1 RISPARMIO ENERGETICO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘RISPARMIO ENERGETICO’ Category

21
Ago

Legambiente: nelle grandi città l’auto privata batte il trasporto pubblico

21/08/2017 - Nelle grandi città italiane a farla da padrone sono le auto. Il mezzo di trasporto privato è quello più usato e preferito per gli spostamenti, a discapito dei mezzi pubblici sempre più in sofferenza tra tagli, disservizi e inefficienze.   A confermare questa tendenza sono prima di tutto i dati: negli ultimi anni è aumentata la quota degli spostamenti in auto che è passata dall’8,1% del 2014 al’8,3% del 2015; mentre è diminuita quella effettuata con i mezzi pubblici che è passata dal 14,6% (2014) all’11,7% nel 2015 (Fonte Cdp, Asstra).   Numeri che si ripercuotono anche sull’ambiente con smog e inquinamento alle stelle che causano danni alla salute dei cittadini. Tra le grandi città, la maglia nera per la mobilità insostenibile spetta a Roma, molto indietro rispetto alle sorelle europee per dotazioni di metropolitane, tram, ferrovie suburbane, mentre ha un record nel..
Continua a leggere su Edilportale.com

16
Ago

Efficienza energetica, il 53% degli investimenti è nel residenziale

16/08/2017 – Nel 2016 oltre 3 miliardi di euro di investimenti in efficienza energetica (il 53% del totale) è stato nel settore residenziale e le previsioni di investimento per il periodo 2017-2020 si attestano intorno ai 10 milioni di euro all’anno.   Questi alcuni dati contenuti nell’Energy Efficiency Report 2017 realizzato dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano e presentato lo scorso 12 luglio.   Investimenti in efficienza energetica: in testa il residenziale L’Energy Efficiency Report 2017 mostra come gli investimenti in efficienza energetica realizzati in Italia nel 2016 hanno raggiunto i 6,13 miliardi di euro, confermando il trend positivo degli ultimi 5 anni e facendo registrare una crescita dell'8% rispetto al 2015.   A guidare la classifica con oltre 3 miliardi di euro di investimenti e il 53% del totale è sempre il segmento residenziale, anche se hanno dimostrato..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Lug

Ecobonus condomìni, invio documenti all’Enea dal 15 settembre

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23124/07/2017 - La documentazione relativa all’ecobonus del 70% e del 75% riservato alle parti comuni dei condomìni potrà essere inviata all’Enea a partire dal 15 settembre 2017 tramite il portale http://finanziaria2017.enea.it. Lo fa sapere lo stesso Enea in un comunicato con il quale informa della pubblicazione di un Vademecum per gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, che possono accedere alle detrazioni fiscali del 70% o del 75%. Il Vademecum spiega quali sono i requisiti generali che l’immobile oggetto di intervento deve possedere per usufruire delle detrazioni, i requisiti tecnici specifici dell’intervento, le altre opere agevolabili, la documentazione da trasmettere all’Enea e quella da conservare. L’ecobonus per i condomìni La detrazione fiscale per le parti comuni dei condomìni è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2017 ed è.. Continua a leggere su Edilportale.com
18
Lug

Puglia, approvato il ‘Protocollo Itaca’ per gli edifici non residenziali

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23118/07/2017 – La Puglia ha approvato, con Deliberazione 1147/2017, di prossima pubblicazione sul BURP, il "Protocollo Itaca Puglia 2017 - Edifici non Residenziali", redatto sulla base del Protocollo nazionale ITACA per edifici non residenziali. Il Protocollo per la certificazione della sostenibilità degli edifici ha carattere obbligatorio per gli interventi con finanziamento pubblico superiore al 50% e, negli altri casi, ha carattere volontario e ricomprende la certificazione energetica. Protocollo Itaca Puglia: ambito di applicazione Il Protocollo Itaca Puglia 2017 si applica ad edifici commerciali, scolastici, industriali, adibiti ad uffici e alle strutture ricettive. E’ applicabile ad edifici privati oggetto di nuova costruzione o ristrutturazione e ad edifici pubblici oggetto di ristrutturazione. Non si applica agli edifici non residenziali pubblici di nuova costruzione, per i quali è invece necessaria l'applicazione.. Continua a leggere su Edilportale.com
12
Lug

Ecobonus, in 3 anni 1 milione di interventi per 9,5 miliardi di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23112/07/2017 – Dal 2014 al 2016 gli ecobonus hanno attivato circa 1 milione di interventi, per oltre 9,5 miliardi di euro di investimenti, e hanno generato complessivamente circa 400 mila posti di lavoro. È quanto emerge dal 6° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica (RAEE) e dal Rapporto sulle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, pubblicati dell’ENEA e presentati ieri a Roma alla presenza del Ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione Marianna Madia, del Viceministro dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova, del presidente dell’ENEA Federico Testa e del presidente del GSE Francesco Sperandini. Riqualificazione energetica: i settori con più investimenti Dal Rapporto emerge che, con il meccanismo degli ecobonus, sono stati attivati 1 milione di interventi nel triennio 2014- 2016 e circa 3 milioni di interventi di riqualificazione energetica degli edifici.. Continua a leggere su Edilportale.com
10
Lug

Efficienza energetica, dall’Emilia Romagna 36 milioni di euro alle imprese

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23110/07/2017 – L’Emilia-Romagna ha messo a disposizione delle imprese che investono in efficienza energetica 36 milioni di euro di finanziamenti agevolati. Le risorse fanno parte di un Fondo multiscopo da 47 milioni di euro che finanzia anche l’autoimpreditorialità e la creazione di startup. Efficienza energetica nelle imprese: il Fondo energia Il Fondo energia, con una dotazione di 36 milioni di euro in tre anni, mira a migliorare l’efficienza energetica e incrementare l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Sono considerate ammissibili le spese per: - interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto; - acquisto ed installazione, adeguamento di macchinari, impianti, attrezzature, hardware; - acquisizione di software e licenze; - consulenze tecnico/specialistiche funzionali al progetto di investimento; - spese per la redazione di diagnosi.. Continua a leggere su Edilportale.com
7
Lug

Sardegna, 44 milioni di euro per edifici pubblici intelligenti e reti smart

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 07/07/2017 - È on line sul sito ufficiale della Regione Sardegna il bando da 44 milioni di euro per interventi di efficientamento energetico negli edifici pubblici e per la realizzazione di micro reti rivolto alle strutture pubbliche nel territorio regionale. Il bando, che si inserisce nella programmazione unitaria, è il risultato del lavoro congiunto degli assessorati dei Lavori Pubblici e dell’Industria, che si muovono in sinergia verso un comune obiettivo: dotare l’Isola di edifici intelligenti che consumano meno energia, la producono, usano solo quella necessaria e trasferiscono quella in eccesso ad altre strutture, in un processo virtuoso che si traduce in economia, tutela ambientale e miglioramento della qualità della vita per tutti i sardi. L’entità del contributo per ciascun beneficiario sarà pari al 100% del costo totale ammissibile a finanziamento. Le domande possono essere presentate fino al 3 novembre 2017. Possono.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Trento, bando da 8 milioni di euro per l’efficienza energetica nella imprese

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – La provincia autonoma di Trento ha pubblicato un bando da 8 milioni di euro per migliorare l’efficienza energetica nelle imprese. Efficienza energetica: cosa prevede il bando L'avviso intende sostenere l’installazione di impianti efficienti, il miglioramento dell’efficienza energetica nelle strutture e nei cicli produttivi, anche attraverso specifiche innovazioni di processo e di prodotto e dando priorità alle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili. Nell’ambito di questa tipologia di intervento saranno inoltre agevolate azioni volte a conseguire risparmi energetici negli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche mediante, ad esempio, la realizzazione di interventi di isolamento termico delle strutture,  l’efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento e l’adozione di sistemi di monitoraggio e gestione energetica degli edifici. Al.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Lug

Trento, bando da 8 milioni di euro per l’efficienza energetica nelle imprese

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/07/2017 – La provincia autonoma di Trento ha pubblicato un bando da 8 milioni di euro per migliorare l’efficienza energetica nelle imprese. Efficienza energetica: cosa prevede il bando L'avviso intende sostenere l’installazione di impianti efficienti, il miglioramento dell’efficienza energetica nelle strutture e nei cicli produttivi, anche attraverso specifiche innovazioni di processo e di prodotto e dando priorità alle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili. Nell’ambito di questa tipologia di intervento saranno inoltre agevolate azioni volte a conseguire risparmi energetici negli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche mediante, ad esempio, la realizzazione di interventi di isolamento termico delle strutture,  l’efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento e l’adozione di sistemi di monitoraggio e gestione energetica degli edifici. Al.. Continua a leggere su Edilportale.com
5
Lug

Strategia energetica nazionale, consultazione prorogata al 31 agosto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23105/07/2017 – È stato prorogato al 31 agosto il termine per partecipare alla consultazione pubblica sulla Strategia energetica nazionale (SEN). Obiettivi del documento sono la diffusione delle energie rinnovabili e la progressiva decarbonizzazione dell’economia. Il settore residenziale deve contribuire al raggiungimento di questo traguardo con l’efficientamento energetico degli edifici. Per questo, secondo la SEN, è necessario rivedere gli incentivi per chi intraprende gli interventi di riqualificazione. Stabilizzazione dell’Ecobonus per le riqualificazioni profonde La SEN ritiene prioritarie le iniziative in ambito residenziale dal momento che si tratta di un segmento di consumo ad alto potenziale. Con questo scopo propone di stabilizzare il meccanismo per gli interventi di riqualificazione energetica che interessino in maniera integrata l’intero edificio e di coinvolgere maggiormente le banche. Gli interventi di.. Continua a leggere su Edilportale.com