1 RESTAURO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘RESTAURO’ Category

24
Mag

Scuole al passo con i tempi grazie ai Fondi immobiliari

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 24/05/2018 - L’edilizia scolastica è sempre al passo con i tempi: avviato il nuovo Fondo immobiliare promosso da Miur, Prelios Sgr, Invimit, Demanio e amministrazioni locali, con l’obiettivo di investire in immobili adibiti alle funzioni scolastiche e alle attività connesse. Fondo Infrastrutture Scolastiche, trasformazione di vecchie scuole e costruzione dei nuovi poli Il fondo, di durata ventennale, nasce allo scopo di supportare i Comuni nella realizzazione dei nuovi edifici destinati a ospitare infrastrutture scolastiche. I vecchi edifici ormai dismessi e le altre aree apportate saranno quindi interamente riqualificati, per essere immessi sul mercato immobiliare, al fine di ospitare nuove strutture residenziali, uffici e servizi commerciali a servizio delle comunità locali. Prelios SGR promuoverà in seguito la costruzione dei nuove sedi scolastiche, come ha spiegato il Direttore Generale Andrea Cornetti: “Con.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Centro Italia, in arrivo 897 milioni di euro per la ricostruzione post-sisma

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 23/05/2018 - Con l’Ordinanza 56 del 10 maggio 2018, la Commissaria straordinaria per la ricostruzione Paola De Micheli ha approvato il secondo programma di interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dal sisma del 2016. Dei complessivi 897.037.141,17 euro per 558 interventi (indicati nell’Allegato 1), sono stanziati 500 milioni di euro per il 2018 e 397.037.141,17 euro per il 2019, così ripartiti fra le Regioni interessate: - Regione Marche: 540.590.401,86 euro per 317 interventi; - Regione Lazio: 149.537.181,80 euro per 86 interventi; - Regione Umbria: 122.331.672,00 euro per 104 interventi; - Regione Abruzzo: 84.577.885,51 euro per 51 interventi. Ricordiamo che il primo programma di interventi di ricostruzione è partito nel settembre 2017 con 208 milioni di euro per 217 interventi nelle quattro Regioni interessate. Centro.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Mag

Marche: 28 milioni di euro per gli atenei danneggiati dal sisma

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 23/05/2018 - Più sicurezza e più efficienza energetica per quattro atenei marchigiani danneggiati dal sisma, grazie allo stanziamento di 28 milioni di euro. Al via finalmente l’adeguamento delle Università di Camerino, Macerata, Urbino e Ancona, cuore strategico della vita della Regione. Parte del finanziamento complessivo dell’Asse 8 del Por Marche Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) 2014/2020, per un ammontare pari a 248 milioni di euro aggiuntivi stanziati dall’Ue e dallo Stato, andrà a favorire la rinascita delle zone terremotate marchigiane e dare nuovo impulso alla crescita dell’intero territorio. Marche, fondi alle Università di Camerino, Macerata, Urbino, Ancona I fondi del Por Marche Fesr sono stati ripartiti in funzione delle priorità segnalate dagli stessi Atenei: Camerino – Unicam: Edificio di Science chimiche: 10.500.000 euro Macerata –.. Continua a leggere su Edilportale.com
17
Mag

Contratto di Governo, le misure per l’edilizia ci sono ma sulle detrazioni è rebus

17/05/2018 - Lega e Movimento Cinque Stelle ha raggiunto l’accordo sul ‘Contratto di Governo’. I due leader, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, hanno trovato la convergenza sulla maggior parte dei contenuti del programma che guiderà l’azione dell’Esecutivo nei prossimi cinque anni. In queste ore si tratta sul nome del Presidente del Consiglio.   Delle oltre 40 pagine che compongono il ‘Contratto di Governo’, analizziamo i temi di interesse per il nostro settore.   Contratto di Governo: ambiente, green economy e rifiuti zero Lega e M5S intendono portare la questione ecologica al centro della politica, concentrare le risorse nella manutenzione del territorio e nella innovazione, sostenere la ‘green-economy’, la ricerca, e la formazione per lo sviluppo del lavoro ecologico, per ‘decarbonizzare’ e ‘defossilizzare’ produzione e finanza promuovendo l’economia circolare.   Il Contratto..
Continua a leggere su Edilportale.com

15
Mag

Ecobonus, quando è possibile sfruttarlo per riqualificare il sottotetto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 15/05/2018 – Alcuni interventi di recupero di un sottotetto possono usufruire delle detrazioni per la riqualificazione energetica se rispettano determinate condizioni. Come ha ricordato l’Enea, il discriminante è l’abitabilità del sottotetto e la presenza o meno del riscaldamento. Ecobonus e recupero del sottotetto Se si prevede il recupero di un sottotetto non abitabile e non riscaldato, i lavori che comprendono l'isolamento delle falde di copertura del tetto per rendere confortevole l'alloggio non possono avvalersi dell’ecobonus 65%. Per avvalersi della detrazione sulla coibentazione di un tetto è necessario, in linea generale, che il sottotetto sia abitabile e riscaldato. Se, invece, è non abitabile o addirittura non praticabile e di dimensioni tanto esigue da potersi considerare un’intercapedine facente tutt’uno con la copertura e con il solaio orizzontale che delimita una.. Continua a leggere su Edilportale.com
15
Mag

Ecobonus, quando è possibile sfruttarlo per riqualificare il sottotetto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 15/05/2018 – Alcuni interventi di recupero di un sottotetto possono usufruire delle detrazioni per la riqualificazione energetica se rispettano determinate condizioni. Come ha ricordato l’Enea, il discriminante è l’abitabilità del sottotetto e la presenza o meno del riscaldamento. Ecobonus e recupero del sottotetto Se si prevede il recupero di un sottotetto non abitabile e non riscaldato, i lavori che comprendono l'isolamento delle falde di copertura del tetto per rendere confortevole l'alloggio non possono avvalersi dell’ecobonus 65%. Per avvalersi della detrazione sulla coibentazione di un tetto è necessario, in linea generale, che il sottotetto sia abitabile e riscaldato. Se, invece, è non abitabile o addirittura non praticabile e di dimensioni tanto esigue da potersi considerare un’intercapedine facente tutt’uno con la copertura e con il solaio orizzontale che delimita una.. Continua a leggere su Edilportale.com
3
Mag

Agenzia del Demanio: in estate i nuovi bandi per fari, torri, caserme e masserie

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 03/05/2018 - L’Agenzia del Demanio ha aggiudicato 22 edifici dello Stato, messi a gare nel 2017 attraverso i bandi ‘Fari, torri ed edifici costieri’ e ‘Cammini e Percorsi’. I 22 immobili saranno dati in concessione e potranno essere riqualificati e tornare ad essere fruibili e utili alla collettività. Nei prossimi mesi di luglio e settembre saranno pubblicati i nuovi bandi relativi ai due programmi. Agenzia del Demanio: assegnati 22 fari e torri costiere, nuovo bando a luglio Tra le 22 aggiudicazioni, ci sono 5 edifici costieri assegnati ad altrettanti operatori vincitori del bando: - l’Isola di San Secondo nella Laguna di Venezia  è andata in concessione alla società New Fari Srl che ha proposto il recupero dell’isola in chiave turistico-culturale con la riconversione dell’edificio esistente in una guest house per eventi e ristorazione e la riqualificazione del parco circostante.. Continua a leggere su Edilportale.com
2
Mag

Condominio minimo e ristrutturazioni, le regole per le detrazioni fiscali

  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 02/05/2018 - Per fruire del bonus ristrutturazioni per i lavori eseguiti sulle parti comuni di un condominio minimo sprovvisto di codice fiscale, i condòmini possono inserire nelle proprie dichiarazioni dei redditi il codice fiscale del condomino che ha effettuato il bonifico relativo ai lavori. Così l’Agenzia delle Entrate ha risposto al quesito di contribuente che chiedeva chiarimenti sulle modalità per beneficiare della detrazione Irpef in caso di interventi di recupero del patrimonio edilizio eseguiti in un condominio minimo. L’Agenzia ha ricordato che si definisce ‘condominio minimo’ un edificio composto da un numero non superiore a 8 condòmini. Il condominio minimo non ha l’obbligo di nominare un amministratore né quello di acquisire il codice fiscale del condominio, a condizione che venga comunque consentito alle banche e a Poste italiane Spa operare la ritenuta prevista dalla legge all’atto.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Mar

Ristrutturare conviene: il valore dell’immobile cresce fino al 10%

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 09/03/2018 - Ristrutturare in Italia conviene sempre di più e si ha anche una casa più vicina alle proprie esigenze. Nei 104 capoluoghi di provincia, considerati nella loro fascia semicentrale, si registra un plusvalore del 3,6% e un guadagno netto di cinquemila euro, considerando un costo di ristrutturazione medio di trentamila euro e uno sconto del 24,3% circa. Questi sono alcuni dei dati emersi mercoledì a Milano nel corso della presentazione del Secondo Rapporto sul recupero edilizio in Italia e nuovi format digitali, a cura di Scenari Immobiliari in collaborazione con Paspartu Italy. Lo studio, che si riferisce ai quartieri semicentrali delle principali città italiane dove il mercato risulta più dinamico, prende come standard un appartamento di sessanta metri quadri secondo i prezzi rilevati a febbraio 2018. Nella top ten dei capoluoghi italiani per il plusvalore ottenuto al termine del processo di ristrutturazione di un immobile.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Mar

Ristrutturare casa conviene: il valore dell’immobile cresce fino al 10%

09/03/2018 - Ristrutturare in Italia conviene sempre di più e si ha anche una casa più vicina alle proprie esigenze. Nei 104 capoluoghi di provincia, considerati nella loro fascia semicentrale, si registra un plusvalore del 3,6% e un guadagno netto di cinquemila euro, considerando un costo di ristrutturazione medio di trentamila euro e uno sconto del 24,3% circa.   Questi sono alcuni dei dati emersi mercoledì a Milano nel corso della presentazione del Secondo Rapporto sul recupero edilizio in Italia e nuovi format digitali, a cura di Scenari Immobiliari in collaborazione con Paspartu Italy.   Lo studio, che si riferisce ai quartieri semicentrali delle principali città italiane dove il mercato risulta più dinamico, prende come standard un appartamento di sessanta metri quadri secondo i prezzi rilevati a febbraio 2018. Nella top ten dei capoluoghi italiani per il plusvalore ottenuto al termine del processo di ristrutturazione di un immobile..
Continua a leggere su Edilportale.com