1 SSLL Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘SSLL’ Category

16
Nov

Cosa fa l’ASPP? Che differenze ci sono con il RSPP?


Cosa fa l’ASPP? Che differenze ci sono con RSPP?

L’Addetto del Servizio Prevenzione e Protezione è una figura di supporto all’RSPP. Il D.Lgs 81/2008 prevede che vi siano “un adeguato numero” di addetti al servizio di prevenzione e protezione, in relazione alle caratteristiche, alla complessità, alle dimensioni e alle attività dell'azienda ed in base alla valutazione del rischio.

Il corso per ASPP e quello per RSPP condividono i primi due moduli (modulo A e B), ma l’ASPP è esonerato dal dover frequentare il modulo C, riguardante gli aspetti relazionali.

Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it


1
Nov

A novembre 2019 a Mestre corsi per addetti antincendio di nuova nomina a rischio basse e medio e corsi di aggiornamento per mantenimento qualifica durata 2 e 5 ore

Il datore di lavoro ed il dirigente devono, a seguito della valutazione del rischio di incendio, eseguita secondo i criteri di cui al D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e al D.M. 10.03.98 e relativi allegati fare:
•    b) designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza;
•    l) adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 (informazione ai lavoratori) e 37 (formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti) I corsi organizzati da MODI SRL  a Mestre, Spinea, Marghera, Venezia, Treviso, Padova, consentono agli addetti alla squadra antincendio di attività a rischio di incendio di mantenere la qualifica acquisita o di ottenere l’attestato che dichiara l’avvenuta formazione e il conseguimento del titolo.
Di seguito date e prezzi. Incluso coffee break nella quota. Disponibilità di posti auto nei limitrofi della sede. Autobus e tram nelle vicinanza di Via Volturno 4/e Mestre. Telefono 041 616289. Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso:
  •  Corso per addetti antincendio a rischio basso che devono effettuare aggiornamento periodico: 18 novembre 2019 orario 14.00/16.00. Prezzo € 50,00 + IVA;
  • Corso per addetti antincendio a rischio medio che devono effettuare aggiornamento periodico: 18 novembre 2019 orario 08.30/13.30. Prezzo € 100,00 + IVA;
  • Formazione per  addetti antincendio a rischio basso della durata di 4 ore: 18 novembre 2019 orario 14.00/18.00. Prezzo € 80,00 + IVA;
  • Formazione per  addetti antincendio a rischio medio della durata di 8 ore: 18 novembre 2019 orario 14.00/18.00 e 20 novembre 2019 orario 08.30/13.30. Prezzo € 150,00 + IVA.
I corsi antincendio, organizzati con periodicità mensile presso le nostre aule, possono anche essere organizzati presso la sede del cliente dal lunedì al venerdì, se è previsto un numero di partecipanti congruo.
Per visionare le opinioni, i commenti e le recensioni lasciate in rete dai nostri allievi cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
26
Ott

La piattaforma FONDIMPRESA non consente più il caricamento di piani formativa – esauriti i fondi disponibili AVVISO 2/2018

AVVISO 2/2018 FONDIMPRESA esauriti i fondi disponibili e la piattaforma non consente più il caricamento di piani formativi a valere su questo avviso. MODI resta comunque a disposizione per simulazioni gratuite e creazione di PIANI ORDINARI
 Fondimpresa è un Fondo paritetico interprofessionale costituito da Confindustria e CGIL, CISL, UIL. L’obiettivo è quello di incentivare le imprese ad investire nella formazione, necessaria per il miglioramento della loro competitività e il potenziamento dell’occupabilità dei lavoratori.  Grazie a Fondimpresa è possibile ottenere il finanziamento di piani di formazione e aggiornamento rivolti ai propri dipendenti attraverso una semplificazione delle procedure di progettazione, realizzazione e gestione dei piani.
Come aderire?
Possono ADERIRE tutte le imprese che versano lo 0.30% tramite apposito modello INPS (UNIEMENS EX DM10). L’adesione può avvenire in qualunque momento dell’anno chiedendo al proprio commercialista e/o consulente del lavoro. L’adesione è volontaria e non comporta costi aggiuntivi. Nel sistema UNIEMENS occorre inserire il codice relativo a Fondimpresa (FIMA) e il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all'obbligo contributivo. MODI S.r.l. vi supporterà nella predisposizione del piano formativo, sviluppando tutte le fasi necessarie alla progettazione, gestione, realizzazione, monitoraggio e rendicontazione dei progetti formativi, fino alla liquidazione finale dei contributi. L’erogazione del percorso formativo sarà effettuata da nostri docenti esperti e qualificati. MODI SRL vi supporterà anche nella fase preliminare di registrazione a Fondimpresa, qualora la Vs. azienda decida di aderire a questo fondo interprofessionale. MODI S.r.l. sarà il Vostro intermediario per tutte le attività previste.  Contattateci al numero 0415412700 o e-mail fondimpresa@modiq.it.
26
Ott

FONDIMPRESA esauriti i fondi disponibili AVVISO 2/2018

AVVISO 2/2018 FONDIMPRESA esauriti i fondi disponibili e la piattaforma non consente più il caricamento di piani formativi a valere su questo avviso. MODI resta comunque a disposizione per simulazioni gratuite e creazione di PIANI ORDINARI 



23
Ott

TRANSIZIONE ALLA ISO 45001

Come già comunicato in precedenza, vi ricordiamo che il 12 Marzo 2018 è stata pubblicata la UNI ISO 45001:2018 "Sistema di Gestione per la Sicurezza e la Salute sui luoghi di lavoro". Questo nuovo standard, entro tre anni dalla sua pubblicazione, sostituirà definitivamente la norma BS OHSAS 18001:2007 (decorso tale periodo, di conseguenza, le certificazioni rilasciate in conformità a quest'ultima cesseranno di valere). Quindi, in questo triennio di contestuale vigenza delle due norme, sarà necessario adeguare la propria certificazione dalla 18001 alla 45001 in occasione di un audit di sorveglianza, di un audit di rinnovo o ianificato (giorno/uomo che sarà dedicato alla valutazione delle peculiarità della nuova norma).
 
Per consulenze sulla transizione alla norma,  sistemi di gestione integrati, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
9
Ott

La validità dei corsi on-line (formazione a distanza) sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro

La validità dei corsi on-line (formazione a distanza) sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro è un tema molto dibattuto e spesso affrontato dai consulenti con scarsa competenza e professionalità.
La formazione in modalità e-learning è un modello formativo interattivo attuato attraverso una piattaforma informatica online e si differenzia dalla “formazione a distanza” che avviene passivamente senza l’appoggio di un Tutor e quindi senza interazioni fra allievo e tutor.
I corsi on-line stanno diventando sempre di più uno strumento alternativo ai corsi in presenza ed è quindi necessario che siano proposti in conformità a quanto richiesto dalla normativa.
• La formazione on-line in materia di Salute e Sicurezza è disciplinata dagli Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e dall’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 L’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 ha ampliato l’elenco dei corsi ammessi in e-learning:
• i corsi di aggiornamento per RSPP/ASPP • la formazione di base per RSPP e ASPP (solo Modulo A); • la formazione generale per i Lavoratori la formazione specifica per i Lavoratori (solo per attività a basso rischio); • la formazione dei Preposti (solo per i punti da 1 a 5); • la formazione dei Dirigenti; • la formazione dei Datori di lavoro (solo modulo 1 e 2); • i corsi di aggiornamento per lavoratori, dirigenti, preposti, coordinatore della sicurezza; • i corsi di formazione e aggiornamento per RLS, solo se previsto dal CCNL. devono essere erogati secondo i requisiti e le specifiche di cui all’allegato II dell’Accordo del 7 luglio 2016.
Per la formazione degli Addetti Antincendio e di Primo Soccorso la modalità e-learning non è ammessa, pertanto è necessario diffidare dalle offerte formative online.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
3
Ago

Qual è la durata dell’abilitazione di chi ha seguito un corso sull’uso specificio in una o più attrezzature da lavoro?

Qual è la durata dell’abilitazione di chi ha seguito un corso sull'uso specificio in una o più attrezzature da lavoro?
L’articolo 73 del Decreto Legislativo 81/08 stabilisce gli obblighi di informazione, formazione e addestramento relativi alle attrezzature di lavoro.
L’abilitazione deve essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato di abilitazione attraverso la partecipazione ad un corso di aggiornamento della durata minima di 4 ore.
E' il datore di lavoro che deve provvedere ad informare i lavoratori sui rischi a cui sono esposti durante l’uso delle attrezzature di lavoro e sulle attrezzature di lavoro presenti nell'ambiente circostante. Vanno informati sui rischi anche i lavoratori che non ne fanno uso diretto ma che per esempio "transitano" vicino.
l datore di lavoro deve riservarne l’uso, con specifico incarico, ai lavoratori che abbiano ricevuto una informazione, formazione e addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. Quando viene effettuata una riparazione, una trasformazione o viene posta in  manutenzione un' attrezzatura i lavoratori incaricati debbono essere qualificati in maniera specifica per svolgere detti compiti.
Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
1
Ago

Cosa si intende per “informazione” ai lavoratori nel complesso mondo della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro?

Cosa si intende per “informazione” ai lavoratori nel complesso mondo della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro?
Per “informazione” si intende l’insieme delle attività utili a fornire conoscenze sull’identificazione, riduzione e gestione dei rischi in un ambiente di lavoro. L'informazione ai lavoratori può essere fatta utilizzando diversi strumenti come per esempio: gli opuscoli, le vignette/fumetti, video, volantini, colloqui individuali o di gruppo, lezioni in aula, avvisi apposti nella bacheca aziendale, ecc. E' fondamentale che l'informazione risulti completa ed adeguata. Deve essere di facile comprensione in modo da agevolare i lavoratori con un basso tasso di scolarizzazione o che non conoscono molto bene la lingua italiana. Per i lavoratori stranieri è necessario, che il datore di lavoro si accerti della reale comprensione della lingua, con cui vengono fornite le informazioni. Al datore di lavoro (ed alle figure da lui delegate) per assolvere all’obbligo di informazione non basta solamente diffondere materiale informativo. Il datore di lavoro deve dare a ciascun lavoratore informazioni precise su  rischi specifici a cui è esposto in relazione alla propria mansione; sui pericoli connessi all’uso di sostanze e preparati pericolosi e sulle misure di sicurezza e sulle disposizioni di prevenzione e protezione adottate in azienda. Il Datore di lavoro deve accertarsi che le notizie fornite siano state effettivamente recepite e che il lavoratore facca un uso corretto dei DPI dispositivi di protezione. L’informazione per essere efficace deve essere costante e continua e deve consentire ai propri collaboratori di essere al corrente su eventuali nuovi rischi presenti in azienda.
Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
 
 
31
Lug

La formazione sull’uso delle attrezzature comporta il completo assolvimento degli obblighi formativi in capo al datore di lavoro?

La formazione sull’uso delle attrezzature comporta il completo assolvimento degli obblighi formativi in capo al datore di lavoro?
No, la formazione specifica sull’uso delle attrezzature di lavoro è aggiuntiva della formazione obbligatoria prevista dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008 e dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 sulla formazione dei lavoratori, preposti e dirigenti. Secondo quanto riportato nell’articolo 36 del Testo Unico sulla Sicurezza, il rappresentante legale di un’azienda deve provvedere a fornire a ciascun lavoratore un’adeguata informazione:
  •     sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi all’attività dell’impresa in generale;
  •     sulle procedure riguardanti il primo soccorso, l’antincendio e l’evacuazione dei lavoratori in caso di emergenza;
  •     sui nominativi dei lavoratori addetti al primo soccorso e alla prevenzione incedi;
  •     sui nominativi dello RSPP e degli Addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione e , qualora nominato, del Medico Competente.
  Il datore di lavoro deve provvedere a fornire a ciascun lavoratore informazioni precise:
 
  •     sui rischi specifici a cui è esposto in relazione alla propria mansione;
  •     sui pericoli connessi all’uso di sostanze e preparati pericolosi;
  •     sulle misure di sicurezza e sulle disposizioni di prevenzione e protezione adottate in azienda.
 Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it
27
Lug

Quali sono le attrezzature per le quali è necessaria una specifica abilitazione degli operatori?

Quali sono le attrezzature per le quali è necessaria una specifica abilitazione degli operatori? Le attrezzature di lavoro che richiedono una specifica abilitazione degli operatori sono le seguenti: • Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE); • Gru a torre; • Gru mobile e per autocarro (caricatrici idrauliche); • Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo; • Trattori agricoli o forestali; • Macchine movimento terra (escavatori, pale caricatrici, terne, autoribaltabili a cingoli); • Pompe per calcestruzzo. Quando le attrezzature richiedano per il loro uso conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai loro rischi specifici, il datore di lavoro deve affidarne l’uso, con specifico incarico, ai soli lavoratori che abbiano ricevuto una informazione, formazione e addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo sicuro delle attrezzature, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone.
In caso di riparazione, di trasformazione o manutenzione delle attrezzature i lavoratori interessati debbono essere qualificati in maniera specifica per svolgere detti compiti. Lo Staff di Consulenza Sicurezza Veneto by MODI S.r.l., (composto da ingegneri, giuristi d’impresa, consulenti di Organizzazione aziendale, docenti e tecnici della prevenzione) mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679. Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari organizzati a Mestre. Marghera, Spinea, Venezia chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.consulenzasicurezzaveneto.it,; www.mog231.it; www.modiq.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it