1 RISPARMIO ENERGETICO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘RISPARMIO ENERGETICO’ Category

12
Dic

Bilancio 2018, chiesto bonus 50% per diagnosi energetiche e sismiche

12/12/2017 – Investire sulla sostenibilità e la sicurezza degli edifici mantenendo gli incentivi in vigore e introducendone altri. È lo spirito con cui sono stati presentati una serie di emendamenti al disegno di legge di bilancio 2018, che puntano a conoscere lo stato degli immobili per programmare gli interventi necessari.   Alcune delle proposte intendono incentivare le diagnosi energetiche e le indagini diagnostiche per la sicurezza degli edifici non seguite da lavori, mantenere al 65% la detrazione per finestre, schermature solari e caldaie a condensazione e biomassa. Chiesti anche la stabilizzazione dell’ecobonus, e incentivi per il recupero delle acque piovane e la bonifica dall’amianto.   Bonus 50% per la diagnosi degli edifici Uno degli emendamenti presentati alla Camera propone un bonus del 50%, fino a un valore massimo della detrazione di 12mila euro, per le diagnosi energetiche e sismiche degli edifici eseguite nel 2018, ma non..
Continua a leggere su Edilportale.com

5
Dic

Finestre, Unicmi: ‘mantenere l’ecobonus al 65%’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23105/12/2017 - Portare il bonus per i serramenti al 50% significa rinunciare al loro contributo in termini di risparmio energetico. Lo scrive l’Unione nazionale delle Industrie delle costruzioni metalliche dell’involucro e dei serramenti (Unicmi) alle Commissioni Bilancio e Ambiente della Camera. Al centro c'è il disegno di legge di Bilancio 2018, che prevede l'abbassamento dal 65% al 50% delle detrazioni fiscali per la sostituzione dei serramenti (e anche per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e biomassa e l'installazione di schermature solari). Sostituzione serramenti, gli investimenti Nel 2016, riferisce Unicmi, per la sostituzione dei serramenti sono stati attivati investimenti pari a 1.355,5 M€, ovvero il 41% degli investimenti totali. Gli interventi hanno comportato un risparmio energetico pari a 458,4 GWh/a, ovvero il 41,2% del totale. La sostituzione.. Continua a leggere su Edilportale.com
27
Nov

Lazio, 43 milioni di euro per efficienza energetica e sostenibilità

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23127/11/2017 - La Regione Lazio ha presentato i bandi del programma ‘Lazio Green’: oltre 43 milioni di euro per ristrutturare la propria azienda e farla diventare green, intervenire sugli edifici pubblici nei piccoli Comuni, sostenere progetti imprenditoriali che favoriscano la circular economy. Ecco le principali azioni: Aree produttive ecologicamente attrezzate - 20 milioni di euro Con il bando, che stimola una forte interazione con il mondo della ricerca e dell’innovazione, si potranno finanziare progetti comuni per interventi per ridurre consumi energetici (isolamento termico, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento, impianti di illuminazione, ecc.); impianti per produzione e distribuzione di energia rinnovabile; o anche interventi per ridurre l’impatto ambientale dei sistemi produttivi (nuove tecnologie e sistemi di gestione per ridurre dell’utilizzo di risorse naturali). Circular.. Continua a leggere su Edilportale.com
22
Nov

Ecobonus, Finco chiede di mantenere l’attuale aliquota del 65%

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23122/11/2017 - “Ad ogni rinnovato appuntamento per la Legge di Stabilità o di Bilancio, si deve assistere ad un acceso dibattito circa l’opportunità di rinnovo/proroga degli incentivi e detrazioni per la riqualificazione energetica. Così Sergio Fabio Brivio, Presidente Finco. Bonus fiscale = minor gettito erariale? “Viene sempre, in particolare, enfatizzato dagli esponenti governativi - prosegue Brivio - il supposto minor gettito che sarebbe causato all’Erario dai suddetti bonus ma si tralascia di valutare, ad esempio, il contributo occupazionale delle misure stesse che hanno consentito di creare, o mantenere, l’occupazione di oltre 200.000 addetti qualificati, e sin sottace il fatto che, solo nel 2016, vi siano state circa 360.000 domande di intervento da parte dei privati cittadini, per l’efficientamento energetico delle loro case, interventi che hanno generato svariati miliardi di investimenti”. La maggior.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Nov

Lazio, 19 milioni di euro per turismo e beni culturali

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/11/2017 - Sostenere l’attività delle imprese del settore turismo e beni culturali e stimolarle a investire sull’attrattività turistica. È l’obiettivo dei due nuovi bandi della Regione Lazio, per complessivi 19 milioni di euro. Bando ‘Turismo e Beni Culturali’ da 15 milioni di euro Per il turismo, possono essere presentati progetti che puntino all’efficientamento energetico delle strutture alberghiere in un’ottica di maggiore sostenibilità e compatibilità ambientale; alla realizzazione di servizi digitali per il turismo, come piattaforme digitali integrate; o al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera: ad esempio per quel che riguarda l’accessibilità delle strutture per i diversamente abili, il miglioramento dei servizi legati all’enogastronomia e all’Italian Style e l’adeguamento dell’offerta per intercettare il segmento congressuale.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Nov

Bonus verde, il nuovo incentivo per giardini e tetti verdi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/11/2017 – Incentivi per la realizzazione e la sistemazione di giardini e aree verdi private e condominiali. È una delle novità assolute del disegno di legge di Bilancio 2018, pensata per favorire non solo il miglioramento della prestazione energetica degli edifici, ma anche l’abbellimento delle città. Gli interventi agevolati con bonus verde Gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi saranno incentivati con una detrazione fiscale dall'Irpef del 36% delle spese sostenute nel 2018, fino ad un massimo di 5mila euro per unità immobiliare. Tra le spese detraibili sono incluse quelle per la progettazione e la manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi. Per “sistemazione a verde” si intende la fornitura e messa a dimora di piante o arbusti.. Continua a leggere su Edilportale.com
16
Nov

Caldaie, infissi e schermature solari, da gennaio incentivi più bassi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/11/2017 – Fino al 31 dicembre 2017 si possono installare infissi, schermature solari e caldaie a condensazione e biomassa usufruendo della detrazione del 65%. Dal 1° gennaio 2018 lo sconto fiscale scenderà al 50%. È una delle novità previste dal disegno di legge di Bilancio 2018 che intende riformare l’ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici. Poco o nulla dovrebbe cambiare per gli altri interventi, ad esempio quelli sull’involucro e il tetto, l’installazione di pannelli solari per acqua calda e la domotica. Caldaie, finestre e schermature solari, il bonus scende al 50% Rispetto agli anni passati, scenderà dal 65% al 50% la detrazione fiscale per le spese relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e a biomassa. Se.. Continua a leggere su Edilportale.com
14
Nov

Incentivi graduati sul risparmio atteso, ecco come cambierà l’ecobonus

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23114/11/2017 – Incentivi maggiori agli interventi per l’efficientamento energetico degli edifici con un risparmio atteso più alto. È la linea che intende seguire la Strategia energetica nazionale (Sen) 2017, presentata nei giorni scorsi dal Governo. Il documento si pone come obiettivo la decarbonizzazione dell’economia entro il 2025. Il risultato sarà raggiunto con una serie di interventi infrastrutturali, per i quali sarà necessario il dialogo con le Amministrazioni locali, e con iniziative normative, come le politiche per l’incentivazione dell’efficienza energetica degli edifici. Efficienza energetica degli edifici residenziali Un capitolo della Sen è dedicato al settore residenziale, in cui gli interventi di efficienza energetica sono ostacolati da alcune importanti barriere: la scarsa consapevolezza dei consumatori e l'elevato costo degli investimenti iniziali. Obiettivo della Sen è.. Continua a leggere su Edilportale.com
10
Nov

Diagnosi energetiche nelle PMI, in arrivo 15 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23110/11/2017 – In arrivo 15 milioni di euro per sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese (PMI) e rendere più efficienti i loro consumi energetici. Il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise), infatti, ha pubblicato un Bando finalizzato al cofinanziamento di programmi per l’efficientamento energetico delle aziende presentati dalle Regioni e Province autonome che successivamente concederanno le risorse (attraverso apposito bando) alle PMI operanti nel proprio territorio. Efficientamento energetico nelle PMI: la suddivisione delle risorse I 15 milioni di euro previsti sono assegnati alle Regioni in maniera proporzionale al numero di PMI presenti a livello regionale: sul podio la Lombardia, che prende il 18% delle risorse, e il Lazio e il Veneto con il 9% delle risorse. Le Regioni con meno stanziamenti sono la Basilicata, il Molise e la Valle d’Aosta con l’1% delle risorse. Le Regioni.. Continua a leggere su Edilportale.com
8
Nov

Bilancio 2018, Ance: ‘Governo poco coraggioso su Ecobonus e Sismabonus’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23108/11/2017 – Stabilizzare gli incentivi per la ristrutturazione degli edifici, fare scelte più coraggiose sul sismabonus e agevolare maggiormente l’acquisto di case eco-efficienti. Il presidente dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), Giuliano Campana, ha sollevato una serie di critiche al disegno di legge di Bilancio 2018. Intervenuto in audizione in Commissioni congiunte Bilancio di camera e Senato, non ha risparmiato neanche l’obbligo di fatturazione elettronica. Ristrutturazione e sicurezza, manca un piano Campana ha evidenziato con disappunto che gli interventi per la ristrutturazione ancora non assumono una stabilizzazione definitiva e che mancano misure tese a dare attuazione ad un importante piano di rigenerazione urbana “di cui il nostro paese avrebbe bisogno”. Per quanto riguarda il sismabonus, ha giudicato troppo timido l’intervento del Governo. Secondo Campana, bisognerebbe estendere alle.. Continua a leggere su Edilportale.com