1 RISPARMIO ENERGETICO Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘RISPARMIO ENERGETICO’ Category

21
Feb

Ristrutturazioni con risparmio energetico, oggi la prima scadenza per l’invio all’Enea

21/02/2019 – Oggi è l’ultimo giorno utile per l’invio all’Enea della documentazione relativa ai lavori di ristrutturazione con risparmio energetico effettuati fino al 21 novembre 2018.   La comunicazione, che deve avvenire telematicamente caricando i dati sul sito https://ristrutturazioni2018.enea.it/, è necessaria per ottenere la detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di elettrodomestici che consentono di conseguire un risparmio energetico.   Ristrutturazioni con risparmio energetico: come funziona l’invio dati Enea Il portale Enea consente esclusivamente l’invio delle dichiarazioni i cui lavori sono completati nell'anno 2018.   La trasmissione dei dati dovrà avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo. Per gli interventi già conclusi, il termine dei 90 giorni è..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Feb

Ristrutturazioni con risparmio energetico, prorogata al 1° aprile scadenza per l’invio all’Enea

21/02/2019 – Prorogata al prossimo 1° aprile la scadenza per l’invio all’Enea della documentazione relativa ai lavori di ristrutturazione con risparmio energetico effettuati fino al 21 novembre 2018.   La proroga è stata annunciata nel pomeriggio di oggi dall'Enea. Si hanno, quindi, ancora 8 giorni a disposizione per la comunicazione, che deve avvenire telematicamente caricando i dati sul sito https://ristrutturazioni2018.enea.it/, necessaria per ottenere la detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di elettrodomestici che consentono di conseguire un risparmio energetico.   Ristrutturazioni con risparmio energetico: come funziona l’invio dati Enea Il portale Enea consente esclusivamente l’invio delle dichiarazioni i cui lavori sono completati nell'anno 2018.   La trasmissione dei dati dovrà avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Feb

Ristrutturazioni con risparmio energetico, prorogata al 1° aprile la scadenza per l’invio all’Enea

21/02/2019 – Prorogata al prossimo 1° aprile la scadenza per l’invio all’Enea della documentazione relativa ai lavori di ristrutturazione con risparmio energetico effettuati fino al 21 novembre 2018.   La proroga è stata annunciata nel pomeriggio di oggi dall'Enea. Si hanno, quindi, ancora 39 giorni a disposizione per la comunicazione, che deve avvenire telematicamente caricando i dati sul sito https://ristrutturazioni2018.enea.it/, necessaria per ottenere la detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di elettrodomestici che consentono di conseguire un risparmio energetico.   Ristrutturazioni con risparmio energetico: come funziona l’invio dati Enea Il portale Enea consente esclusivamente l’invio delle dichiarazioni i cui lavori sono completati nell'anno 2018.   La trasmissione dei dati dovrà avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla..
Continua a leggere su Edilportale.com

14
Feb

Bonus mobili, ok alla detrazione se si sostituisce la caldaia

14/02/2019 – La sostituzione della caldaia consente di beneficiare del bonus mobili a condizione che ci sia un risparmio energetico rispetto alla situazione preesistente. A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nelle Faq presenti nella nuova guida al bonus mobili. Sostituzione caldaia: è manutenzione straordinaria Ricordiamo che gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, ammessi alla detrazione del 50%, costituiscono presupposto per l’accesso al ‘bonus mobili’, a patto che si tratti quanto meno di interventi di manutenzione straordinaria eseguiti su singole unità immobiliari abitative. Gli interventi finalizzati al risparmio energetico e, in particolare, quelli che utilizzano fonti rinnovabili di energia, sono riconducibili alla manutenzione straordinaria per espressa previsione normativa (articolo 123, comma 1, Dpr 380/2001). Negli altri casi, dovrà esserne valutata la riconducibilità.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Feb

Bonus per la casa, l’Agenzia delle Entrate aggiorna le guide

13/02/2019 – L’Agenzia delle Entrate aggiorna le guide su bonus ristrutturazioni, bonus mobili ed ecobonus con le ultime novità fiscali, riassumendo gli adempimenti richiesti e le procedure da seguire per poterne usufruire. Bonus ristrutturazioni: proroga e obbligo trasmissione dati Enea La guida al bonus ristrutturazioni ricorda che è possibile usufruire della detrazione Irpef 50% e del limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare per le spese di recupero del patrimonio edilizio fino al 31 dicembre 2019.  Salvo che non intervenga una nuova proroga, dal 1° gennaio 2020 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro. Dal 2018 è stato introdotto l’obbligo di trasmettere all’Enea le informazioni sui lavori effettuati, analogamente a quanto già previsto per la riqualificazione energetica degli edifici. Questa nuova comunicazione è.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Feb

Prestazioni energetiche edifici, pubblicata la UNI/TS 11300-2:2019

11/02/2019 - È stata pubblicata da UNI, lo scorso 7 febbraio, la UNI/TS 11300-2:2019 “Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale, per la produzione di acqua calda sanitaria, per la ventilazione e per l’illuminazione in edifici non residenziali”. La nuova norma sostituisce la versione del 2014 e, rispetto a quest’ultima, contiene le seguenti novità: - adeguamento a carattere editoriale alla premessa e all’introduzione raccordandole alle UNI/TS 11300 pubblicate nel 2016; - conversione a testo “normativo” di una nota “informativa” sui sistemi di regolazione; - aggiunta di un’appendice sul calcolo dei fabbisogni energetici di acqua calda sanitaria in presenza di recuperatori di calore dai reflui delle docce; - eliminazione dell’appendice E (Calcolo della prestazione energetica di edifici.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
11
Feb

Energie rinnovabili, nel 2017 hanno coperto il 18,3% dei consumi

11/02/2019 – Nel 2017 la quota dei consumi energetici complessivi coperta da fonti energetiche rinnovabili (FER) è stata pari al 18,3%; si consolida, quindi, il peso delle rinnovabili nel sistema energetico nazionale. A evidenziarlo il GSE nel rapporto “Energia da fonti rinnovabili in Italia - 2017”. FER in crescita nel 2017 Il Rapporto sottolinea la crescita di FER rispetto al 2016: la quota dei consumi energetici complessivi coperta da FER è stata pari al 18,3% nel 2017, un valore superiore sia al dato 2016 (17,4%) sia – per il quarto anno consecutivo – al target assegnato all’Italia dalla Direttiva 2009/28/CE per il 2020 (17,0%). A fronte della sostanziale stabilità dei consumi totali, questa dinamica è legata principalmente a condizioni climatiche favorevoli, quali il buon irraggiamento che ha consentito di registrare il record storico nella produzione fotovoltaica (24,4 TWh, +10,3% rispetto.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Gen

Efficienza energetica, ai professionisti umbri contributi fino al 50%

31/01/2019 - È operativo il bando da 3 milioni di euro della Regione Umbria per il sostegno alle imprese e ai liberi professionisti che investono in efficienza energetica e utilizzo delle fonti di energie rinnovabili. Sono ammissibili gli investimenti che riguardano impianti, macchinari, sistemi di illuminazione, interventi sugli immobili, realizzati in settori chiave per l’economia regionale quali attività manifatturiere, costruzioni, commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, trasporto e magazzinaggio, attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, servizi di informazione e comunicazione, attività professionali, scientifiche e tecniche, sanità e assistenza sociale e altre attività di servizi. Considerando la specifica tipologia di attività, la soglia minima di investimento ammissibile per l’accesso ai contributi in caso di istruttoria positiva è di 50mila.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
29
Gen

Diagnosi energetica di edifici pubblici, da Enea le linee guida

29/01/2019 – Indicare una procedura sistematica e dettagliata per facilitare la conduzione delle diagnosi energetiche e garantirne l’omogeneità di esecuzione. Questo l’obiettivo delle linee guida preparate da ENEA che contengono anche schemi tipo per la redazione di ‘Report di Diagnosi’ di scuole, uffici e edifici generici. La redazione si inserisce nell’ambito del Progetto dell’ENEA ES-PA Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione. Diagnosi energetica: le linee guida Enea Le Linee Guida rappresentano uno strumento chiaro che, step by step, conduce il professionista che effettua la diagnosi nello svolgimento dell’operazione, descrivendo in maniera dettagliata le varie fasi della procedura. Ad esempio, la fase di analisi risulta esplicitata in numerosi passaggi, ossia: - costruzione dell’inventario energetico; - calcolo degli indicatori di prestazione energetica; - individuazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
29
Gen

Rinnovabili, decreto Fer 1 verso il via libera

29/01/2019 – Manca solo l’ok della Commissione Europea per far partire gli incentivi all’energia prodotta da fonti rinnovabili. Il Governo ha inviato il testo del decreto "Fer 1" a Bruxelles per il via libera definitivo. Intanto i tempi stringono. Il decreto prevede infatti che i primi bandi per l’iscrizione ai registri e le procedure di asta siano aperti dal 31 gennaio. Decreto Fer 1, le novità In base al testo inviato alla Commissione Europea, gli impianti fotovoltaici realizzati al posto delle coperture in amianto o eternit avranno diritto, in aggiunta agli incentivi sull’energia elettrica, a un premio pari a 12 €/MWh su tutta l’energia prodotta. Sarà quindi incentivata non solo l’energia prodotta e immessa nella rete, ma anche quella destinata all’autoconsumo. Questo per consentire agli interessati di coprire i costi necessari alla sostituzione delle coperture. In.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231