presente nell’articolo 97 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), che dà alle Stazioni Appaltanti la possibilità di escludere dalle gare le offerte risultate anormalmente basse. Allineandosi a quanto già espresso più volte dal Consiglio di Stato, l’Anac ha affermato che, nonostante.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
17
Lug

In vigore il Decreto Dignità, abolito lo split payment per i professionisti

17/07/2018 – Da sabato 14 luglio è in vigore il Decreto Dignità che, tra gli altri provvedimenti, abolisce lo split payment per le prestazioni rese dai professionisti nei confronti della pubblica amministrazione. Il provvedimento ora dovrà fare il suo iter parlamentare per la conversione in Legge. Split payment: abolito per i professionisti Dopo solo un anno di operatività, il DL dignità abolisce lo split payment, cioè il meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva per le prestazioni di servizi rese alle PA che ha coinvolto i professionisti dal 1 luglio 2017. Infatti, il Decreto ripropone l’inapplicabilità del meccanismo alle prestazioni di servizi i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta o di acconto, come era originariamente previsto dalla norma introduttiva dello split payment, poi modificata dalla manovra correttiva dei conti pubblici (Dl 50/2017). La.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Lug

Gare di progettazione oltre 100mila euro, RPT propone modifiche al bando tipo

16/07/2018 – Alleggerire i requisiti di fatturato e capacità tecnica, ma anche l’attenzione ai Criteri Ambientali Minimi (CAM) richiesti ai progettisti dalle Stazioni Appaltanti. Sono alcune delle proposte formulate dalla rete delle Professioni Tecniche (RPT) in merito al  bando tipo n.3, sull’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura di importo pari o superiore a 100mila euro con procedura aperta e offerta economicamente più vantaggiosa. Le consultazioni sul bando tipo si sono chiuse a giugno e ora l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) deve valutare i contributi per giungere al documento definitivo, che sarà poi vincolante per le Stazioni Appaltanti. Requisiti di fatturato e capacità tecnico-professionale Per la valutazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria, RPT consiglia di rifarsi al fatturato globale medio annuo relativo ai migliori tre degli ultimi cinque esercizi.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Lug

Flat Tax 15%, la Lega propone di estenderla alle partite Iva fino a 100 mila euro

13/07/2018 – Regime forfettario del 15% per tutte le partite Iva fino ad un volume d’affari di 100 mila; per le start-up aliquota del 5% per 3 anni estesa a 5 anni per gli under 35 e gli over 55. A proporlo la Lega che, tramite il Capogruppo Riccardo Molinari, lo scorso 11 luglio ha depositato un disegno di legge per far partire da alcune categorie la Flat Tax. Flat tax professionisti: la proposta della Lega Molinari ha anticipato su Facebook la proposta di legge (il cui testo non è ancora disponibile) che estende il regime minimo/forfettario del 15% a tutte le partite Iva fino a fatturati di 100 mila euro. Il Capogruppo della Lega ha dichiarato che l’obiettivo è “da una parte estendere ad una platea più ampia possibile la semplificazione degli adempimenti contabili con un regime forfettario unico al 15% (o al 5%) e dall’altro sburocratizzare e facilitare la vita di imprese e professionisti”. I.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Lug

Appalti e pubblicità sui quotidiani, Oice: onere della Pubblica Amministrazione, non di chi vince la gara

11/07/2018 – La pubblicità dei bandi di gara sui quotidiani è un onere della Pubblica Amministrazione, non di chi vince. Lo ha affermato Gabriele Scicolone, presidente dell’Oice, l’Associazione delle società di ingegneria e di architettura aderente a Confindustria. Scicolone è intervenuto sulle polemiche tra la Federazione degli editori e il Sottosegretario all’editoria, il Senatore Vito Crimi, in merito all’obbligo di pubblicazione dei bandi sui giornali. Bandi di gara e pubblicità sui quotidiani Nei giorni scorsi il sottosegretario Crimi ha affermato che, eliminando l’obbligo di pubblicare gli avvisi di gara sui quotidiani cartacei, professionisti e imprese risparmierebbero 40 milioni di euro, che oggi rappresentano un finanziamento indiretto ai giornali. Ricordiamo che le regole sulla pubblicazione dei bandi di gara contenute nel DM 2 dicembre 2016, attuativo del.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Lug

Regime forfettario professionisti, c’è l’ipotesi di elevare il tetto a 80mila euro

11/07/2018 – Allo studio del Governo un piano fiscale per allargare la platea dei professionisti beneficiari del regime forfettario con tassazione fissa al 15%. Regime forfettario: flat tax per redditi fino a 80 mila euro Negli scorsi giorni, infatti, il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha dichiarato: “È necessaria una flat tax indiretta per le partite Iva, da inserire nella prossima legge di stabilità”. Da quanto anticipato alla stampa, la nuova soglia proposta è quella di 80 mila euro annui, cifra in linea con la proposta leghista di tassare al 15% i redditi familiari fino a 80mila euro. Ampliando la platea delle partite Iva in regime forfettario, un maggior numero di professionisti potrà beneficiare dei vantaggi del regime agevolato che assicura una tassazione sostitutiva al 15% ed elimina gli adempimenti relativi a spesometro e fattura elettronica obbligatoria tra privati. Semplificazioni.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231