1 RISPARMIO ENERGETICO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘RISPARMIO ENERGETICO’ Category

12
Giu

Decreto Crescita, sconti alle imprese per edifici in classe energetica NZEB, A o B

12/06/2019 - Cambia ancora la norma che consentirà, fino al 31 dicembre 2021, alle imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che vendono fabbricati demoliti e ricostruiti secondo principi antisismici e di risparmio energetico, di pagare meno tasse.   Il testo del ddl Crescita approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera e atteso dall’Aula, aggiunge al caso di demolizione e ricostruzione - già previsto dal DL - gli interventi previsti dall’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d), del Testo Unico Edilizia, cioè manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia.   Altra modifica riguarda i requisiti di efficienza energetica richiesti per usufruire dello sconto fiscale: nel testo originario si parlava di classe energetica A o B; dopo il passaggio in Commissione, di classe energetica NZEB, A o B. Il beneficio sarà dunque esteso ai Near Zero Energy Building,..
Continua a leggere su Edilportale.com

10
Giu

Conto Termico, da CDP uno strumento per velocizzare gli interventi

10/06/2019 – Cassa depositi e prestiti (CDP) ha messo a disposizione per Comuni, Province e Città metropolitane il ‘Prestito Investimenti Conto Termico’ (PICT), un nuovo strumento rivolto a con il quale CDP punta a favorire la realizzazione degli interventi di efficientamento energetico sul territorio, facendo leva sulle risorse messe a disposizione dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Conto termico PA: come velocizzare la realizzazione degli interventi Il PICT è una nuova linea di finanziamento a lungo termine concepita per rendere più rapida la realizzazione degli interventi che hanno ottenuto la concessione degli incentivi da parte del GSE a valere sul Conto Termico, il meccanismo incentivante che mette a disposizione della PA 200 milioni di euro l’anno per interventi di riqualificazione energetica su edifici pubblici. Il PICT fornisce, quindi, completa copertura finanziaria di questi progetti, velocizzando la realizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
6
Giu

Micromobilità elettrica, parte la sperimentazione

06/06/2019 - Prenderà avvio quest’estate la sperimentazione nelle città italiane della circolazione di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel, la cosiddetta micromobilità elettrica. Si tratta di mezzi non previsti dal Codice della Strada e dunque fino ad oggi vietati. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato il Decreto Ministeriale che specifica nel dettaglio le caratteristiche dei mezzi e delle aree e strade oggetto della sperimentazione, in attuazione della Legge di Bilancio 2019. Il DM stabilisce che monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel potranno circolare in ambito urbano, previa delibera comunale, su aree pedonali, percorsi pedonali e ciclabili, piste ciclabili in sede propria e su corsia riservata, zone a 30 Km/h e strade con limite di velocità di 30 km/h. In particolare, i monowheel e gli hoverboard sono ammessi solo nelle aree pedonali e a velocità.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Giu

Ecobonus, cosa indicare nella dichiarazione dei redditi

05/06/2019 – Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici accedono all’Ecobonus. Ma come devono essere valutati i singoli lavori effettuati? In periodo di dichiarazione dei redditi i chiarimenti non sono mai troppi e l’Agenzia delle Entrate ha emanato una nuova circolare per fare il punto della situazione. Tra i vari argomenti trattati, l’Agenzia ha spiegato quali requisiti deve rispettare un intervento di riqualificazione energetica globale, cosa si intende per involucro edilizio e in quali casi sono agevolabili anche le porte o i pavimenti. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE ALL'ECOBONUS Il Fisco ha fornito inoltre delucidazioni sul bonus per l’installazione di sistemi multimediali per il controllo da remoto e ha trattato il caso cui, all’interno di un intervento di efficientamento sia effettuata una demolizione con successiva ricostruzione. Riqualificazione energetica degli edifici esistenti Per gli interventi.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
22
Mag

Rendimento energetico delle ristrutturazioni, la UE spiega come recepire la Direttiva

22/05/2019 - I Paesi membri dell’Unione europea sono alle prese con il recepimento della Direttiva 2018/844/UE (EPBD) sul rendimento energetico degli edifici e, in particolare, delle norme relative alla ristrutturazione. Per aiutarli ad interpretarli ed applicare al meglio le nuove regole, la Commissione europea ha pubblicato la Raccomandazione 786 dell’8 maggio 2019. Le modifiche alla Direttiva EPBD concordate lo scorso anno - spiega la Commissione UE - creano un chiaro percorso verso il raggiungimento di uno stock di edifici a emissioni ridotte e a zero nell’Unione entro il 2050, scandito da tabelle di marcia nazionali e da finanziamenti e investimenti pubblici e privati. Gli Stati membri - ricorda la UE - devono adottare strategie nazionali di ristrutturazione a lungo termine con una solida componente finanziaria per garantire la trasformazione degli edifici esistenti in edifici ad alta efficienza energetica e decarbonizzati e facilitare la transizione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
21
Mag

Cessione del credito per il bonus ristrutturazione, l’ipotesi in un ddl

21/05/2019 – Cessione del credito anche per gli interventi di ristrutturazione edilizia, messa a regime del sismabonus e benefici fiscali per chi affitta. Queste alcune delle proposte contenute nel ddl 1759 che mira al sostegno del mercato immobiliare e alla rigenerazione urbana. Bonus per la casa: le misure proposte Il provvedimento estende a coloro che eseguono interventi di ristrutturazione edilizia la facoltà di beneficiare, in luogo della detrazione, della cessione del corrispondente credito ai fornitori o ad altri soggetti privati. Oggi questa misura è prevista solo per il sismabonus e per l'ecobonus. L'articolo 2, prevede che "a decorrere dall’anno 2020 la detrazione d’imposta per le spese relative a interventi di efficienza energetica degli edifici (ecobonus) si applica agli interventi effettuati su ciascun immobile, a qualsiasi titolo posseduto". Sul fronte del sismabonus,.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Mag

Fondo nazionale per l’efficienza energetica, via alle domande

20/05/2019 - Online dalle 12.00 di oggi, sul sito di Invitalia, la piattaforma per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica. Nei giorni scorsi è stato registrato dal Corte dei conti il decreto interministeriale 5 aprile 2019 che detta le modalità operative per la presentazione delle domande. Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica: 310 milioni di euro Il Fondo è finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione. Il Fondo prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento. La dotazione finanziaria del Fondo, pari a 310 milioni di euro, mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell’efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Mag

Ristrutturazioni e acquisto mobili, ok al bonus anche senza invio all’Enea

20/05/2019 – L’Agenzia delle Entrate pubblica le guide aggiornate relative al Bonus Mobili e al Bonus ristrutturazione ribadendo che la mancata o tardiva trasmissione della comunicazione all’Enea dei dati degli interventi agevolati che permettono anche risparmio energetico non implica la perdita del diritto alle detrazioni. La ‘novità’ inserita nelle nuove guide conferma quanto già spiegato dall’Agenzia nella Risoluzione 46/E del 18 aprile 2019. Bonus mobili e ristrutturazioni: l’invio dati all’Enea La ‘questione’ dell’invio dei dati all’Enea nasce con la Legge di Bilancio 2018 che ha introdotto l’obbligo di inviare all’Enea, a partire dal 1° gennaio 2018, una comunicazione legata alla detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia che consentono anche di conseguire un risparmio energetico e all’acquisto di elettrodomestici, con.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
17
Mag

Microcogeneratori e sistemi ibridi, l’Enea spiega come installarli con l’ecobonus

17/05/2019 – L’Enea ricorda quali requisiti bisogna rispettare per usufruire dell’ecobonus per l’acquisto e la posa in opera di sistemi ibridi e microcogeneratori in sostituzione di impianti esistenti. Sono stati, infatti, aggiornati lo scorso 9 maggio i Vademecum su Sistemi ibridi e Microcogeneratori. Sistemi ibridi: in cosa consistono e come accedono all’ecobonus La detrazione del 65% delle spese sostenute, fino a 30.000 € per unità immobiliare, è possibile se: - il sistema ibrido deve essere costituito da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; - ai sensi dell’Allegato I al DM 06 agosto 2009, il rapporto tra la potenza termica nominale della pompa di calore e la potenza termica utile nominale della caldaia deve essere≤ 0,5; - il COP della pompa di calore deve essere almeno pari ai pertinenti.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Mag

Rinnovabili, Legambiente: ‘recepire subito le norme UE sulle comunità energetiche’

16/05/2019 - Molte luci ma altrettante zone d’ombra nell’Italia delle energie rinnovabili. Per la prima volta dopo 12 anni si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, così come vanno lentissimi gli investimenti nel settore. Tuttavia, la nostra Penisola si conferma tra le nazioni più avanti nel mondo e con le maggiori opportunità su questo fronte, grazie a risorse fossil-free diffuse e differenti da nord a sud: oggi sono circa un milione gli impianti tra elettrici e termici installati in tutti i comuni italiani. E non smentiamo la nostra fama di Paese del Sole: praticamente in ogni città, grande o piccola, e` installato almeno un impianto fotovoltaico, mentre sono 7.121 quelli del solare termico; 1.489 quelli del mini-idroelettrico (in particolare al centro nord) e 1.028 quelli dell’eolico (soprattutto al centro sud); 4.064 quelli delle bioenergie e 598 quelli della geotermia. Grazie.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231